Canone Rai, tutti i dubbi su modalità di pagamento e disdetta

L'unica certezza è che si pagherà in bolletta. Mancano i decreti attuativi: caos su conviventi, affittuari e studenti fuori sede

Di certo, al momento, c'è solo che il canone Rai i cittadini dovranno pagarlo in bolletta. Il resto è tutto nel caos, in attesa di un decreto attuativo che sarà pubblicato a metà febbraio e che (forse) scioglierà i molti dubbi. Sono tantissimi i cittadini, infatti, che al momento non sanno se e come pagare l'odiato canone. E soprattutto, non sanno come fare per ottenere l'esenzione volontaria (decididendo di non guardare tv) e quella che gli spetterebbe per legge.

Andiamo con ordine. La legge di Stabilità, oltre ad aver deciso la riduzione a 100 euro del canone e il pagamento in bolletta, non ha definito come comportarsi nei casi particolari. Ad esempio, come scrive il Fatto Quotidiano, niente si sa in merito a cosa fare in caso di uno studente fuori sede oppure nel caso in cui il titolare dell'abbonamento non è lo stesso che ha intestata l'utenza della luce. Inoltre, è altissimo il rischio di ritrovarsi a pagare due volte il canone in caso di seconde case (che sono escluse per legge dal pagamento).

Non è ancora chiaro in che modo l'Agenzia delle Entrate riuscirà a districarsi tra i dati di conviventi, residenti, intestatari di bolletta elettrica e poi tirare fuori le bollette maggiorate con il canone Rai. Il cominicato della Rai e di Entrate dice che "da quest’anno pagare l’abbonamento Tv è più semplice ed economico, come accendere la luce". Ma entrambe sanno che non è così. Infatti anche il call center ammette di essere "ancora in rodaggio" e in attesa "della pubblicazione del decreto attuativo".

Lo stesso comunicato Rai-Equitalia spiega che "canone è dovuto una sola volta, per ogni famiglia o per gruppo di persone residenti nella stessa casa, e che verrà addebitato nella bolletta elettrica della casa di residenza a prescindere dalla persona a cui è intestata". Un modo come un altro per confondere ancora le idee ai contribuenti. Che non sanno come comportarsi in caso di conviventi che non fanno parte dello stesso nucleo familiare. Bella matassa da sbrigliare. Inoltre, c'è il rischio di distacco della corrente della luce, le multe per chi ha due utenze elettriche ma non risiede in quelle case e il rischio di doppio canone per gli studenti fuori sede che, pur facendo parte ancora del nucleo familiare originario, potrebbero dover pagare comunque il canone.

Ma non è tutto. Il decreto dovrà spiegare anche come fare nel caso di passaggio dell'utenza elettrica nel corso dell'anno. Il canone viene pagato a rate, i calcoli per quantificare il debito residuo e spostarlo in un'altra bolletta.

Se avete dubbi, ovviamente, potete andare sul sito www.canone.rai.it e cercare tra le domande più frequenti, che però, scrive il Fatto, non conteplano le problematiche più comuni. Il motivo? Nemmeno mamma Rai sa ancora come comportarsi. In alternativa si può contattare iln umero 199.123.000, che però è un vero salasso: 14,49 centesimi al minuto da rete fissa e 48,8 centesimi da rete mobile. Intanto, quello che è certo è che a pagare il canone dovranno essere tutti i cittadini che hanno un apparecchio atto a ricevere trasmissioni tv, gli inquilini di una casa con televisore, anche se non ne sono proprietari, gli abbonati alla tv satellitare, anche se non guardano la Rai e i residenti all'estero con una casa nel Belpaese dotata di televisione. Sono esclusi gli over 75 con reddito complessivo familiare inferiore ai 6.713,98 euro annui, chi ha solo computer senza sintonizzazione tv e chi ha una seconda casa.

Se non si ha un televisore, si può chiedere l'esenzione. Basta una autocertificazione di non detenzione, che se falsa può portare a una condanna penale. L'unico problema è anche ancora non è stato emesso un decreto dell'Agenzia dell'Entrate che ne definisca le modalità.

Commenti

moichiodi

Ven, 22/01/2016 - 22:13

Ancora? Bastaaaa!!!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 22/01/2016 - 22:24

se si va indietro di un anno si diceva che si voleva mettere il canone Rai sulla bolletta, ma che si trattava di max 35 euro. Ora come mai siamo passati a 100 euro? Per 35 euro li avrei pagato anche se non posseggo più la televisione (vero) per non perdere tempo in telefonate, 100 mi girano le scatole.

Ritratto di GiovanniBagheria

GiovanniBagheria

Ven, 22/01/2016 - 23:21

Che aspetta il centro-destra a mettere nel programma elettorale per prossime politiche l'impegno ad abrogare il canone e a privatizzare la RAI, una fonte di sperperi e di propaganda per la sinistra di regime?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 22/01/2016 - 23:43

Non ci può essere alcuna spiegazione a QUESTO INFAME LADROCINIO DI STATO CHE CI FA PAGARE LA PUBBLICITÀ E LAUTI STIPENDI AI LECCAPIEDI DELLA SINISTRA.

Ritratto di Rames

Rames

Sab, 23/01/2016 - 00:38

Avete ascoltato il messaggio radiofonico?Oggi puoi pagare il canone con un clik come accendere la luce,comodo e conveniente sulla tua bolletta in comode rate...il tono di voce poi...sembra che ti stanno invitando a Disneyland...

Silvio B Parodi

Sab, 23/01/2016 - 04:08

prima fanno pastrocchi poi non sanno come uscirne.

giuseppe1951

Sab, 23/01/2016 - 05:56

Niente paura! E' facile, tanto ormai dobbiamo abituarci! non pagare neanche la bolletta enel, ci staccheranno la luce? visto che oggi non staccano più i fili si può facilmente manomettere e riprendersi la luce, è un furto? niente paura, il governo ci ha abituati!

An_simo

Sab, 23/01/2016 - 07:57

Dovete sempre strizzare l'occhio a quelli che vogliono fare i furbi e non pagare ciò che è dovuto (anche se la Rai Va detto ha una qualità di TV molto bassa)

cgf

Sab, 23/01/2016 - 08:05

@moichiodi in che senso basta? in quanti siete in casa? bene, auguro a lei e tutti i suoi amici e parenti di pagare tante volte 100 euro quanti sono i componenti in casa. E poi.... come chiederete il rimborso che non è previsto nemmeno quello? forse lei è amico del pasticcione frottolo buffoni? certamente si. Ke se ne parli di come ci dobbiamo comportare, mettiamo il Governo di fronte alle sue [ir]responsabilità, io sono stufo di essere governato così, non mi accontento di essere giulivo.

roseg

Sab, 23/01/2016 - 09:55

Una situazione simile poteva crearsi solo in itaglia, frutto di uno studio di laureati a Topolinia. Non era più semplice installare un decoder...le cose semplici no tutto complicato, sicuramente avranno, per arrivare ad elaborare questa ignobile porcata, riunito in assemblea i 25 saggi. Ma il comico o il grottesco della questione è che buona parte di italidioti sono favorevoli. W LA REPUBBLICA DELLE BANANE.

moichiodi

Sab, 23/01/2016 - 15:31

xcgf. basta nel senso che ne ho piene le scatole di queste inutili invenzioni del giornale. rileggerò il giornale in materia, dopo la bolletta elettrica di luglio. non so se lei ricorda è da fine 2004 che il giornale imbastisce ipotesi per scatenare commenti dei soliti. una sola cosa non dice: perchè i vari governi di centro destra non hanno abolito il canone. in questo momento io so solo che pagherò 12 euro in meno. e penso che chi deve programmare i pagamenti avrà tutto il tempo di qui a luglio per limitare incongruenze.

qualunquista?

Mer, 10/02/2016 - 22:18

Nell'era del digitale, per scovare gli evasori basterebbe criptare il segnale, come per le TV a pagamento: evidentemente se non si fa è perché si riconosce che la qualità del carrozzone di stato non è quella tanto conclamata.

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 12/02/2016 - 11:48

CHIUDETE LA RAI E RISOLVIAMO IL PROBLEMA. PAGARE 100 EURO PER VEDERE DEI BUFFONI NON VALE LA PENA.