Case e hotel: i grillini scroccano 3 milioni l'anno

Un sito sbugiarda M5s come forza anti casta: ecco i rimborsi alloggio chiesti dagli onorevoli

Roma Alloggi a Cinque Stelle. I parlamentari del Movimento che si vanta di non usare soldi pubblici e lottare contro la casta, hanno chiesto rimborsi per oltre tre milioni l'anno per alloggi, sia alberghi che case in affitto. Si tratta, per la precisione, di 6.139.332,70 euro per i primi due anni e mezzo di legislatura, come documentato dal sito www.maquantospendi.it, curato da Marco Canestrari, l'ex dipendente della Casaleggio Associati autore del libro inchiesta sui pentastellati Supernova. Ma le spese sono proseguite anche negli anni successivi. Tutte le forze politiche rappresentate in parlamento godono di vari rimborsi spese, ma fa impressione vedere che lo fa anche chi accusa gli altri partiti di essere la casta.

Le cifre di Canestrari sono frutto di un'elaborazione dei dati offerti dal portale «Tirendiconto», curato dallo stesso Movimento 5 Stelle. Andando a vedere più nel dettaglio, nel periodo di tempo preso in esame sono stati spesi 3,7 milioni di euro in affitti. Altri 295 mila se ne sono andati in alberghi. Tra le voci principali, figurano anche 120 mila euro versati per le «caparre», 68 mila di spese d'agenzia e 550 mila in utenze e pulizie. Fanno più o meno 186 mila euro al mese per tutto l'esercito a Cinque Stelle sbarcato in Parlamento, ossia 1.460 euro per ciascuno, una media che si alza considerando che i parlamentari romani non dovrebbero chiedere rimborsi. E così fanno in effetti Alessandro Di Battista e Roberta Lombardi, che continuano a vivere nella propria casa. Proprio la candidata alla presidenza della Regione Lazio, due anni fa, aveva tuonato contro i parlamentari residenti nella Capitale che mettono l'affitto nel rendiconto. Ma non mancano le sorprese. In testa alla classifica di chi ha speso di più c'è Marta Grande, che, tutto compreso, ha speso quasi 77 mila euro per alloggiare a Roma. Nonostante sia originaria di Civitavecchia, a pochi chilometri dalla capitale. Per la deputata, fresca ricandidata e prima classificata alle parlamentarie nel suo collegio del Lazio, fanno in media 2300 euro al mese. E dire che la Grande fece già notizia subito dopo l'insediamento, spendendo oltre 12 mila euro per un mese e poco più di affitto tra marzo e aprile del 2013, prima di prendere una casa a 1.800 euro al mese. Sfiora i 60 mila euro Claudia Mannino, deputata siciliana tra gli imputati nel processo sulle firme false per la presentazione della lista 5 Stelle alle Comunali di Palermo del 2012.

Tra i volti noti del Movimento, a spendere più di tutti per i costi legati all'abitazione sono stati due senatori, Nicola Morra e Barbara Lezzi, rispettivamente a quota 69mila e 67mila euro. Tra i super big, il primo in classifica è Roberto Fico, storico leader dell'ala più «ortodossa» del Movimento e dominus grillino a Napoli. Il presidente della commissione di Vigilanza Rai, con 52mila euro, al quarantesimo posto nella speciale classifica. Molto indietro è invece Luigi Di Maio, numero 102 tra i parlamentari pentastellati, con 37mila euro spesi.

Considerando soltanto il canone d'affitto per l'abitazione, in vetta alla classifica c'è il senatore sardo Roberto Cotti, con poco meno di 53mila euro. Cotti è uno degli epurati dal neo leader Di Maio, che ha deciso di non ricandidarlo.

Il più spendaccione in fatto di hotel è invece stato il lombardo Cosimo Petraroli, che si ripresenta alla Camera nella sua regione ma è finito al terzo posto nel listino proporzionale. In caso di elezione, non avrà lo stesso problema Emanuele Dessì: paradossalmente l'aspirante senatore M5S a Latina diventato noto per la casa popolare pagata solo 7,75 euro al mese, rischia di essere il grillino che spende di più di tasca propria.

Commenti

Miraldo

Dom, 04/02/2018 - 17:49

Da buoni comunisti quelli del M5stalle se ne fregano del popolo Italiano "Tengono famiglia"................. ladroni a casa e trovatevi un lavoro. visto che siete dei morti di fame..............

vince50

Dom, 04/02/2018 - 18:31

Sono politici e sopratutto rossi camuffati,quindi la solfa non cambia.Del resto per emergere bisogna differenziarsi(a parole),ben sapendo che una parte del popolo(pentiti del Pd)crederà come del resto è sempre accaduto.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 04/02/2018 - 18:32

Hanno imparato dai comunisti reggenti, per questo vogliono arricchire il più presto possibile.

Alex1970

Dom, 04/02/2018 - 18:33

Zitti che Mastella e consorte sono stati candidati in forza italia

soldellavvenire

Dom, 04/02/2018 - 18:43

oramai siete alla frutta, fifa nera eh? bisogna assolutamente sviare i vostri stessi lettori dalla sensazione di essere terroristi, mannaggia proprio adesso che sembravate averlo nel sacco il gatto sta scappandov

Alex1970

Dom, 04/02/2018 - 18:44

Dimenticavo: oltre a Mastella e gentile consorte forza italia ha candidato anche Giggino `a purpetta e Formigoni. Vergogna !

diesonne

Dom, 04/02/2018 - 19:18

disonne SONO SCROCCONI NASCOSTI E BUGIARDI

ziobeppe1951

Dom, 04/02/2018 - 19:20

Soldistò....alle prossime..metteremo voi sorci rossi nel sacco ..per ributtarvi nelle fogne

Ritratto di ersola

ersola

Dom, 04/02/2018 - 19:33

cavolo che scoop, articolo veramente ridicolo che fa capire che la paura fa 90......chissà fino al 4 marzo quante altre minkiate sarete costretti a pubblicare.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 04/02/2018 - 19:33

tre parassiti

Ritratto di LongJohn

LongJohn

Dom, 04/02/2018 - 20:20

@ersola ... lavori per i 5stelle? Altrimenti non si spiega perchè sei sempre a scrivere qui su il giornale...

GMfederal

Dom, 04/02/2018 - 20:53

INCAPACI FALLITI MA SOPRATTUTTO... BUFFONI

alfredo-pa

Dom, 04/02/2018 - 21:09

E' incredibile come molta gente creda a quello che scrive questo giornaletto, secondo me non legge neanche il contenuto degli articoli, basta che gli diano il titolo che vogliono

thepaul

Dom, 04/02/2018 - 21:56

Quindi solo oggi Il Giornale scopre che il M5S da sempre mette online le spese? Complimenti per la perspicacia. Ovviamente non avete specificato il dettaglio delle spese, per cui si può pensare che chi spende 2000€/mese di rimborsi sia un truffatore. Cmq ormai siete arrivati, i 5S rimangono sempre oltre il 28% e articoli come questo fanno solo aumentare i loro voti.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 04/02/2018 - 22:05

E altrettanto incredibile caro alfredo PA (Cosa sta per Palermo) che ci sia gente che crede come te ad altro, senza neanche bisogno di leggere i TITOLI degli altri GIORNALETTI, gli basta la SEZIONE del partito!!!!lol lol.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 04/02/2018 - 23:11

@soldellavvenire e @ersola - fanfaroni, fatevi sentire i l5 marzo, e ...niente scuse. Non accampate giustificazioni poi. Prima guardate gl ieventi e poi parlate e fate pure gli sbruffoni. Farlo prima e poi perdere è da gente scadente. Ma non avevo dubbi.

Alessandro84

Dom, 04/02/2018 - 23:19

alfredo-pa Tranquillo che molti sono in malafede, chi ragiona sa che i giornali stanno facendo campagna contro il M5S.

sereni

Lun, 05/02/2018 - 07:17

Solito articolo da giornalai! ma quanto spendono gli altri? E ancora quanto restituiscono gli altri dei loro compensi? So d'accordo di non pagare l'alloggio ai parlamentari, visto quanto prendono, ma a tutti. La macchina del fango è questa, non c'è motivo per attaccarli sul piano politico è inventano articoli degni solo di un rotolo di carta igienica con le barzellette stampate.

Happy1937

Lun, 05/02/2018 - 07:53

I 5 Stelle sono peggio dei "Gattopardi".