Il cigno nero

Potrebbe essere il classico «cigno nero», cioè l’evento imprevedibile che cambia il corso della storia. Armando Siri, leghista, sottosegretario alle Infrastrutture, è stato infatti raggiunto ieri da un avviso di garanzia per corruzione (una presunta tangente di trentamila euro) nell’ambito di un’inchiesta sull’eolico in Sicilia finito in mano alla mafia del capo boss Matteo Messina Denaro. Il suo capo, il ministro Toninelli, gli ha tolto le deleghe e Di Maio ne chiede le dimissioni immediate. Ma Matteo Salvini non ne vuole sentire parlare, Siri gode della sua fiducia e deve stare al governo fino a sentenza. Qui non parliamo della solita lite quotidiana per infiammare la campagna elettorale a proprio vantaggio.

No, questo è un caso serio e a prima vista irrisolvibile. Ed è un caso non costruito a tavolino direttamente dalla politica per fare ascolto, ma gettato in campo a sorpresa dalla magistratura che ancora una volta irrompe sulla scena elettorale per provare a condizionarne l’esito. Che questa inchiesta deflagri proprio oggi è quantomeno sospetto. Ed è inquietante che ciò avvenga lo stesso giorno in cui l’Espresso svela delle registrazioni dell’inchiesta sull’azienda rifiuti di Roma nelle quali la Raggi fa pressioni sull’ex ad dell’Ama per sistemare il bilancio in un certo modo. Un colpo alla Lega, l’altro ai Cinque Stelle: più che pareggiare i conti, sembrano fatti apposta per mettere entrambi con le spalle al muro. Di Maio non può permettere che Siri resti al suo posto, Salvini non può sacrificare Siri se quantomeno prima non ottiene la testa della Raggi (ipotesi assai remota). Morale: o saltano insieme Siri e la Raggi o a questo punto può davvero saltare il governo prima del previsto, perché il primo dei due che molla ha perso tutto. Non ci facciamo illusioni politiche.

Nel merito l’inchiesta su Siri appare come una delle tante bufale cui la magistratura ci ha abituato negli anni e la Raggi, almeno al momento, non è neppure indagata. Ma in questo governo la sostanza è un optional e la fragile tregua firmata sul caso Salvini-Diciotti tra i giustizialisti dei Cinque Stelle e i garantisti della Lega non può reggere l’urto di oggi. Entrambi i contendenti sono al bivio tra governo e dignità, la terza via non c’è. Questa volta il «cigno nero», chiunque esso sia, l’ha costruita bene.

Commenti

manfredog

Ven, 19/04/2019 - 15:30

...be', almeno questo è solo uno di cigno nero, i cigni..neri della sinistra sono qualche decine di migliaia!! mg.

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Ven, 19/04/2019 - 15:45

...e dopo una settimana di passione, ci sarà la resurrezione! Questo governicchio marroncino è riuscito con gran fatica (dell'Italia) a mangiare il panettone, ma la colomba gli andrà di traverso! AHAHAHAH!!!

Ggerardo

Ven, 19/04/2019 - 16:10

Se Siri sia colpevole o no non si sa e comumque vale la presunzione di ignoranza. Pero' che in passato abbia patteggiato una condanna per bancarotta fraudolenta e' un fatto. Io mi chiedo: ma fra tanti milioni di italiani onesti e competenti, proprio un bancarottiere bisogna scegliere per far parte del Governo della Repubblica ? Possibile che non si trovasse qualcun altro ? O allora e' stato scelto proprio perche' e' un bancarottiere, quindi per gestire affari sporchi ? E la Raggi doveva proprio scegliere certi delinquenti per amministrare la citta' di Roma ?Poi i politici (e Salvini in testa) non si lamentino se la gente non ha piu' fiducia nella politica.

rokko

Ven, 19/04/2019 - 16:28

Secondo me tireranno a campare e dureranno cinque anni. Il vantaggio è che nessuno si accorgerà della differenza.

apostata

Ven, 19/04/2019 - 16:29

I 5s vogliono mettere a frutto la boccata d'ossigeno del reddito di cittadinanza e recuperare i voti persi a favore i salvini. Sono animati da furia cieca e fanno propria la politica del pd sull'accoglienza. Hanno scelto la via dell'eutanasia.

FlorianGayer

Ven, 19/04/2019 - 16:49

E' chiaramente un tentativo di colpire uno dei politici più preparati d'Italia. E' un esperto fiscale: ha infatti una condanna per elusione fiscale. Cosa più importante, è un esperto in bancarotte (nel suo curriculum ha una condanna per bancarotta fraudolenta). Ciò lo rende chiaramente indispensabile per definire le future linee guida dell'azione di governo.

lorenzovan

Ven, 19/04/2019 - 17:18

beh ..anche gli arresti in Umbria..nel PD ..allora caro Sallusti sono sospetti...O invece dobbiamo dire che son tutti ..o quasi LADRI ??? non sarebbe piu« onesto ??? eche anche i cosidetti onesti per amor di partito difendono i ladri e i corruttori..invece di essere i primi a metterli alla gogna..vdedrete ai prossimi sondaggi quanto coster'a lla lega la difesa ad oltranza dei bancarottieri fraudolenti..e il tentativo di spostare l'attenzione sulla Raggi

lorenzovan

Ven, 19/04/2019 - 17:20

@mafredog...ma come sei contento...noi siamo nella cxxxa ..ma gli pure...bella mentalita' davvero..poi ci si lamenta se in Italia va tutto a rotoli e gli stranieri..giustamente..ci guatrdamno come l'oggetto misterioso...

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 19/04/2019 - 17:35

Giuste le considerazioni del Direttore, "more solito". Sono dalla parte di Salvini e voglio sperare che Armando Siri, leghista, sia innocente. Da cittadino romano sarei lieto che la sindaca incapace si togliesse dai piedi per manifesta incapacità, ma la magistratura l'ha già salvata una volta, mentre Di Maio e compagnia non la vogliono "invitare" a dimettersi per rivalsa contro Salvini. Da cittadino "romano", pro Meloni, mi aspetterei che la questione venisse risolta con il buon senso ed in ciò sarebbe determinante il comportamento di Siri, assalito dalla magistratura, dimettendosi dall'incarico, anche se innocente. Sarebbe anche una lezione di "correttezza".

INGVDI

Ven, 19/04/2019 - 17:42

Il problema non è Siri o Raggi, ma questo assurdo matrimonio tra un traditore e un incapace, con in dote due filosofie politiche opposte. Bastava un minimo di intelligenza da parte anche di uno solo e questa unione contro natura non ci sarebbe stata. Ma è materia che manca ad entrambi.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 19/04/2019 - 17:50

Caro berlusconi quando ti attaccavano da ogni parte i Magistrati unitamente alle sinistre tutti stavano zitti e sogghignavano sotto i cosiddetti baffi; Forza Italia rimane il baluardo del garantismo e Noi siamo fedeli sempre. Shalòm.

DRAGONI

Ven, 19/04/2019 - 17:52

PERCHE' NON IPOTIZZARE UN GRANDE VECCHIO IN SENO ALLA MAGISTRATURA?

lorenzovan

Ven, 19/04/2019 - 18:02

INGVD..no..no..la materia c'e' ..e come..e sai qual«'e'.?? il filo che li unisce entrambi ...IL NON AVER MAI LAVORATO IN VITA LORO..e campare alla grande alle spalle dei BEOTI ITALIOTI

rokko

Ven, 19/04/2019 - 18:03

INGVDI, condivido il suo post, ma non riesco ad identificare chi sia il traditore e chi l'incapace .. Sono qualità che posseggono entrambi

Ritratto di adl

adl

Ven, 19/04/2019 - 18:04

Scusate ma sono anni che Sgarbi impreca contro l'eolico dicendo che oltre a devastare il territorio ha funzionato da condotta principale per il riciclaggio del denaro sporco, ed ora si tira su questa assurda pantomima per 30 mila euro di presunte tangenti ????!!!! A parte il fatto che personalmente il cigno lo vedrei bianco piuttosto che nero, perchè un governo non governante per via di veti dispetti e ripicche è la peggior jattura. Caro Capitano, nessuno scambio, questo governo è morto e sotterrato, non riesce a fare altro che litigare pertanto ben venga il cigno, è ora di voltare pagina. Pentastellares cum UFOPDibus congregantur.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 19/04/2019 - 18:30

Vedremo. Passano di mano contratti per centinaia di milioni e costui si sarebbe fatto dare 30mila. Occorre rendersi conto delle proporzioni. Con questa somma se vado dal concessionario io acquisto un'auto di medio livello. Vedremo dalle indagini. Ma se fosse vero, costui o è un fesso oppure un morto di fame. E dire che durante la cosiddetta prima repubblica i buoni esempi, quelli pesanti e robusti, ci sono stati. La tangente era il sistema di governo usuale.

investigator13

Ven, 19/04/2019 - 18:41

il cigno nero, ovvero l'imponderabile. Ma si più credere che una persona che guadagna 15.000€ al mese più le mance della casta e non sono poche, si lasci corrompere per 30.000€, Il cigno nero è colui che ha inventato sta storia e rimarrà vittima se stesso. Il 5s continuerà a perdere voti e tanti

sparviero51

Ven, 19/04/2019 - 18:45

ORMAI IL CANCRO DELLA MAGISTRATURA AUTOREFERENTE COMUNISTA SI È PROPAGATO ED È FUORI CONTROLLO . L'UNICA COSA DA FARE E' .....FARE LE VALIGIE E SCAPPARE ALL ESTERO E LASCIARE QUESTI QUATTRO IMBECILLI A SCORNARSI TRA DI LORO !!!!!!!

Ritratto di perigo

perigo

Ven, 19/04/2019 - 19:04

Al di là della presunta colpevolezza per i recenti fatti, vogliamo dire chi è Siri? La Lega lo ha fatto nominare, col placet dei 5$, per ricoprire il delicato incarico istituzionale di sottosegretario. Ovvero un tizio che ha patteggiato una condanna per bancarotta fraudolenta si ritrova al governo! Non bastava il grido grullesco di "onestà-onestà-onestà", privo di qualsiasi fondamento per quanto riguarda i 5$, perché oggi bisogna mettere in conto che quell'urlo scomposto e vacuo vale al quadrato.

carlottacharlie

Ven, 19/04/2019 - 19:27

Tra noi ci chiedevamo quanto sarebbe arrivata la magistratura, cavalleria comunista per condizionare il voto e, non abbiamo fatto in tempo a domandarcelo che: tacchete, eccoli! Brutta gente quella che per vincere deve truffare, tradire il paese e lo Stato; brutta sporca volgare criminale gente che dovremmo imparare a cacciare, senza pietà.

no_balls

Ven, 19/04/2019 - 19:32

la cosa che non sorprende invece che arata sia un ex di forza italia... ma dico io..... che classe dirigente aveva questo partito ? i famosi candidati che venivano dalla societa civile.... lavoratori... . gli uomini del fare.....ahhaahha

lorenzovan

Ven, 19/04/2019 - 19:49

dragoni...perche' non ipotizzare che ci siano ancora persone oneste in Italia?

nunavut

Ven, 19/04/2019 - 22:17

Guarda caso nessuno ha citato il famoso caso Stato-Mafia perché in questo SUPPOSTO caso si solleva il dubbio che ci sia la mafia,leggendo il commento di NO_BALLS 19:32 risorge la vecchia e dimenticata calunnia della mafia in conbutta con Fi (Berlusconi).Patteggiare non é essere colpevoli ma scegliere quello che ti costerà meno caro pur se dichiarato innocente non come quando tutto é chiaro come dopo un omicidio oppure hai commesso dei delitti ma se spifferi e tradisci i tuoi "amici" ti ritrovi privilegiato nel pagare il tuo scotto alla società.

Ritratto di combirio

combirio

Ven, 19/04/2019 - 23:18

Se due mafiosi si lasciano volutamente intercettare da una Magistr. Politicizzata che dicono di voler versare 30000 € a un politico, non vuol dire che quel politico si presti al loro gioco. Se fossi in Salvini andrei sempre avanti anche senza parlare con i 5 ***** tanto il 26 Maggio arriva. Purtroppo in Italia si ha una sinistra ancora forte con agganci in tutte le istituzioni. L’ importante è cambiare l’ Europa, l’ Italia la cambieremo con uno schiocco di dita. Non bisogna concedergli la caduta del Governo.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 19/04/2019 - 23:24

Ma la questione raggi non c'entra nulla coi magistrati, lo capisci o no, Sallusti? La raggi se ne deve annà, per il semplice motivo che il suo governo della Capitale è un gigantesco flop sotto tutti i punti di vista. Non c'è altro da aggiungere.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Ven, 19/04/2019 - 23:41

e il gufo giallo.....

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 20/04/2019 - 00:12

Eventi catalogabili con questa definizione ne abbiamo visti 2 di recente: Trump presidente Usa, Brexit del R.U. (ancora in corso). In casi del genere certo establishment (simil "deep state") potrebbe aver predisposto piani di emergenza per continuare quello "status quo" con il quale trarre sempre il massimo profitto. Questo made in Italy cui accenna il direttore, potrebbe avere una matrice simile ai predetti: colpire il governo con il noto metodo del divide et impera per mantenere vivo quel deep state concepito e messo in atto da chi ha interesse a vedere l'Italia avviata alla tabula rasa dopo avcerle succhiato l'anima. Mi auguro che questo governo, pur in difficoltà che scongiuri un governo tecnico in odore di massoneria, riesca a resistere all'autodistruzione e normalizzazione, indotta per come predetto.

Klotz1960

Sab, 20/04/2019 - 00:18

La corsa a destabilizzare il Governo italiano. Dietro stampa e magistratura, spesso ci sono anche servizi stranieri, ma nessuno ne parla.

manfredog

Sab, 20/04/2019 - 01:08

...lorenzovan, perdonami, ma che, prima di rispondere al mio commento, ti sei bevuto qualcosa!!?? mg.

Popi46

Sab, 20/04/2019 - 06:28

Penso che se non si cambia la Costituzione non cambierà mai la musica di questo paese. Lobby è un insieme di persone con interessi economici in comune. Le lobby esistono in tutto il mondo. Nei paesi democratici sul serio, le lobby sono alla luce del sole, identificabili,riconosciute come tali, note per i loro interessi.Interessi che ovviamente premono sulla politica. Ma si sa. In Italia esistono,ma si muovono nell’ombra, perché la nostra Costituzione prevede governi deboli, sempre ricattabili e nel mirino di magistrati politicamente schierati...

il nazionalista

Sab, 20/04/2019 - 06:51

Ormai già dalla fine di Marzo è iniziata la campagna elettorale, tutte le forze ed i movimenti politici, sono scesi in campo!! Anche parte della magistratura è scesa in campo ed in GRANDE stile: con un tempismo perfetto!! Com’ è successo ogni volta che, in questo Paese, vi sono state Consultazioni elettorali: DA 27 ANNI A QUESTA PARTE!!!

draff61

Sab, 20/04/2019 - 07:37

Se il governo salterà non sarà per l'intervento della magistratura, ma per la cocciuta opera di demolizione che è stata perpetrata dalla stampa (compreso questo foglio) quando ancora doveva nascere. Ma pensate che il centrodestra (cosiddetto, perché non esiste più) abbia i numeri per governare? Ma non capite che se cade questo governo se ne formerà un altro il giorno dopo? M con una, non piccola differenza: sarà formato dal M5S e dal PD. Complimenti!!! Bravi!!!

Dordolio

Sab, 20/04/2019 - 07:50

La cosa miserevole - e ridicola - è che un partito in via di estinzione come Forza Italia debba trovare appoggio e speranze di una qualche linfa su miserie inesistenti come una presunta tangente da trentamila euro. Non ho nulla a che fare coi leghisti, ma leggendo le vicende del Siri mi rendo conto che chiunque potrebbe essere oggetto delle medesime attenzioni della magistratura. Siri ha appoggiato delle richieste di una filiera di piccoli imprenditori e le ha fatte sue. Che è esattamente quello che doveva fare le se trovava sensate e congrue. E poi però ci si lamenta se "i politici" siedono in parlamento non facendo una mazza....

gabriel maria

Sab, 20/04/2019 - 08:06

Cigno nero???qui è evidente l'infantilità e la scarsa intelligenza del capo di un movimento (M5S)che sta facendo crollare un governo già claudicante.......per governare ci vuole testa ma questi ragazzini arroganti e maldicenti si stanno suicidando...è vero è pronto un governo con M%S e PD con l'appoggio esterno di Forza Italia,ma nessuno se ne sentiva il bisogno.....

QuebecAlfa

Sab, 20/04/2019 - 08:17

Meraviglioso: si avvicina un nuovo e efficientissimo governo tecnico che consentirà a Brussels di prendere il controllo dello stato della repubblica italiana. Orsù avanti !

VittorioMar

Sab, 20/04/2019 - 08:23

..questa lotta "STUPIDA" ed inutile tra LEGA e M5S è : la lega ,per le EUROPEE ,HA UN PROGRAMMA RICONOSCIBILE...l'M5S NO !!...e il solo LITIGARE non concede VISIBILITA'....facendo il male del PAESE ITALIA...frenando la DEBOLE CRESCITA ECONOMICA !!..COME SONO MASOCHISTI E TAFAZZIANI l' M5S !!

rino34

Sab, 20/04/2019 - 09:26

Certo che alcuni particolari fanno pensare, ma conoscendo i precedenti non mi fido molto di certe indagini...ma la vicenda fa capire meglio chi sono i 5stelle. E non mi riferisco al giustizialismo, ma alla loro ricerca del potere, di come sgomitano per mantenere o riprendere voti. Il potere gli ha dato alla testa, sono pericolosi, tanto quanto la sinistra...

rino34

Sab, 20/04/2019 - 09:36

no_balls volgiamo parlare del 5stelle a Roma e delle intercettazioni di come si prendeva le mazzette? La gente disonesta che vuol guadagnare con la politica si infiltra nei partiti e non è sempre facili individuarli. A ma i 5stelle sono puri, e quando capita è colpa degi altri...ma mi faccia il piacere!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 20/04/2019 - 10:59

Popi46 - 06:28 In Italia, per l'appunto e secondo costituzione (art. 18), sono vietate solo le associazioni segrete. Che poi vi sia gente come Soros, legato a doppia maglia ai Rothschild (una potente famiglia di origine ebrea che da decenni fa il proprio comodo dappertutto tramite la massoneria), che ha combinato guai nel 1992 con le sue speculazioni facendo perdere alla nostra lira il 30% del suo valore, che viene in Italia, parla con un presidente del consiglio che non sente il bisogno di informare il parlamento circa l'accaduto, allora siamo messi maluccio. A Udine l'ex sindaco Honsell ha perfino tributato nel 2013 il premio Terzani a questo farabutto, fomentatore di guerre (Soros lo ha ammesso per la guerra in Ukraina), per me siamo proprio all'apice della .....

lorenzovan

Sab, 20/04/2019 - 14:52

@investigator 13..la stessa cosa la disse Craxi...quando fu preso Chiesa per la bustarella di qualche milione....cosa che diede il via a Mani Pulite