Comune Pd patrocina il film antisemita: Israele come il cancro

Samantha Comizzoli presenta il suo documentario a Recanati. E l'amministrazione concede la proiezione nonostante la tesi a senso unico

Un titolo che non offre sponde all'ambiguità: Israele. Il cancro . Tanto per capire da che parte stare e quale storia si va a raccontare. Stiamo parlando del documentario girato nel 2014 dall'attivista filopalestinese Samantha Comizzoli. Un documentario che è stato presentato lo scorso primo settembre a Recanati. Una serata, quella ospitata nelle sale di Villa Coloredo Mels (oggi sede del museo civico), che ha fatto discutere. Non tanto per la presunta «faziosità» del (racconto per immagini, quanto per il patrocinio concesso all'evento dall'amministrazione comunale guidata da Francesco Fiordomo. Contro il sindaco (a capo di una giunta di centrosinistra) si è pronunciato anche lo scrittore Umberto Piersanti dalle colonne del Resto del Carlino , parlando di un pericoloso quanto corrivo gesto offerto dal Comune di Recanati.

Il filmato, dal titolo pesantemente pregiudiziale, è stato girato nell'estate del 2014 con l'inizio dell'operazione militare denominata «Margine Protettivo». Il documentario si riprometteva di testimoniare le violenze (soprattutto psicologiche) perpetrate dai soldati israeliani nei Territori occupati.

Nel corso della presentazione la stessa Comizzoli, che solo pochi mesi fa è stata fermata in Israele nel corso di una manifestazione, quindi arrestata e infine espulsa dal Paese, ha parlato dell'operazione militare come un'autentica «occupazione nazista israeliana della Palestina».

Un'occupazione che, a detta dell'attivista dell'Ism (International solidarity movement), si rivela nel «suo aspetto peggiore: l'occupazione della mente. Come un cancro mangia piano piano il cervello delle persone». «Questo film - ha spiegato la Comizzoli, cui Facebook recentemente ha oscurato il profilo per la presenza di affermazioni e commenti razzisti e offensivi - tenta di spiegare la sofferenza di queste vite sotto tortura, dividendo il film negli stadi che ha un tumore: cancerogenesi; diffusione; cure palliative; metastasi; eutanasia; fine».

«Che Samantha Comizzoli - commenta la rivista telematica Mosaico , della Comunità ebraica meneghina -, attivista filo palestinese (diventata famosa nel 2014 per una foto che la ritraeva, in Cisgiordania, con tre dita alzate e un festoso sorriso, davanti a un forno, nei giorni del rapimento dei tre ragazzi ebrei poi trovati massacrati da terroristi palestinesi), organizzi una proiezione, con annesso dibattito, del suo film Israele – il Cancro (metastasi, cura, eutanasia) , non è una notizia di per sé sconcertante. Le campagne di odio contro Israele non sono purtroppo una novità, tanto in Italia quanto in Europa e non solo. Lo è – sconcertante – che la proiezione, con tanto di arringa introduttiva della Comizzoli e successivo dibattito, abbia avuto luogo a Recanati, il “natio borgo selvaggio” del Sommo Leopardi, nelle sale gentilmente concesse dal Comune, con tanto di patrocinio e con l'avallo dello stesso sindaco Fiordomo».

D'altronde lo stesso Piersanti, nel suo intervento sul Resto del Carlino aveva stigmatizzato con ancor più vigore un'iniziativa come quella portata avanti dall'attivista filopalestinese. «Nessuna amministrazione seria può dare il suo patrocinio a una manifestazione anti israeliana - scriveva Piersanti, all'indomani della proiezione -, nel corso della quale viene mostrato un film che ha un titolo orrido: Israele, il cancro ». «L'abuso della parola “nazista” – ha poi aggiunto lo scrittore, interpellato da una radio locale – riferita sempre e solo a Israele da parte di pacifisti nostrani è squallido. Non mi risulta che siano state mai organizzate, in questo territorio, manifestazioni contro l'Isis e in generale contro l'integralismo islamico, di cui l'organizzazione palestinese Hamas è parte integrante. Usare il termine “nazista” nei confronti di un popolo che ha subìto la più spietata persecuzione della Storia a opera del nazismo stesso è un segno di un malcelato sentimento antisemita».

Commenti
Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Dom, 06/09/2015 - 09:17

il vero cancro e' la sinistra!!

VittorioMar

Dom, 06/09/2015 - 09:35

...ne parlano male,ci speculano sopra,ma poi accettano volentieri i loro voti:come definirli?....

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 06/09/2015 - 09:41

SONO D'ACCORDO CON SAMANTHA.ISRAELE VERO CANCRO AGRESSIVO..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 06/09/2015 - 09:44

SONO D'ACCORDO CON SAMANTHA.ISRAELE VERO CANCRO AGRESSIVO..V_VOR FESSO, DEVI DIRE IL CANCRO ITALIANO LA SINISTRA ITALIANA IN GERMANIA LA SINISTRA NON è COME QUELLA DISFATTISTA ITALIANA OVVERO IL PD.C'è SINISTRA E SINISTRA I VOSTRI SONO SINISTRA CON FALCE E MARTELLO COMUNISTA, IN GERMANIA PASSI DEI GUAI SE SVENTOLI LA FALCE E MARTELLOE LA SVASTICA PURE.

erie51

Dom, 06/09/2015 - 10:12

Come si permette a dire una cosa simile.Ma non ti vergogni!!!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 06/09/2015 - 10:25

Certo, finche' la comunita ebraica italiana vota per il pd perche pensa che l'attuale destra italiana sia fascista e antiebraica gli sta bene. Oggi i veri antisemiti sono tutti dentro il bidone sinistro.

Altaj

Dom, 06/09/2015 - 10:36

Sindaci e "attivisti" la cui nullitá idiota fa arretrare i limiti dell´imbecillitá.........

Ritratto di SAXO

SAXO

Dom, 06/09/2015 - 10:38

israele non e il cancro ,si e ammalato di cancro e lo sta distribuendo nel mondo se non ferma una politica cieca e ottusa di alcuni suoi esponenti politici,porsonaggi influenti nella finanza internazionale,nella politica estera,nelle nuove e deleterie scuole di pensiero neoliberiste.

vigpi

Dom, 06/09/2015 - 10:45

E' seguito dibattito..... "Per me "Israele ,il cancro" è una boiata pazzesca". Ma comunque il problema non è che facciano certi spettacoli. Il problema è che gli idoti recanatesi lo abbiano sponsorizzato e siano andati a vederlo.

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Dom, 06/09/2015 - 10:49

magari fra non molto la signora documentarista si ritroverà un bel cancrone lei! vantaggi? una comunista in meno.

korovev

Dom, 06/09/2015 - 11:02

sinceramente, le violenze nei territori occupati non sono solo "psicologiche". a parte le ruspe per tirare giù le case, a volte solo affittate, di "terroristi" a volte già morti o in galera come forma di punizione collettiva, coprifuochi, nel senso "non puoi uscire di casa" , che possono durare settimane, leggi di transito che fanno un baffo a quelle sudafricane dell'apartheid. chiamare israele "un cancro" mi sembra eccessivo. è vero che ha avuto grossa parte nella destabilizzazione del medioriente, anche nella situazione siriana attuale, poco rispettoso perchè, checchè ne dicano questi attivisti per milioni di ebrei quella è oggettivamente l'unica casa che hanno conosciuto, e se qualcosa cambierèà per il meglio, anche per i palestinesi, la cosa passerà anche attraverso di loro. e a questo punto nemmeno gli arabi contestano i confini del 67. israele è lì per rimanere.

little hawks

Dom, 06/09/2015 - 11:03

Quando ero giovane, molti anni fa, il PCI era schierato a favore di Israele, socialista, ed i sinistri consideravano gravissimi gli omicidi di giovani donne ebree, allora bersaglio preferito, da parte dei cecchini palestinesi visti come emanazione degli alleati arabi dei nazisti. Il tempo è passato, gli omicidi sono continuati con mezzi sempre più efficaci fino alle bombe negli autobus, ma il PD non solo ha cambiato nome ma anche ha cambiato idea ed ora è schierato con i tagliatole mussulmani. Ma io sono vecchio e forse non ho ancora capito niente.

DIAPASON

Dom, 06/09/2015 - 11:06

Intanto il suo cervello lo ha già mangiato piano piano l'ideologia comunista.Credo abbia dei caratteri autobiografici questo documentario.

buri

Dom, 06/09/2015 - 11:13

ò'antisemitismo è duro a morire e trova sempre nuovo seguaci, però ricordiamoci cne I sraele è l'unica democrazia del medio oriente

paci.augusto

Dom, 06/09/2015 - 11:33

Non è certo una novità l'appogio della falce e martello al peggior terrorismo islamico, naturalmente quello criminale terrorista palestinese di Hamas compreso!!! E' intollerabile e vergognoso che un comune italiano permetta simili infami spettacoli promozionali!! Questo DEVE far riflettere gl'italiani, che hanno disertato in massa le ultime elezioni per comprensibile disgusto verso i disonesti politici, perché hanno permesso, per la PRIMA VOLTA nella storia della Repubblica, una maggioranza politica di estrema sinistra nel Paese!! Infatti, i compagni vanno COMUNQUE a votare, anche moribondi!! Così governo, Presidenza della Repubblica e delle camere, cioé le prime quattro cariche istituzionali, sono TUTTE nelle mani della sinistra e SI VEDE!!!Con una astensione del 52%, l'Italia è stata consegnata alla sinistra!! Riflettete e la prossima volta votate almeno CONTRO questi ottusi, fanatici trinariciuti!!!

Cheyenne

Dom, 06/09/2015 - 11:46

Ma non date più queste notizie si sa come la pensano questi trogloditi di komunisti

Linucs

Dom, 06/09/2015 - 11:50

Va bene dare spazio ai migranti, ma senza lasciare in un angolo le nostre vittime preferite, altrimenti il prossimo 27/1 come si fa a batter cassa? Ecco quindi una terribile notizia, pronta a farci ripiombare nelle pagine più buie (e negli ultimi anni, più redditizie per qualcuno) della storia.

Centuri

Dom, 06/09/2015 - 12:25

Il PD ufficiale è sempre ossequioso nei confronti dei padroni del mondo. Stavolta sarà un'eccezione.

Franco Ruggieri

Dom, 06/09/2015 - 12:37

A quando una proiezione intitolata: "Maometto e il Corano: predicazione di bontà e tolleranza"? Dimenticavo: se qualcuno ancora non lo ha fatto, si legga una biografia di Maometto, anche piccola, purché non scritta da un maomettano, e il recente libro di Maurizio Molinari "Il califfato del terrore".

Ritratto di kardec

kardec

Dom, 06/09/2015 - 12:42

Peccato che il titolo sia sbagliato. Quello buono dovrebbe essere: I catto-comunisti SONO COME IL CANCRO. Anzi: SONO IL CANCRO !"

maricap

Dom, 06/09/2015 - 12:43

Se al posto degli israeliani, ci fossero stati gli italiani, sarebbero schiavi della merd islamica fin da illo tempore. A questa comunista merdaio la dico, che sarei stato orgoglioso se fossi nato ebreo in Israele, e per ciò avrei ringraziato Dio, ma lo avrei maledetto, se mi avesse fatto nascere appena al di là dei suoi confini. Gli Arapal sono infatti un popolo di idioti, capaci solo di mettere al mondo nidiate di figli, inevitabilmente destinati ad una vita de merd.... e così sia.

Ritratto di Galahad12

Galahad12

Dom, 06/09/2015 - 14:12

Mmm... sembra proprio un titolo e un documentario razzista... e come tale passibile di un'azione penale. Salvo trovare il giudice ex sessantottino...

paolonardi

Dom, 06/09/2015 - 16:16

Gad come la metti fra la fede spirituale e quella comunista? Continui a credere alla bibbia secondo Marx? Devi avere uno stomaco di ferro per aver digerito e continuare a digerire la fetida sbobba comunista.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Dom, 06/09/2015 - 16:54

E ti pareva che il Sindaco non fosse un PD = Pericoloso Demente. Costui e costoro pur di farla fuori dal vaso ucciderebbero chicchessia. Siamo invasi da questi cialtroni a ogni latitudine e per sradicarli occorrerebbero cento atomiche,forza appena sufficiente per lavarle i cervelli bacati e inquinati dal rosso staliniano.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 07/09/2015 - 12:16

Sono convinto che se Leopardi potesse oggi, per la vergogna raccoglierebbe armi e bagagli e si trasferirebbe altrove, scuotendosi pure la polvere dai calzari uscendo dalla Recanati attuale.

MilanoMerano

Gio, 15/09/2016 - 12:05

I parasiti socialisti/fascisti della sinistra, sono il cancro! Invece di demonizzare un paese così piccolo, ma così forte ed orgoglioso, che contribuisce al mondo intero, noi ci pieghiamo ai parassiti inutili del deserto, che ci stuprano le figlie, che tagliano le teste, e che adorano un pedofilo. Uno schifo.