Canone arretrato ennesima follia Rai

Sulla testa di quel 27 per cento di italiani che non ha mai pagato il canone Rai pesa la spada di Damocle di una cartella della Agenzia delle Entrate particolarmente salata

Sulla testa di quel 27 per cento di italiani che non ha mai pagato il canone Rai pesa la spada di Damocle di una cartella della Agenzia delle Entrate particolarmente salata. Tra il recupero di dieci anni di mancati pagamenti e di interessi e multe varie potrebbe aggirarsi attorno ai duemila euro. Nei giorni scorsi ero convinto che questa notizia fosse il frutto solo di terrorismo mediatico. Non solo perché mi sembrava che fosse fondata su una illegittima retroattività della legge che mette il canone Rai nella bolletta elettrica e su una presunzione di colpevolezza degli evasori che ancora non figura nella nostra carta costituzionale. Ma soprattutto perché una circolare del ministero dell'Economia, all'indomani della divulgazione della notizia, aveva chiarito che nella bolletta di luglio, quella in cui figurerà la prima rata di settanta euro del canone, non ci sarà alcuna maggiorazione per gli evasori emersi degli anni precedenti. Ne ero talmente convinto che non avevo esitato a fare della facile ironia sostenendo che una idea del genere era talmente balzana da far immaginare che l'Agenzia delle Entrate potesse richiedere agli evasori del canone gli arretrati dal 1954, data di nascita della televisione pubblica in Italia, o, addirittura, dal 1923, cioè dal momento delle prime trasmissioni radiofoniche dell'Eiar. Se nel prezzo della benzina c'è ancora il contributo per la guerra d'Abissinia, come non escludere una follia del genere? Bene, la mia ironia era fuori luogo ed il mio spirito decisamente sprecato. Perché la circolare del ministero dell'Economia ha escluso la richiesta di risarcimento ai morosi nella bolletta di luglio ma non ha affatto negato che in futuro l'Agenzia delle Entrate possa far partire raffiche di richieste del genere. I debiti tributari, mi è stato spiegato, si prescrivono in dieci anni. E nella vicenda del canone Rai e di quel 27 per cento di cittadini che non lo ha pagato o interviene un condono o una qualche forma di amnistia fiscale, o il rischio che lo stato bussi alla porta rivendicando circa duemila euro di tassa e sanzioni varie rimane in piedi. È follia ma è così!

Annunci

Commenti
Ritratto di .sandrinoI£Mazzolatore...

.sandrinoI£Mazz...

Ven, 05/02/2016 - 09:04

non si scappa a mammasantissima rai ed a strozz'itaglia, il PIZZOcanone si paga, anche se la tv la usate come acquario

iltwfree

Ven, 05/02/2016 - 09:05

Non capisco perchè ritenere una follia richiedere il pagamento di un'imposta dovuta. E' una forma di equità rispetto a chi lo ha sempre pagato!!!! Diverso è il discorso sul questa imposta: giusta o da abrogare? Distinti saluti.

Gianfranco Rebesani

Ven, 05/02/2016 - 09:10

Pensare che con l'attuale governo lo Stato intervenga con un condono o amnistia fiscale che dir si voglia nei riguardi di quel 27% (anonimo sino a oggi. Ma la privacy, si sa, per lo Stato esiste solo quando fa comodo ai vari politici)di evasori mi sembra paradossalmente una pura follia. Ormai manca poco che venga tassata anche l'ombra delle insegne pubblicitarie e volete che Renzi rinunci a un "malloppo" simile ? Prepariamoci a una gran confusione tra i consumatori, ma alla fine a Equitalia arriverà qualche milionata di domande di rateizzazione per le prossime, sicure, richieste di arretrati. Se ciò non avvenisse sarebbe un miracolo inimmaginabile.

pieropio

Ven, 05/02/2016 - 09:37

Arretrato di cosa ? Se uno la TV non l'aveva perché deve pagare . Siamo alla follia . Ritengo comunque la tassa sulla TV una tassa sui canali RAI . Se uno non vuole SKY non lo paga . Sarebbe giusto pagare la RAI solo se uno vuole ricevere i suoi canali . Resta comunque una delle tante tasse imposte e ingiuste .

pupism

Ven, 05/02/2016 - 09:44

Ma come faranno a provare che tornando indietro fino a 10 anni io avevo il televisore in casa? Non posso averlo conprato per es. l'anno scorso?

Rossana Rossi

Ven, 05/02/2016 - 10:25

ogni ruberia pd è lecita e nessuno si ribella...anzi danno loro ancora il 30% di preferenze......e allora pagate in silenzio.........

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 05/02/2016 - 11:05

E' una follia ? No è una giustizia nei confronti dell'italiano onesto. Anzi vi dirò di più: oltre al canone dovuto per dieci anni, se proprio vogliamo fare le cose giuste, bisognerebbe anche far pagare una morosità! Ma sapete perché ? Ve lo spiego : ho conosciuto uno che il canone non l’ha mai pagato e sapete cosa mi ha detto con scherno ? ’’ In tuti i casi io ci sono sempre andato a guadagnaare ’’….ed io che ho sempre pagato sono cornuto e mazziato. Quindi oltre agli arretrati mettete anche un tassa e una sovratassa così imparno bene che le tasse bisogna pagarle tutti con equità!

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Ven, 05/02/2016 - 11:21

@iltwfree E tu spiegami perché uno che il televisore non lo ha più da 12 anni (come me) o non lo ha mai avuto, dovrebbe pagare dieci anni di canone arretrato. Non è follia questa?

tuscany

Ven, 05/02/2016 - 11:31

Ritengo che la presunzione del possesso del televisore non possa valere retroattivamente. Su di una materia analoga si sono già pronunciate le Commissioni Tributarie accogliendo i ricorsi presentati dai contribuenti. La materia era quella della cd "lista Falciani". Anche in quel caso l'Agenzia delle Entrate sosteneva la retroattività della presunzione di evasione, tesi non accolta dai giudici.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Ven, 05/02/2016 - 12:19

Conosco un PiDiota che quando c'era Berlusconi al governo non pagava il canone allegando che non era giusto pagarlo. Dopo che il PD è andato al potere si è messo in regola ed ora è diventato uno strenuo difensore del canone in bolletta. E' così ragionano certe persone: usano l'ideologia, non il cervello!

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Ven, 05/02/2016 - 12:48

DISDIRE IN MASSA IL CANONE RAI CON LETTERA RACCOMANDATA...NO?NEL GIRO DI 12 ORE NON ROMPONO PIU'GLI ZEBEDEI AGLI ITALIANI.