Carige, il decreto del governo è copia-incolla di quello di Gentiloni

Il testo del decreto varato dal governo lunedì sera è identico a quello fatto da Gentiloni per salvare Mps e le banche venete

Il decreto per salvare Carige varato dal Consiglio dei ministri ha provocato una pioggia di critiche da parte delle opposizioni.

Il provvedimento del governo Lega-M5S prevede garanzie statali sulle obbligazioni per un massimo di 3 miliardi di euro e un fondo pubblico da 1,3 miliardi per i bond e l'eventuale sottoscrizione di azioni della banca, con un tetto di un miliardo in caso di ricapitalizzazione pubblica precauzionale.

"Al fine di evitare o porre rimedio a una grave perturbazione dell'economia e preservare la stabilità finanziaria il ministero dell'Economia è autorizzato, fino al 30 giugno 2019, a concedere la garanzia dello stato su passività di nuova emissione di Banca Carige, nel rispetto della disciplina europea in materia di aiuti di stato, fino a un valore nominale di 3.000 milioni", si legge nel primo articolo del decreto.

L'opposizione, in particolare il Partito democratico, è insorta. Non tanto per il merito del decreto, quanto perché per anni i Cinque Stelle hanno attaccato i governi Pd per il salvataggio dlele banche, per poi fare esattamente lo stesso. E, come riportato da Il Sole 24 Ore, a far riflettere è il fatto che il decreto sia sostanzialmente un copia e incolla di quello con cui i dem hanno salvato Mps, Pop Vicenza e Veneto Banca. E anche Forza Italia è sugli scudi, con i deputati di Fi che parlano di "incoerenza" del governo.

Anzi, come spiega Fanpage, "il testo del governo giallo-verde contiene le stesse regole per l'eventuale nazionalizzazione, compreso il burden sharing (ovvero il sistema di condivisione degli oneri che avviene nel contesto di una crisi finanziaria tra azionisti e obbligazionisti subordinati), e le stesse regole che stabiliscono quali sono le garanzie statali".

Commenti

Happy1937

Mer, 09/01/2019 - 13:36

Quello che aveva imbellettato il curriculum scrivendo «  Cofondatore dello Studio Alpa « , ora sostiene di non averne mai fatto parte. Almenoin uno dei due casi e’ stato menzognero.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 09/01/2019 - 13:40

Certo, però e guardando nelle pieghe di questo caso ci sono molte DISSONANZE, fra cui nessun parente in quella banca, non ci sono risparmiatori rovinati, suicidi, i ... massoni e le soffiate. Se questo è poco, Corneli..

luna serra

Mer, 09/01/2019 - 13:42

M5S e Lega hanno sempre criticato il PD adesso loro fanno la stessa cosa,è mai possibile che chi crea queste situazioni non paga mai scaricano sempre sul popolo pronto a pagare

necken

Mer, 09/01/2019 - 13:57

hanno risparmiato la fatica ottimizzando i tempi non vedo nessun problema a copiare, in fondo anche i giapponesi hanno copiato in lungo ed in largo migliorando anche i prodotti quindi potrebbe succedere altrettanto dopotutto copiare non è reato ed avviene più spesso di quanto si crede

OttavioM.

Mer, 09/01/2019 - 14:01

Il governo ha fatto bene a salvare i RISPARMIATORI di Carige, non vi ricordate tutti quei risprmiatori di Banca Etruria, Venete, ecc, in piazza a protestare dopo il salvabanche di Renzi?

rokko

Mer, 09/01/2019 - 14:41

necken, non mi sembra che il "copiare" sia il punto. Il punto è che dopo avercelo fatto a fette per anni con il "salvabanche" del pd, ora fanno esattamente la stessa cosa (copia/incolla), solo che lo chiamano "salvarisparmi" ed è diventato una cosa buona. Nel merito, hanno fatto bene, perchè le banche VANNO salvate. Però hanno dimostrato di essere dei pagliacci, e questo nessuno può negarlo.

buonaparte

Mer, 09/01/2019 - 14:49

SALVARE UNA BANCA E LASCIARE AL COMANDO TUTTI QUELLI CHE HANNO FATTO QUESTO VUOL DIRE CHE TRA POCO SAREMO DACCAPO.NON VANNO RISOLLEVATI I PRESIDENTI ED IL CONSIGLIO MA TUTE LE CENTINAIA DI PERSONE CHE DENTRO ALLA BANCA HANNO INCARICHI DIRIGENZIALI, PERCHè SE NON HANNO VISTO CHE LE COSE ANDAVANO MALE E NON HANNO DETTO NIENTE O HANNO CONTRIBUITO A DARE CREDITI PALESEMENTE A GENTE CHE NON AVEVANO COPERTURE NON POSSONO STARE LI DENTRO A FARE DANNI E COPRIRE LE LORO COLPE .. VI DO UNA PRIMIZIA ; LE BANCHE STANNO DANDO ANCORA CREDITI FACILI E CON COPERTI AD AMICI DEGLI AMICI , DOVE è IL CONTROLLO ?, VOGLIAMO UN SITO NAZIONALE DOVE CI SIA IL NOMINATIVO DI CHI PRENDE SOLDI DALLE BANCHE E QUANTI IN MODO CHE CI SIA QUEL CONTROLLO CHE LO STATO NON E' CAPACE DI FARE .. BASTA PRIVACY DIETRO ALLA QUALE AVVENGONO I PIU EFFERATI REATI ECONOMICI E SOCIALI

APPARENZINGANNA

Mer, 09/01/2019 - 15:13

Identico o non identico, aiuta a salvare migliaia di posti di lavoro e a prevenire danni ai risparmiatori e al tessuto economico di Genova e Liguria, fortemente compromessi dal crollo del Ponte Morandi!