Il Cnel è vivo e vegeto

Il 31 marzo Renzi prometteva: "L'abolizione del Cnel è solo l'antipasto". Peccato che il carrozzone sia ancora lì

Lo scorso 31 marzo, fresco di nomina a presidente del Consiglio, Matteo Renzi prometteva: "L'abolizione del Cnel è l'antipasto della semplificazione della pubblica amministrazione che arriverà nelle prossime settimane". Gli italiani stanno ancora aspettando l'antipasto. E, con buone probabilità, rimarranno a bocca asciutta. Perché il carrozzone è ancora lì, a Villa Lubin, nel parco romano di Villa Borghese: vivo e vegeto. Nessuno lo tocca. Buen ritiro per dirigenti sindacali in pensione, pagati profumatamente dai contribuenti.

Dall'annuncio di Renzi sono passati ben otto mesi. E il Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro, presieduto dall'ex ministro Antonio Marzano, è stato puntualmente infilato tra gli enti pubblici da finanziare nel 2015. Certo, la legge di Stabilità ne ha imposto una considerevole decurtazione, ma di abolizione manco a parlarne. In realtà, anche per quanto riguarda la dieta dimagrante il tutto è piuttosto fumoso. La manovra, che dovrà avere il via libera di Montecitorio nelle prossime ore, taglia genericamente 16 milioni di euro ai vari organismi istituzionali, Cnel compreso. Come spiega Tino Oldani su ItaliaOggi, il Cnel riceve dalle casse pubbliche quasi 20 milioni di euro. Di questi tre servono a pagare lo stipendio del presidente (217mila euro), l'indennità fissa dei 64 consiglieri (25mila euro all'anno a testa) e i rimborsi per i viaggi e le trasferte all'estero (1,2 milioni di euro all'anno). Altri 7 milioni di euro vengono impiegati per pagare gli 80 dipendenti del carrozzone. I restanti 9 milioni, infine, vengono stanziati per finanziare studi e consulenze che, in quanto organo costituzionale, il Cnel dovrebbe utilizzare per incidere in parlamento. Peccato che, in cinquant'anni di duro lavoro, sono stati presentati appena quattordici disegni di legge, circa uno ogni tre o quattro anni. Di questi nessuno è mai stato approvato.

A difesa di Renzi va detto che la soppressione del Cnel è un'operazione tutt'altro che facile. Essendo un ente previsto dalla Costituzione, per chiuderlo serve una legge costituzionale che richiede ben quattro passaggi in parlamento. Renzi l'ha incardinata nella riforma del Senato che dall'8 agosto, quando ha incassato il primo via libera, è al palo. Fermo lì. Mancano, insomma, altri tre passaggi. E con l'aria di elezioni anticipate che tira il Cnel potrebbe avere ancora vita molto lunga.

Il vero scandalo del carrozzone di Villa Lubin non è solo il costo a carico dei contribuenti. Se si va a spulciare i nomi dei 64 consiglieri, si scopre che sono stati tutti (o quasi) nominati da Cgil, Cisl e Uil. Un esempio su tutti è Raffaele Vanni, classe 1992 e fondatore ed ex segretario della Uil. Per ben 54 anni è stato consigliere al Cnel con l'incarico di responsabile per il Sud. Vi è rimasto fino al 2012 quando il numero dei consiglieri è stato ridotto da 121 a 64. "Il Cnel imbottito di ex sindacalisti e i record di Raffaele Vanni - spiega Oldani - sono solo un assaggio della capacità dei dirigenti sindacali di garantirsi un futuro roseo, quasi sempre a spese dei contibuenti". Nel libro Da qui all'eternità Sergio Rizzo racconta decine di casi di buen ritiro per ex dirigenti sindacali. Con tanto di nomi, cognomi e prebende. Se Renzi dovesse mai riuscire ad abolire il Cnel, metterebbe a segno il primo, vero colpo all'egemonia incontrastata di Cgil, Cisl e Uil.

Commenti
Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Dom, 30/11/2014 - 12:53

Il carrozzone va avanti da sé, con le regine, i suoi fanti, i suoi re… Ridi buffone, per scaramanzia, così la morte va via

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 30/11/2014 - 12:54

Peccato che il CIARLATANO sia ancora lì !!!!! Credere in lui, equivale a credere che gli asini possano volare.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Dom, 30/11/2014 - 12:58

Ogni tanto bisogna dar ragione a Sergio Rame. Ecco, questi sono gli articoli che dovete scrivere e non essere piegati verso Arcore!!!!!!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 30/11/2014 - 12:58

"Il carrozzone va avanti da se...." ,Cicciobello Renzi è un bambolotto,con batterie e nastro preregistrato, utile per rabbonire il popolo rosso,pecora e coglione, prima dell'ultima bastonata. Quella fatale.

ferry1

Dom, 30/11/2014 - 13:06

Dove stà il problema?Basta mettere qualche tassa ed è risolto.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Dom, 30/11/2014 - 13:12

Secondo me nulla impedisce di lasciarlo in piedi, basterebbe un custode ed un archivista fino a quando non si espletano la pratiche per dismetterlo definitivamente...la costituzione sarebbe ripettata ed anche il portafoglio degli italiani!

Ritratto di pinox

pinox

Dom, 30/11/2014 - 13:13

uguale all'abolizione delle provincie.....RENZI VAI A CASA BUFFONE!!!!!

Ritratto di £apappachekko£a

£apappachekko£a

Dom, 30/11/2014 - 13:14

la PAPPA che cola

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 30/11/2014 - 13:17

… e l’hanno chiamato pure “ Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro” … che - per la situazione economica e lavorativa che l’Italia sta “sopportando” - sembra quasi una presa in giro. Un ente carico e stracarico di strapagati professori ed esperti che “consigliano” e … come hanno consigliato bene! Veri maghi dell’economia. Questo è un ente che non doveva nemmeno “nascere”, ma creato per parcheggiare i vecchi elefanti della politica che vagavano per i corridoi dei palazzi. Allora - per amicizia istituzionale - la geniale pensata fu quella di sistemarli “ da un’altra parte” e chi ebbe l’idea - in fondo - pensò anche alla tranquillità della propria vecchiaia. Soldi presi dalle tasche degli italiani e … buttati al vento per avere un'economia disastrata e una disoccupazione da record.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 30/11/2014 - 13:24

una semplice constatazione: dal 2012 il governo è in mano alla sinistra. proprio dal 2012 sono aumentate le tasse, le spese pubbliche sono salite, però noi italiani, in particolare noi destra e voi sinistra, ci stiamo suicidando con le nostre stesse mani per colpa della miopia con la quale vedete in berlusconi il male assoluto, quando non è vero. mentre vedete nella sinistra la salvezza della nostra economia, quando invece è l'esatto contrario, cioè che ci sta uccidendo! continuate PSICOSINISTRONZI, continuate a insultare, tanto alla sinistra non gliene frega niente se voi sinistronzi esultate ... :-)

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Dom, 30/11/2014 - 13:53

Beh, se il CNEL è previsto dalla Costituzione, bisogna cambiare la Costituzione per sopprimerlo, non capisco il titolone scandalistico. Almeno Renzi sta provando ad eliminarlo, quelli precedenti invece non hanno fatto nulla ...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 30/11/2014 - 14:19

liberopensiero77 e ci dica di grazia in quale modo sta cercando di eliminarlo: come le regioni ,come il taglio dei parlamentari ,come il tetto alle prebende dei burocrati statali,come la diminuzione delle tasse.Sono curioso e mi scuso.

Ritratto di £apappachekko£a

£apappachekko£a

Dom, 30/11/2014 - 15:11

liberopensiero77 - renzie non ci sta provando, ci è già riuscito ad incantare a suon di balle i suoi polli, i famosi capponi di renzie

Iacobellig

Dom, 30/11/2014 - 15:59

...Renzi, solo annunci ma nessun atto concreto! Questo è l'incompetente incapace arrogante capace solo di correre dietro a soldi e potere!

peter46

Dom, 30/11/2014 - 16:11

Se nel frattempo il 'liberista' della 1° ora,Antonio Marzano,di forza italia,volesse dare 'la sveglia' ...dimettendosi,forse,un po di serietà in più nella 'richiesta' di eliminazione non guasterebbe o no?A pensar male degli altri,a volte.....come per gl'indagati,gli evasori e coloro che prendono in 'nero'per non pagare le tasse:ne sapete forse qualcosa o al centro tutti vergini?

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 30/11/2014 - 17:01

DOVE SONO quelli che su questo FORUM hanno per ANNI scritto che il ministro delle RIFORME Calderoli NON è stato capace di attuarle???? LOL LOL L'EBETINO INVECE!!!!! LOL LOL Come ho gia piu volte qui scritto l'APPARATO STATALE è CONTRO qualsiasi riforma o chiusura di ENTI INUTILI e COSTOSI e quando qualcuno ci prova, parte un SOCCORSO per di piu ROSSO ma non solo, che erge BARRICATE IN PARLAMENTO per FERMARE qualsiasi tentativo di TAGLIO!!! Altro che dare la colpa a Calderoli!!! Saludos dal Leghista Monzese

leo_polemico

Dom, 30/11/2014 - 17:42

Si dimostra, una volta di più, che il nostro primo ministro, non eletto, è un abile "televenditore", direi meglio "teleimbonitore". Tutte le dichiarazioni relative alla "revisione della spesa" e alla sua riduzione sono state delle parole vane, cui non sono MAI seguiti i fatti. E, nonostante questo, continua ad avere i suoi sostenitori, che hanno però versato. mio parere, il cervello all'ammasso del partito come diceva Guareschi, qualche tempo fa.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 30/11/2014 - 17:46

BISOGNEREBBE SCRIVERE UN LIBRO DAL TITOLO LE FALSE PROMESSE DI MISTER 80 EURO. SAREBBE UN BEST SELLER. IERI HA PROMESSO CHE ABBASSERA' LE TASSE DI 18 MILIARDI, VEDREMO. HA DETTO CHE LUI CREA POSTI DI LAVORO, IERI IL DATO ERA CHE 3.400.000 ITALIANI SONO DISOCCUPATI, PECCATO CHE CI SONO INVECE TRE MILIONI DI CINESI IN ITALIA CHE LAVORANO TUTTI, CHISSA' PERCHE', DOV'E' IL TRUCCO, CARO CIARLATANO DI FIRENZE.

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Dom, 30/11/2014 - 17:54

Se dovessimo credere a tutte le promesse di Renzi staremmo freschi! Il guaio è che esiste chi ci crede ancora! Speriamo che qualcosa cambi con il "prematuro" pensionamento di Napolitano!!

Gianca59

Dom, 30/11/2014 - 18:00

Renzi, come tutti I politici, prende per il culo gli italiani e gli italiani coglionamente votano lui come tutti gli altri.

moichiodi

Dom, 30/11/2014 - 18:04

il cnel non c'entra nulla con la semplificazione(lo dice lei stesso tra le righe "in quanto organo costituzionale". deve essere fatta nell'ambito della modifica costituzionale(infatti come lei dice "renzi l'ha incardinata nell'abolizione del senato" per cui seguirà lo stesso iter. passerà ancora almeno un marzo. lei rame dovrebbe saperlo e farlo sapere ai suoi lettori. se non vuole prenderli in giro! in questo momento quello che si può fare e cercare di farlo costare il meno possibile.

Ritratto di £apappachekko£a

£apappachekko£a

Dom, 30/11/2014 - 18:10

hernando45 - calderolo chi, quello del PORCELLUM? NE VADA FIERO

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 30/11/2014 - 18:12

Tranquilli ragazzi! Sono le solite abolizioni del Giralaruota...cosa pretendete di più! Verrà l'ora che gli italiani, veri, compresi i sinistronzi, si sveglieranno. (comunque, su questi ultimi, i sinistronzi intendo, ho i miei dubbi).

maurizio50

Dom, 30/11/2014 - 18:34

L'esempio più concreto che Renzie fa solo chiacchiere su chiacchiere, purtroppo sostenuto nei fatti pure dal Cavaliere!!!!!!!!

chicolatino

Dom, 30/11/2014 - 18:59

...ma la colpa del disastro non era degli evasori che non contribuiscono al finanziamento degli innumerevoli servizi garantiti dalla "banana republic"? "evada" chi puo'!!! e a tutto gas, almeno finche' non iniziera' la vera cura dimagrante!!!!!! tra l'altro, questo e' il vero fallimento pure del berlusca!!!!

peter46

Dom, 30/11/2014 - 21:38

hernandinho 45...io l'ho sempre criticato,non per non aver provveduto a 'eliminare' gli enti 'inutili' come da promesse pre elettorali ventennali e con maggioranze che l'Ebetino,per ora e speriamo per dopo,non si sogna neanche lontanamente di avere,dato che le capacità erano quelle che tutti conosciamo(millanterie si chiamano)...ma perchè non sa neanche contare:diceva che c'erano 30.000 leggi inutili,ma ha dichiarato,mentre cercava di imitare Nerone,che stava bruciando 350.000 leggi inutili...e intanto tu non 'risenti' e lo giustifichi...anche.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 01/12/2014 - 00:55

Il lato peggiore di questi enti sprecasoldi è che una volta eliminati continuano a mangiare soldi perché i dipendenti che vi lavorano vengono fagocitati in qualche altra istituzione pubblica. COSÌ CONTINUANO A MANGIARE I NOSTRI SOLDI.

Ritratto di dbell56

dbell56

Lun, 01/12/2014 - 08:01

E' l'Italia il paese del bengodi! Alla greppia di stato non sa rinunciare nessuno. Ma finirà! E se finirà! I soldi sono finiti e la gente è stanca di soprusi ed angherie da parte della burocrazia asfissiante ed autoreferenziale unica al mondo che siamo riusciti a mettere in piedi. Quella dei paesi comunisti è nulla in confronto. La prima cosa da eliminare sono le regioni, pozzo di spesa senza fondo.

paolonardi

Lun, 01/12/2014 - 10:25

@Lenzi ecc. Renzi NON e' di Firenze. E' di Rignano!! e quindi un campagnolo che fa delle chiacchere vuote, come tutti i sensali del contado, la propria ed unica di vita. Rignano sta a Firenze come un tugurio ad una villa del Palladio. Non mescoli il sacro col profano.