Colabrodo giallorosso: 2.500 migranti in un mese

In settembre un terzo degli arrivi totali del 2019. Rivolta nel Cpr di Trapani: molti in fuga

Gli italiani non ne sentivano la mancanza, ma evidentemente i giallorossi sì. Ed eccolo il record sull'accoglienza: settembre 2019 si chiude con 2.497 migranti sbarcati in Italia, ossia un terzo dei 7.637 arrivati via mare quest'anno. Tra condizioni meteo favorevoli, instabilità politica in alcuni paesi africani e porti spalancati in Italia, si è registrato un aumento esponenziale degli sbarchi. «In sole 3 settimane questo governo rosso ha aumentato gli sbarchi del 152% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso denuncia il leader della Lega Matteo Salvini - A fronte dei 947 sbarchi con il ministro Salvini, ora siamo a 2.400, con il ministro Lamorgese di cui non si hanno notizie: non parla, non fa, non racconta. Insomma, hanno deciso di trasformare l'Italia in un campo profughi».

I nuovi arrivati sono soprattutto tunisini (2.175), seguiti da pakistani (922), ivoriani (864) e algerini (771). La gran parte è arrivata in sbarchi autonomi e fantasma, eludendo i controlli, e non sono pochi i migranti che riescono a far perdere le tracce. A Capobianco, nell'agrigentino, ad esempio, lunedì è stato trovato un barcone abbandonato, e a Torre Salsa sono stati rintracciati 9 tunisini, ma si ritiene ce ne fossero altri. Tra sabato e lunedì solo a Lampedusa ci sono stati 11 sbarchi con oltre 200 migranti. Gli ultimi arrivati sono 51 stranieri intercettati in mare dalla Guardia costiera al largo di Lampedusa, il cui hotspot, con circa 250 ospiti, ha superato la capienza massima di 95 posti.

Non hanno diritto a restare, ma chi li smuove? Quelli ospiti del Cpr di Trapani Milo hanno dato vita a una rivolta, che ha facilitato la fuga di alcuni di loro. Armati di spranghe, hanno distrutto due settori della struttura, provocando danni ingenti e per fortuna nessun ferito tra le forze dell'ordine. A spasso per lo Stivale ci sono anche 15 tunisini per i quali il giorno prima si sono aperte le porte del Cpr di Milo. Non possiedono quasi nulla se non l'ordine del questore di lasciare il territorio entro 7 giorni, ma, senza soldi e volontà, figuriamoci se lo ottempereranno. Il governo italiano intanto, secondo il Forum tunisino per i diritti economici e sociali (Ftdes) starebbe facendo pressioni alla Tunisia per farne «una piattaforma per accogliere, ospitare e selezionare i migranti irregolari».

Commenti

antonmessina

Mer, 02/10/2019 - 08:25

clandestini non migranti

nopolcorrect

Mer, 02/10/2019 - 08:52

Unica speranza: vittoria a valanga della Destra alle prossime regionali, nuove elezioni politiche a furor di popolo, nuovo Governo di Destra che blocchi definitivamente l'invasione usando le maniere FORTI.

Abit

Mer, 02/10/2019 - 09:15

Giallorossi siete matti !

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 02/10/2019 - 09:19

che bellooo...grazie ai pdioti-grulli,l'itaglia diventerà come l'isola di Samos: un clandestino per ogni autoctono!!!!

giancristi

Mer, 02/10/2019 - 09:20

Era prevedibile. La immigrazione clandestina è come una valanga, che, scendendo a valle, si ingrandisce sempre di più e diventa inarrestabile. Se si allenta un poco il freno, la fiumana dei "migranti" cresce rapidamente. Bisogna usare le maniere forti. Il ministro Lamorgese è una incapace.

Robdx

Mer, 02/10/2019 - 09:32

Sono dei clandestini i migranti arrivano con un documento e un contratto di lavoro

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 02/10/2019 - 09:36

Ottimo risultato. Alle prossime elezioni finalmente non sentiremo più parlare di DEM e sinistra.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 02/10/2019 - 09:59

A volte mi domando, ma se un giorno una di queste amate risorse dovesse compiere un reato dove la vittima fosse un dem di spicco, uno dei loro cari, ad esempio moglie, figlia... come si comporterebbero? Sempre d'accordo sull'invasione? I soldi che girano per nutrire le coop riescono a ripulire la loro coscienza se si parla di Pamela, ma se la ragazza tagliata a fettine fosse la loro figlia?

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 02/10/2019 - 10:04

giancristi non si può definire incapace chi svende il paese, chi lo tradisce.. in questo è molto capace

Ritratto di saggezza

saggezza

Mer, 02/10/2019 - 10:11

Con questa frequenza fra mesi sarà impossibile rimediare. Che succederà??

gianni59

Mer, 02/10/2019 - 10:30

invasione? Il Giornale scrive "possibile evincere quella che è la distribuzione dei tre milioni di rifugiati in Europa: al primo posto vi è la Germania, con 1.063.837 di migranti che hanno già ottenuto il diritto d’asilo presenti nel Paese. Alle sue spalle si piazza la Francia, la quale al 31 dicembre 2018 accoglie 368.352 rifugiati. Chiude il podio la Svezia che, con i suoi 248.226 rifugiati presenti, è il Paese con il rapporto più alto tra residenti e persone che hanno ottenuto il diritto d’asilo. Qui infatti risultano presenti in media 24 rifugiati ogni mille abitanti"

rigampi1951

Mer, 02/10/2019 - 10:32

Smettiamola di chiamarli MIGRANTI, chiamiamoli con il loro nome CLANDESTINI

DRAGONI

Mer, 02/10/2019 - 11:03

E' TUTTA RICCHEZZA BOLDRINIANA IMèORTATA!!LA QUOTA CENTO? MA GRAZIE AL LAVORO DEI NEO ITALIANI INPORTATI POTRE SMETTERE DI LAVORARE A 30 ANNI ED ANDARE IN PENSIONE!!

istituto

Mer, 02/10/2019 - 11:07

COLABRODO GIALLOROSSO recita il titolodell'articolo. Sì ma è un COLABRODO VOLUTO.

timoty martin

Mer, 02/10/2019 - 11:21

Questo governo è la rovina dell'Italia

Robi43

Mer, 02/10/2019 - 12:14

Non occorreva essere dei geni per capire che le cose sarebbero finite cosi'.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 02/10/2019 - 12:29

Tanti Italiani ne saranno felici! Soprattutto quelli che vedono riaprirsi la strada dell'ACCOGLIENZA, quella che per tanti di loro é stata un affare: 35 euro al giorno per migrante accolto, spesso incassati anche dopo che il migrante era riemigrato nel bel Paese, magari raccolto dalla una delle varie bande malavitose di pura immigrazione, ormai talmente forti da mettere in difficoltà addirittura la malavita nazionale.