Caso Regeni, ora Al Sisi nega: "Non sono stati i nostri servizi"

Il presidente egiziano torna a parlare dopo la rottura diplomatica con l’Italia: "Noi trasparenti, è stato ucciso da gente malvagia". Poi l'accusa ai giornalisti: "I nostri media rilanciano menzogne, il problema l’abbiamo creato noi"

"Noi egiziani abbiamo creato un problema con l'assassinio di Giulio Regeni". In un incontro con esponenti politici, sindacati e ong in parlamento, Abdel Fattah al Sisi ha ribadito le condoglianze alla famiglia del giovane ricercatore italiano, ma ha anche negato che i servizi di sicurezza egiziani siano dietro all'omicidio. Senza fornire altri dettagli il presidente egiziano ha, invece, sostenuto che dietro le torture e i pestaggi, che hanno portato alla morte di Regeni, c'è "gente malvagia". "Il problema per l'Egitto - ha poi detto - è stato generato dalla pubblicazione da parte di media egiziani di menzogne".

Gli sviluppi del caso Regeni e la cessione della sovranità delle due isole strategiche del Mar Rosso, Tiran e Sanafir, all'Arabia Saudita sono stati i temi centrali dell'incontro di oggi tra il presidente egiziano, i portavoce dei gruppi parlamentari e del Consiglio nazionale per i diritti umani, i leader dei sindacati e dei gruppi editoriali. L'incontro di oggi arriva dopo che l'ambasciatore italiano in Egitto, Maurizio Massari, è stato richiamato a Roma per consultazioni a causa della mancanza di progressi nelle indagini sull'omicidio di Giulio Regeni e nel mezzo delle proteste dei cittadini egiziani contro la cessione delle due isole a Riad. "Dobbiamo stare attenti a menzogne e accuse da parte di persone attorno ai noi, noi egiziani, che hanno trasmesso e pubblicato queste accuse e queste menzogne - ha detto - siamo noi che abbiamo creato questo problema per l'Egitto. Siamo noi - ha ribadito - che abbiamo creato il problema per l'Egitto dell'uccisione del giovane italiano". Secondo al Sisi, che ha i media locali e internazionali a "non dipendere dai social network per scrivere i loro articoli sull'Egitto", tali notizie sono state poi utilizzate dai media internazionali per lanciare accuse contro le forze di sicurezza.

Commenti

Marzio00

Mer, 13/04/2016 - 13:58

Questo povero ragazzo è stato utilizzato e sacrificato dai suoi amici di Cambridge! E' chiara la manovra per creare un casus belli: discriminare a livello internazionale il nuovo dittatore per cercar di far ritornare al potere i fratelli musulmani, su volontà USA/GB! E noi allocchi subito a bere come gonzi, mettendo in gioco anche gli interessi economici che abbiamo in Egitto! Poi mi spiegate perché la GB adesso alza la voce e per i marò detenuti in India (sua ex colonia) non ha mai detto nulla? Svegliamoci

Ggerardo

Mer, 13/04/2016 - 14:11

Regeni e' stato ucciso da gente malvagia... guarda un po', chi l'avrebbe mai detto. Tutti pensavamo che fosse stato ucciso da gente buona e generosa... Al Sisi e' ridicolo, non sa piu' su che specchi arrampicarsi

Ritratto di OKprezzogiusto

OKprezzogiusto

Mer, 13/04/2016 - 14:25

Che barba! Sono duri questi egiziani a non capire che per far contenti i nostri inquirenti devono dire di essere stati loro, attraverso i servizi segreti. Peccato che non li si possa torturare per fargli sputare i nomi! Confesserebbero anche di essere i killer di Kennedy, per buon peso.

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 13/04/2016 - 14:29

Marzio00 il commento credo che corrisponda 100% alla realtà di quanto successo. Quasi elementare indicare un colpevole ignorando chi ne trae profitto da tutto questo.....si parla dei fratelli musulmani esempio di democrazia e di intenti !!!

Ritratto di il navigante

il navigante

Mer, 13/04/2016 - 14:32

@Marzio00: Hai colto nel segno!

bezzecca

Mer, 13/04/2016 - 14:36

Chi dice che sono stati i servizi segreti egiziani immagino che abbia le prove per dimostrarlo , giusto ?

E.C.

Mer, 13/04/2016 - 14:37

EGITTO...LIBIA...INDIA...CERTO CHE IL PESO DELLA DIPLOMAZIA E DELLA CLASSE POLITICA ITALIANA RIESCE SEMPRE AD OTTENERE RISULTATI A DIR POCO ECLATANTI....AZZ...CHIUNQUE PUO' PRENDERCI PER I FONDELLI E FARCI FARE LA FIGURA DEGLI ZIMBELLI...GRAZIE 1000, DAVVERO, GLI ITALIANI RINGRAZIANO PER L'IMPEGNO..!!!

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Mer, 13/04/2016 - 14:43

Perché, ripeto, perché non credere ad al Sisi: bisogna per forza santificare questo sventurato arrivista per trovare delle verità di comodo che mettono al sicuro le coscienze sporche di chi lo ha mandato là e di chi pretende che in un Paese appena uscito da violenti sommovimenti popolari ci siano sindacati e condizioni lavorative paragonabili ai nostri "culi al caldo"? Se la sbrighino gli Inglesi e l'università di Cambridge, visto che è stato inviato da loro (e sicuramente non obbligato ad andarci), se vogliono mantenere credibilità anche dal punto di vista accademico. Basta masochismo italiano di Stato e perdite di partner commerciali strategici ed alleati contro l'islamismo esaltato.

Maura S.

Mer, 13/04/2016 - 14:47

xGgerardo = se Regeni fosse stato ucciso dal mokabarah egiziano sarebbe diventato in desaparecido, non ne avreste mai ritrovato il corpo. Questo è quanto. Non dimentichiamo che la fratellanza musulmana sta facendo di tutto per riprendersi l'Egitto, e poiché la più parte degli egiziani è per El Sissi, cercano di creargli dei problemi: è così difficile da capire. Vogliamo creare un altra primavera araba, non hanno fatto abbastanza quei rompipalle quali la USA, GB and Francia? Abbiamo dimenticato i sorrisetti della Merkel e Sarkozy ? Oltretutto da dimenticare che la Francia che Israele sono interessati al gas egiziano che l'ENI ha scoperto ?.... Quanti rampicati e Povera Italia!!!

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 13/04/2016 - 15:08

@bezzecca: svegliati bambino, di quali prove parli, cosa serve ancora per capire? Solo tu e gentiloni credete che gli asini volino. SVEGLIA!!!

tzilighelta

Mer, 13/04/2016 - 15:53

Maura S. toh la piccola tontolona caduta dal pero ha scambiato Al Sisi per Gandhi, e gli altri tontoloni si inventano storie fantascientifiche pur di dare la colpa al morto! La disonestà intellettuale non conosce limiti al peggio!

divenire

Mer, 13/04/2016 - 15:53

Caso chiuso! evitiamo di farci del male e andiamo oltre. Per studiare all'estero valutare bene dove andare, il mondo non mi sembra molto tranquillo.

fabiano199916

Mer, 13/04/2016 - 16:14

qual'era la trattativa economica in corso tra Italia ed Egitto quando regeni e' stato ammazzato?

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Mer, 13/04/2016 - 16:37

La ricerca della verità non ha bisogno di tanto clamore. Troppi sono ormai coloro che strumentalizzano la Sua morte nel deprecabile e cinico tentativo di renderla conforme alla loro (verità). Per favore, e ora che riposi. Lasciamolo in pace!

Albius50

Mer, 13/04/2016 - 17:32

In qualsiasi caso è un problema che riguarda l'Egitto; l'Italia non può sollevare problemi giudiziari che riguardano un'altra NAZIONE, perché se così fosse tutto l'ardore che è stato fatto x REGENI doveva essere fatto anche per i nostri MARO' che addirittura sono stati rivenduti all'INDIA dopo che erano rientrati in ITALIA.

morello

Mer, 13/04/2016 - 17:53

Ok Regeni dava qualche noia al governo egiziano e i srvizi di quest'ultimo lo hanno fatto fuori. Se il nostro governo pretende che Al Sisi lo confessi, se lo puo' scordare! Renzi puo' rompere tutti i rapporti con l'Egitto.... se gli conviene e conviene all'Italia ....altrimenti la smetta con tutte queste stucchevoli moine !

Marzio00

Mer, 13/04/2016 - 18:27

@tzilighelta: non mi sembra che nessuno abbia dato la colpa al morto! Qui si sta dicendo di leggere e interpretare bene i fatti. Mi dica se in questi giorni ha sentito in Italia parlare della Nuit Debout!

Ritratto di gino5730

gino5730

Mer, 13/04/2016 - 18:57

Sono addolorato per il ragazzo,ma per lui tanto casino da parte del Governo,richiama l'ambasciatore,contingenta il flusso di chi vorrebbe andare in Egitto,ma i nostri due fucilieri sono cittadini si serie C ? Per loro dopo qualche hanno non si è fatto e si continua a fare niente.Renzi se lo è dimenticati o gli fanno schio in quanto marò

nick2112blu

Mer, 13/04/2016 - 19:04

Ritengo che se fosse stato ucciso dai servizi ne avrebbero fatto sparire il corpo. Il fatto che sia stato fatto ritrovare il giorno in cui una molto rappresentativa delegazione italiana avrebbe dovuto firmare importanti accordi commerciali accredita il fatto che ad eliminare Regeni siano stati organismi contrari alla attuale leadership.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 13/04/2016 - 19:09

tutti intelligentoni ed esperti sui servizi segreti..

geronimo1

Mer, 13/04/2016 - 20:18

Mi pare vi sia stata troppa leggerezza da parte del povero ragazzo ma soprattutto di chi l' ha mandato li'...!!!! O non e' stato chiarito tutto sull' effettivo ruolo ricoperto da Regeni (ed allora il rischio era giustificato da una missione del resto ancora oscura...) o degli assoluti incompetenti lo hanno mandato allo sbaraglio in un paese in cui i diritti non risultano proprio come in Occidente..... Pertanto sei ben accetto se paghi e vai a fare snorkeling a Sharm, ma se dai l' impressione di rompere i cogl..ni sono veri guai, come dimostrano le migliaia di desaparecidos in riva al Nilo..!!!

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Mer, 13/04/2016 - 23:41

Francamente ho difficoltà a comprendere tutto questo polverone mediatico sul caso Regeni: se ne parla ancora a distanza di due mesi e mezzo dall'orrenda fine del ragazzo come se ci fossero da dipanare chissà quali misteri, mentre anche per un bambino è chiaro come il sole ciò che è accaduto...Regeni ha visto cose che non doveva vedere ed è entrato in contatto con persone con cui non doveva entrare in contatto e per questo certi apparati di uno Stato non democratico gli hanno fatto quello che gli hanno fatto, cosa che mai e poi mai sarà ammessa, ma quand'anche lo fosse, cosa faremmo? Invaderemmo l'Egitto e lo raderemmo al suolo? Al netto del dolore e dell'esecrazione per la barbarie che ha subito quel povero ragazzo, mi spiegate che diavolo c'è da capire e da discutere ancora?

swiller

Gio, 14/04/2016 - 07:53

Più che servizi egiziani sono più propenso per i servizi francesi in effetti stiamo assistendo a morte calda dell'ingresso dei francesi a gamba tesa nell'arena delle fonti di energia.............vedi Libia ecc.....

Ritratto di nando49

nando49

Gio, 14/04/2016 - 08:51

Ora vediamo se il "governo" ha le palle o fa la solita sceneggiata mediatica. Il minimo che si può fare è quella di VIETARE agli italiani i soggiorni in Egitto.