Conte incontra i sindacati: "Remare insieme per il bene del Paese"

Dall'incontro con Cgil, Cisl e Uil arrivano le conferme del reddito di cittadinanza e di quota 100. Il premier, ai sindacati, ha detto di voler porre al centro dell'agenda di governo la sicurezza sul lavoro

"L'ascolto delle parti sociali è un metodo di lavoro che ho adottato sin dall'inizio e che intendo proseguire", ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ai sindacati nell'aprire una nuova fase di concertazione rivolgendosi ai leader delle maggiori sigle. E ha detto che sarà necessario "remare insieme per il bene del Paese". L'incontro, che si è concluso da poco, è avvenuto a Palazzo Chigi, dove il capo del nuovo esecutivo giallo-rosso avrebbe soprattutto fatto un appello al gioco di squadra. Presenti al vertice i leader di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo.

I progetti del governo

Tra i vari temi trattati dal presidente del Consiglio, anche quello legato alle priorità da inserire nella prossima legge di bilancio: "L'alleggerimento della pressione fiscale a partire dalla riduzione delle tasse sul lavoro, una nuova agenda di investimenti verdi e un Piano strutturale di interventi per il Mezzogiorno sono priorità che siamo determinati a mettere a centro della prossima manovra economica". E ha aggiunto: "Sarà fondamentale una seria lotta all'evasione fiscale. Tutti devono pagare le tasse per pagare meno. Abbiamo un quadro di finanza pubblica che ci impegna con vincoli ben precisi. Vogliamo tenere i conti in ordine". E in tema di sicurezza sul lavoro, Conte ha fatto sapere di lavorare a un "Piano straordinario".

Confermati reddito di cittadinanza e quota 100

Il nuovo ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, tra i presenti al tavolo insieme anche al ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, ha sottolineato l'importanza della durata dell'esecutivo e ha detto: "L'orizzonte del governo triennale è fondamentale per rilanciare la crescita e l'occupazione". Inoltre, a quanto si apprende, nel corso dell'incontro, Gualtieri avrebbe confermato anche la "sopravvivenzo di reddito di cittadinanza e quota 100", le due misure varate dal primo governo Conte.

Uil: "Dare segnale positivo agli anziani"

"Apprezzo l'invito a remare tutti nella tessa direzione. Abbiamo visto un cambiamento di passo di questo governo. I pensionati: hanno sempre fatto da bancomat del Paese. Ora serve una sovlta, bisogna dare un segnale positivo ai 15 milioni di anziani che, peraltro, svolgono anche una funzione di ammortizzatori sociali. Serve l'adeguamento delle pensioni, dunque, e l'avvio delle Commissioni per la separazione della previdenza dall'assistenza e per l'individuazione dei lavori gravosi", ha dichiarato il segretario Uil, Carmelo Barbagallo.

Cisl: "Crescita zero significa meno risorse"

Annamaria Furlan, leader della Cisl, ha invece definito "un buon punto di partenza" il programma esposto da Conte, ma ha sottolineato l'importanza di dover "individuare un percorso comune con il governo per dare una scossa all'economia". E ha aggiunto: "La crescita zero significa meno risorse per gli investimenti, per il lavoro e i più deboli. È indispensabile stanziare le risorse per rinnovare i contratti pubblici e sbloccare le assunzioni nella Pubblica amministrazione e nella sanità". Furlan ha anche valutato come positivo il fatto di "riconfermare il ruolo centrale dell'Italia in Europa e la progressività del sistema fiscale" e ha detto: "La riduzione delle tasse è fondamentale per alzare le buste paga dei lavoratori e sostenere anche le imprese che producono per il 75% per i consumi interni. Ma bisogna ridurre le tasse anche a milioni di pensionati che sono i più tartassati in Europa".

Sicurezza sul lavoro

E sulla nuova manovra ha specificato: "Un segnale bisogna darlo chiaro nella manovra. Indispensabile anche stanziare le risorse per rinnovare i contratti pubblici e sbloccare le assunzioni della pubblica amministrazione e nella sanità. Il tema delle infrastrutture rimane fondamentale per la crescita del Paese". E sullo sblocco dei cantieri ha detto: "Sbloccarli significa far partire 450mila posti di lavoro, ma bisogna rivedere anche le norme sullo sblocca cantieri, che hanno ridotto la trasparenze degli appalti e la sicurezza sul lavoro. Così come è giusto e urgente affrontare il tema della sicurezza sul lavoro. È ormai un bollettino di guerra quotidiano". Su questo tema, Catalfo ha fatto sapere che convocherà "presto le parti sociali, coinvolgendo anche il ministro della Sanità". Anche Conte ha sottolineato l'importanza del tema, garantendo che sarà al centro dell'agenda di governo.

Commenti

manfredog

Mer, 18/09/2019 - 13:13

...ah...lui adesso si definisce Paese...ah ah ah ah !!! mg.

Duka

Mer, 18/09/2019 - 13:23

Lei aveva già fatto una ottima scelta dichiarando che la sua esperienza sarebbe terminata con il precedente governo da lei presieduto. Ora vuole strafare per eccesso di EGO le suggerisco di riflettere e andarsene quanto prima. NON E' QUESTO IL SUO MESTIERE.

Ritratto di Artù007

Artù007

Mer, 18/09/2019 - 13:25

Ma se sei proprio tu a REMARE CONTRO!!! Sei peggio di GIUDA!!!

Gatto Giotto

Mer, 18/09/2019 - 13:28

L'unico posto in cui dovrebbe stare Giuseppe Conte è a casa sua.

Popi46

Mer, 18/09/2019 - 13:38

Un presidente del Consiglio più banale di costui non l’avevo mai visto...., e dire che sono vecchietta, mica una adolescente....

dagoleo

Mer, 18/09/2019 - 13:45

dobbiamo remare tutti a favore per consentire al Capitano di restare a timone? ok a' Conte, stà sereno.

agosvac

Mer, 18/09/2019 - 13:54

A parte che i sindacati si sono sempre occupati di sé stessi e mai dei lavoratori, in effetti gli iscritti ai vari sindacati sono sempre di meno, questo è, forse, uno degli ultimi interventi di Letta, pardon Conte, come Presidente del Consiglio. Quanto prima ci si dovrà riferire a Renzi, prossimo Capo del Governo, con l'assistenza di Mattarella.

Duka

Mer, 18/09/2019 - 14:06

V.di Whirpool

Calmapiatta

Mer, 18/09/2019 - 14:37

Ma a chi sta parlando Conte? I sindacati hanno venduto la loro anima anni fa. La sx, quella vera, è scomparsa dalla circolazione, sostituita da una pantomima radical chic chiamata PD. Ora, non esiste neanche più il PD. Il M5s ha tradito i suoi elettori, rimangiandosi tutti i suoi sbandierati principi e Renzi (il signore del nulla) lavora alacremente per non sparire nell'ombra. Intanto, i consensi, fisiologicamente, a dx aumentano. Sarebbe stato meglio che si fosse dimesso Conte e si fosse tolto di mezzo. Ma si sa che la poltrona ingolosisce.

Ritratto di bimbo

bimbo

Mer, 18/09/2019 - 14:54

L'unica solidarietà che si può fare sono le offerte, ma non credo che i sindacati riescano ad unire un interesse di tutti in un unico obiettivo.

Divoll

Mer, 18/09/2019 - 15:10

Per il bene del Paese vi dovet dimettere tutti quanti e indire le elezioni! IPOCRITI!

Frusta2

Mer, 18/09/2019 - 15:25

Occhio “Conte Ciuffo al Vento”che se remi troppo arrivi prima alla cascata che c’è davanti a te. Whirpool ,Alitalia, Mercatone Uno e cento altre vertenze le hai già gestite con l’esperto Bibitaro e devo dire che forse avete remato senza remi....visti i risultati.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 18/09/2019 - 15:52

..Aggiungo che il contratto della sanità privata è fermo da oltre 12 anni. Il 20 c.m.ci sarà uno sciopero generale per costringere il datore di lavoro a sbloccare i contratti nell'immediato,ritenendo la cosa vergognosa anche quando la Corte di Cassazione nel 2015 sentenziò incostituzionale il blocco dei contratti e per così lungo tempo...chi vivrà vedrà.

ginobernard

Mer, 18/09/2019 - 16:11

capisco perchè piace alla chiesa ... è inconcludente e soprattutto servile

vinvince

Mer, 18/09/2019 - 16:16

Dopo tutte le menzogne dette da pd e 5s, sentir parlare di “ bene del paese” mi fa venire l’orticaria !!!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 18/09/2019 - 16:35

e naturalmente la trimurti se ne starà buona buona, zitta zitta, a continuare a non fare gli interessi dei lavoratori. E i lavoratori continueranno a pagare le laute tessere. Becchi e bastonati.

Jon

Mer, 18/09/2019 - 16:50

Remare insieme..!! Neppure i migranti remano..Qui ognuno per se e per la propria POLTRONA..CONTE che vergogna per l'Italia...

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 18/09/2019 - 17:10

Si deve restare insieme perché qualcuno deve proteggere la tua sedia, non per il bene del paese. Del paese a te non frega niente, ci sono Milioni di poveri in Italia che hanno bisogno di tutto e tu fai entrare della gente che arriva, non per lavorare ma per bighellonare sulle strade e scaricarci dell'Immondizia, oltre ad essere mantenuti. Questo è quanto stai facendo con il tuo menefreghismo, altro che aiutare il popolo affamato.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mer, 18/09/2019 - 17:19

Secondo il bisconte, l'agenda di lavoro dello sgoverno ha una sola pagina, una, al centro, con scritto tutto di tutto... poi farà finta di niente perché sarà illeggibile... e, in quanto a remare insieme sarà una bella ginnastica, lui rema per di qua, Di Maio rema per di là, Zingaretti rema contro gli altri due... faranno solo un'orribile puzza di traspirazione...

antonio54

Mer, 18/09/2019 - 17:51

Conte invita i sindacati" Si deve remare insieme per il bene del Paese". Forse è più appropriato dire: per il bene della poltrona e il terrore di andare a votare, così suona meglio. Quando gli capiterà un simile regalo. Presidente del consiglio senza muovere un dito e senza portare un solo voto. Queste fortune capitano una sola volta nella vita...

gabriel maria

Mer, 18/09/2019 - 20:33

Ma quando mai li hai ascoltati......mi dimenticavo :gli ectoplasmi non hanno udito....

EliSerena

Mer, 18/09/2019 - 20:45

Continuate pure a censurarmi. Ho provato a inviare il commento di Luigi farinelli e mario massioli nell'articolo, i poteri forti sostengono Renzi, più lunghi della bibbia e mi si dice che il commento non può superare i 1000 caratteri. Siete mafiosi bastardi irresponsabili più falsi di giuda.jkh

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Gio, 19/09/2019 - 00:23

Qui gli unici a remare insieme sono i clandestini per raggiungere l'Italia...

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Gio, 19/09/2019 - 10:52

3)CONTE-LANDINI: GLI ITALIANI COME SU ONG "REMARE INSIEME PER IL BENE DELL’ITALIA?" e oggi nulla è cambiato nonostante la crisi dei Valori, Giustizia, Economia, Religione e patriottismo e persino criticare chi ha un crocefisso e non una scimitarra? Questo è dovuto al fallimento del’Unione Europea, che fa guerra e poveri cristi uccidendo oltre ½ mln di Vecchi, Donne e Bambini costringendoli a scappare dopo il nulla, mentre i ragazzi da decenni non lavorano e la colpa forse non è dei Sindacalisti, entrati nel Governo che non hanno saputo fare altro di fare carriera, mentre l’operaio altra sfida di accettare lavori umili o sostituiti con le “ Risorse dei Negrieri ” che questi poveri cristi hanno svenduti l’Anima, gioielli e prostituirsi e veder morire in varie zone gestite da MAFIE, ONG, CAMORRA, ’NDRANGHETA, SCU E COOP BIANCHE E ROSSE con paghe di 5 euro al dì, mentre Politici e Sindacalisti arricchitosi con Vigne, Yacht e pensioni d’oro.