"Che si mangino i rifiuti", "Non c'entra una ceppa". Scontro Salvini-Di Maio

Lo scontro a distanza tra Salvini e Di Maio. Il leghista a Napoli: "Servono termovalorizzatori". Ma il grillino lo stoppa

Lo scontro a distanza tra Salvini e Di Maio si colora d'un lunguaggio non proprio istituzionale. A creare scintille tra i due vicepremier questa volta è la visita del ministro dell'Interno nella Campania "terra" natale di Luigino.

La frase del leghista finita nella bufera è quella sui rifiuti, antico problema del capoluogo campano. Secondo Salvini "bisogna capire che serve un termovalorizzatore per ogni provincia". Termovalorizzatore può essere più o meno tradotto anche in "inceneritore", parola stonata all'orecchio di un grillino.

L'uscita del leader della Lega ha costretto il capo politico del Movimento Cinque Stelle a intervenire. "Quando si viene in Campania e si parla di terra dei fuochi si dovrebbero tener presenti la storia e le difficoltà di questo popolo - scrive su Facebook visibilmente irritato il vicepremier - La terra dei fuochi è un disastro legato ai rifiuti industriali (provenienti da tutta Italia) non a quelli domestici". E quindi, è il succo del discorso, "gli inceneritori non c'entrano una beneamata ceppa e tra l'altro non sono nel contratto di Governo".

Le posizioni tra Salvini e Di Maio sono distanti. E di molto. "A metà gennaio va in manutenzione l'unico termovalorizzatore di tutta la regione, che andrà a un terzo del regime - ragiona il leghista - Su questo problema c'è un'incapacità folle che risale a tempi andati, dall'emergenza del 2008 non è cambiato niente in meglio". Quanto a Comune di Napoli e Regione, "se non vogliono gli impianti - dice - che mangino i rifiuti. Le responsabilità sono di tutti. Ma siccome i rifiuti non si possono mangiare, allora vanno valorizzati. Le nuove tecnologie dicono che non c'è alcun impatto sulla salute della popolazione".

Sulla questione si è espresso anche il ministro dell'Ambiente, il grillino Sergio Costa. Il quale arriva a parlare di politici (ogni riferimento a fatti o persone è puramente voluto) che vivono "un'altra epoca". "Stiamo completamente ribaltando il paradigma economico, come anche prescritto nel contratto di governo - spiega Costa - È l'impegno quotidiano del ministero dell'Ambiente. Riduzione, riuso, recupero, riciclo, sono le quattro R che devono diventare un mantra per tutti. Come tantissimi imprenditori del settore hanno sottolineato, questa gestione virtuosa dei rifiuti è il futuro. Quando arriva il termovalorizzatore, il ciclo dei rifiuti è fallito".

Discorso chiuso? Forse. Difficile non immagine che Salvini sapesse di sollevare una qualche polemica suggerendo la nascita di inceneritori in Campania. Uscita che Di Maio stoppa subito il solito mantra del "non è nel contratto. "Lotta alla contraffazione, contrasto alle organizzazioni criminali, video-sorveglianza del territorio, bonifiche ed economia circolare - fa la lista della spesa il grillino - Tutte cose che sono nel contratto e che stiamo affrontando con il Ministero dell'Ambiente di questo Governo"

Commenti
Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Gio, 15/11/2018 - 15:57

"si dovrebbero tener presenti la storia e le difficoltà di questo popolo"... vero, c'è stata la Terra dei Fuochi, grazie a malavita locale, proprietari dei terreni, industrie disoneste (ma non solo del Nord!). La colpa è sempre degli altri? Oramai l'emergenza è perpetua. E anche la vergogna.

APPARENZINGANNA

Gio, 15/11/2018 - 16:16

Io credo che se Garibaldi non avesse unito di fatto il centro-nord col Regno delle Due Sicilie i nostri fratelli meridionali sarebbero stati meglio governandosi da soli: il loro stato non funzionava male, avevano la Napoli-Portici e un governo più vicino alle loro esigenze specifiche. E oggi avrebbero scelto forse un Di Maio migliore.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 15/11/2018 - 16:17

A Bologna hanno fatto una centrale per la trasformazionedei rifiuti in biometanolo.

omaha

Gio, 15/11/2018 - 16:18

Di Maio ogni giorno dimostra che è dannoso per il paese Non propone mai nulla di positivo Il movimento 5 stelle si autocancellerà e la Lega ringrazierà

cardellino

Gio, 15/11/2018 - 16:20

Governo coeso solo sulle dalle poltrone. Peggio dei famosi ladri di Pisa che di notte rubavano insieme e al mattino litigavano per spartirsi il bottino. Intanto l'Italia affonda

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Gio, 15/11/2018 - 16:21

Per il bene di tante persone per bene campane la Lega dovrebbe governare un po' in Campania. Potrebbe essere una prova efficace. Certa mentalita' al potere va allontanata per il bene di tutti Nord e Sud.

VittorioMar

Gio, 15/11/2018 - 16:29

...in ogni Grande Città E' NECESSARIO UN TERMOVALORIZZATORE..invece di mandare la SPAZZATURA in altre CITTA' EUROPEE e ..SPRECARE SOLDI PUBBLICI !! ..invece di "COMBUSTIONI SPONTANEE" in CAPANNONI DI DEPOSITO ...BALLE !!

forzanoi

Gio, 15/11/2018 - 16:32

Mi sa proprio che l'Umberto quando parlava di secessione avesse ragione !

OttavioM.

Gio, 15/11/2018 - 16:48

Sono contro gli inceneritori, non ci sono certezze sul fatto che non facciano male alla salute, in coscienza non metterei mio figlio a vivere vicino ad un inceneritore.

Ritratto di Blent

Blent

Gio, 15/11/2018 - 16:51

ma quale difficoltà' di questo popolo , il problema e' l'incivilita' e la maleducazione di questo popolo . Di Maio crede di insegnare a fare la raccolta differenziata a gente che va a prendere i figli a scuola andando in 4 su uno scooter senza casco in barba a tutte le norme di sicurezza. lasciateli cuocere nel loro brodo.

ulio1974

Gio, 15/11/2018 - 17:01

caro giggino: quindi, perchè non é nel contratto, la monnezza non è un problema!!?!?

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 15/11/2018 - 17:26

Che palle con 'stò contratto! Ha detto bene Salvini, non vogliono l'inceneritore? I rifiuti se li mangino allora! A Trieste, l'inceneritore è praticamente in città, e nessuno ha nulla da dire.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 15/11/2018 - 17:28

@OttavioM.: E allora mangiatela la tua spazzatura!

Albius50

Gio, 15/11/2018 - 17:41

X OTYTAVIO M. Milano ha un solo inceneritore e scalda e fornisce acqua calda con il teleriscaldamento ha un grande quartiere zona San Siro, AMSA gestisce il TERMOVALORIZZATORE e sicuramente i FUMI che emette sono di basso inquinamento rispetto a TUTTI I CAMINI DELLE CASE CHE UNA VOLTA AVEVANO LA CENTRALE TERMICA, inoltre NON CI SONO + DISCARICHE DELLE IMMONDIZIE.

Albius50

Gio, 15/11/2018 - 17:48

x APPARENZINGANNA sono convinto anch'io ma bisogna legger la storia e si capirebbe che Garibaldi (MERCENARIO DI PROFESSIONE ALMENO FINO AL 1860) quando è sbarcato a Marsala aveva un esercito x modo di dire E CHE GLI APPOGGI LI HA AVUTO IN LOCO perché l'ESERCITO BORBONICO era molto ben equipaggiato e avrebbe fatto un sol boccone dei GARIBALDINI.

florio

Gio, 15/11/2018 - 17:53

A Brescia c'è da anni, funziona benissimo e nessuno si lamenta. Al Sud ogni cosa è un problema, le fabbriche no perchè inquinano, mentre al nord emanano aria pulita, l'inceneritori no, semplice vogliono solo i soldi senza fare nulla. E la chiamano Italia!

BAF

Gio, 15/11/2018 - 18:23

Ma quante storie,non vogliono i termovalorizzatori, non fanno la differenziata, non vogliono i rifiuti, però li mandano in giro per l'italia ed all'estero a spese nostre,io abito a Brescia ed è dal 1976 che abbiamo il teleriscaldamento alimentato da rifiuti selezionati

Ritratto di sbuciafratte

sbuciafratte

Gio, 15/11/2018 - 18:25

il sig. di maio che è campano,quasi casertano, dovrebbe saper bene che negli anni 90 ,i proprietari dei terreni,anche piccoli, della terra dei fuochi facevano scaricare tutti i rifiuti ,bastava pagarli,e a dire dei trasportatori prendevano bei soldi. Ora, dopo che questi criminali campani si sono arricchiti, il sig.dimaio vuole le bonifiche dei terreni e non basta, il monnezzone campano lo manda altrove? Salvini stacca la spina!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 15/11/2018 - 18:32

Se Cavour avesse dato retta al prefetto inviato prima di fare un'Italia unica non saremmo in queste condizioni.

Ritratto di ...kuFu'...

...kuFu'...

Gio, 15/11/2018 - 18:59

i rifiuti? in campania non si possono incenerire così... valgono più oro di quanto pesano

rokko

Gio, 15/11/2018 - 19:07

Un ministro dell'interno che dice "se li mangino i rifiuti".. non voterò mai Salvini. Se fossi al posto dei campani, non lo farei nemmeno entrare.

lawless

Gio, 15/11/2018 - 19:12

salvini ha perfettamente ragione, ogni provincia provveda a smaltire i proprio rifiuti. L'austria è piena di termovalorizzatori, uno sta al centro di vienna la cui aria è perfettamente salubre, sempre in austria c'è un altro a due passi da Tarvisio, l'aria di Tarvisio è purissima, quindi il problema inquinamento non esiste. Chi non li vuole è solo amico di mafiosi o male informato.

altanam48

Gio, 15/11/2018 - 19:12

Si costruiscano gli inceneritori e non rompano oltre. O preferiecono crepare sotto l'immondizia per non "avvelenare" zucchine e verdurine varie, e comunque per scaricare i problemi agli altri?

oracolodidelfo

Gio, 15/11/2018 - 19:16

A detta di una Dottoressa del Centro Antiveleni del Niguarda di Milano, chi vive accanto ad un inceneritore, respira diossina ....tutti i giorni che non viene smaltita ma si accumula specialmente nel fegao e nei tessuti adiposi.. Ho avuto questa "bella" notizia allorchè hanno incendiato un capannone pieno di rifuti nel paese vicino al mio. Siccome accusavo bruciore alla gola, lacrimazione agli occhi, per questo ho interpellato il Niguarda. La soluzione è la raccolta differenziata ed il riciclo, non l'incenerimento, metodo dell'era archeozoica.

oracolodidelfo

Gio, 15/11/2018 - 19:19

Per una volta.....Di Maio ha ragione.

sparviero51

Gio, 15/11/2018 - 19:32

SOLO IN ITALIA IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI E' DELETERIO .IN PARTICOLARE IN CAMPANIA DOVE I RIFIUTI SONO IL PRIMO PRODOTTO LOCALE ,ESPORTATO ANCHE ALL'ESTERO PER IMBECILLITÀ MANIFESTA DEI PROPRI POLITICANTI !!!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 15/11/2018 - 19:32

Onefirsttwo(detto AK47) dice : La quantità di rifiuti dipende dall'arretratezza delle industrie del Nord il cui unico interesse sono gli skèi STOP Un'industria moderna non usa tutta quella plastica !!! STOP Comunque se il Nord è così innamorato di questi termo che se li faccia a Nord STOP 2 ogni regione del Nord STOP Il Sud gli regalerà la materia prima STOP Se a Salvini non conviene se la mangi lui l'immondizia STOP Come ? , non gli piace ? STOP Con le ombre si ingoia tutto STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di marystip

marystip

Gio, 15/11/2018 - 19:33

L'unica soluzione è dividere l'Italia in sud e nord e mandare alla deriva basso Lazio, Campania, Basilicata,Calabria, Puglia e Sicilia. Cmq la colpa è di Salvini che sta con una banda di ignoranti comunisti giacobini come i grillini che possono andare solo affanc....

Ritratto di marco.aliaslosciccos

marco.aliaslosciccos

Gio, 15/11/2018 - 19:33

...signor Blent, l'inciviltà è sopratutto di chi vuol fare tutto un fascio di persone perbene e meno perbene. L'inciviltà sta anche al Nord e non poco, perché anche a Milano (città in cui vivo) vedo passare di tanto in tanto motociclisti senza casco, come automobilisti senza cintura. Finitela una volta per tutte di sproloquiare odio e razzismo.

carlottacharlie

Gio, 15/11/2018 - 19:34

Mentecatti si nasce e nessun ragionamento o logica potrà mai sfiorare le meningi mentecatte. Hanno pattume da sommergere città intere e continuano a non volerli smaltire in loco. Quello, dei mentecatti di professione, parla a vanvera, dovrebbe dire chiaro e tondo che loro il pattume vogliono sia smaltito altrove per dare guadagno alla camorra che lo trasporta su e giù. Non nasconda la verità, non faccia la donnetta paurosa e, specialmente, tolga il pane alla camorra.

peter46

Gio, 15/11/2018 - 19:45

I più inquinati e inquinatori d'Italia vorrebbero dare anche lezioni.Non c'è angolo del nord che non ha subìto l'inquinamento e si vorrebbe dare lezioni?Vogliamo fare l'elenco delle 'terre dei fuochi' di tutto il nord o possiamo astenerci x 'carità di patria'?E x la pace gialloverde?NB:Vorrei ricordarvi che la migliore città in tema di raccolta differenziata è e rimane x ora...Bari,nord che più nord non si può.

ellennyyy

Gio, 15/11/2018 - 19:48

salvini salvati da di maio che fra un pochino ci manda in malora scappa adesso che se vai alle elezioni stravinci insieme alla meloni e compani ti prego questo è un pensiero di tutti quelli che hanno votato lega

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 15/11/2018 - 19:57

Onefirsttwo(detto AK47) dice : Sudisti , non fatevi inagannare dal piccione del Nord ! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 15/11/2018 - 20:23

Il meridione, Napoli ovviamente compresa, non vuole discariche, non vuole termovalorizzatori, non vuole le pale eoliche, non vuole raccolta differenziata ..... il meridione andrebbe unito all'Africa del nord e lasciato al suo destino !!!!!

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Gio, 15/11/2018 - 20:23

@rokko, avrei voluto vedere i rappresentati politici campani preoccuparsi degli inceneritori tanto quanto si sono prodigati per il CONDONO di Ischia. Mi spieghi dove sta il problema degli inceneritori che esistono in tutte le citta' civili.... se non li vogliono quale altra soluzione suggerisce? Finiamola con il vittimismo e la solita storia di Stato assente bisogna rimboccarsi le maniche e rispettare le regole da Nord a Sud.

Robdx

Gio, 15/11/2018 - 20:30

Come non dar ragione a Salvini

5stardust

Gio, 15/11/2018 - 20:37

il problema dei territori non è la "terra" ma chi la calpesta e chi è padrone del suo male pianga se stesso. anni fà non esistevano termovalorizzatori e si viveva molto meno di adesso . se il sud grullino vuol tornare al medio evo ne ha tutto il diritto ma si separi dal nord i ci lasci fare quanto necessario per crescere e progredire

Anonimo (non verificato)

Ritratto di pravda99

pravda99

Gio, 15/11/2018 - 21:14

Salvini e Di Maio potrebbero, con la loro "cultura", figurare bene come commentatori del Giornale. Per la proprieta` riflessiva, un commentatore del Giornale potrebbe fare il VP del Consiglio. Ecco a che punto siamo.

Michele Calò

Gio, 15/11/2018 - 22:01

A Berlino, sotto le aiuole di Alexander Platz, c'è un enorme termovalorizzatore i cui camini spuntano proprio tra i fiori e vicino ai giochi per i bambini con emissioni pressoché nulle. Chi è piu' scemo, i berlinesi o Di Maio?

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Gio, 15/11/2018 - 22:19

I napoletani sono furbi, del resto la furbizia è la loro religione. Se qualcuno deve ammalarsi per colpa degli inceneritori che si ammalino i polentoni, noi a Napoli c'abbiamo a cazzimma e i rifiuti ve li mandiamo tutti al nord. Come dire, vogliono la botte piena e la moglie ubriaca, come si diceva un tempo.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Gio, 15/11/2018 - 22:25

Somari non dicono niente perchè muoiono prima di trovare le parole. Pxxxa.

Antonio Chichierchia

Gio, 15/11/2018 - 22:52

Il dramma di Roma / Rifiuti alberga proprio nell'ottusità e nella pervicacia di non riconoscere di aver fatto scelte sbagliate. Senza termovalorizzatori Roma non può mutare la sua fisionomia di città "suicia" (sudicia, come la definiscono i turisti spagnoli).A giudicare dai PDF ( pezzi di F) che scendono dal Nord Europa, non mi sembra che gli Scandinavi stiano male in salute, nonostante brucino la spazzatura. Grande Salvini che ha toccato l'ennesimo punto sensibile del fallimento delle politiche dei 5 Stelle.

LinoScazard

Gio, 15/11/2018 - 23:12

OttavioM, però c'è la certezza che gli incendi all'aperto danneggiano la salute eccome. Ma al sud che gliene importa... Sono affezionati ai rifiuti tanto da tenerselo in strada.

LinoScazard

Gio, 15/11/2018 - 23:20

Oracolo, non so chi sia la dottoressa che frequenti, ma in tutto il civilissimo nord Europa oltre a differenziare dove ha senso, si brucia il resto per generare energia e non è che tutti sono moribondi. Il punto è che non basta riciclare, serve anche che ciò che è riciclato possa rientrare sul mercato, altrimenti i rifiuti si trasformano solo. In Campania poi, patria del pentademente, quando mai si passerà veramente alla differenziata? De Magistris & co ne parlano tanto, ma non cambia una benemerita ceppa!

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 16/11/2018 - 00:18

Sarà anche il futuro... ma di certo parliamo di un futuro remoto, non prossimo! E nel frattempo? Se aveste un minimo di cervello, voi talebani grillastri favorireste lo sviluppo della differenziata e delle tecniche di riciclo (ancora molto arretrate, al momento) e, nel frattempo, costruireste dei termovalorizzatori a gestione statale per privare le varie mafie di uno dei loro principali introiti. Ma non ci arrivate a capirlo, vero?

Ritratto di jenablindata

jenablindata

Ven, 16/11/2018 - 05:11

cerchiamo di vedere le cose come stanno... non è ragionevole pensare di avere un ciclo dei rifiuti chiuso, Come utopisticamente sognano i grillini: con la vastità di materiali e materie prime che viene utilizzata nel mondo moderno,è evidente che è impossibile... quindi o si riesce a ridurli da decine di migliaia a poche centinaia o meglio decine (ed è impossibile pure questo) oppure ci sarà sempre un indifferenziato che non si riesce a riciclare... e quindi è indispensabile una discarica o un termovalorizzatore,in ogni macroregione o regione: o vogliamo avere oltre ai problemi degli inceneritori,anche il traffico e l'inquinamento di decine di migliaia di tonnellate di rifiuti che vanno su e giù per l'italia in continuazione?

Ritratto di jenablindata

jenablindata

Ven, 16/11/2018 - 05:15

una cosa,semmai: per cercare di ridurre le possibili resistenze, si può prevedere una concentrazione di inceneritori: posizionandoli accortamente se ne possono fare di più grandi, migliorandone l'efficienza e servendo più regioni in contemporanea.. e un'altra furbata sarebbe posizionarli in modo che i fumi da essi prodotti vadano verso il mare,in modo che anche quel poco di particolato che sfugge dai filtri venga poi assorbito dal fitoplacton e non finisca nei polmoni umani.

rokko

Ven, 16/11/2018 - 06:40

Koerentia, tu non hai capito. Nel merito, io sono d'accordo con il fatto che deve essere realizzato il ciclo integrato dei rifiuti, infatti non ho contestato il merito ma il linguaggio. Sarò "all'antica", ma per me la politica è mediazione, misura, compromesso, l'abilità di convincere le persone con argomenti validi, ecc. ecc. Per me un ministro dell'interno non può esprimersi in quel modo, deve portare rispetto.

mich123

Ven, 16/11/2018 - 07:29

Gli inceneritori ci sono anche in Svezia e non sono meno ambientalisti dei napoletani. Il mago Grillo e la sua corte sono avanzi di Medio Evo.

rokko

Ven, 16/11/2018 - 14:33

jenablindata mettere pochi inceneritori grandi vuol dire alimentare il traffico dei rifiuti inter-regionali. Meglio farne un certo numero di piccole dimensioni

Ritratto di jenablindata

jenablindata

Ven, 16/11/2018 - 15:53

x rokko: vero,ma bisogna anche tener conto dei loro costi di costruzione e della loro efficienza: bisogna fare una seria valutazione delle convenienze... scevra da calcoli elettorali e in fretta,perchè è una vita che ci trasciniamo con queste cose: non se ne può più, e nel frattempo milioni di tonnellate di immondizie varie sepolte sotto i vari tappeti da ogni governo degli ultimi cinquant'anni stanno devastando l'italia.