Casaleggio jr guida la Raggi: le chat in cui le dice cosa fare

Trapelano le chat di WhatsApp della "sindaca". Che si smentisce sulla nomina del fratello di Marra: aveva concordato tutto

Altro che sette e mezzo. Dopo un anno da sindaco di Roma, Virginia Raggi raccoglie un cinque più. Migliore il giudizio tra gli elettori del Movimento 5 Stelle che le danno un sei e mezzo di media. Il risultato di un sondaggio Ixè per Agorà (Raitre) non lascia margione di dubbio: anche se la maggioranza degli intervistati (58%) pensa che non debba dimettersi dalla carica di primo cittadino, il risultato del suo primo anno di governo è insufficiente. E ora la grillina deve pure fare i conti con gli sms pubblicati dalla Stampa che svela un'influenza (a dir poco ingombrante) di Davide Casaleggio sulle iniziative del Campidoglio e, soprattutto, l'accordo con l'ex braccio destro Raffaele Marra sulla promozione del fratello Renato alla direzione del Turismo.

Ieri, come raccontato oggi dal Giornale, c'è stato il blitz di Casaleggio junior sulla Capitale. "Davide sarebbe dovuto venire alla fine di giugno...", fanno sapere alcuni grillini. Ha voluto anticpare l'incurione per sciogliere gli intrighi romani. Nell'ufficio dei gruppi M5S a Palazzo Madama ha incontrato i due tutor del sindaco, i deputati Alfonso Bonafede e Riccardo Fraccaro, responsabili per il Campidoglio. Anche della chat tra la Raggi e Marra, che sono sui tavoli della procura capitolina, emerge il ruolo decisivo di Casaleggio junior. Una sorta di burattinaio. E il sindaco pentastellato è il burattino da muovere. Nei messaggi scambiati su WhatsApp e pubblicati oggi dalla Stampa emerge chiaramente che la Raggi si confronti con Raffaele Marra su tutto. È lei stessa a spiegare di aver ricevuto "istruzioni" da Casaleggio sui temi più svariati, come ad esempio l'emergenza abitativa. "Sì - si legge in una chat - anche capire se questi sono veramente nelle case che dovevano essere per emergenza abitativa o meno credo debba fare la parte della replica".

Dalle chat di WhatsApp riemerge anche il nodo sulla nomina del fratello di Marra. Quando era stata sentita dall'Anticorruzione del Comune, la Raggi aveva assicurato di aver deciso "in totale autonomia". Ecco, però, Raffaele Marra scrivere alla Raggi proprio dell'aumento dello stipendio del fratello Renato. È il 14 novembre dell'anno scorso. "Se lo avessi fatto vicecomandante - scrive - la fascia (retributiva, ndr) era la stessa". "Infatti abbiamo detto vice no - replica il sindaco - abbiamo detto che restava dov'era con Adriano". "E infatti - incalza l'ex braccio destro - con Adriano il posto era quello di cui abbiamo sempre parlato". Adriano è Adriano Meloni, assessore capitolino al Turismo. Grazie alla nuova nomina Renato Marra sarebbe dovuto andare a lavorare proprio con lui.

Dalle intercettazioni del Nucleo Investigativo dei carabinieri di Roma risulta evidente che Raggi avesse discusso più volte con Marra della nomina del fratello. E, anche quando il sindaco si lamenta di non aver capito che Renato Marra avrebbe guadagnato di più, l'ex braccio destro: "Mi stai dando del disonesto. Non ti ho mai nascosto nulla. Te l'ho detto, evidentemente non troppe volte. È solo a tua tutela che ha fatto un passo indietro (da vicecomandante dei vigili, ndr). Purtroppo l'onestà non paga".

Commenti

ceppo

Ven, 23/06/2017 - 10:39

ma beppe lo sa?

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 23/06/2017 - 10:40

Anche se rimarrà in Campidoglio per 5 anni per me è già una ex sindaco. L'ho votata, ma non lo rifarei mai.

un_infiltrato

Ven, 23/06/2017 - 10:45

Le chat, whatsapp, i social, la "Casalecchio & Associati", il comico, il guru, il dibba, il dima? Ma stiamo parlando di un circo, o di quanto si muove intorno a quella che chiamano Primo Cittadino della Capitale?

rino biricchino

Ven, 23/06/2017 - 11:05

Ma del " celeste" condannato a 6 anni per corruzione, di cui non date notizia da ieri?? Ah già, molto più rilevante la chat di Raggi...

Fjr

Ven, 23/06/2017 - 11:12

La Raggi come Ambra di non è la Rai, ogniuno col proprio suggeritore

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 23/06/2017 - 11:24

Francamente non vedo dove sia il problema. Tra la Raggi e la C&A di Casaleggio esiste un contratto di lavoro preciso al punto che prevede penali (250.000 euro) qualora il prestatore d'opera (Raggi, nella fattispecie) non rispetti i doveri assunti con il contratto stesso. E' caso mai da elogiare il Casaleggio che si è limitato a dare suggerimenti alla Raggi quando avrebbe potuto semplicemente dare ordini. I romani quando hanno votato con plebiscitario consenso la Raggi erano a conoscenza dell'esistenza del contratto, e lo hanno quindi approvato esplicitamente. Si noti che il rapporto è stato liberamente scelto dalla Raggi, infatti, in analoga situazione, la Appendino non lo ha sottoscritto. E allora? La solita tempesta in un bicchiere d'acqua, il solito caso inesistente montato ad arte dal PD.

dallebandenere

Ven, 23/06/2017 - 11:43

Qualunque cosa venga fuori dal grottesco Circo Barnum a 5 stelle (ormai rimane ben poco,per meravigliare il pubblico pagante),la risposta del grilliota di turno (ad es rino biricchino) avrà sempre i soliti schemi tipo:1)"E allora quelli di prima? (la più gettonata)"2)"Lasciatela lavorare" (la Sindaca)3)"E allora(...segue episodio di cronaca giudiziaria a caso,come quello di Formigoni)?...Conclusioni:piccole menti eterodirette,messe al governo da piccoli elettori,di un piccolo paese chiamato Italia.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 23/06/2017 - 12:00

"Tu gust inn mei che uan". Che male c'è a farsi consigliare da qualcuno? Chi più sa, ben sa di non sapere mai abbastanza. Dunque, non è per i consigli di Casaleggio Jr. che io mi lamento...

nikolname

Ven, 23/06/2017 - 12:36

E sì la fa muovere come una marionetta, chissà dove infila la mano

giangar

Ven, 23/06/2017 - 13:10

Mi fate impazzire con queste feroci critiche ai grillini (ignoranti, nullafacenti, pericolosi etc. etc.) che poi, al momento opportuno, votate e stravotate, come qualcuno onestamente ammette. Raggi e Appendino non sarebbero mai diventati sindaci senza il massiccio voto determinante degli elettori di cdx. E quando non sono al ballottaggio, ne chiedete ansiosamente il voto, per battere il comune nemico. Se non è alleanza questa, voi come la chiamate? Convergenze parallele? Scambio di cortesie? E intanto Berlusconi dice che se i grillini vanno al governo, lascia l'Italia....cercate di far pace col cervello!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Ven, 23/06/2017 - 13:29

Signori belli, qui si parla chiaro e orte di intromissione privata in affari di stato. Ma nessuno dice nulla sul fatto che un tizio, tale Casaleggio, si permetta tranquillamente di condizionare l'operato di un sindaco in essere? Ma qui ''é la galera per direttissima. Ma la magistratura che fa, dorme ??????

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 23/06/2017 - 13:35

Azz, ogni ora che passa si avvicina sempre più il carcere...!!!

sordo

Ven, 23/06/2017 - 14:10

Ma la Raggi avrà capito che è la sindaca di Roma?Raffaele,Davide l avranno avvertita? Quello che emerge sempre più chiaro è la completa inadeguatezza della Raggi , hanno fatto eleggere una che al massimo poteva distribuire i volantini elettorali del mov 5 stelle.Casaleggio e Grillo sono convinti ancora che uno vale uno?O pensavano di poter gestire meglio una mediocre?L'unico capace,Colomban ha già detto che a settembre se ne va , chissa perchè?

titina

Ven, 23/06/2017 - 15:26

Quindi casaleggio è consapevole che la Raggi è un'incapace. Oppure fa con tutti così?

Ritratto di makko55

makko55

Ven, 23/06/2017 - 15:37

@02121940, si consoli, io anni fa ho votato Fini !

Fossil

Ven, 23/06/2017 - 15:57

Anche questo tizio dalla faccia inespresse non ha capito che possono pure portare l'acqua con le orecchie ai romani, ma il giocattolino oramai si è rotto...

Romolo48

Ven, 23/06/2017 - 16:01

In pratica il sindaco di Roma è un'impiegata della Casaleggio Associati & C.

Fossil

Ven, 23/06/2017 - 16:05

Ma sì è sempre saputo che la Raggi fosse pilotata...riuscissero a salire tutti sulla stessa auto con direzione Polo nord sarebbe perfetto...tanto sia il grullone che l'esangue casaleggio mica hanno capito di cosa hanno bisogno i romani...

Romolo48

Ven, 23/06/2017 - 16:06

Dunque il sindaco di Roma è Casaleggio.

INGVDI

Ven, 23/06/2017 - 16:27

Se gli elettori del M5S conoscessero il pensiero e l'obiettivo principe del movimento, inorridirebbero. I voti, a livello nazionale, scenderebbero sotto il 5%.

INGVDI

Ven, 23/06/2017 - 16:29

Se gli elettori del M5S conoscessero veramente il pensiero e l'obiettivo principe del movimento, inorridirebbero. I voti, a livello nazionale, scenderebbero sotto il 5%.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 23/06/2017 - 16:33

E pensare che duemila anni fa i nordici Galli arrivarono ai sette colli e scapparono perché i veri "romani de Roma" furono allarmati dalle oche del Campidoglio e salvarono "pappa e ciccia".

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 23/06/2017 - 16:36

Ma i burattinai delle precedenti amministrazioni da dove tiravano i fili: dalla Piazza Rossa o dalle rive del Potomac?

Oreste1968

Ven, 23/06/2017 - 16:52

Perché sinceramente pensate che gli altri sindaci di città importanti non ricevano "consigli" dai capi partito?

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 23/06/2017 - 17:22

@02121940 preferirebbe un altro comunista come sindaco? Si accomodi pure! E già che c'è, li voti anche alle prossime politiche. Io non la seguo su questa strada.

Ritratto di marione1944

marione1944

Ven, 23/06/2017 - 18:05

Oreste1968: consigli è un discorso ma ordini sono un'altra cosa.