Casini: "Io, Berlusconi e il futuro"

L'ex presidente della Camera: "Il Cav non è più l'alibi di chi non vuole le riforme. La svolta dopo l'incontro al Nazareno"

Il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini

Roma - Pier Ferdinando Casini, di recente ha visto a cena Berlusconi. Cosa vi siete detti? Siete ex nemici ormai?

«Sono fiero di essere uno dei pochi a non avere avuto mai nulla di personale contro Berlusconi e credo che la politica sia dialogare con tutti, in particolare con chi è fondamentale per le riforme».

Che andranno in porto?

«Sono certo che il patto sulle riforme terrà. Berlusconi non si tirerà indietro: farebbe un regalo troppo grande a chi lo vuole buttare fuori dal campo di gioco. Invece è un miracolo che ci sia e che sia determinante».

Nel merito, però, sono molti a dire che non sono il massimo.

«Il centrodestra le fece nel 2005 ma vennero bocciate dai cittadini. Il centrosinistra riformò il titolo V facendo uno dei più grandi disastri perché aumentarono i contenziosi alla Corte costituzionale in maniera esponenziale. Vero che quello della bicamerale era un disegno migliore».

Ma?

«Ma in questo contesto non approvare le riforme vuol dire dar ragione a Grillo che dice “Vedete? Questa classe dirigente è da buttare dalla finestra”».

Qualcuno vocifera che Renzi vuole andare al voto. Secondo lei?

«Si tiene due carte in mano. Se i frenatori di tutti i tipi non gli consentissero di governare avrebbe l'alibi perfetto per le urne. Ma non credo che le voglia».

Sulle riforme l'asse Cavaliere-Renzi tiene. E se si allargasse anche al governo?

«Oggi non è interesse di nessuno. Non di Renzi perché aprirebbe altre fratture nel Pd. Non di Berlusconi perché la situazione economica impone misure drastiche e impopolari».

Già, l'economia. C'è chi dice che in autunno arriverà la batosta: i conti non tornano.

«Lo scenario è molto negativo: sta flettendo l'economia della Germania, figuriamoci quella dell'Italia. E Renzi non ha la bacchetta magica: vedo una strada lastricata di difficoltà».

Quindi?

«Mi auguro che in Europa le richieste dell'Italia, che fino ad ora non mi sembra abbiano avuto tanto ascolto, vengano accettate».

Ma non l'hanno fatto neppure quando lo chiedeva Monti che guidava un governo di grande coalizione. A proposito, mea culpa su Monti?

«Sul piano politico ho commesso un errore, d'altra parte Scelta civica alle Europee s'è sgretolata. È vero: ho sponsorizzato il Professore, sono stato l'unico a metterci la faccia, pagando in termini elettorali. Ma quel governo è stato votato da tutti e ha imposto all'Italia sacrifici necessari per recuperare credibilità».

Il centrodestra prova a riunirsi ma permangono i veti contrapposti. Che si deve fare?

«Lascio ai dirigenti più giovani i nodi del quotidiano ma sono certo che all'Italia non serve un monocolore. Accanto a un'area socialista va costruita un'area popolare. Lo spazio c'è».

Con Berlusconi?

«Berlusconi ha commesso molti errori. Altri, che non ha fatto, gli sono stati addebitati (Rapporto con la Russia, questione Libia). La verità è che Berlusconi è stato un grande alibi per tutti: sia destra che sinistra hanno vissuto di rendita evitando di misurarsi con le proprie contraddizioni».

L'antiberlusconismo ha frenato la rivoluzione liberale?

«Ma certo. E riconosco che la grandezza di Renzi è stata ricevere Berlusconi al Nazareno. Ha detto ai suoi: “Ragazzi, abbiamo campato di rendita 20 anni sull'antiberlusconismo. Ora basta”».

La fine dell'antiberlusconismo per fare finalmente le riforme. Anche quella sulla giustizia?

«Sì. E già conosco l'obiezione: se in passato, sul tema, dissi di no a Berlusconi è perché inseguiva provvedimenti ad personam che non servivano né al Paese né a lui. Ma la riforma sulla giustizia va fatta: la politica industriale non la possono fare le Procure o i Tar».

Il centrodestra ha un futuro?

«Sì se si parte dai problemi e non dalle persone. Lo spazio politico c'è ma non si eredita; si conquista. Se Renzi fosse stato cooptato non avrebbe il 40%».

Primarie di coalizione?

«Quello fa parte del metodo. Il problema è il merito: tornare a parlare alla piccola media impresa che oggi vota Renzi o Grillo, ritrovare un proprio insediamento sociale».

O Lega.

«Salvini è molto distante da me e dai miei pensieri. Ma è intelligente. E il suo spazio politico che è destinato a crescere. A volte dice anche cose sensate».

Tipo?

«Sono fiero che Mare Nostrum salvi vite umane ma non può essere la risposta permanente. L'operazione va superata e lo ha detto anche il ministro Alfano».

Commenti

meloni.bruno@ya...

Sab, 26/07/2014 - 08:37

A differenza di Gianfry,Casini si è salvato alle ultime elezioni sotto l'ombrello di Monti,è un motivo perchè lo chiamano Pierfurbi,ma per avere una garanzia politica per restare a galla,ha pensato ad un sponsor forte chi meglio di Silvio può tirargli la volata? Sarebbe un grandissimo errore per Silvio farlo rientrare,non ha mai combinato nulla nel suo governo,anzi quando ha potuto gli si è messo sempre di traverso ostacolandolo insieme alla sinistra.

linoalo1

Sab, 26/07/2014 - 08:40

Casini ha sempre avuto un problema!Prevalere su tutto e su tutti!Infatti,Berlusconi era un intralcio alle sue mire!Berlusconi,faccia quello che vuole!Basta che si ricordi di tutte le fregature prese in passato a causa della sua ingenuità!Gli consiglio,pertanto,di prendersi un Consigliere fidato in grado di evitargli le stesse 'cappelle' commesse in passato!Il Rodo Dentro.

bruna.amorosi

Sab, 26/07/2014 - 08:46

Come dire va bene abbiamo voluto abbattere BERLUSCONI non ci siamo riusciti politcamente abbiamo dato carta bianca ai magistrati adesso BASTA . facciamo finta che nulla è successo e siccome loro il 17%di BERLUSCONI se lo sognano a tortocollo lo debbono ascoltare pena la loro (di tutti quei imbecilli che lo hanno ostaggiato la scomparsa ,perchè TUTTO il centro detra da solo senza berlusconi non arriva neanche al 15% allora siccome il voltagabana lo sa bene e allora 2 +2= meglio stare con il nemico berlusconi che scomparire .

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Sab, 26/07/2014 - 08:51

Il futuro? Benone! Silvio? Penso che ormai.... Tu? Che cavolo c'entri con le cose serie?

pollicino46

Sab, 26/07/2014 - 08:57

Un'altra giravolta del Casinista. Meglio che se ne stia alla larga. Come si usa dire in questi casi .....o lui o io! Io s'intende come votante di Forza Italia. E' la volta buona che voto per la lega.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 26/07/2014 - 09:11

casini ma cosa hai combinato qualche anno fa? volevi fare il furbo e sei stato trombato :-) patetico il suo ritorno....

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 26/07/2014 - 09:13

Non credo sia una grande idea l'alleanza con casini.Penso che saranno più i voti che farà perdere che guadagnare.Caro cav stai invecchiando di brutto.

elgar

Sab, 26/07/2014 - 09:18

Su una cosa concordo. Che Berlusconi sia stato un alibi con il quale tanti hanno campato di rendita. Tra cui lui stesso.Peccato che lo dica solo adesso che ha perso le palle. Un mea culpa un tantino tardivo. E alquanto sospetto.

vilo55

Sab, 26/07/2014 - 09:34

Da 30 anni continua a dire che ci mette la faccia e invece piglia per i fondelli tutti i suoi elettori , quale che sia il governo il bel pierfurby è sempre presente come interlocutore ( ma di cosa non si arriva a capire ) . Ultima sparata , Salvini è intelligente ( sono in poche ad essersene accorti ) e ogni tanto dice qualche cosa sensata . Pierfurby. forte del grande consenso elettorale ( sero virgola ecc. ) aspira solo ad essere prossimo Presidente della repubblica

Ritratto di combirio

combirio

Sab, 26/07/2014 - 09:37

Casini, meglio tardi che mai io lo capii sin dai primi anni che ( B ) scese in politica e dai primi attacchi politici che non era un comune politico e che voleva cambiare l' Italia. Che peccato però se molti anzi troppi per i svariati motivi sia perchè pensavano di essere nel giusto, altri per motivi di bottega che poi sono i peggiori ci hanno trascinato nel fondo torbito. Con la maggioranza che si aveva si potevano fare grandi cose e grandi riforme, potevamo diventare una grande Italia avere stipendi più alti al livello se non maggiori dei tedeschi, le nostre Aziende avrebbero creato più commercio, più guadagni di conseguenza più posti di lavoro, saremmo stati più ammirati e contato di più nel mondo. Magari molti avrebbero dovuto lavorare di più e meglio ma le gratifiche sarebbero stati maggiori, se qualcuno avesse perso il lavoro le occasioni migliori di economia avrebbero facilitato nuove occasioni di posti di lavoro. Speriamo che tanti dagli errori fatti possano trarre insegnamento e ci possa essere una spinta per uscire da questo empasse che rischia di distruggerci tutti. Mio padre diceva a tutto c'è rimedio meno che nella morte.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Sab, 26/07/2014 - 09:41

Riprendo dal percorso della crescita. Dicono che sia partita, ma non la fanno mai arrivare. Dicevano secondo trimestre 2012, poi primo trimestre 2013, poi secondo semestre 2013, poi primo trimestre 2014, poi secondo quadrimestre 2014; adesso dicono che ce ne vuole ancora, senza specificare. Evidentemente perché si sono stancati (non sono cretini del tutto!) di stare sempre ad aggiornare le previsioni e perché hanno ancora bisogno di tanto sangue. Non sanno produrre ricchezza, ma sanno perfettamente dove andare a sgangherarla!

uggla2011

Sab, 26/07/2014 - 09:43

Scusate ma Casini chi? Di cosa state parlando? Dell'oltretomba dell'oltretomba dell'oltretomba...forse.

elalca

Sab, 26/07/2014 - 09:49

che brutto individuo

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Sab, 26/07/2014 - 09:49

Vorrei dettare il programma politico a Casini: dar da mangiare agli affamati, dar da bere agli assetati, vestire gli ignudi, guarire gli infermi, consolare gli afflitti, visitare i carcerati, seppellire i morti. Più semplice di così...

emmea

Sab, 26/07/2014 - 09:52

Se oggi il centrodestra nato dalle ceneri della prima repubblica è in queste condizioni a mio avviso è anche per colpa di Casini e non solo di Fini e dello stesso Berlusconi. Dopo la distruzione della DC noi cattolici ci siamo trovati spaesati e abbiamo seguito Berlusconi per l'incapacità delle seconde e terze file della DC di trovare una sintesi e unirsi in un progetto nuovo e attorno a un esponente che fosse in grado di raccogliere il consenso di quella grande area. Mario Segni, l'uomo dei referendum sul maggioritario, volto pulito della DC, era colui a cui hanno guardato molti moderati, ma alla fine si è rivelato un pasticcione e ha fatto la fine politica che ha fatto. Peccato. Non ci è rimasto che aggrapparci all'unica cosa nuova e non di sinistra o comunista e all'uomo nuovo esponente dell'Italia del fare che nessuno conosceva e credo che tutt'ora in pochi conoscono. Casini è stato uno dei primi a salire sul suo carro. "Saremo sangue del tuo sangue" (esclamazione di Berlusconi riferita a Casini a Porta a Porta e mai smentita), ma già allora l'enfant-prodige bolognese, delfino di Forlani, nascondeva il coltello dietro la schiena. Il resto del film lo abbiamo visto in questi anni. Casini ha sfruttato Berlusconi e poi lo ha ostacolato, avversato e infine abbandonato dopo aver ottenuto l'abbattimento del "Mattarellum" per il "porcellum". Spero che ricorderete le bizze di Follini in materia quando il suo mentore era presidente della Camera. E che dire poi della sua tesi secondo la quale la Casa della Libertà era buona per le elezioni ma non per governare, anticamera della sua uscita dalla Casa della Libertà dopo la sconfitta del 2006, la doppia opposizione fuori dalla Casa della Libertà, la mancata adesione al Popolo della Libertà e in seguito gli sgambetti, gli ammiccamenti a Fini che metteva in atto il suo piano distruttivo che alla fine, per l'inerzia di Berlusconi mal consigliato da parecchi suoi yes-men, non ha combinato nulla ed ha aggravato le cose, depauperando quell'enorme capitale elettorale ottenuto nel 2008. E oggi che fa Berlusconi? E' pronto ad allearsi con questi signori e con i loro figli e figliocci? Ma per favore! Se vuole davvero cercare di riunire l’area moderata che è effettivamente la maggioranza nel paese “non da un accordo fra vertici di partiti, ma dal basso, dal territorio, fra la gente” rinunci alle liste bloccate e alle candidature multiple e favorisca una legge elettorale a “ maggioritario secco”, favorisca le primarie per la scelta da parte della base dei candidati, dia spazio agli uomini nuovi che emergeranno e non pretenda di essere sempre lui al centro del mondo. Vedrà così che chi si è allontanato per votare Grillo (e sono tanti) ritornerà e chi disorientato si è astenuto, si riavvicinerà. Ma dubito che Berlusconi farà questo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 26/07/2014 - 09:59

"Torna a casa Lassie".

AndreaT50

Sab, 26/07/2014 - 10:05

Casini é una forza; ha galleggiato per 20 anni dando di tanto in tanto ragione e torto un po' di quà, un po di là...per poi dire "L'avevo detto"! Un vero democristiano doc!

angelomaria

Sab, 26/07/2014 - 10:06

E GLIL'HANNO DETTO DI STARE LONTANO DALLE METAANFETAMINE!!!!

Ritratto di unpaesemigliore

unpaesemigliore

Sab, 26/07/2014 - 10:32

Niente da dire, Casini è il migliore esponente dell'area centrale dello schieramento è una fortuna per tutti noi, ha impedito che personaggi come Mastella, Monti & co. avessero numeri maggiori(facendo danni maggiori) è un politico equilibrato non è un TRADITORE come gli sciacalli di NCD merita rispetto per tutto quello che è riuscito a fare(NON POCO) in quell'area politica che definirei una giungla piena di belve feroci. Casini hai la stima del popolo del centrodestra.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 26/07/2014 - 10:40

Solo l'imbecillità di un elettorato come quello italiano può consentire la sopravvivenza politica di certi figuri.

bernaisi

Sab, 26/07/2014 - 10:59

Io sono stato un elettore della DC e poi per 20 anni di FI/PDL ma ora questi non capiscono che devono andare fuori dai coglioni ???

maubol@libero.it

Sab, 26/07/2014 - 11:01

altra piroetta, altre alleanze. Silvio ricordati di chi ti ha girato le spalle, facendo alleanze sbagliate, e ora tenta il recupero.

@ollel63

Sab, 26/07/2014 - 11:03

pierstronzi, non -furbi. L'Italia non deve fare più sacrifici. BASTA. Ignorante d'un pierstronzi e compagnia schifosa, BASTA. Basta spese per mantenere una casta di politici infami di centro e di periferia, e qull'altra di magistrati lestofanti, e quella di sindacati maledetti, di giornalisti leccaculi... basta con il soccorso ad emigranti e paraculi che vi si ingrassano, basta con tutte le regalie a gozzoviglianti e nullafacenti... basta con le pensioni d'oro, basta con i diritti auto-acquisiti con leggi ad hoc e con l'inganno... FUORI TUTTI ora e per sempre...

@ollel63

Sab, 26/07/2014 - 11:10

casini, sparisci!

grandeoceano

Sab, 26/07/2014 - 11:13

Casini ti prego ... Finizzati anche tu a Montecarlo e sparisci. Via, fordibal, sciooò...

Ritratto di Izdubarino

Izdubarino

Sab, 26/07/2014 - 11:23

È molto furbo. Mi fa venire in mente la frase di un collega di molti anni fa: "meglio essere coglioni che troppo furbi".

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 26/07/2014 - 11:32

Ma lo sai dove devi andare tu?...

Mr Blonde

Sab, 26/07/2014 - 11:36

Memphis35 "Solo l'imbecillità di un elettorato come quello" di centrodx può consentire il ritorno di bossi casini mastella e alfano

Ritratto di mark 61

mark 61

Sab, 26/07/2014 - 12:06

ecco che torna all'ovile qualcuno scrive che è patetico il suo ritorno.... tranquilli è solo il primo

squalotigre

Sab, 26/07/2014 - 12:33

unpaesemigliore - Casini avrà la sua stima ma non credo che abbia quella del centrodestra che non ha perso la memoria e ricorda benissimo il comportamento suo e di quell'altro idiota di Follini. Hanno fatto di tutto per mettersi di traverso a tutte le riforme che proponeva Silvio e Forza Italia. Prima fra tutte quella della giustizia. Faceva comodo tenere sotto scacco Berlusconi con accuse farlocche in modo tale che qualsiasi riforma apparisse come una legge ad personam e non una necessità assoluta per tutti gli italiani che credono che i magistrati debbano fare i magistrati e non i politici sotto mentite spoglie. E non politici responsabili di fronte all'elettorato dal quale hanno ricevuto il voto, ma assolutamente liberi di fare ciò che vogliono senza pagare mai per i loro errori. Comportandosi in tal modo pensavano di poterlo sostituire. E anche grazie a Casini ed a quelli come lui che i veri padroni dell'Italia sono diventati i magistrati: si occupano di tutto, dall'economia alla morale tranne del compito per il quale hanno vinto il concorso, che è quello di perseguire i reati e non inventarseli attribuendoli alle persone che sono loro invise. Sono liberale da sempre, stimo Silvio e lo seguirò anche se dovesse allearsi di nuovo con personaggi come Casini o Alfano che giudico inferiori ad una ameba sia come politici sia come persone. Solo che adesso voto Berlusconi perché ne sono convinto. Se facesse un tale tipo di alleanze dovrei turarmi il naso e prendere il plasil per non vomitare.

nonna.mi

Sab, 26/07/2014 - 12:43

Avrei voluto stare zitta più a lungo ! Ma questo personaggio mi ha spinto a dire ciò che mi brucia dentro per tutte le mascalzonate che ha fatto pur di rimanere a galla nell'ambiente politico. Non ha esitato a tradire, a passare da un'idea all'altra alleandosi contemporaneamente ai più diversi Partiti, sperando di essere votato da entrambi gli elettori (qui a Torino a Sinistra in altri posti a Destra)abbracciando pienamente Monti per poi rinnegarlo subito alla sua Caduta rovinosa. Voglio ancora ricordare che se Vendola è il Governatore della Puglia lo si deve proprio a Casini che nella sua scelta di dividere il PDL di allora,facendo una sua lista da lui creduta vincente,diede il Potere all'estrema Sinistra che ora sta naufragando là...Myriam Speriamo che per il Bene di tutti noi questa persona sparisca definitivamente dalla Politica anche se, dato che è senatore, dovremo continuare a mantenerlo con una ottima Pensione,che seguirà a tutto quello che gli Italiani gli hanno pagato per tutta la sua lunghissima permanenza in troppe legislature in tutta la sua vita mai veramente lavorativa!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 26/07/2014 - 12:48

Altro sporco traditore democristiano. Adesso praticamente essendo con il culo per terra cerca di rientrare. La prima domanda da porgli sarebbe : reintrodurrebbe il reato di immigrazione clandestina, fermerebbe mare nostrum, se dice no, che si fotta.

Ritratto di bo45marpass

bo45marpass

Sab, 26/07/2014 - 13:05

CASINI (A MIO GIUDIZIO UN POLITICO INAFFIDABILE.E CREDO DI ESSERE STATO EDUCATO )ANCORA SI AFFACCIA ALLA RIBALTA POLITICA ? LO PARAGONO( COME POLITICO) A VENDOLA CHE PER SOPRAVVIVERE ALLE ULTIME ELEZIONI NAZIONALE SI E' SERVITO DEL TRENO PD PER ENTRARE IN PARLAMENTO PER POI LASCIARLO IMMEDIATAMENTE E APPONGIANDO ALLE ULTIME EUROPEE UNA LISTA GRECA TEMENDO A (A RAGIONE E CON L'ANPIO CONSENSO CHE GODE )DI NON SUPERARE LA SOGLIA .MA QUESTI POLITICANTI A PRODURRE MAI?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 26/07/2014 - 13:25

MRBLONDE lasci stare :-) lei non sa neanche di cosa sta parlando... ha insultato berlusconi per 20 anni, basandosi su invenzioni giornalistiche di travaglio, santoro, scalfari.... e fa pure il moralmente superiore con noi? sia meno patetico e vada a farsi fottere da qualche suo amico gay o trans... :-)

giottin

Sab, 26/07/2014 - 13:31

Il nostro pierfurbi dice, ammette di aver fatto un errore, ed io gli chiedo: solo uno? La risposta è che l'errore più grosso lo farebbe Berlusconi se si dovesse nuovamente alleare con codesto demone cristiano che nessun liberale vuole più. Sta al Cav. trarre le debite conseguenze.

peroperi

Sab, 26/07/2014 - 13:41

Casini: "Io, Berlusconi e il futuro" Falso , ipocrita e traditore. Sei un cretino, informati e vedrai che la gente la pensa così, cambia lavoro , vai a vendere pantofole in tv.

Ritratto di pytagoras

pytagoras

Sab, 26/07/2014 - 14:20

certo che per voi bananas basta che respiri.......ritorna , ritorna .....ahahhahah

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Sab, 26/07/2014 - 14:30

ALFANBO e NCD ; CASINI ed altri "Speduti" (Monti...) Perchè. poi, non aggiungerci anche FINI ? Ebbene, questi sono "IGRANDI NOMI" con i queli Berlusconi (probabilmente rincitrullito) VORREBBE SALVARE L'ITALIA, vincere il PD ed anche Grillo. Non c'è da aggiungere altro.

maubol@libero.it

Sab, 26/07/2014 - 14:44

dopo Monti, c'è solo Monti... ve lo ricordate? Vi ricordate il 3° polo? Ma questo chi pensa di prendere per il culo?

Ritratto di combirio

combirio

Sab, 26/07/2014 - 14:49

@squalotigre Hai sintetizzato e detto tante cose profonde e giuste in poche righe che nemmeno il Dio Giove potrebbe smentirti! Stà di fatto che la maggior parte degli italiani non ha ancora capito una mazza. Basta vedere come procede la vicenda Alitalia rischiano tutti di rimanere col culo per terra. Pur di non vedere più lontano del loro naso.

Ettore41

Sab, 26/07/2014 - 14:53

Casini...... per favore sparisci dalla faccia della terra

INGVDI

Sab, 26/07/2014 - 15:15

Caro Cramer, perché perdere tempo e occupare spazio su Il Giornale per un'intervista a questo personaggio?

tina62

Sab, 26/07/2014 - 18:07

Ma se Fini rappresenta se stesso, Pierferdi chi rappresenta? Ma fatemi il piacere, diceva il grande Totò!

tina62

Sab, 26/07/2014 - 18:08

Ma se Fini rappresenta se stesso, Pierferdi chi rappresenta? Ma fatemi il piacere, diceva il grande Totò!

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 26/07/2014 - 18:10

questo era quello che quando governava monti diceva che stava facendo il bene dell'italia, è quello che ha messo nelle sue liste parenti e amici.....uno statista vero, uno che ha visione del futuro (il suo).....piu' opportunista di mastella.....mamma mia mi viene il vomito!!!