"La Cina è un pericolo: comunista e totalitaria"

Berlusconi avverte il governo: "Dobbiamo difendere i valori occidentali, che sono la democrazia, il libero mercato e la libertà"

"La Cina dovrebbe fare paura a tutti, è un Paese comunista e totalitario. Un regime politico ed economico, non di libero mercato, che ha un programma di egemonia su tutto il mondo. Non vedo perché non dovremmo essere preoccupati di tutto questo". Dalla Basilicata, dove è arrivato per una due giorni elettorale, Silvio Berlusconi lancia nuovamente il suo monito al governo sul memorandum per la "Via della Seta".

"Vedo nel futuro dei miei figli, dei miei nipoti e di tutti i cittadini un grave rischio, un pericolo", ha aggiunto il Cavaliere, "Dobbiamo difendere i nostri valori occidentali che sono la democrazia, il libero mercato e la libertà che è padre e madre di tutti i diritti contro una strategia di egemonia molto pericolosa. Dobbiamo difendere questi valori rispetto a un Paese comunista e totalitario che non sa cosa sono i diritti dei cittadini".

Poi è tornato a criticare il governo: "Abbiamo messo l'aeroplano Italia in mano a gente che non sa guidare l'aereo... Questo governo è un disastro, è un disastro in tutto. Spero che i lucani non restino a casa domenica, è nell'interesse dei vostri figli, svegliatevi. Non vedo come si possa avere fiducia in questi, leggo numeri sulla fiducia che mi fanno andare fuori di testa. Non posso pensare che ci sia ancora più di un italiano su due che guardi con rispetto a questo governo pensando che ci siano persone capaci. Dovremmo essere preoccupatissimi, e, invece, c'è il 50% delle persone che non è preoccupato. Italiani, svegliatevi, aprite gli occhi, guardatevi nello specchio e domandatevi: 'Sei un coglione o una persona intelligente?'. Risposta: 'Sei un coglione'".

Parlando più in particoalre della Basilicata e dell'alleanza di centrodestra, il leader di Forza Italia ha ricordato che finora la Regione "è stata malgovernata per troppo tempo". "Ora vediamo di dare una soluzione concreta ai problemi di una Regione ricca che ha praticamente tutto. Ha degli sbocchi sul mare straordinari. Ha un verde incredibile, borghi storici, santuari", ha detto, "Sono sicuro di una vittoria in Basilicata, sono stato accolto con grande affetto. Il Piemonte? L'accordo c'è già. Non vedo alcuna possibilità che i nostri alleati non rispettino un accordo che già c'è. Sono sempre stati leali".

Inevitabile anche un riferimento alla strage in Nuova Zelanda dove un uomo ha aperto il fuoco in due moschee d Christchurch: "È la follia che circola nel mondo", ha detto Berlusconi, "Abbiamo cambiato tanto, internet la fa da padrone, tutti possono dire stronzate su internet e leggere stronzate su internet, anche quelle che riguardano l'Islam. Lì ciascuno legge e scrive ciò che vuole, anche sull'Islam. Dico solo che Dio ce la mandi buona".

Commenti
Ritratto di malatesta

malatesta

Ven, 15/03/2019 - 14:48

Meglio i cinesi degli arabi..1000 volte.

barnaby

Ven, 15/03/2019 - 16:02

Caro Silvio Berlusconi dimmi a chi hai venduto il Milan?

tonipier

Ven, 15/03/2019 - 16:02

" COME NON ESSERE D'ACCORDO CON BERLUSCA"

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 15/03/2019 - 16:03

Verissimo, Cav. Ma lei dov'era quando fu fatta entrare nel WTO? Perché allora non profferì verbo e non si oppose con tutte le sue forze a questo scempio?

TitoPullo

Ven, 15/03/2019 - 16:10

Ehhhhh.....vanno tenuti d'occhio ed in modo stretto.....francamente non mi sento di smentire il Cavaliere!

Rossana Rossi

Ven, 15/03/2019 - 16:25

Ma scusate, non è che non bisogna fare affari coi cinesi, ma bisogna farli con limite e nel rispetto delle regole e della salvaguardia dei nostri prodotti e del nostro commercio. Tutto qui. Spalancare le porte e farli entrare con partecipazioni nelle nostre maggiori attività mi sembra alquanto pericoloso, loro fan niente per niente........

jenab

Ven, 15/03/2019 - 16:29

hahaha quando si dice non avere il senso del ridicolo..

pasquinomaicontento

Ven, 15/03/2019 - 16:40

Ma quale pericolo, er pericolo è quello de sta solo col roscio-marpelo ammerecano...

giovanni951

Ven, 15/03/2019 - 16:55

peró essere colonia americana va bene? ma lo sa il berlusca che GB, Germania e gli stessi Usa fanno grandi affari con i cinesi? ben superiori ai nostri. Qui di di che siamo a parlare?

ex d.c.

Ven, 15/03/2019 - 17:01

In fondo uno Stato è come una grossa impresa. Possiamo fare affari con tutti basta avere i dirigenti giusti. E noi non gli abbiamo

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 15/03/2019 - 17:04

La Cina Comunista? A parole! Ma non diciamo frescacce. In Cina ci sono milioni su milioni di benestanti che si possono permettere le cose più lussuose. Per esempio: le più care auto!

baio57

Ven, 15/03/2019 - 17:23

Yonghong Li ,invece era iscritto a "Forza Cina", noto partito di centrodestra ,primo avversario politico del M5muraglie.

Jon

Ven, 15/03/2019 - 19:51

I CInesi usano la Via della Seta e gli Usa la Via delle Bombe, con la Nato enoi tutti complici.. Silvio non ci parli del LIBERO MERCATO quando tutti COMPRANO O VEnDONO AI CINESI COME LEI..!!!

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Ven, 15/03/2019 - 19:51

Ne ha fatti di danni il maccartismo... e le conseguenze le vediamo anche al giorno d'oggi... Ma vattene ai giardinetti a dar da mangiare ai piccioni...

Destra Delusa

Ven, 15/03/2019 - 19:53

Ma è possibbile che gli italiani siano diventati un popolo di cagoni. Forse avete paura della competizione perchè non siete all'altezza. Pensate invece alle opportunità che offre un mercato immenso. Paura dei cinesi, dell'europa, dell'euro, dei tedeschi, degli africani, degli strnieri, dell'assenza di confini, della competizione, del confronto, della libera circolazione delle persone e delle merci, PAURA DI SCRESCERE. QUESTA E SOLO PAURA DEL FUTURO CHE PURTROPPO PER VOI NON RIUSCIRETE A FERMARE. (Berlusconi ormai è passato di moda)

Destra Delusa

Ven, 15/03/2019 - 20:04

Avvertite Berlusconi che la Ferrari non ha paura dei cinesi ma guarda con estrema simpatia i comunisti che comprano le sue auto.

cir

Ven, 15/03/2019 - 20:32

wilegio : questa e' una saggia domanda..

mozzafiato

Ven, 15/03/2019 - 21:17

peccato che in fatto di democrazia VERA, la Cina sia molto piu'avanti di noi: il cav non si e'accorro che qui, per quanto riguarda le istituzioni pubbliche RIGOROSAMENTE ISPIRATE AL MEGLIO DELLA DEMOCRAZIA, in realta' E' TUTTO UNA VERGOGNA CON VOTO DI SCAMBIO, CORRUZIONE, CLIENTELISMO, MALAFFARE, MAFIA, MALVERSAZIONE, RACCOMANDAZIONI, LADROCINII, SPERPERI e chi piu' ne ha piu' ne metta . Mi chiedo, una persona perbene, quale democrazia preferirebbe ?

Marguerite

Sab, 16/03/2019 - 00:13

Una cosa è certa, aprirsi ai Cinesi, vuol dire mettersi in guerra contro l’America....si deve scegliere, o l’una o l’altra...

mcm3

Sab, 16/03/2019 - 05:57

Non riesce a stare in silenzio, non sa cosa dice, andate in Cina e vedrete che dice solo stupidaggini, ormai il Capitalismo i Cina regna sovrano

trasparente

Sab, 16/03/2019 - 08:07

Berlusconi non mi piace, ma su questo ha ragione; importeremo pomodori cinesi che saranno schifosamente OGM, ed esporteremo i nostri pomodori migliori ai cinesi. Succede già con tanti altri alimenti per esempio le arance. Arance siciliane sono quasi introvabili e noi dobbiamo mangiare quelle di Israele e Marocco. Cinesi mangiatevi le vostre porcate!

ghigabiagioni

Sab, 16/03/2019 - 08:15

Il loro difetto è che anni di sistematica intossicazione con dialettica comunista ha colpito la loro materia grigia con una specie di cecità per i colori, nella visione sia logica che etica. Come un branco di cani hanno abbaiato a lungo per la guerra del Vietnam scodinzolando all'occupazione del Tibet.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Sab, 16/03/2019 - 08:28

Credo che la Cina sia oggi un paese comunista solo a parole ; non vedo perchè Berlusconi debba lanciarsi in anatemi inutili. Credo che dovremmo cercare alleanze socio economiche con Cina,Russia ed USA.

Marguerite

Sab, 16/03/2019 - 08:29

Mozzafiato, Si vede che voi della Cina....NON SAPETE NIENTE E NON SIETE MAI USCITO DALL’ITALIA!!! Intanto andate a vedere i negozi cinesi in Italia....come rispettano le leggi!!!!!

MEFEL68

Sab, 16/03/2019 - 09:42

Caro Cav Berlusconi, è vero che la Cina è uno Stato comunista e totalitario e che, come tale, non rispetta le leggi internazionali; che non rispetta i brevetti e il copyright, ma proprio per questo è necessario stringere accordi con lei al fine di obbligarla ad assumersi responsabilità e rispettare gli accordi reciproci. Guardi cosa succede ora. Siamo invasi da paccottiglia cinese e merce falsa. E' giusto questo? Se così non funziona, proviamo un'altra via. Magari quella della seta. Con simpatia.