"Camorra nel dna di Napoli": bufera sulle parole della Bindi

Critiche da parte del procuratore di Napoli, del sindaco De Magistris e di Ncd: "Chiarisca subito le sue parole". Lei ribatte: "Non ritiro quanto ho detto"

"È già molto importante quello che è emerso oggi: la camorra è un dato costitutivo di questa società, di questa città, di questa regione. Siamo particolarmente preoccupati in questa fase". Così la presidente della Commissione parlamentare
antimafia al termine delle prime due audizioni della missione iniziata oggi a Napoli. Per la Bindi "anche quando grazie ai risultati raggiunti dalla magistratura, dalle forze di polizia si assicurano alla giustizia i grandi capi dei clan non bisogna mai distrarre l’attenzione per la straordinaria capacità di riproduzione che hanno i clan e per il radicamento sociale ed economico che hanno in questa città, in questa regione".

Parole quelle della Bindi che hanno scatenato una vero e proprio caso politico. "La camorra è un dato costitutivo di questa società, di questa città", è un'espressione che ha suscitato la reazione del procuratore di Napoli, Giovanni Colangelo: "Non ritengo che la camorra sia un dato costitutivo di Napoli. Credo invece che sia una patologia. I napoletani non hanno nel loro dna il crimine. Se dovessimo quantificare il numero di soggetti che delinquono a Napoli ci accorgeremmo che è una minima parte rispetto a chi vuole vivere in pace. Ma chi delinque fa molto più rumore di chi invece lavora quotidianamente - aggiunge Colangelo - Napoli ha grandissime risorse per uscire da queste situazioni, e stiamo riscontrando un momento di mutamento in meglio della società partenopea". A rincarare la dose è stato il sindaco di Napoli Luigi De Magistris: "La cultura, la storia, il teatro, l’umanità sono gli elementi costitutivi della città. Non condivido per nulla la nota della Bindi - dice - quando l’ho letta sono saltato dalla sedia. Non cosa volesse dire, ma dovrebbe spiegare questa affermazione".

Critiche anche da Ncd: "È opportuno che il Presidente della Commissione antimafia Rosy Bindi precisi meglio le sue dichiarazioni rilasciate ieri perchè, così come sono, suonano come una offesa grave": lo dice Gioacchino Alfano, sottosegretario alla Difesa e coordinatore regionale in Campania del Nuovo Centrodestra. "Dire che la Camorra è un dato costitutivo di Napoli e dell’intera Regione Campania - aggiunge Giacchino Alfano - non fa altro che alimentare pregiudizi. Inoltre è un pugno in faccia ai
tanti cittadini onesti, napoletani e campani, che fanno della lotta alla criminalità organizzata il loro pane quotidiano". "Conosco Rosy Bindi e la sua caratura politica - conclude il sottosegretario Alfano - Sono sicura che è stata equivocata e che chiarirà quanto prima questo spiacevole misunderstanding". Dopo le polemiche la Bindi ha provato a ritrattare ma di fatto non ha ritirato quanto detto: "«Mai parlato della camorra nel dna dei napoletani. Ho parlato della camorra come elemento costitutivo
di una società e della storia della città. Ripeto queste parole con convinzione. Non si può fare una storia di Napoli senza fare una storia della camorra, così come una storia dell’Italia senza le mafie - aggiunge - ignorare questo dato impedisce che camorra e mafie continuino ad essere elemento costitutivo. Sentirsi offesi per questo è il primo regalo che possiamo fare alle mafie. Se qualcuno si è offeso non posso chiedere scusa perchè ne sono convinta. Non ho mai parlato di dna. Non negare la camorra è il primo atto per combatterla".

Commenti
Ritratto di BIASINI

BIASINI

Mar, 15/09/2015 - 14:16

Una volta tanto la Bindi ha perfettamente ragione!

marcomasiero

Mar, 15/09/2015 - 14:16

per una volta forse l' ha detta giusta

venco

Mar, 15/09/2015 - 14:16

Dire la verità è politicamente scorretto, in Italia.

Nonlisopporto

Mar, 15/09/2015 - 14:16

la scoperta dell'acqua calda

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 15/09/2015 - 14:17

Bufera? Perché ha detto la verità? Come la mafia è nel DNA di Palermo la ndrangheta nel DNA della Calabria....o forse questi fenomeni hanno tutti avuto origine che so in Val d'Aosta?

i-taglianibravagente

Mar, 15/09/2015 - 14:18

E' la prima volta nella sua vita che dice una cosa intelligente. E il fatto che abbia contro il procuratore di Napoli, il sindaco De Magistris ed Ncd vuol solo dire che questa volta l'ha davvero azzeccata. Brava Rosi.

giovanni951

Mar, 15/09/2015 - 14:19

ha ragione...inutile scandalizzarsi. E non solo a napoli

federicop

Mar, 15/09/2015 - 14:20

Beh è una vergogna la scarsa partecipazione che hanno le manifestazioni anticamorra ... Bisogna dirlo, al sud la tendenza a farsi i cxxxi propri e fregarsene della società c'è ...

i-taglianibravagente

Mar, 15/09/2015 - 14:20

E "l'offesa grave" e' quella che Napoli fa all'italia intera da circa 150 anni.

vince50_19

Mar, 15/09/2015 - 14:23

Bindi for Republic president! .. ahahahaha .. Certo che a sparate - l'art. 27 della costituzione deve esserselo dimenticato - non è seconda a nessuno, nemmeno al toscanello ballista.

Rainulfo

Mar, 15/09/2015 - 14:24

Sono Napoletano. Sono quasi meravigliato dal dovermi dire parzialmente d'accordo con la Bindi. Se a Napoli i camorristi fossero trattati peggio degli appestati la Bindi avrebbe torto. Ma non è così. Il problema è che non è così in tutta la nazione. Vi invito a considerare le espressioni usate per esempio dalla stampa quando si rivolgono ai criminali mafiosi e/o camorristi:" il noto boss della famiglia tal dei tali.... oppure il capomandamnto della tal zona di Palermo.... o roba del genere.....sembra quasi che stanno parlando di una persona potente da ammirare!

Rainulfo

Mar, 15/09/2015 - 14:25

si parla di criminali... gente schifosa... orribile!!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 15/09/2015 - 14:25

A differenza del papa,della boldrina,che quando aprono bocca,è per dire delle emerite cavolate,questa,per lo meno,ogni tanto qualche parola sensata la dice.Che Napoli e dintorni,vivano di "furbate" in uno scenario ai limiti della legalità,gestito da "regole" riconducibili ad un "certo" SISTEMA autoctono,non mi suona strano. Recentemente ho avuto rapporti con diverse persone del "napolitano",che si sono sempre presentate come "onorate",reticenti nel firmare qualsiasi accordo(giustificando che "una stretta di mano vale di più di qualsiasi accordo firmato"..),escludendo sempre rapporti "formali",per motivi fiscali....Nei fatti,una completa delusione!!..Viceversa,un rapporto con una Ditta di Salerno,è sempre stato,preciso e correto(per correttezza)

exbiondo

Mar, 15/09/2015 - 14:25

ha detto una pura e semplice verità, è risaputo che a Napoli una persona su tre ha avuto problemi con la giustizia. ma in questa italietta di indignano sempre i delinquenti.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 15/09/2015 - 14:26

"Veritas odium parit; obsequium amicos" > la veritá genera odio; l'ossequio amici. A quanto pare nulla è cambiato dai tempi di Plauto...

steacanessa

Mar, 15/09/2015 - 14:27

Sono tra coloro che sperano nel cambio di mestiere della più bella che intelligente, ma quando ne dice una giusta non posso che essere con lei. Ovviamente con il massimo rispetto delle tante persone per bene.

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Mar, 15/09/2015 - 14:27

Informatela che la Toscana, sua terra amata, è ben peggio della Campania. Per conferma venire in Versilia o andare direttamente a Siena al Monte dei Paschi. Unica differenza la Camorra è targata PD

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 15/09/2015 - 14:31

Il radicamento sociale ed economico dei clan camorristici a Napoli ed in Campania è un dato di fatto indiscutibile. Il negazionismo dei notabili campani assomiglia tanto a quello dei siciliani quando affermano che la mafia non esiste.

Imbry

Mar, 15/09/2015 - 14:38

Evento unico... la penso esattamente come la Bindi! Non ha per nulla torto.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 15/09/2015 - 14:39

Non vedo cosa ci sia di scandaloso. Forse la verità fa male a qualcuno in particolare???

Ritratto di Tuula

Tuula

Mar, 15/09/2015 - 14:41

Ha ragione la Bindi

Vera_Destra

Mar, 15/09/2015 - 14:42

A parte che, leggendo l'articolo, si vede benissimo come la titolazione del Giornale di famiglia sia una forzatura delle parole della Bindi (che non ha detto che i napoletani hanno la camorra nel DNA, una stupidata, ma che la camorra è un dato costitutivo della città di Napoli), detto questo,la Bindi ha perfettamente ragione. La Camorra in Campania, così come la Ndrangheta in Calabria e la Mafia in Sicilia (o negli USA, dove ce l'hanno portata i siciliani) sono realtà criminali nate e cresciute solo in quei territori: una ragione ci sarà. Il che non significa che tutti i napoletani siano camorristi, al contrario. Le ragioni non vanno cercate nella genetica ma nella sociologia e nella mentalità.

florio

Mar, 15/09/2015 - 14:43

Non c'è nulla da chiarire, per una volta che dice la verità, De Magistris, il procuratore e NCD dovrebbero avere il buongusto di tacere, oppure la verità offende, i mafiosi, i ladri, i quaquaraquà come quelli di NCD, in primis Alf-Ano.

paolonardi

Mar, 15/09/2015 - 14:43

Come al solito, da cattocomunista, scopre l'acqua calda con decenni di ritardo dopo che il suo partito d'origine, la DC (disgrazia comunista), ha difeso, e foraggiato, il meridione con centinaia di miliardi di lire che spesi, in zone mafia ed affini free, avrebbero reso ricchi gli italiani lavoratori produttivi.

hectorre

Mar, 15/09/2015 - 14:48

sarà più bella che intelligente ma ha detto una verità....resta solo una domanda.....solo ora???? o anche quando imperava bassolino!!??!?!...solo per curiosità....perchè a sinistra scoprono l'acqua calda quando più gli conviene!!!!

Turk182

Mar, 15/09/2015 - 14:50

Lo pensano tutti e per una volta la Bindi ne ha detta una giusta, e non si puo negare che la Bindi abbia le palle

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mar, 15/09/2015 - 14:51

E poi lei è una vera esperta, stando nel partito più colluso che esista...

antipifferaio

Mar, 15/09/2015 - 14:52

Beh...è un bel quadretto...una del pd dice la verità sulla città partenopea, nonchè relativa regione governata, dal pd...ed ecco che il pd che si straccia le vesti per difendere il pd dalla verità detta da una del pd. In sostanza il pd, inteso come clan più che come partito, rifiuta categoricamente la realtà e chi del branco non si allinea e parla fuori dal coro viene alienato. E' palese che i piddioti stanno alla verità come stalin stava alla democrazia.

Blueray

Mar, 15/09/2015 - 14:58

Brava, ineccepibile e coraggiosa! Non teme le reazioni ipocrite.

GiovannixGiornale

Mar, 15/09/2015 - 15:00

I molti integerrimi Campani che ho conosciuto dicono esattamente la stessa cosa, senza alcun infingimento, ma in questo paese in cui l'ipocrisia domina incontrastata, dire la verità, per quanto ovvia sia, è sempre uno scandalo.

Massimo Zuppardi

Mar, 15/09/2015 - 15:03

Infatti cara rosy, Napoli è sempre stato il bacino elettorale della tua sinistra democristiana e comunista, ne sai qualcosa?

Massimo Zuppardi

Mar, 15/09/2015 - 15:09

SCUSATE, MA LO SAPETE CHE A NOLA, TERRA DEL FAMOSO "PASCALONE E NOLA" LE REALTA' INDUSTRIALI SONO TARGATE DELLA VALLE E LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO (SOCI DELL'INTERPORTO CAMPANO E DI NTV, NUOVO TRASPORTO VIAGGIATORI, NOTO COME ITALO).

Ritratto di Scassa

Scassa

Mar, 15/09/2015 - 15:19

scassa martedì 15 settembre 2015 Alla buonora la compagna in Cristo l'ha detta giusta !!!!!:-) spero che non smentisca dicendo di essere stata male interpretata o fraintesa . Così fan tutti ...i presentabili de sinistra !!!!!!!!!!!!scassa.

Ritratto di ..MissPiggott.

..MissPiggott.

Mar, 15/09/2015 - 15:30

diamine, per una volta che la conta giusta

i-taglianibravagente

Mar, 15/09/2015 - 15:33

non c'e' paesino o citta' del sud che non abbia dalle 2, 3 famigghie malavitose in su....altro che Messina Denaro o Cutulo...sono un'infinita'.

VittorioMar

Mar, 15/09/2015 - 16:31

...il Sud BORBONICO ere e tale è rimasto.....

Luci60

Mar, 15/09/2015 - 16:35

dispiace dirlo ma la bella donna ha ragione

Luca.IV

Mar, 15/09/2015 - 16:42

Ha detto solo la verità!! Anche i Napoletani onesti lo dicono....chi si indigna x questa affermazione e' solamente un povero beota...il sindaco di Napoli sentendo queste dichiarazioni e' caduto dalla sedia? Ci credo! Prova a non dondolarti i"""""""e!!!!

rossini

Mar, 15/09/2015 - 16:45

Ha detto la pura verità. La camorra è nel DNA dei Napoletani perché nel loro DNA c'è il disprezzo delle regole, il desiderio di vivere alle spalle degli altri, la convinzione di essere più furbi. Diciamoci un'altra verità. Senza Napoli l'Italia sarebbe migliore.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 15/09/2015 - 16:47

tutto il sud è una "palla al piede" dell' Italia che lavora e produce. Rosi Bindi ha detto quello che tutti pensano. Disse Edoardo De Filippo: "il Presepio(= Napoli) è bello....sono i pastori (=i napoletani)che sono brutti....

Palladino

Mar, 15/09/2015 - 16:47

la rosy ne ha detta una giusta.

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 15/09/2015 - 16:52

E' LA PRIMA COSA GIUSTA CHE DICE IN VITA SUA, FINALMENTE.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mar, 15/09/2015 - 16:53

Dopo 31 anni di vita politica (64 anni "ben portati") ne tira fuori una giusta??? Ma allora si avvicina veramente l'Armageddon!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 15/09/2015 - 16:55

Ma perché non si mette i sicurezza la Città e tutta la Campania e poi Sicilia e Calabria e tutto il Sud? magari con leggi speciali e Commissari incaricati di isolare e arrestare tutti gli aderenti alle cosche presenti sul territorio? Risposta: tutto il sud resterebbe disabitato !!

AntonioMastrilli

Mar, 15/09/2015 - 17:33

Ma andate al mare a Milano Marittima, dovrebbero vietarvi di scendere a sud del Tevere, invece ogni estate siete lì a p4lle all'aria a vivere il sud come i francesi trattano le loro colonie. Nascondetevi e vergognatevi!

gurgone giuseppe

Mar, 15/09/2015 - 17:35

C'è tutto un mondo che magna su queste fesserie; una torma di ipocriti furbacchioni degni delle più grottesche carnevalate; e tutti magnano e tutti fanno formidabili carriere spargendo fumo; e in più ci sono gli idioti, i destinatari finali, che per vivere hanno bisogno di prendersela con qualcuno.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 15/09/2015 - 17:52

ma a che serve 'sta Commissione Antimafia? a creare carrozzoni per politici da sistemare!! Comunque siamo uno stato di diritto e la Mafia (in senso lato) può pagare i migliori avvocati e "sillenziare" gli oppositoriper farla sempre franca. Ma se perfino negli USA la Onorata Società la fa da padrona, cosa volete che si possa combinare qui da noi quando metà Parlamento è condizionato da eletti nel sud che rispondono agli elettori che i mafiosi hanno in pugno? Nemmeno lo Stato di Israele riuscirebbe a eliminare la Piovra figuriamoci i Governi nostrani!

AntonioMastrilli

Mar, 15/09/2015 - 17:55

"Più bella che intelligente" la definì il grande Silvio, che al contrario di voi topi da latrine amava Napoli. A me vengono in mente ben altri epiteti... Quanto a voi altri commentatori, mi meraviglio di voi, che vi atteggiate a intellettuali e soprattutto di lei Rainulfo, che dice di essere napoletano!! Era troppo impegnato a mangiare panettoni da non vedere l'OCEANICA manifestazione che c'è stata alla Sanità per la morte di quel ragazzo? La camorra l'avete istituzionalizzata voi savoiardi polentoni, studiate la storia, ignoranti. O il nome "Liborio Romano" non vi dice niente? La Bre.be.mi. vi andrà di traverso, come tutti gli sghei che voi del nord avete RUBATO al sud (vedi Cassa del Mezzogiorno) con la complicità dei vomitevoli, disgustosi vermi dei governatori del sud, e dei parlamentari, quelli sì, CAMORRISTI VERI.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 15/09/2015 - 18:04

La Bindi dimostra la teoria dell'orologio fermo che, due volte al giorno, dice l'ora esatta... anche se fermo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 15/09/2015 - 18:05

RIPROVOOOO E TRE!!!! Ma il citato nell'articolo sottosegretario, tal Gioacchino Alfano è della FAMIGGHIA del piu noto Angelino??? Pensar male è peccato ma!!!!Ai posteri l'ardua RISPOSTA!!!lol lol Saludos dal Nicaragua FELIX

Giorgio Rubiu

Mar, 15/09/2015 - 18:08

Se qualcuno avesse dubbi sulle parole della Bindi basterà che si ricordi delle volte che abbiamo visto in TV interi quartieri aggredire le forze dell'ordine per impedire l'arresto del del camorrista locale. Basterà ricordarsi dell'omertà e l'aiuto dei quali questi camorristi, anche se minori,godono.Sappiamo tutti il perché.I camorristi danno "lavoro" ai giovani delinquenti,danno soldi alle famiglie dei camorristi arrestati e rendono,in questo modo,tutti complici del loro malaffare.C'è più rispetto per il capo camorrista che per le autorità costituzionali e carabinieri e polizia sono visti come nemici perché mettono a rischio un ben oliato sistema di vita.Se questa non è camorra della collettività,provate a spiegarmi che cosa è!

macchiapam

Mar, 15/09/2015 - 18:11

Ferme tutte le riserve che ho sempre espresso a riguardo di codesta personaggia, condivido pienamente la sua diagnosi: nel DNA napoletano non tanto c'è la camorra, ma il suo metodo, imparato da secoli di sottomissione a governanti deboli, ignoranti, corrotti e incapaci.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 15/09/2015 - 18:11

Antonio Mastrilli il problema è che noi del nord, finita l'estate torniamo a casa. Voi del sud una volta qui non vi levate più dalle palle.

Ritratto di Luponero

Luponero

Mar, 15/09/2015 - 18:15

E sta botta ha ragione. Conosco parecchi napoletani che non sono camorristi, ma ne conoscono almeno uno o sanno come portarmici. un amico mi ha detto, se vuoi venire a casa mia ti vengo a prendere alla stazione sennò non ci arrivi proprio. Nella mia città non ho idea di come portarvi da un delinquente. I casamonica non li conosco di persona per cui non saprei. Posso portarvi fuori a montecitorio tutt'al più

i-taglianibravagente

Mar, 15/09/2015 - 18:22

AntonioMastrilli, lei è napoletano, e al suo posto leggendo questi commenti (compresi i miei) mi sarei arrabbiato anch'io...ma detto senza polemica, c è qualcosa della situazione di napoli, che secondo lei è colpa dei napoletani e non di altri?

CIGNOBIANCO03

Mar, 15/09/2015 - 18:37

E.......totonno58 e esposito;non si pronunciano.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 15/09/2015 - 18:41

Non avrei mai pensato di trovarmi pienamente concorde con una affermazione di rosaria da Sinalunga....Spiace per Napoli e per i napoletani perbene,ma affermare il contrario sarebbe farisaico...E.A.

tormalinaner

Mar, 15/09/2015 - 18:56

Basta vedere come hanno eletto il presidente della Regione De luca e poi come un tribunale di Napoli lo ha scagionatao a tempo di record per capire che la camorra è viva eccome è viva!!

beep

Mar, 15/09/2015 - 19:06

Brava Bindi , tira fuori le palle. Napoli è un covo .

billyserrano

Mar, 15/09/2015 - 19:09

Chi conosce un pochino Napoli e dintorni, sa che ha detto una cosa vera.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 15/09/2015 - 19:10

Quelle rare volte che uno dice la verità in pubblico subito si pretende la smentita.

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Mar, 15/09/2015 - 19:12

finalmente la Bindi comincia ad essermi simpatica, su questo piaga napoletana ha detto la verità.

Accademico

Mar, 15/09/2015 - 20:07

Ma in Parlamento, a che serve un elemento come Bindi?

antipodo

Mar, 15/09/2015 - 20:53

Questa volta sono d'accordo con la Signora Bindi. Il DNA si trasmette. Detto questo anche lei ha il suo DNA il quale none' che sia il Top dei DNA.

Trentinowalsche

Mar, 15/09/2015 - 21:11

Ho letto recentemente che Lombroso nei paesi del Nord Europa ed in America gode di grande prestigio. Effettivamente aveva intuito parecchie ipotesi scientifiche.

pinosan

Mar, 15/09/2015 - 21:23

E' una delle poche volte che sono con la Bindi.Certo che deve completare il discorso e dire che la camorra in campagna oltre che essere nel dna dei napoletani è sopratutto nei personaggi plitici che l'hanno governata e che la governano.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 16/09/2015 - 10:26

ma che ne sa lei di Napoli, Napoli è una città senza corruzione tutti lavorano onestamente niente droga niente prostituzione niente mafia camorra che ne sapete voi, vabbè qualche volta uno viene freddato con un colpo alla testa mentre prende un caffè al bar ma sono incidenti della vita tutti rispettano il codice della strada spazzatura nei cassettoni, ma che sapete voi di Napoli?Poi ha sempre avuto governatori onesti come Kazzolino che ne sapete voi di Napoli.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 16/09/2015 - 10:26

ma che ne sa lei di Napoli, Napoli è una città senza corruzione tutti lavorano onestamente niente droga niente prostituzione niente mafia camorra che ne sapete voi, vabbè qualche volta uno viene freddato con un colpo alla testa mentre prende un caffè al bar ma sono incidenti della vita tutti rispettano il codice della strada spazzatura nei cassettoni, ma che sapete voi di Napoli?Poi ha sempre avuto governatori onesti come Kazzolino che ne sapete voi di Napoli....

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 16/09/2015 - 10:27

c'era Genny a carogna faceva il cherichetto in chiesa onestissimo che sapete voi di Napoli?

swiller

Mer, 16/09/2015 - 10:32

Finalmente una cosa giusta.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mer, 16/09/2015 - 10:32

Giorgio rubiu non potevi dire meglio ! e poi ci vengono a dire che la sono tutte maldicenze. Il fatto è che la politica è collusa con la Mafia. Non c'è alcun dubio. E se si facesse di Napoli e del Sud una "repubblica indipendente" al Nord si starebbe meglio che in Svizzera!! Quante migliaia di miliardi sono stati regalati al sud per mantenere il "carrozzone parassitario e malavitoso che con quel denaro si alimenta? E c'è chi vuole dubitare che al sud - e ahimè anche al nord si sono infiltrati!_la politica e la mafia ci marcino insieme ?

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mer, 16/09/2015 - 11:05

ditemi voi.....perché avevo notato che a Napoli la sera inspiegabili fuochi d'artificio "fuori stagione" illuminavano il golfo....ma come mai? chiesi alla mia accompagnatrice....forse qualche festa patronale di quartiere? " No" rispose,!..... qui usano fare così quando un camorrista viene scarcerato....

giottin

Mer, 16/09/2015 - 12:14

La bindi con codesta frase è riuscita a svuotare il suo bacino elettorale.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 16/09/2015 - 12:58

Dunque il Napolitano sarebbe un camorrista? Che novità...