Condanna per vilipendio, per Bossi adesso arriva l'ordine di carcerazione

Contestualmente è stato emesso un decreto di sospensione della pena. Bossi avrà 30 giorni per scegliere una misura alternativa al carcere

Dopo la sentenza della Cassazione che ha condannato in via definitiva Umberto Bossi a un anno e 15 giorni per vilipendio al presidente della Repubblica, la procura generale di Brescia ha emesso un ordine di carcerazione per l'ex leader della Lega. Subito dopo è stato emesso anche un decreto di sospensione dell'esecuzione della stessa pena. L'atto è stato firmato dal sostituto procuratore generale Gian Paolo Volpe.

Adesso il senatore Bossi avrà 30 giorni per poter accedere ad una delle misure alternative al carcere. Tra queste ci sono l'affidamento in prova ai servizi sociali, la detenzione domiciliare, la semilibertà, la sospensione dell'esecuzione della pena detentiva e l'affidamento in prova. Questa condanna arriva per una frase rivolta dal senatore Bossi all'allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: "Abbiamo subìto anche il presidente della Repubblica che è venuto a riempirci di tricolori, sapendo che non piacciono alla gente del Nord. Mandiamo un saluto al presidente della Repubblica. Napolitano, Napolitano, nomen omen, non sapevo fosse un terun". Poi aveva fatto il gesto delle corna. La sentenza della Cassazione è arrivata lo scorso 12 settembre.

Commenti
Ritratto di Galahad12

Galahad12

Mer, 26/09/2018 - 20:09

Quindi esiste ancora il reato di "lesa Maestà"...

dank

Gio, 27/09/2018 - 00:54

c'è gente entrata clandestinamente in Italia, mantenuta, che picchia poliziotti e ferma i trasporti pubblici per capriccio e vengono denunciati a piede libero. Questo fa la corna scherzando sul nome del presidente della repubblica e finisce in galera. Qualcosa non funziona!

Algenor

Gio, 27/09/2018 - 07:44

Certo che per avere un presidente tutelato come un re potevamo rimanere con la monarchia...

Gianx

Gio, 27/09/2018 - 08:25

Non c'è un attacco politico verso la Lega...noooooo

MOSTARDELLIS

Gio, 27/09/2018 - 08:35

E' una follia tutta italiana.

Renee59

Gio, 27/09/2018 - 08:37

Mamma mia, evviva la Legge. Intanto le strade sono strapiene di delinquenti, spacciatori, stupratori etc. a piede libero che dovrebbero riempire le galere.

Ritratto di noside863

noside863

Gio, 27/09/2018 - 08:37

Ma basta con sto Bossi, uno che viveva cantando nelle osterie e veniva pagato con bicchieri di vino. Poi è approdato nella Lega del cognato, che ha ben guardato poi di estrometterlo, come ha fatto con la dirigenza della LEGA VENETA, ha estromesso il teologo del federalismo Miglio. E' un opportunista di bassa lega, ha sottratto soldi agli associati e alla LEGA, questo cialtrone analfabeta, che vada in pensione lui però non Berlusconi.

fifaus

Gio, 27/09/2018 - 08:53

Quando il leone è morente anche gli asini gli danno calci...

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 27/09/2018 - 08:54

Trovo grottesca questa Giustizia che ignora completamente i crimini reali gravissimi che ogni giorno i magistrati civilisti maggiormente oltre ai penalisti commettono, facendo strage dello spirito nobile dell'uomo, e abbatte la scure sul collo di un folkloristico politico, accettato per le sue fantasie, oltretutto per un fraseggio di nessun rilievo serio. Ha ragione Franca Valeri nel dire ^^^ Come è brutto questo mondo ! ^^^ - 8,54 - 27.9.2018

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 27/09/2018 - 09:11

bossi non mi è per niente simpatico, ma condannarlo per villipendio mi sembra una "strunzata" che solo la magistratura rossa può montare! salvì, le priorità non devono essere, migranti , economia e lavoro(tanto non te le fanno fare)le priorità devono essere, divisione delle carriere e riforma della magistratura, pulizia della stampa, tutta appecoronata a sinistra, lavaggio con disinfestanti appropriati delle sedi rai, e cambio della guardia nella burocrazia(dal custode all'alto burocrate, sono tutti al soldo dei comunisti.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 27/09/2018 - 09:50

Fieno in cascina per la Lega e Bossi fa un figurone grazie all'emerito.

Giorgio Colomba

Gio, 27/09/2018 - 09:55

Questa sì che è vera lotta al crimine dilagante nel Belpaese.

mumble

Gio, 27/09/2018 - 09:59

Il re è nudo. A Salvini rateizzano un sequestro in 76 anni e Bossi va in galera per una frase. Ora spero che non faccia alcuna istanza per ottenere una misura alternativa al carcere. Aspetti la polizia italiana del Ministro degli Interni che lo porti in carcere, così tutto il mondo vedrà in che razza di stato viviamo. Grande Umberto, Padania Libera

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 27/09/2018 - 10:40

In effetti l'art. 278 è alquanto anacronistico al limite del grottesco: andrebbe quanto meno rivisto depenalizzandolo con una multa anche sostanziosa. La Lega di Bossi, poi, non esiste più.

Beaufou

Gio, 27/09/2018 - 11:06

'A giovinap, certe volte sei strafottente fino all'indisponenza, ma stavolta l'hai imbroccata giusta che più giusta non si può. Condivido parola per parola.

batpas

Gio, 27/09/2018 - 11:09

Se Bossi avesse insultato Napolitano nel peggiore dei modi ( COMUNISTA ) non sarebbe successo nulla.

billyserrano

Gio, 27/09/2018 - 11:18

L'ennesima prova che la "giustizia" italiana non è indipendente ma asservita alla sinistra.

aleppiu

Gio, 27/09/2018 - 11:37

io trovo vergognoso non la condanna, ma il fatto che venga fatto senatore, uno che ha sempre urlato roma ladrona, e che ha sbandierato piu' volte che col tricolore lui si puliva il c..o! Ma vedo che certa gente qui ha la faccia come quello che si puliva lui col tricolore (e la memoria corta)