Caso Montecarlo e riciclaggio. Fini verso il rinvio a giudizio

Vicina la chiusura dell'indagine. Per i pm avrebbe avuto un ruolo centrale negli affari tra Corallo e i Tulliani. Lui ha sempre detto di essere stato un "cog..." abbindolato dalla famiglia

E alla fine, probabilmente, l'ultima parola arriverà da un tribunale. L'indagine sul «re delle slot» Francesco Corallo, che ha scoperchiato la vera storia della casa di Montecarlo e inguaiato l'ex presidente della Camera, Gianfranco Fini, indagato per riciclaggio, va verso la richiesta di rinvio a giudizio per l'ex leader di An, per i suoi familiari e per lo stesso Corallo. È infatti imminente la notifica da parte dei pm capitolini Barbara Sargenti e Michele Prestipino dell'avviso di chiusura indagine, che prelude alla richiesta di andare a processo.

Fini, dunque, che ha sempre negato ogni addebito, potrebbe difendersi alla sbarra dalle pesanti accuse della procura capitolina, sostenendo - come ha già fatto sui giornali - di essere un semplice «coglione», abbindolato dalla famiglia acquisita. Secondo la procura, invece, il suo ruolo nell'intreccio di affari e nei passaggi di denaro tra Corallo e i Tullianos (in particolare Elisabetta e il fratello, Giancarlo, ma anche il padre Sergio è indagato) è ben lungi dall'essere quello di vittima inconsapevole. Le toghe capitoline lo ritengono protagonista dell'indagine, e sono convinte che l'asse fosse tra lui e Corallo, tanto che a giustificare il coinvolgimento dei Tulliani, non certo capitani d'impresa, sarebbe solo la parentela con l'ex terza carica dello Stato, che avrebbe nell'ipotesi della procura potuto aiutare il re delle slot anche agevolando l'adozione di provvedimenti e decreti favorevoli al padrone di Atlantis.

Un ruolo da regista Fini l'avrebbe avuto anche nella più clamorosa delle operazioni finite nel fascicolo della procura di Roma, la famigerata vendita della casa di Boulevard Princesse Charlotte a Montecarlo, ricevuta da An come lascito della contessa Colleoni «per la buona battaglia», ossia nell'interesse del partito, e finita invece svenduta tramite una serie di società offshore al cognato del presidente della Camera, Giancarlo Tulliani, fino a quando il Giornale scoprì il gioco immobiliare e chiese, invano, chiarimenti a Fini. Quella compravendita per la procura è stata finanziata interamente da Corallo, che si sarebbe anche occupato dell'infrastruttura offshore per nascondere l'operazione, il tutto con la piena consapevolezza dell'ex leader di An. Tanto che la ricca plusvalenza (l'immobile venne rivenduto a 1,4 milioni di euro due anni fa) sarebbe finita per metà sui conti di Giancarlo e per l'altra metà su quello di Elisabetta, moglie dell'ex politico.

Fini, che ha sempre negato all'epoca dello scandalo mediatico, anche in sede giudiziaria ha continuato a sostenere di non aver nemmeno mai saputo che l'acquirente fosse stato il cognato. La procura non sembra credergli. Oltre a un sequestro di beni per 7 milioni di euro chiesto e ottenuto al gip per i Tulliani, infatti, i pm romani hanno sequestrato anche a Fini due polizze vita per un valore complessivo di quasi un milione di euro.

Commenti

Anonimo (non verificato)

Ritratto di stenos

Anonimo (non verificato)

mistermodus

Sab, 30/09/2017 - 11:50

la scoperta dell'acqua calda: ma se la casa era nella sua disponibilità come avrebbe potuto passare di mano senza il suo assenso

Ritratto di Vincenzo Morganti

Vincenzo Morganti

Sab, 30/09/2017 - 11:50

Devo cercare di non ricordare che a questo galantuomo più volte ho dato il voto, ciò per evitare di andare davanti a uno specchio e sputarci sopra; il "cxxxxxxe" è stato degnamente sostituito dalla presidenta e qui, per fortuna, non ho rimorsi.

Rottweiler

Sab, 30/09/2017 - 11:58

L'unica cosa positiva per fini, e' quella di non poter piu'essere considerato il peggior presidente della camera che l'Italia abbia avuto.

demetrio_tirinnante

Sab, 30/09/2017 - 12:01

Emblematica l'espressione del persidente Fini in questa foto. Sarebbe interessante leggergli in labiale cosa mai le starà dicendo. Il Persidente sembrerebbe teso, iroso, quasi aggressivo verso la sorella di Tulliani che invece, dolcissima e sorridente, sembra a sua volta volerlo rabbonire accarezzandogli teneramente il braccio.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 30/09/2017 - 12:02

Era ora che qualche ladro di sinistra finisse a processo. Ma si sa, se si è di sinistra, le leggi vengono interpretate sempre a favore degli imputati. Vedi penati, vedi errani, vedi prodi il maestro di Alì Babà.

Ernestinho

Sab, 30/09/2017 - 12:07

Ma chi ci crede? Finirà come sempre, a tarallucci e vino!

cgf

Sab, 30/09/2017 - 12:18

Con Berlusconi arrivare ad un processo hanno fatto sempre prima...

dot-benito

Sab, 30/09/2017 - 12:21

SPERIAMO CHE QUESTO TRADITORE VADA IN GALERA TRA I DETENUTI PEGGIORI

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 30/09/2017 - 12:22

Solo uno stolto potrebbe credere all'estraneità del giuda. Io spero che siano tutti ridotti in miseria previo passaggio per il carcere.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Sab, 30/09/2017 - 12:26

SPERO CHE COME MINIMO GLI DIANO QUALCHE ANNETTO DI CARCERE!

leopard73

Sab, 30/09/2017 - 12:32

SPERIAMO CHE SI SBRIGHINO CHE IL TRADITORE POTREBBE MIGRARE??

Tuthankamon

Sab, 30/09/2017 - 12:43

Ho incrociato la persona (Fini) ed ha sicuramente una grande opinione di sé. Viste le sue prospettive politiche in passato è stato uno dei fattori di rallentamento della destra italiana. Sinceramente non lo capisco. Anche il famoso pelo che tira più dei buoi ... non giustifica del tutto quello che ha fatto.

alfa2000

Sab, 30/09/2017 - 12:45

detto e ridetto in tempi non sospetti: Fini = FINI-TO

Ritratto di w la rivoluzione

w la rivoluzione

Sab, 30/09/2017 - 12:49

Se la magistratura ed i Giudici Veri iniziassero a comportarsi seriamente, oltre a questo traditore. dovrebbero indagare anche su tutti quelli che hanno affari di famiglia. HO ANCORA FIDUCIA DI QUALCHE GIUDICE SERIO. COME SONO STATI I DUE PM

michettone

Sab, 30/09/2017 - 12:54

Possibile che ci voglia così tanto tempo per mandare in galera questo traditore degli elettori, della politica e degli Ideali della Patria? Come mai, i magistrati impiegano così tanto tempo? I fatti sono stati ac\clarati da yun ben po', ed allora? SVEGLIA! Lo vogliamo vedere con la palla al piede insieme a tutta la sua famiglia di ladri e traditori!

agosvac

Sab, 30/09/2017 - 12:59

Meglio tardi che mai! Ci sarebbe da chiedersi: come sarebbe oggi l'Italia se queste indagini approfondite fossero state fatte a suo tempo???

46gianni

Sab, 30/09/2017 - 13:02

spero di portarti le arance

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Sab, 30/09/2017 - 13:10

in galera!

Marcello.Oltolina

Sab, 30/09/2017 - 13:20

Bene, processatelo questo ex presidente della Camera.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 30/09/2017 - 13:20

---non sono un fan di fini---per carità--distante mille miglia dal suo modo di fare politica e dalla sua ideologia---ma da un punto di vista processuale non rischia molto--le prove sono indiziarie e le carte latitano---dopo un pò di purgatorio sarà assolto---swag

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Sab, 30/09/2017 - 13:24

Inutile illudersi,finirà a tarallucci e vino tra dieci anni almeno ! L'unico che pagherà (si fa per dire ) è il cognato che ovviamente sta bene dove si trova fino a quando glielo dirà l'avvocato ! Gli altri,tra patteggiamenti,stralci etc. prenderanno una condanna a pochi mesi, pena sospesa ovviamente........e con tanti saluti alla contessa Colleoni,al Partito,agli iscritti etc.

Ritratto di Sarudy

Sarudy

Sab, 30/09/2017 - 13:25

..... Fini se lo merita tutto... il processo.... e speriamo con condanna.....

clod46

Sab, 30/09/2017 - 13:34

A pensare che in passato lo difeso a spada tratta da chiunque lo definiva fascista, poteva diventare il leader del centrodestra ed essere il naturale sostituto di Berlusconi, che brutta fine ha fatto! è proprio vero le persone non si conoscono mai abbastanza! Tutto mi sarei aspettato, ma mai che si mettesse d'accordo con Napolitano per far fuori Berlusconi.

magnum357

Sab, 30/09/2017 - 13:39

Tanto i Tullianos sono a Dubai e che caxxxxo gliene frega del cujun che sta in Italia !!!!!!

Alessio2012

Sab, 30/09/2017 - 13:39

Non credo che verrà condannato. Pia illusione. Chiunque "bacia le mani" al PD dal PD viene protetto.

Libero 38

Sab, 30/09/2017 - 13:40

Il traditore a processo. Dovrebbe stare gia in gattabuia.

Marcello.Oltolina

Sab, 30/09/2017 - 13:55

Che tristezza, delusione e cattivo esempio per noi Italiani la vicenda Gianfranco Fini.

Eli1993

Sab, 30/09/2017 - 14:04

...mi vien solo da dire che si e' ridotto proprio male!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 30/09/2017 - 15:02

Quando serviva per scardinare il governo Berlusconi veniva lisciato e vezzeggiato. Ora che non serve piú lo hanno buttato nella rumenta. Se Gianfry fosse un UOMO (ma non lo é) tirerebbe fuori gli attributi e racconterebbe bene tutti i retroscena e aiutini ricevuti per Montecarlo.

exsinistra50

Sab, 30/09/2017 - 15:24

Cari Fini hai ragione il tutto "a tua insaputa"

paolonardi

Sab, 30/09/2017 - 15:48

Il giudizio che questo traditore degli italiani e' giusto e non esclude l'altro di chi delinque per tornaconto economico personale.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Sab, 30/09/2017 - 15:52

mi ricordo che hai tempi quando scoppio lo scandalo della Casa di Montecarlo..il ritornello era "il tempo sarà galantuomo"..appunto! a Processo e poi in galera!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 30/09/2017 - 15:53

magari verrà giudicato da una toga rossa....

tuttoilmondo

Sab, 30/09/2017 - 16:56

Per l'ordinamento giuridico italiano le prove sono di tre tipi: i DOCUMENTI, ovvero cose inanimate che "parlano"; i TESTIMONI, ovvero persone che dicono; le PRESUNZIONI, ovvero elementi convergenti che formano prova che, comunque, l'incriminato può (onere suo) se ci riesce, smontarla. Nel caso della PRESUNZIONE (terreno scivoloso, tipo di prova che si presta alle più svariate ed arbitrarie interpretazioni: il giudice fa quello che vuole). Per cui Berlusconi sempre NON POTEVA NON SAPERE mentre altri sempre POTEVANO NON SAPERE. Dipende dal colore. Ora... bisogna capire di che colore è il traditore.

Giorgio Rubiu

Sab, 30/09/2017 - 17:00

Se la caverà con un rimprovero e,subito dopo,andrà a raggiungere la famiglia a Dubai e a ridere di noi,della giustizia,di AN e dei suoi ex camerati che per anni hanno creduto in lui.Riderà anche di Almirante che è riuscito ad imbrogliare facendogli credere di esserne il naturale erede politico.Fini,ricordati che Dio non paga il Sabato e il tuo momento,prima o poi,arriverà.

poli

Sab, 30/09/2017 - 17:09

Bella notizia. (Non so se ridere o piangere propendo per il ridere)

Ritratto di niki 75

niki 75

Sab, 30/09/2017 - 18:16

Dopo quello che è stato capace di fare un bel periodo di galera gli starebbe e gli farebbe bene!!!!! Chi tanto tradisce prima o poi perisce.

silvano45

Sab, 30/09/2017 - 19:15

vorrei sapere e i politici i giornalisti di Tv e carta stampata che per interesse e forse servilismo lo hanno difeso a spada tratta si vergognano almeno un pochino!!!!!!!!!!E tutti sapevano che il garantismo non esisteva di fronte evidenza.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 30/09/2017 - 20:18

--i giudici che si occupano di questo caso sono sicuramente destricoli--avranno chiesto un favore alle toghe rosse invocando ragioni di sicurezza nazionale--sull'affare corallo procedono col freno a mano tirato ed hanno trovato un perfetto capro espiatorio--fini è il parafulmine perfetto ma da non maltrattare troppo---se fossero zelanti invece -questi giudici sarebbero arrivati sicuramente al governo berlusconi dell'epoca con tremonti super ministro dell'economia---e della infame legge fatta a favore del mafioso corallo che ha avuto il lasciapassare per inondare l'italia di macchinette mangiasoldi e di pagare la licenza con comode rate mensili addirittura posticipate--

19gig50

Sab, 30/09/2017 - 20:26

La tulliana dopo aver rovinato Gaucci, si è ripetuta anche con questo fesso.

federik

Sab, 30/09/2017 - 20:29

Fini è meno peggio di come sembra, ha sempre raccontato balle sulla casa che ha rubato al partito a Montecarlo, ha sempre tradito ideologie e persone per i propri tornaconti personali, ma quando ha detto di essere un cxxxxxxe ha confermato al mondo intero quello che tutti sapevano.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 30/09/2017 - 20:54

Usato come l'utile idiota, oppure lo stanno scaricando come inutile...

tuttoilmondo

Sab, 30/09/2017 - 21:12

Tutti i paesi hanno le slot, non tutti i Paesi hanno i Fini, i Tulliani e il riciclaggio . Che c'entra Berlusconi? Ossessione.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 30/09/2017 - 22:59

Elkid, basta arrampiccate sugli specchi: gli stridori delle unghie si sentono fin qui in America Latina.

lento

Dom, 01/10/2017 - 08:36

Si e' fatto fregare da una escot a disposizione dei militari americani di stanza all'Anato in Italia