Casa, ticket e stipendi: ci mettono le mani in tasca

Cambiano governi e uomini, ma la musica resta la stessa. E di tagliare la spesa per davvero proprio non se ne parla

Stanno riprovando a metterci le mani in tasca. Tasse sulla casa, ticket sanitari, accise: ogni giorno spunta l’ipotesi di un nuovo aumento di imposte, nonostante ieri il rapporto della Corte dei conti abbia certificato che la nostra busta paga è tartassata di ben dieci punti in più rispetto alla media europea.

Di tagliare la spesa per davvero proprio non se ne parla. Cambiano governi e uomini, ma la musica resta la stessa, in tutti i campi. Ieri gli scellerati sindacati del trasporto pubblico hanno paralizzato Milano con uno sciopero proprio durante il Salone del mobile, la più importante e frequentata fiera d’Italia e d’Europa. Il confronto è stato stridente: da una parte, costretta a spostarsi a piedi, la migliore Italia del fare; dall’altra i privilegiati del settore pubblico a godersi lo spettacolo con le braccia conserte. Stesso discorso vale per l’Alitalia, i cui dipendenti hanno lasciato ieri gli aerei a terra invece di raddoppiare lo sforzo per salvare la compagnia dal fallimento incombente.

Tutto questo può spiegare, almeno in parte, la simpatia di una parte dell’opinione pubblica per il partito di Grillo, il «nuovo che avanza» e che promette la rivoluzione. Starei in guardia, perché al peggio non c’è limite e il rischio di cadere dalla padella alla brace è alto. Prendiamo quella che appare la migliore degli amministratori pentastellati, la sindaca di Torino, Chiara Appendino. Per salvare il suo primo bilancio la sindaca ha previsto undici milioni di maggiori ricavi da multe (tassa occulta), aumento del ticket per i parcheggi, aumento della Tari e della tassa per l’occupazione del suolo pubblico. Non contenta, ha iniziato un braccio di ferro con il governo centrale per farsi dare 61 milioni di trasferimenti in più. Mi sembra di capire che dalla «democrazia diretta» alla «tassazione diretta» il passo è stato breve per i torinesi e potrebbe esserlo, Dio non voglia, un giorno per tutti gli italiani.

No, la soluzione dei nostri problemi non può venire da chi teorizza la «decrescita felice». Vorremo «crescere felici», guidati da chi abbasserà le tasse e impedirà ai dipendenti pubblici di scioperare in quei pochi giorni in cui chi lavora - vedi in questi giorni a Milano - concentra le sue speranze di fare quadrare i conti di aziende e famiglie.

Commenti
Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 06/04/2017 - 17:31

Casa, ticket e stipendi: ci mettono le mani in tasca. Si comportano come abbiamo fatto noi quando siamo stati al governo.

Ernestinho

Gio, 06/04/2017 - 17:36

E' la solita storia. Tasse, sempre tasse, fortissimamente tasse! Da parte di tutti i "politicanti". Non se ne salva NESSUNO!

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Gio, 06/04/2017 - 17:42

Egregio Direttore, aggiungo una chicca alla sua analisi. Ora anche l'Autorità per l'Energia Elettrica ed il gas impone tasse (occulte?). Da gennaio, infatti, sotto la voce "oneri di sistema" i possessori di seconda casa (magari avuta per successione) dovranno pagare 135 € l'anno in più, magari senza consumare neppure un kwh. Avanti così, e le opposizioni tutte zitte.

glasnost

Gio, 06/04/2017 - 17:47

Penso che tutti quelli che sono "intellettualmente onesti" abbiano capito che la sinistra è capace soltanto di aumentare le tasse. Qualcuno si illude che possano agire in modo diverso???

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 06/04/2017 - 17:50

L'unico motivo per cui non cambia nulla, anche se cambiano i governi, è perché, le "menti" sono sempre le stesse. Nel "carrozzone", ci sono politici che hanno creato una ragnatela tale che, anche non essendoci, ci sono lo stesso. Il popolo, quel popolo che è sovrano solo su pezzo di carta, serve solo a mantenerli, e, per mantenerli, dobbiamo pagare tutto quello che loro ci comandano di pagare, come tante pecore al pascolo. Quindi la musica non cambierà, sino a quando a cambiare, non saranno le "pecore".

Lucaferro

Gio, 06/04/2017 - 17:52

Fanno benissimo! Tanto sanno che il popolo italiano è fesso: parla, scrive sui blog.... ma poi vota PD e paga senza fiatare. Cosí va la vita.

mariobaffo

Gio, 06/04/2017 - 17:53

Dite di tagliare le spese ? Serviti aumento di tiket si riducono le spese,Tagli sulla sanità qualunque governo ci sia stato ,si è sempre scaricato sul cittadino che ha bisogno, Maroni dice che la sanità Lombarda è fiore all'occhiello ! chissà se non lo era minimo dodici mesi per una visita cardiologica,oculistica e chi vuole metta altro,questi sono i tagli finito il budget l'ospedale non prende più appuntamenti salvo pagare tutto due volte.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 06/04/2017 - 17:57

"Allarme Corte dei Conti: il 49% delle paghe mangiate dalle imposte. Pmi, pressione al 64%" ... Puro allarmismo immotivato questo di il Giornale ... ¿Avete voi preso conoscenza di manifestazioni, e moti di piazza? ¿manifestazioni di protesta e di disperazione? ... ¿Avete visto che classe il Corriere? ... In effetti sono tutti futili rumori che un gran quotidiano non puó stare lí a badare e pesare con tanto innecessario scrupolo ... La veritá é che tutto fila liscio come l´olio e questo filare liscio la dice lunga che esistono notevoli possibilitá di incrementare la pressione fiscale sopra gli stupidi onesti lavoratori, sopra un esemplare popolo di vili pecoroni che, come deve essere, devono essere ben mazzolati, chinare il capo e starsene zitti e ubbidienti perché lo stato pappone che mette loro i piedi sopra la testa ha tutti i diritti per farlo legalmente... ...

t.francesco

Gio, 06/04/2017 - 18:00

CHISSA' PERCHE!!!! NON AVREMO PER CASO SCELTO IL GOVERNO SBAGLIATO?? CERTO QUELLI CHE CI SONO STGATI HANNO PROMESSO, PROMESSO, PROMESSO E BASTA. SARA' IL CASO DI METTERCI QUELLI CHE NON HANNO AMMINISTRATO MAI??? C'E' IL RISCHIO CHE NON LO SAPPIANO FARE, MA QUELLI CHE CI SONO STATI CHE LO SANNO FARE CI HANNO FATTO UN C..O COSI. FATEVI I CONTI AUMENTANO LE TASSE E AUMENTA IL DEBITO. O NO????

cir

Gio, 06/04/2017 - 18:03

miki 59 , lapidario ma e' la verita'.

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 06/04/2017 - 18:04

Marino.Brodo...ma sparisci sinistrato...

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 06/04/2017 - 18:09

I sindacati sono il cancro dell'economia italiana e in vita mia non ho mai visto un governo di comunisti ridurre le spese anzi...

Cheyenne

Gio, 06/04/2017 - 18:13

l'unica rivoluzione da fare e internare tutti i politici chi in campi di concentramento , chi nei manicomi criminali

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 06/04/2017 - 18:17

ci meritiamo questo insieme all'invasione dei afromanzi sboldriniani.votate pd, votate

Ritratto di AdrianoAG

AdrianoAG

Gio, 06/04/2017 - 18:21

Direttore, devono raccogliere, al più presto, 3 miliardi e 4oo milioni di euro, proprio quelli reclamaati dall'UE. E, guarda caso, i soldi stanziati dalla finanziaria del Bomba della prov. fiorentina per l'operazione( senza fine, del raccatta neri e successiva sistemazionein hotels) ammontano miliardi e 800 milioni! Il prossimo anno sara' come questo e non ne usciremo piu'!

edo1969

Gio, 06/04/2017 - 18:35

Questo è un lavoro per superberlusconi

edo1969

Gio, 06/04/2017 - 18:36

Sallusti è un sincero democratico liberale

edo1969

Gio, 06/04/2017 - 18:55

i comunisti hanno sempr epreso il potere con l'inganno e la flatulenza

elio2

Gio, 06/04/2017 - 19:00

Fino a ieri le tasse erano in discesa, non hanno neppure paura di contraddirsi, d'altronde sono ben più di 70 anni che prendono in giro i loro stessi elettori, e possono continuare a farlo perchè conoscono molto bene i loro polli e per avere la conferma è sufficiente leggerne i post. Una persona con un minimo di intelligenza, ma proprio poca, oltre a non votare a sinistra neanche morta, saprebbe fare almeno i propri interessi, mentre a un compagno gli puoi raccontare ogni fandonia possibile e immaginabile e quello crede anche agli asini che volano, se però glielo conferma il komintern del partito.

Ernestinho

Gio, 06/04/2017 - 19:11

Ricordo una frase di anni fa, mi sembra del Ministro Tremonti: "Non metteremo le mani in tasca agli Italiani"! E poi sappiamo come è andata a finire! E sarà sempre peggio!

Ernestinho

Gio, 06/04/2017 - 19:32

X "Lucaferro". Ma chi sei tu ad affermare certe cose? Non lo sai che chiunque si voti è sempre la solita storia?

Sonia51

Gio, 06/04/2017 - 19:41

E quando mai non ci hanno messo le mani in tasca? Devono pur mantenere tutto il vergognoso carrozzone politico.

ghino di punta

Gio, 06/04/2017 - 19:49

Gli Italiani? Un popolo di napalm52....Amen

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 06/04/2017 - 20:09

L´unica rivoluzione contro l´apparato statale mafioso é aperta all´iniziativa del singolo individuo con la eliminazione fisica di un politico dietro l´altro ... Dopo 3 o 4 esecuzioni ben riuscite la musica orchestrata da questi vigliacchi cambierebbe immediatamente.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 06/04/2017 - 20:13

Tremonti? ... Piú vigliacchi quelli che dicono essere di destra che gli spudorati statalisti di sinistra ... É a destra che di dovrebbe iniziare ad accoppare i papponi.

glasnost

Gio, 06/04/2017 - 20:35

@Ernestinho : Il Prof.Tremonti non fa parte di questo governo, né di quelli sinistri imposti da Napolitano. Non se ne è accorto?

Ernestinho

Ven, 07/04/2017 - 06:17

X "glasnost". Io parlavo in generale, di destra come di sinistra, di quanto è falsa la politica italiana! Piuttosto è lei che non vuole ricordare una "minchiata" del genere!

Tipperary

Ven, 07/04/2017 - 06:17

Via dall'italia appena possibile.

Ernestinho

Ven, 07/04/2017 - 06:19

X "glasnost" Io parlavo in generale, di destra come di sinistra. Per mostrare quanto è falsa la politica italiana! Piuttosto è lei che non vuole ricordare una boiata del genere!

Lucaferro

Ven, 07/04/2017 - 07:33

Ernestinho: io non sono altro che un cittadino con numerosi lustri sulle spalle, lunga esperienza professionale ed anche una laurea del marciapiede. Provi a contestarmi con dati concreti non con un inutile livore da pidiota colpito.

antonmessina

Ven, 07/04/2017 - 07:58

ma risparmiare sulle centinaia di miliardi dati alla ue e agli invasori no vero?

titina

Ven, 07/04/2017 - 10:56

Sallusti, ha perfettamente ragione, come sempre.

Ritratto di Fr3di

Fr3di

Ven, 07/04/2017 - 11:05

di tagliare spese e stipendi del carrozzone pubblico manco a parlarne. ovviamente chi si taglierebbe le gambe da solo ? tocca a noi farlo !

acquario13

Ven, 07/04/2017 - 11:41

Tutto questo avviene perché la gente come me, che lavora e paga tutte le tasse, se ne sta buona invece di scendere in piazza e fare la rivoluzione contro questa classe politica incapace, fannullona e che fa SOLO i propri interessi. Siamo un popolo di stupidi!!

Ernestinho

Ven, 07/04/2017 - 12:04

X "lucaferroarruginito". Vuole un dato concreto? Ebbene glielo do. Si ricorda quando Berlusconi promise di eliminare l'ici sulla prima casa? Ebbene, nella mia famiglia, €. risparmiammo €. 80. Ma ne pagammo €. 250 in più perché lo stesso Berlusca abolì la "no tax area", in sordina ,senza farne pubblicità, e mia moglie fu costretta a pagare tasse prima non pagate. E ci sono altri esempi. Perciò io non sono un "allocco" come lei pronto a credere alle facili promesse dei "politicanti", di qualunque colore siano! Sono un "realista", non un "lecchino"!

Blueray

Ven, 07/04/2017 - 16:44

Il prelievo coattivo di ricchezza operato dallo Stato o da una PA (tributo), in applicazione della potestà impositiva, ha 3 funzioni principali: quella acquisitiva (procura all’Ente pubblico le risorse necessarie al funzionamento e alla realizzazione degli obiettivi che si prefissa), quella distributiva (modifica la distribuzione delle ricchezze tra i diversi contribuenti perseguendo fini di giustizia sociale), e quella promozionale (che serve ad incentivare le diverse condotte dei contribuenti introducendo agevolazioni e penalizzazioni fiscali). Nei governi di sx si aggiunge una quarta finalità cosiddetta "redistributiva" che serve a stravolgere la seconda dianzi citata. Il problema è che tutto questo ambaradan è usato con maggior frequenza della pipì dei cani, e col sistema della clava, per cui si crea la sindrome delle mani in tasca giustamente evidenziata dal Direttore.

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 07/04/2017 - 17:18

L'abolizione della no tax area è stata decisa dal governo Prodi Padoa Schioppa ovvero i soliti Komunisti!!! Alcuni commentatori hanno la memoria sbagliata !!! Del resto io LEGITTIMAMENTE non presentai la dichiarazione irpef dal 2003 al 2007 cosa che dovetti riprendere nel 2008 per colpa di questi vampiri!!Ancora adesso si pagano le tasse come deciso da costoro !!!

Atlantico

Ven, 07/04/2017 - 17:26

Si sono mangiati tutti i giganteschi tagli di spesa effettuati dai governi Berlusconi.

beale

Ven, 07/04/2017 - 17:47

ormai la cosa non fa più notizia. i sudditi sono rassegnati.hanno ancora pane da mangiare e rappresentazioni circensi.

Ivstitia

Ven, 07/04/2017 - 19:19

Il pd è il vecchio pci che ha cambiato nome , ma i militanti sono rimasti con la metalità da gulag .....

nunavut

Ven, 07/04/2017 - 20:21

@ ernestinho 12:04 hai letto il commento di FILATELICO 17:18 ??? le tue affermazioni sono delle "fake news". Inoltre quando hai risparmiato gli 80 euro e hai dovuto pagare i 250 xché Prodi e Padoa Schioppa ti aveva annullato la no tax area,quanto pagasti quando la tassa sulla prima casa fu repristinata da Monti? per essere onesti esiste la regola di essere onesti mentalmente.

Ernestinho

Ven, 07/04/2017 - 20:50

X "filatelico" E' la tua memoria che ti tradisce. Fu il governo Berlusconi a togliere la "no tax area" fino ad €. 3.000. Lo so perché mi colpì all'epoca personalmente. Scrissi anche una protesta allora, ma a te non interessa! Cmq è stato lui ad iniziare anche se poi gli altri lo hanno seguito!

TitoPullo

Ven, 07/04/2017 - 22:05

Behh...é risaputo che i kompagni sanno solo distribuire miseria non produrre ricchezza !! E' il loro DNA......non sanno fare altro !!

Enrico La Civita

Sab, 08/04/2017 - 10:33

Caro direttore purtroppo non c'è speranza che la classe politica metta mano fattivamente al taglio dei suoi costi, l'ultimo esempio l'hanno chiamato "spending review" ma si è spento lentamente e nessuno ne parla più. I voti si devono mantenere anche a scapito del futuro del paese, tanto quest'ultimo è una cosa astratta.

Ritratto di Riky65

Riky65

Sab, 08/04/2017 - 10:49

Una bella tassa unica e non se ne parla più, così almeno sappiamo quante migliaia di euro dobbiamo con precisione ogni anno allo stato sanguisuga!

Ernestinho

Sab, 08/04/2017 - 13:46

X "nunavut". Fake sarà la tua mente. Io parlo con dati di fatto che mi hanno colpito personalmente. Se mi vuoi credere mi credi. E poi che c'entra Monti, che l'anno messo per riparare ai guai dei governi precedenti. Io lo odio come odio tutti i "politicanti", non come te che li lecchi secondo quello che ti aggrada!

Ernestinho

Sab, 08/04/2017 - 13:49

Il bello è che se in questi commenti uno parla male di Berlusconi, allora è di sinistra, se parla male di Renzi allora è di destra! Non c'è scampo. Io mi sento tranquillo perché parlo secondo coscienza, né bene di uno né dell'altro! Sono apolitico al massimo! Ed i "politicanti" tutti non voglio dirvelo dove li butterei!

nunavut

Sab, 08/04/2017 - 14:48

@Ernestinho A me non interessa che Monti abbia voluto riparare gli errori degli altri vedo solo quelli che lui ha combinato e peggiori (legge Fornero etc.) vorrei farti osservare che pure tu odi secondo quello che ti aggrada e non temere la mia mente non é fake ma reale e attiva.Se poi lei é anarchico non mene frega n' mazza.