Cagliari, il neo sindaco Truzzu fa riappendere il crocifisso

Paolo Truzzu, neosindaco di Cagliari, posta su Facebook la sua prima "azione politica": il ritorno del grande bassorilievo di Gesù Cristo sulla croce sui muri degli uffici del Comune capoluogo della Sardegna

"Iniziamo a rimettere ogni cosa al suo posto". È questa la frase che Paolo Truzzu, neosindaco di Cagliari, scrive su Facebook per descrivere la sua prima azione politica, molto simbolica ma anche molto significativa. Il grande bassorilievo di Gesù Cristo sulla croce è di nuovo appeso negli uffici del Comune capoluogo della Sardegna.

Truzzu, lo ricordiamo, è stato eletto lo scorso 16 giugno dopo una sfida combattuta all'ultimo voto contro Francesca Ghirra, ex assessore della giunta uscente di Massimo Zedda. Quest'ultimo si era dimesso da sindaco di Cagliari dopo essere stato sconfitto alle Regionali dall'attuale presidente della Sardegna, Christian Solinas. Zedda, esponente di Campo progressista, aveva perciò deciso di lasciare la poltrona di primo cittadino di Cagliari per guidare l'opposizione in consiglio regionale. La Ghirra che avrebbe voluto prendere il suo posto ha annunciato ricorso al Tar in quanto Truzzu avrebbe evitato il ballottaggio per soli 80 voti. Voti che, al momento, bastano all'esponente di Fratelli d'Italia e membro delle 'sentinelle in piedi', per riappendere il crocifisso "al suo posto". Una decisione che ha infiammato i social network con numerosi commenti a favore e altrettanti contrari, di utenti che rimarcano la laicità delle istituzioni.

Commenti

Slataper

Lun, 24/06/2019 - 21:18

Inizio eccellente, complimenti al sindaco !

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 24/06/2019 - 21:32

MAGARI!!!

claudio faleri

Lun, 24/06/2019 - 22:15

la laicità non centra nulla, sono i comunisti fasulli che poi vanno dal papa a fare i ruffiani come la cigl

Reip

Lun, 24/06/2019 - 23:20

FINALMENTE! MI SA CHE PER COLPA DELL’INVASIONE ISLAMICA CLANDESTINA E DELL’IMBECILLITA’ DELL’ESTABILISHMENT ARISTOSCHIC DI SINISTRA, DA AGNOSTICO, DIVENTERO’ UN FERVENTE CRISTIANO CATTOLICO OSSERVANTE!

lonesomewolf

Mar, 25/06/2019 - 02:18

Bravo, cominciamo a mettere le cose a posto. La finta laicita' non ha niente a che fare con il "credo" del nostro Paese e di chi ha una Fede viva. Per chi ci creda o no, Cristo e' al centro della Storia.

un_infiltrato

Mar, 25/06/2019 - 06:21

Ripristinato l'ordine. Chapeau all'intelligenza, alla cultura, al pragmatismo di questo vero - autentico - Primo Cittadino.

diesonne

Mar, 25/06/2019 - 08:55

diesonne si vive con una laicità ottusa e pregiudiziale;il CROCIFISSO NON E' UNA BANDIERA POLITICA E' UN SEGNO DI RIFLESSIONE E DI UNIONE:OFFENDO SOLO CHI LO MPERSEGUIA:LA LAICITA' MODERNA FALSA

tatoscky

Mar, 25/06/2019 - 09:06

Bravo sindaco, complimenti.

dagoleo

Mar, 25/06/2019 - 09:19

finalmente. grande Truzzu, fatti onore per Cagliari e per tutta la Sardegna.

scorpione2

Mar, 25/06/2019 - 09:51

si va be',capisco l'euforia, va bene un crocefisso nella sala conciliare, addirittura uno per ufficio e poi quando passano d'avanti al crocefisso si fanno il segno della croce?.

aleppiu

Mar, 25/06/2019 - 10:20

visto che e' cosi cattolico penso che fara' in comune le lodi mattutine, l'ora media e le lodi serali.....oppure il crocifisso e' solo per propaganda?

batpas

Mar, 25/06/2019 - 10:26

Bravissimo. iniziamo a togliere qualchenome comunista alle strade e piazze ?

Cheyenne

Mar, 25/06/2019 - 10:43

BRAVO!!!!

Italianocattolico2

Mar, 25/06/2019 - 10:49

Sarei curioso di sapere perché nessun buddista, induista, scintoista, ebreo si sia mai lamentato dei crocifissi nei luoghi pubblici, ma che solo i maomettani si sentano offesi e solo i sinistrati si sentano in dovere di accontentarli ??? Forse perché condividono l'arroganza e la cultura della prevaricazione ad ogni costo ???

steacanessa

Mar, 25/06/2019 - 11:36

Evviva Gesù fondatore della civiltà moderna. I comunisti, gli islamici e l’antipapa vorrebbero eliminarlo dalle nostre menti, ma non ci riusciranno.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Mar, 25/06/2019 - 11:36

(1) Gesto potentemente simbolico degno di un vero, grande crociato finalmente libero di esprimere l'eventuale, propria disamina speculativamente fenomenica anche attraverso l'atto decisivo e spietato dell'imperio. E il costante adoperarsi per organizzare sempre nuove e devastanti Crociate, tese alla liberazione dell'Italia dall'immondo gioco islamico-progressistico, dovrà diventare l’espressione evolutiva di ogni agire pratico che ha come alto punto di riferimento nient'altro che l'instaurazione di un rigido protocollo con l’ottemperanza del quale ogni fautore della disciplina deve edificare tutti quegl’infedeli o miscredenti che solitamente osano manifestare sempre insulsa riottosità verso l’atto schiavistico per eccellenza: ovvero quello di docilmente sottomettersi al concetto supremo di 'Ordine Teocratico’.

routier

Mar, 25/06/2019 - 11:39

"STAT CRUX DUM VOLVITUR ORBIS" (esegesi idiomatica: "Mentre il mondo insegue i piaceri effimeri, la Croce di Cristo ci ricorda l'immutabilità della sua legge")

baronemanfredri...

Mar, 25/06/2019 - 11:39

REIP ME LO AUGURO, PERO' NON STARE CON L'IMAM BERGOGLIO STAI CON CRISTO CHE E' MEGLIO.

istituto

Mar, 25/06/2019 - 11:57

Un noto presentatore di sinistra, in un programma televisivo serale di fronte ad un gruppo di giovani islamici chiedeva ripetutamente loro,:" È vero che il Crocifisso vi dà fastidio ?..." Al che una giovane islamica rispose decisamente e ripetutamente di NO. Questa del crocifisso è come la storia dei presepi a Natale. Li si eliminano dalle scuole con il PRETESTO che dà fastidio agli islamici. In realtà dà FASTIDIO SOLO AI KOMPAGNI che usano gli ISLAMICI COME PRETESTO perché in realtà dà FASTIDIO A LORO.

Luigi Farinelli

Mar, 25/06/2019 - 12:35

La "laicità delle Istituzioni" viene invocata ormai senza neanche più sapere di cosa si parli: secondo la "laicità delle istituzioni" noi dovremmo buttar giù tutte le croci delle chiese perché offendono i sensibili bassoventri e la vista dei "progressisti" illuministi, positivisti, razionalisti e massoni (alla faccia della Storia, delle tradizioni e della cultura dei popoli); togliere le croci dai cimiteri e non far vedere catenine con l'immagine sacra (come viene imposto in Arabia). Un plauso all'annunciatrice del TG2 che, in spregio a questi dementi plagiati da pensiero unico totalitario, ha continuato a tenere al collo il crocifisso (seppure un po' mimetizzato dal motivo della camicetta) alla faccia degli ipocriti e squallidi galoppini dell'Anticristo. BRAVA! E BRAVI Truzzu e FdI.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 25/06/2019 - 12:44

La cosa migliore è quando i sinistri si stracciano le vesti per la laicità dello stato. Poi la moglie di mustafa’ va all’ospedale e pretende medici donne spalleggiate dagli stessi, menù separati nelle scuole.

steacanessa

Mar, 25/06/2019 - 12:48

-Alsikar- colpo di caldo?

Giorgio Colomba

Mar, 25/06/2019 - 13:43

In hoc signo vinces.

baronemanfredri...

Mar, 25/06/2019 - 13:45

ALSIKAR PRENDITI UNA BELLA GRANITA AL LIMONE CON LA BRIOCHE CA BRIOSCIA LA VERA SICILIANA NON QUELLA DEL NORD CHE FA SCHIFO COME CIO' CHE HAI SCRITTO