Impariamo a capire i cuccioli dai loro gesti

Se è vero che i nostri animali non possono esprimersi nella nostra lingua, a maggior ragione sarà utile, per quanto riguarda almeno la loro salute, capire alcuni comportamenti che suonano come un campanello d'allarme e che devono indurre a portare il cane o il gatto dal veterinario. Ci sono due sintomi molto importante da tenere monitorati. In linguaggio medico parliamo di «Pu-Pd», che sta per poliuria-polidipsia. Traduzione: sete eccessiva e conseguente produzione di notevoli quantità di urina. È ovvio che se il cane o il gatto sono abituati a mangiare cibo «umido» e gli cambiamo regime alimentare dandogli del «secco» (crocchette) questo cambiamento indurrà a bere di più. Come è normale che, se la temperatura esterna è di 40°C, dopo avere fatto due passi, il cane si scoli una ciotola piena d'acqua. Il campanello d'allarme suona invece quando si nota un aumento ingiustificato della sete. Questo è un sintomo da prendere in serissima considerazione e deve indurre a una visita veterinaria quanto prima. Molte sono le malattie che provocano «Pu-Pd». Nel gatto anziano quelle renali, nel cane femmina non sterilizzato le infezioni dell'utero, in tutti il diabete e la possibilità di disturbi a carico del fegato o peggio ancora.