Alla Camera gli stipendi dei dipendenti costano il doppio di quelli dei deputati

Spesi 175 milioni di euro per funzionari e commessi, 81 per gli onorevoli

Roma - Filtrano le prime indiscrezioni sul bilancio consuntivo interno della Camera dei deputati per l'anno appena concluso. E salta subito agli occhi che, in tempo di magra e di rigore pressoché obbligato, si possono comunque spendere 60mila euro per fotografie ufficiali. È il giornale on line La notizia, diretto da Gaetano Pedullà, a riportare alcune delle voci più curiose del bilancio di Montecitorio, appena approvato dall'ufficio di Presidenza.

Altri 10mila euro sono stati investiti nel rinnovo del particolare «guardaroba» rappresentato dalle bandiere. Oltre agli acquisti ci sono naturalmente i servizi. All'interno della Camera dei deputati, ad esempio, costa 200mila euro l'anno la gestione di un efficiente servizio di guardaroba. «Senza dimenticare - si legge sul sito La notizia - i due milioni per la ristorazione, gli oltre 5 milioni per pulire i tanti uffici e sedi della Camera dei deputati e 1,6 milioni per spostare mobili e incartamenti vari». E, alla fine, il conto non può che essere salato: più di 75 milioni di euro spesi nel corso del 2016 per garantire servizi, beni e forniture di ogni tipo a deputati e dipendenti di Montecitorio».

Entrando poi nel dettaglio delle varie voci di spesa si nota, tra l'altro, che la Camera dei deputati ha speso 300mila euro complessivi per rinnovare gli arredi interni degli uffici. E facendolo, peraltro, con sicuro gusto, come si può evincere da quei 25mila euro pagati a Poltrona Frau. D'altronde - rivela il sito La notizia - questi mobili sono particolarmente graditi a Montecitorio. Nel 2016, infatti, la Frau aveva ricevuto un'altra commessa da oltre 14mila euro e prima ancora da 18mila.

Ma non è finita qui. Accanto alla già citata spesa di guardaroba, va ricordato quella ben più impegnativa che riguarda il vestiario di servizio. Nel 2016 sono stati spesi 170mila euro. Senza dimenticare, ancora, i 370mila euro spesi per carta e materiale da cancelleria, oppure i tanti contratti siglati per mostre, convegni e meeting: che in un anno ammontano a circa 90mila euro.

Ovviamente queste sono le cifre più curiose. Ma anche le più modeste. Andando a vedere nel bilancio di previsione si può constatare come la spesa maggiore resta quella per il personale. Il costo è di 175 milioni di euro, mentre gli emolumenti per i deputati della XVII legislatura sono meno della metà (vale a dire 81 milioni di euro). Ma non è tutto. Perché nella giungla dei contratti e delle spese spuntano anche situazioni singolari. Per la locazione di uffici, per esempio, la Camera ha versato in un anno un totale di circa 43mila euro al Patriarcato di Antiochia dei siri, che è proprietaria di un immobile nella centralissima piazza di Campo Marzio.

Insomma resistono le note curiose (come gli oltre 60mila euro per i corsi di inglese per personale e deputati) ma è pur vero che Montecitorio si attiene al «rigore» imperante e continua a tagliare i costi. Quello appena concluso è stato il quinto anno consecutivo di riduzione delle spese. Come si legge sul sito ufficiale della Camera dei deputati, rispetto al bilancio del 2011 che rappresentava il picco di spesa nella storia repubblicana di Montecitorio, le spese sono state ridotte del 12,8 per cento. Singolare poi che sempre nello stesso prospetto informativo si faccia un malizioso confronto con quanto speso dalle amministrazioni centrali dello Stato. E nello stesso arco di tempo 2011-2016 lo Stato avrebbe aumentato - secondo il sito della Camera dei deputati - le spese di gestione dell'11 per cento.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 27/01/2017 - 08:39

qualunque popolo serio(noi non lo siamo) a una notizia del genere , si armerebbe di qualunque cosa(forconi , mazze , roncole , zappe , pietre , fionde , e anche più)e si metterebbe in movimento .

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 27/01/2017 - 09:19

L'unico che voleva snellire il sistema lo state ancora insultando ed ora vi lamentate dei costi? Dei costi di questa politica inutile già lo sappiamo quindi non cercate di girare la frittata che avete fatto.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Ven, 27/01/2017 - 09:51

Che qualcuno si permetta di dire che un vigile del fuoco o un poliziotto o un carabiniere ha scelto di fare il proprio lavoro per passione e che quindi va bene dargli qualche spicciolo, mentre i poveri commessi sono stati obbligati e lo sono tutt'ora a percepire super stipendi per il loro difficilissimo lavoro. Un commesso è un commesso e come tale andrebbe retribuito, mentre alle forze dell'ordine o a chi presta soccorso andrebbe semplicemente raddoppiato lo stipendio, soprattutto in certi casi dove c'è una specializzazione e un alto rischio. E pensare che hanno anche i sindacati questi che lavorano a Palazzo, vergognosi.

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 27/01/2017 - 10:01

Forse per fargli tenere la "bocca chiusa".....ahahahahah

il sorpasso

Ven, 27/01/2017 - 10:06

Perchè nessuno interviene? Un commesso deve percepire lo stipendio come un altro commesso che lavori in una Banca o in una altra struttura privata e pubblica.Mi vergogno di essere italiano!

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 27/01/2017 - 10:35

fermo restando il mio post precedente , debbo dire che nessuno è assunto o "incorporato" con la forza anzi si fa raccomandare a più non posso per ottenere "il posto" ,a chi non conviene lo stipendio per il lavoro che fa(!?) si licenzi , dobbiamo smettere di ringraziare e osannare chi (qualche volta) fa il suo dovere ed e pagato per quello .

mezzalunapiena

Ven, 27/01/2017 - 10:39

tutte le sere ci sono programmi che parlano di politica sarebbe utile che qualche giornalista facesse un programma sulle spese pazze della camera e senato tanto per informare gli italiani

Ritratto di adl

adl

Ven, 27/01/2017 - 10:56

IL Bilancio della Camera, dice la presidenta, registra notevoli risparmi rispetto agli anni precedenti. IO REGISTRO CHE IN DUE ANNI DI LAVORO NON HANNO CONCLUSO UN FICO SECCO E CHE UNA CIOFECA DI "RIFORMA COSTITUZIONALE" è stata bocciata ed un'altra ciofeca di legge elettorale è stata emendata dalla Corte Costituzionale. ABBIAMO "RISPARMIATO" MA IL PARLAMENTO SE NON CI FOSSE STATO ERA LA STESSA COSA.

ectario

Ven, 27/01/2017 - 11:00

Leggo di cittadini che si vergognano di essere italiani. NO! Orgoglio e dignità. Bisogna INDIGNARSI che ci sono italiani ai quali è permesso essere "italiani tripla A", quando siamo tripla B.!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 27/01/2017 - 11:04

C´é solo un possibile rimedio alla deriva autoritaria della delinquenza ottusa e prepotente e al conseguente inarrestabile tracollo del Paese, patria della mafia e del fascismo nel mondo, ed é quello del sorgere e imporsi di una nuova cultura in cui il singolo individuo onesto esca dalla situazione di totale impotenza in cui é stato brutalmente emarginato, si armi e inizi da solo a farsi giustizia eseguendo colpo su colpo con tutta tranquillitá e padronanza possibili la sistematica eliminazione fisica di un elemento dietro l´altro di tutta la ripugnante feroce massa di maiali della amministrazione pubblica, della politica e della giustizia che insozza e ammorba il Paese onesto che vale.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Ven, 27/01/2017 - 11:21

Schifoso. Tagliate gli stipendi a questi privilegiati nominati dalle segreterie dei partiti e voteremo i partiti che lo fanno per davvero.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 27/01/2017 - 11:32

No, caro adl, non era la stessa cosa ... Sarebbe stato infinitamente meglio.

Fjr

Ven, 27/01/2017 - 11:38

60 mila euro, per corsi di inglese, a gente che manco sa' parlare in italiano, e che in missione in Europa tira in ballo parole come Uaind, ma per favore, capre, capre

Giulio42

Ven, 27/01/2017 - 11:39

Il vero problema è che noi i soldi li buttiamo, lo facciamo con i vitalizzi, con le auto blu, mantenendo nell'ozio mille parlamentari, con i senatori a vita, con due camere che fanno la stessa cosa, con i tre ordini di giudizio che ci costano un patrimonio di denaro e di tempo, con la burocrazia che specula per ottenere tangenti, con la corruzione, con l'immigrazione sfruttata per favorire una presunta accoglienza, con i dipendenti pubblici che crescono invece di diminuire sfruttando le nuove tecnologie e la spesa sanitaria alle stelle con un servizio da terzo mondo. La spesa pubblica crescerà sempre di più perché non esiste Governo che possa eliminare questi guasti ormai radicati nel nostro paese.

unosolo

Ven, 27/01/2017 - 11:41

per farli tacere da anni auenti continui , un mondo fatto per tacitare e sistemare imbrogli dei parlamentari , pagano il loro silenzio , ladri e correi , deflazione ? per loro non esiste i stipendi e rimborsi se li regolano con decreti e tutti zitti , si mangia e si tace ,., ladri , pensionati che perdono soldi per poi sapere dl mondo in cui si buttano soldi nostri ,. ladri ,

unosolo

Ven, 27/01/2017 - 11:44

e le ditte che girano la dentro sono anni e ben insediate , appalti ? se si dovrebbe indagare sai quanti miliardi ci dovrebbero riconsegnare ,,

27Adriano

Ven, 27/01/2017 - 11:49

Le rivolte popolari e le guerre civili in una nazione seria cominciarono per molto meno...

avallerosa

Ven, 27/01/2017 - 11:57

Stipendi uguali per tutti, a fine anno chi ha lavorato bene avrà un premio.

Duka

Ven, 27/01/2017 - 12:29

UNA VERGOGNA A 360° CHE I CITTADINI ITALIANI NON CONOSCONO APPIENO- TRA LORO ( ONOREVOLI E NON ) FURBASTRI DI OGNI TIPO ABILI A NASCONDERE DENARO NEI PARADISI

Giuseppe Borroni

Ven, 27/01/2017 - 12:55

tutti gli anni viene fuori sta storia e NIENTE CAMBIA.A Roma fanno la fila per essere assunti alla camera, al senato o al Quirinale. Vuol dire vincere la lotteria. Un qualunque poveraccio che sappia appena leggere e magari anche scrivere, ma che comunque parli rigorosamente romanesco, per il solo fatto di star li', vestito Armani, ad aprire e chiudere le porte quando passano i nostri eroi della politica, si porta a casa uno stipendio che un bravo neurochirurgo guadagna forse a fine carriera. Forza ROMA, che se magna sempre

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 27/01/2017 - 13:05

SCHIFEZZA ITALIANA.

dallebandenere

Ven, 27/01/2017 - 13:23

Chiedere conto di questo sconcio a Madama Boldrini,al buon Grasso e alla onnipresente Corte Costituzionale, che si rimpallano carte su carte circa le retribuzioni e gli scatti di carriera di questi scansafatiche gallonati pluri raccomandati (ops: servitori dello stato).Siamo al vertice della piramide dello schifo.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 27/01/2017 - 14:07

Ma era una cosa giá nota. Un semplice usciere che ha uno stipendio pari a quello di Obama e´il colmo dello spreco. Tanto noi paghiamo, poveri pantaloni. @gzorzi, ti riferisci a renzino? Povero allocco !! Tutti questi rigonfiamenti sono il frutto di accordi tra un sindacato avido e boccalone e la controparte che é l'ufficio che dirige l'amministrazione dei rispettivi rami del parlamento. Ma questa é solo la punta dell'eisberg.

Ritratto di malatesta

malatesta

Ven, 27/01/2017 - 14:31

Il Parlamento Italiano e' una "mangiatoia"?..Che abbia ragione Razzi?

schiacciarayban

Ven, 27/01/2017 - 15:01

C'è bisogno d'altro per confermare la schifezza della nostra politica?

Ritratto di ..WeThePeop£e..

..WeThePeop£e..

Ven, 27/01/2017 - 15:32

anche questa è mafia

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 27/01/2017 - 15:35

I super stipendi fanno parte delle strategie elettorali (clienteismo).Gli impiegati sono tutti amici degli amici.Triste storia Italiana dove chi non è nel giro "casta" non esiste.Fa il paio con il fratello di Alfano.Assodato ciò , perchè strapagarli è un mistero .

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 27/01/2017 - 15:53

Senza andare a spulciare le spese della Camera (costi dei dipendenti + costi dei deputati) pur elevati(e irragionevoli), ci sono altri numeri che agli occhi di una persona dotata di buon senso fanno passare l'Italia come un paese di folli (visto che consentono quello che stò per elencare) : molte cariche Istituzionali (mi riferisco in particolare ai membri della Corte Costituzionale) e molte cariche pubbliche (mi riferisco ai numerosi dirigenti della pubblica amministrazione) percepiscono uno stipendio superiore a quello dell'uomo messo a capo del Paese più potente economicamente sulla faccia della Terra (il pres. d.Stati Uniti d'America); ditemi voi se questo è sensato... peraltro in un Paese (l'Italia) che non se lo può permettere.

Royfree

Ven, 27/01/2017 - 16:12

Tutto l'apparato dell PA, chiaramente compreso i politici, sono semplicemente dei miserabili.

forbot

Ven, 27/01/2017 - 16:56

# CADAQUES # Non si può fare a meno di riconoscere nel Suo " post " un momento di reale attualità. Complimenti e condivisione.

forbot

Ven, 27/01/2017 - 17:19

# aorlansky60 # Ma non si potrebbe sapere come e chi fissa gli stipendi per questi signori? Quali criteri e calcoli si eseguono per retribuire il loro "sudato" lavoro?

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/01/2017 - 17:45

Una domandina facile facile per gzorzi 09e19, quello che voleva ridurre i costi da Te citato è lo stesso che si è "comperato" l'AREOPLANINO ????lol lol

venco

Ven, 27/01/2017 - 17:53

Da grande voglio fare il commesso alla camera, mi bastano i 130 mila euro l'anno.

ziobeppe1951

Ven, 27/01/2017 - 18:21

Kkkompagno GZORZI....l'unica cosa che bimbominkia ha snellito agli italiani è il portafoglio

montenotte

Ven, 27/01/2017 - 18:50

Roberto_70, faccio anche mio il tuo commento che condivido pienamente.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 27/01/2017 - 19:29

Eh, ma i dipendenti pigliano "solo" quello, i politici hanno altri "incerti".

moammhedd

Ven, 27/01/2017 - 20:14

poverini i deputati poverinimi mi e venuto il coccolone

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 27/01/2017 - 20:23

forbot, grazie per i complimenti ... E per quanto riguarda il tuo intervento delle 17:19 si vede che come tutti gli onesti non riesci ad afferrare totalmente il modo di essere autoritario che va per la maggiore nella Italia mafiosa e fascista. Loro non hanno mai bisogno di un criterio, di un calcolo, di un indirizzo razionale per stabilire un equo compenso a un lavoro prestato. A loro, i porci, basta la prepotenza e la mancanza assoluta di ogni minimo scrupolo morale. E poi il loro non é mai un lavoro ma sempre un furto ottenuto con l´inganno.

Klotz1960

Ven, 27/01/2017 - 20:34

Perche' in magistratura come pensiate che stiano?

Iacobellig

Sab, 28/01/2017 - 06:28

QUESTO SI CHE È SCHIFO!

Pigi

Sab, 28/01/2017 - 09:01

Pian piano ci stiamo arrivando: le retribuzioni dei politici sono solo la punta dell'iceberg. La maggioranza dei dipendenti pubblici (poliziotti, carabinieri, maestri, impiegati) guadagna meno dei loro colleghi europei, ma, sull'onda di una moda nata chissà come, si è deciso di istituire figure dirigenziali che dirigono solo l'acquisto di carta per fotocopie, ma che vengono pagate come "manager", si intende veri manager. Poi la magistratura ordinaria italiana, la più politicizzata e la più inefficiente; le magistrature speciali, le più avide; nicchie di privilegi sparsi, come i dipendenti delle camere e dei consigli regionali. Tagliare senza pietà.