In Calabria arrivano le tendopoli in porto. Hotspot di lusso da 7 milioni e mezzo di euro

L'idea del ministero dell'Interno per accogliere i migranti appena sbarcati. Super investimento per due strutture a Corigliano Calabro e a Crotone

Altro che relocation negli stati membri dell'Unione europea, altro che rimpatri volontari, codice di condotta per le Ong sui cui legiferare al più presto e stretta sugli sbarchi. Questo a parole, nei fatti però le intenzioni cambiano e contano i numeri. Non fa eccezione l'ennesimo dispendio di risorse finanziarie destinate al capitolo accoglienza: oltre 7 milioni di euro per la realizzazione di due tendostrutture dove sistemare chi approda in Calabria. È l'ultima idea progettuale del ministero dell'Interno per la realizzazione degli hotspot di Corigliano Calabro, in provincia di Cosenza, e di Crotone. E sommati costi messi a gara a giugno per la tendostruttura di Reggio Calabria, ma non ancora assegnata, si superano gli 8,4 milioni di euro (precisamente 8.464.576) e rimane ancora fuori l'Iva.

L'allusione a vere e proprie tendopoli d'oro calza a pennello. L'impegno finanziario interessa esclusivamente allestimento, montaggio e manutenzione dei prefabbricati per due anni, il successivo smontaggio e liberazione dell'area. Chissà se potrà essere consentito il riutilizzo. Il bando di gara gestito da Invitalia, l'agenzia del ministero dello Sviluppo economico, non ne parla. Ma non parla neppure delle risorse che dovranno essere impegnate quotidianamente per gli immigrati ospiti. Altro giro altra spesa questa, destinato a onlus e coop di zona. I prefabbricati in entrambi i casi verranno posizionati nelle aree adiacenti ai porti di riferimento, ovvero a pochi metri dalle banchine di sbarco. Quello di Crotone ricoprirà circa 3.300 metri quadri e impegnerà 3 mesi di lavoro. Ma non prima di fine settembre. Dal comune fanno sapere di essere, a priori, favorevoli all'hotspot perché sulla carta dovrebbe migliorare la situazione del territorio e non portare i migranti in città dove la situazione dell'accoglienza seppur ben gestita è comunque satura. «Poi certo bisogna vedere quanto non impatterà con i flussi turistici: abbiamo chiesto rassicurazioni a governo e prefettura dicono . Davanti alla celerità del governo nel realizzare questa struttura abbiamo chiesto altrettanta celerità nel riaprire l'aeroporto di Crotone, chiuso da novembre».

Ma se ci spostiamo a Corigliano Calabro, dove l'area messa a progetto è di oltre 4mila metri quadri la faccenda si complica. «Ci appelliamo alla clausola di salvaguardia del numero di persone straniere da far sbarcare: Corigliano ha 40mila abitanti l'hotspot non può essere così grande. Non ci sta bene ribatte l'assessore al Sociale, Marisa Chiurco - Sapevamo che il più grande sarebbe dovuto essere quello di Reggio Calabria (estensione pari a 1.600 metri quadri, ndr). La nostra città è satura. Abbiamo da 10 giorni liberato il palazzetto dello sport dove avevamo sistemato i minori non accompagnati, ora ci stiamo attrezzando per liberare una scuola perché servirà ai nostri ragazzi, non possiamo avere altri pienoni». In questo caso la struttura temporanea, allestita a partire da fine settembre, oltre a funzionare come centro di identificazione sarà anche un centro attrezzato di primo soccorso. Ovvero un centro di accoglienza straordinario dove sistemare gli immigrati prima di destinarli ad altri lidi. Certo che questi soldi impegnati a partire da ottobre prossimo suscitino parecchie perplessità. Inevitabile pensare che celino un afflusso straordinario di sbarchi come pronosticato dal direttore dell'Oim, Federico Soda in commissione Schengen: ben 600mila migranti a Nord della Libia che spingono per attraversare il Mediterraneo.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 09/08/2017 - 23:19

E anche con Minniti, il BUSINESS CONTINUA!!! Ed io PAGOOOOO!!! Buenas noches dal Nicaragua.

fifaus

Mer, 09/08/2017 - 23:23

spregevole sfruttamento e abietto radimento nei confronti del Paese

Ritratto di matteo844

matteo844

Mer, 09/08/2017 - 23:53

Vorrei ricordare tramite questo spazio a me concessomi che abbiamo i connazionali del centro-italia colpiti dal terremoto ancora in mezzo alla strada. Persone che hanno contribuito a fare grande l'economia di questo Paese. Non sara' il caso di costruire le case a loro invece di spendere il denaro pubblico per costruire gli hotspot. Italiani...italiani sveglia !!!

elpaso21

Mer, 09/08/2017 - 23:55

La città è satura ma servono altre 4000 sistemazioni, ciascuno deve fare la sua parte.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 10/08/2017 - 00:35

dimmi quandooo ♫ ♪♪ ♫ ♩ ♬♫ Tu verrai , dimmi quando quando quando Tu verraiii ...♫ ♪♪ ♫ ♩ ♬♫ ..... . Yeahh ! . ♫ ♪♪ ♫ ♩ ♬♫

Nonlisopporto

Gio, 10/08/2017 - 00:51

Mussolini e le fuerte in Abissinia. il PD e i migranti

Nonlisopporto

Gio, 10/08/2017 - 00:52

grande business

unz

Gio, 10/08/2017 - 01:15

vista in modo lucido, nel suo complesso e non limitatamente al singolo luogo, la situazione è artificiale, farsesca, kafkiana. Ed i suoi attori nostrani sono macchiette, servi, kapó di un potere alto e lontano. Questo è stato il paese di Cicerone, Giulio Cesare, Augusto, Marco Aurelio, il paese del Papato, della Serenissima, Della Superba, dei Della Scala, Dei Gonzaga, dei D'Este, dei Medici, di Leonardo Michelangelo e Raffaello, Di Eugenio di Savoia, di Galileo, Campanella, Frescobaldi, Puccini, Verdi, Marconi, Meucci, Toscanini, Fermi, Mussolini e Borghese. Oggi è un luogo e non più un paese, dominato da barbari a cui non basta ancora, lo vogliono ancora più a pezzi. E hanno nei postcomunisti terzomondisti internazionalisti gli esecutori testamentari, lacchè, vigliacchi, traditori. Requiem per la mia povera Patria. Che un potere ancora più alto e puro possa fare giustizia di questo scempio.

LupoSol

Gio, 10/08/2017 - 01:35

Sono sempre più felice di essere scappato da oltre due anni da questo paese che di civiltà e rispetto per i suoi cittadini non ne ha più da tempo. È davvero un insulto per chi è italiano da generazioni privilegiare un esercito di fancazzisti che ci viene ad invadere. Rimane solo da sperare in una ribellione popolare contro questa gentaglia che è al governo. Purtroppo, dubito che succederà fino a quando non si vedrà più il pane sulla tavola, ed è per questo che sono scappato a gambe levate.

lupo1963

Gio, 10/08/2017 - 02:06

E i terremotati hanno ancora le macerie per le strade . Maledetti i governi di sinistra e maledetti chi li vota .

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 10/08/2017 - 02:45

L'andragheta ringrazia calorosamente.

justic2015

Gio, 10/08/2017 - 04:44

Non immaginate quanto schifo fa questo paese datevi una guardatina intorno e vedrete veramente lo schifo ammeno che no siete completamente ciechi.

Ritratto di karmine56

karmine56

Gio, 10/08/2017 - 05:12

Altro che casette per i terremotati.

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Gio, 10/08/2017 - 06:28

fate schifo traditori

amicomuffo

Gio, 10/08/2017 - 06:33

per noi italiani ( vedi terremotati) i soldi non ci sono vero? Per tutta questi finti migranti, la maggior parte liberate dalle galere si... qualcuno fu buttato dal suo scranno per molto meno ( 8 Settembre 1943).

patriziabellini

Gio, 10/08/2017 - 07:06

Per i terremotati o alluvionati o semplicemente derelitti senza una casa queste soluzioni non ci sono mai. Petchè Italiani non ci ribelliamo, perché non ci organizziamo per portare avanti una protesta, perché continuiamo a subire indifferenti o rassegnati, mentre chi dovrebbe difenderci e tutelarci, questo è il compito di un politico, se ne infischia beatamente, o addirittura infierisce verso i propri connazionali?

antonmessina

Gio, 10/08/2017 - 07:17

investimento???????????????????????????? spesa a perdere vorrete dire? investimento è altra cosa ! poveri italiani spremuti dalle tasse per mantenere feccia politica e non

Pietro2009

Gio, 10/08/2017 - 07:23

Prima delle relocation in Europa e dei rimpatri volontari è necessario identificarli, distinguere tra economici e profughi di guerra...gli hotspot servono a questo, in essi ci vivono/lavorano anche le nostre forze dell’ordine che devono dialogare, identificare ecc i migranti. Se sono dignitosi mi sembra giusto o si preferisce che assomiglino a dei Campi di Concentramento, dei Gulag, dei campi di prigionia giapponesi o peggio. Dignitosi per i migranti per le nostre forze dell’ordine a cui vogliamo o no dargli dignità, per chi ci lavora e per chi ci vive vicino. Saluti.

lavieenrose

Gio, 10/08/2017 - 07:28

chissà perchè quando al governo c'è la sinistra non si sente più parlare di collusioni con la mafia o di aiuti mafiosi ai politici e al governo come invece succede sempre se al governo c'è la destra? In questo periodo poi del reato di cui è stato accusato Dell'Utri non ho più sentito parlare mentre prima si usava a go go per chi si voleva eliminare politicamente. Io sinceramente qualche grosso dubbio sull'uso strumentale della cosa ce lo avrei. Poi chi vuole intendere intenda.

Marcello.508

Gio, 10/08/2017 - 07:29

Invece di dissuadere questa folle immigrazione in qualsiasi modo che risulti efficace, il governo prepara soluzioni che saranno sempre più inadaguate, visti i flussi. Bisogna essere proprio delle "aquile" per non voler intendere tutto questo. Proprio delle emerite testoline piene di segatura marcita. Naturalmente i nostri poveri e zone viciniori - milioni, con le lacrime agli occhi ringraziano questo governo di benefattori che li fanno stare sempre peggio. Dov'è finita la sx di una volta che difendeva le classi più deboli? Lì.. proprio lì .. Si, lì dentro..

Pietro2009

Gio, 10/08/2017 - 07:32

...ci sono anche donne, bambini, neonati...abbiamo un cuore, la ragione a guidare i nostri pensieri, siamo Cristiani, prima dignità e poi relocation, ospitati, ritorno in patria...secondo legge. Saluti

Duka

Gio, 10/08/2017 - 07:41

Con questa brillante ideona è più che certo che qualcuno si fa lo YACHT DA 30 MT.

goorka

Gio, 10/08/2017 - 07:53

Il PD VUOLE GUERRA CIVILE

Tuthankamon

Gio, 10/08/2017 - 07:59

Mentre i nostri terremotati aspettano le casette di legno per anni e le attività lasciate a se stesse, stentano a ripartire!!! Se ci fosse una giustizia, gli Italiani se ne ricorderebbero quando vanno a votare ...

Tuthankamon

Gio, 10/08/2017 - 08:02

Respingere i clandestini e gli irregolari, scoraggiare le partenze all'origine, espellere con immediatezza, mandare a casa politici e magistrati che non fanno l'interesse del Paese.

Gius1

Gio, 10/08/2017 - 08:06

....E i terremotati aspettano ancora. RAZZISTI

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 10/08/2017 - 08:29

Ma, COSA SONO QUESTE??? """LE NUOVE CAMERE A GAS??? CHE SI VERGOGNINO QUESTI FALSI BUONISTI CHE GOVERNANO, NON DEVONO IMPORRE AGLI ITALIANI DI CONVIVERE CON I MIGRANTI, FINCHE ESSI STESSI NON LO FARANNO"""!!!

ItaliaSvegliati

Gio, 10/08/2017 - 08:43

Siamo fuori di testa completamente, abbiamo i nostri terremotati nelle tendopoli e per i clandestini trovano soldi ( magna magna) per prefabbricati, verrà il giorno della riscossa e della resa dei conti, maledetti la pagherete.

Blueray

Gio, 10/08/2017 - 09:13

Ma gli hotspot non si dovevano fare in Africa? Ah, sì ho capito Africa o Itafrica non cambia, giusto, che differenza fa? Nessuuuuna, tanto ormai siamo la pattumiera d'Europa! Nessuna classe politica era riuscita a distruggere il Paese in così poco tempo come la sinistra

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 10/08/2017 - 13:43

Anche fra i TERREMOTATI ci sono donne, bambini e neonati carissimo Pietro07e32!!! A gia ma quelli sono Italiani,non ci si guadagna 35 o piu €uro al giorno quindi NON sono RISORSE VEROOO!!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

Pietro2009

Gio, 10/08/2017 - 16:05

@ernando 45 lo sono ancora di piu. I miei parenti e la mia casa sono stati colpiti/sfiorati dai terremoti precedenti a quest'ultimi...la terra e la vita sono piccola e breve per tutti, se ce ne andiamo dopo aver spezzato il pane con tutti mi sembra una cosa bella. Comunque sopra quello da lei commentato. Ho amiche/i in Sud America, buona vita

Pietro2009

Gio, 10/08/2017 - 17:29

@ernando45 comunque sopra quello da lei commentato dicevo dell"altro. Buona vita