Consip, indagato Luca Lotti: favoreggiamento e rivelazione di segreto

L'ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio con Renzi finisce nei guai per presunte rivelazioni indebite all'amministratore delegato di Consip Luigi Matoni

Il ministro dello Sport ed ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio Luca Lotti sarebbe indagato nell'ambito dell'inchiesta Consip.

Sul capo di quello che è considerato uno degli uomini in assoluto più vicini a Matteo Renzi pendono accuse serie: favoreggiamento e rivelazione di segreto. A rivelarlo è un lungo articolo di Marco Lillo per il Fatto Quotidiano: insieme al generale dei carabinieri Emanuele Saltalamacchia, comandante della Legione Toscana, Lotti avrebbe avvisato Luigi Marroni, amministratore delegato della centrale acquisti della Pa, delle indagini in corso.

Contattato dal Fatto, Saltamacchia ha rifiutato di commentare le indiscrezioni, mentre Lotti ha replicato che si tratta di "una cosa che non esiste". Il ministro ha però chiesto di essere sentito dai "pm" oggi stesso, annunciando di essere sulla via del ritorno per Roma dove intende "sapere se la notizia corrisponde al vero". L'indagine per competenza territoriale è stata affidata al procuratore di Roma Giuseppe Pignatone.

La ricostruzione

Ad avviare l'inchiesta che avrebbe poi portato sotto indagine Lotti e Saltalamacchia sarebbe stato proprio Marroni, che una settimana fa si era accorto delle microspie per le intercettazioni ambientali piazzate nei suoi uffici. Da chi aveva avuto quella soffiata così importante? Messo alle strette dagli inquirenti, Marroni sostiene di aver saputo dell'indagine dal presidente di Consip Luigi Ferrara e dal comandante generale dei carabinieri Tullio Del Sette.

Ma poi cita anche i nomi di Lotti e Saltalamacchia, con cui è amico. E che, ricorda il Fatto, sono entrambi amici di Matteo Renzi.

Fra gli indagati nell'inchiesta Consip c'è anche l'imprenditore fiorentino di Scandicci Carlo Russo, che in passato avrebbe avuto contatti con il padre di Renzi, Tiziano.

Resta da capire se la vicinanza di Lotti ai Renzi possa aver effettivamente indotto il ministro dello Sport a far arrivare la notizia dell'indagine a Marroni.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 23/12/2016 - 10:08

A rivelarlo è un lungo articolo di Marco Lillo per il Fatto Quotidiano. Hahahah sempre notizie di prima mano voi. Hahahah.

aldoroma

Ven, 23/12/2016 - 10:12

finito il giglio magico????

compitese

Ven, 23/12/2016 - 10:12

Si è aperta la caccia ai Renziani! Speriamo li acchiappino tutti!

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Ven, 23/12/2016 - 10:22

E uno! Gli altri seguiranno a a valanga!

Efesto

Ven, 23/12/2016 - 10:44

È l'ennesima manovra per il condizionamento della politica. Niente deve essere sicuro nemmeno l'Arma dei Carabinieri. Non esiste più confine tra morale, giustizia e politica dimenticando che la parola politica comporta il compromesso con l'obiettivo di dare vantaggi e sicurezza alla gente. La rigidità ideale si mantiene solo nelle dittature feroci in cui resta solo il pensiero unico dell'assoluto rispetto delle regole. I giudizi in politica vanno soprattutto misurati nel merito: gli atti in inchiesta sono stati materialmente e strategicamente favorevoli o contrari al popolo. Il vero problema è solo questo. Il resto è solo esercizio del potere.

un_infiltrato

Ven, 23/12/2016 - 10:49

Gradirei conoscere in proposito la opinione del giornalista in pensione Emilio Fede. Grazie.

Ritratto di orione1950

orione1950

Ven, 23/12/2016 - 11:20

prima poi arriveranno al PAGLIACCIO; é solo questione di tempo, la macchina si é messa in moto.

giovauriem

Ven, 23/12/2016 - 11:23

il mistro vuole essere sentito dai giudici , gli vorrà cantare una canzone o una ninna nanna?

Efesto

Ven, 23/12/2016 - 11:56

Il Fatto Quotidiano organo ufficiale di stampa di Magistratura Democratica

Ritratto di wtrading

wtrading

Ven, 23/12/2016 - 12:00

@gzorzi. Vuoi che ti faccia l'elenco delle notizie di prima mano fatte da il Giornale, a cominciare da la Casa di Montecarlo in poi ? ahahahahah!!! P./ I./ R. /L./A.

semprecontrario

Ven, 23/12/2016 - 12:23

dimissioniiiiiiiiii

agosvac

Ven, 23/12/2016 - 12:50

La cosa strana è che si stia indagando lotti per un fatto quasi marginale e nessun magistrato abbia mai indagato la signora boschi per fatti notevolmente più significativi, mi riferisco ,ovviamente, a Banca Etruria!!!

ILpiciul

Ven, 23/12/2016 - 13:47

Comincia col metterti in fila, come tutti, e la Magistratura ti ascolterà quando lo ritiene opportuno. Mica avrai fretta? Anche Il giullare buonista cattivista aveva fretta ed infatti è andato contromano. Della vostra fretta non c'è ne frega niente! Il nostro tempo, quello della gente normale, è prezioso almeno quanto il vostro e se noi dobbiamo osservare i tempi della Magistratura lo dovete fare anche voi. P.s. Mica si staranno aprendo cataratte?

Marcello.508

Ven, 23/12/2016 - 16:24

gzorzi - Anche le sue risate sono un riciclo ridicolo anche perché essere indagati non è una colpa definitiva; però sulla notizia, nota, di per sé importante non dice niente. Sempre in spolvero di nervi lei, vero?

unosolo

Ven, 23/12/2016 - 17:45

domandiamoci il motivo per il quale l'ex se lo è portato al suo fianco e indaghiamo tutti i contorni di questo giro di leopoldiani/e , sai quanti giri strani e soffiate , un baratto continuo qualcosa certamente nasconde come interessi privati o su fondazioni amiche o personali.,.,

Ritratto di luigin54

luigin54

Sab, 24/12/2016 - 05:03

Tho !! il PD (pederasti dementi) scopre un 'altro ladro in casa ??? però è solo capace di vedere i ladri degli altri partiti non i suoi.