"Contro il genocidio dei cristiani è lecito usare la forza"

Il Nunzio apostolico all'Onu: "La comunità internazionale deve difendere gli innocenti. E se dialogo ed embargo non bastano...". Sostieni il reportage

«In alcuni casi non siamo più di fronte a semplici persecuzioni, ma ad un vero genocidio». Quando gli chiedi degli attacchi ai cristiani per mano di Stato Islamico e gruppi jihadisti l'arcivescovo Silvano Maria Tomasi, nunzio apostolico presso le Nazioni Unite di Ginevra, sfodera quella parola terribile. Una parola che riporta alla memoria stragi ancor più grandi. Ma secondo il nunzio che da un decennio denuncia la sistematica persecuzione delle comunità cristiane, solo questa parola rende appieno la sistematicità delle minacce alla fede di Cristo: «Secondo la Convenzione sui diritti umani del 1948 il genocidio è l'intenzione di eliminare un gruppo con un'identità etnica o religiosa precisa e questo - afferma Tomasi in quest'intervista esclusiva a Il Giornale - è quanto succede ai cristiani o agli yazidi perseguitati dallo Stato Islamico».

Per fermarlo si deve usare la forza?

«Uno Stato deve proteggere i propri cittadini. Se non è in grado di farlo spetta alla comunità internazionale impedire violenze ai danni d'innocenti. Questo principio del diritto internazionale - accettato e condiviso dalle Nazioni Unite - va esercitato solo in mancanza di altre opzioni. Una volta esperite tutte le possibilità, dall'embargo al blocco delle armi, all'isolamento internazionale, è lecito prevedere un uso della forza sanzionato dal Consiglio di Sicurezza. Deve però essere un uso accorto. Interventi sconsiderati rischiano di produrre danni maggiori».

L'Islam può esser considerato responsabile per alcune persecuzioni?

«La maggioranza degli stati islamici non perseguita chi non ne condivide la fede. In alcuni di questi i cristiani non sono però cittadini con uguali diritti e doveri. Questa differenza strutturale determina un esodo sistematico dei cristiani. Da una parte c'è, quindi, la struttura politica di alcune nazioni islamiche da cui deriva la discriminazione sistematica di chi non appartiene alla maggioranza religiosa. Dall'altra ci sono gli atti violenti di gruppi che usano la fede religiosa in maniera ideologica».

La persecuzione dei cristiani è una prerogativa islamista?

«Abbiamo situazioni molto difficili anche in alcuni stati indiani come il Gujarat. Lì gli induisti non accettano il pluralismo religioso e politico. In Cina ci sono ancora resistenze di fronte alla presenza di una Chiesa libera. In generale l'intolleranza verso i cristiani è sempre il riflesso di un'intolleranza più generale. Dove non si rispetta la libertà religiosa non vengono garantiti neppure gli altri diritti fondamentali».

Perché tanto odio per i cristiani?

«L'identità cristiana porta con se libertà, pensiero indipendente, razionalità e concretezze quotidiane che infastidiscono le realtà non democratiche. Nella tradizione cristiana le relazioni con gli altri si basano sul dialogo e sul rispetto della dignità altrui. Un modello unico di vita e pensiero mal si concilia con l'essere cristiano».

Il Papa parla di silenzio complice? A chi allude?

«In molti paesi Occidentali c'è la tendenza a tacere quando violenza e discriminazione colpiscono persone di fede religiosa. Come se i diritti di chi crede in Dio non fossero uguali a quelli di chi non ci crede. Quando in Libia lo Stato Islamico decapita 21 copti egiziani la stampa francese parla semplicemente di cittadini egiziani. Omettendo così di spiegare che sono stati uccisi per non aver rinunciato alla propria fede. Quando la violazione dei diritti umani colpisce la sfera religiosa c'è reticenza a difendere i diritti delle persone.

Cosa rischiamo?

«Rischiamo, come avverte Papa Francesco, che il silenzio generi tragedie ancor più grandi. E magari tra qualche anno dovremo chiederci perchè intere comunità sono state spazzate via senza che noi muovessimo un dito».

L' Europa sta rinnegando le proprie radici cristiane?

«Come diceva Padre Benedetto XVI l'identità religiosa rischia di venir sottomessa ad un laicismo anti religioso. Bisogna distinguere tra laicità intesa come terreno d'incontro di fedi diverse e il laicismo di chi mette al bando la dimensione religiosa. Da questa mentalità nasce l'indifferenza per i fedeli perseguitati».

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/04/2015 - 08:50

a vedere quello che fa renzi, sembra che la forza la stia usando l'ISIS! e contro di noi.... se continua cosi, renzi farà senz'altro un piacere agli estremisti islamici!! e i sxxxxxxxxxi stessi dovranno ringraziare lui, visto che amano essere trattati con il coltello alla gola :-)

pgbassan

Dom, 05/04/2015 - 08:53

Si vis pacem para bellum.

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 05/04/2015 - 09:08

Questa carneficina pesa sulle coscienze dei buonisti, bigotti e illusi di poter dialogare con l'Islam. Secoli di storia non hanno insegnato nulla sulla "ferocia" Islamica e sulla sua incompatibilità con il sistema civile Occidentale, dove pur con molte diversità e aspre divergenze c'è un filo conduttore di rispetto e convergenza. La Fallaci aveva ragione da vendere e altri come lei ma sono stati inascoltati ora dovremmo liberare l'Occidente dall'Islam, da tutto l'Islam se vogliamo riavere la nostra libertà. La realtà ha fatto crollare ogni illusione.

grandeoceano

Dom, 05/04/2015 - 09:12

E ci volevano tutti questi morti (e chissà quanti altri ancora) solo per dire questo? Reagire subito e in maniera ancora più forte e spietata di loro. Hitler non è stato battuto con la diplomazia. Complimenti alla Chiesa che arriva sempre in ritardo.

macchiapam

Dom, 05/04/2015 - 09:17

Finalmente un autorevole ecclesiastico che dice le cose come stanno e dovrebbero stare. Bene così, basta buonismo, dialogo e integrazione: anzitutto guerra totale agli assassini, poi si vedrà.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 05/04/2015 - 09:28

Non se ne parla neanche. Continuare il "Genocidio dei Cristiani" è un obbligo, significa salvaguardare la loro "cultura" di tagliagole. Non ci credete? Chiedetelo all'ONU!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 05/04/2015 - 09:33

Lasciatemi dire una battuta comica : adesso ci pensa il bidone ONU.

carpa1

Dom, 05/04/2015 - 09:57

Si svegliano un po' tardi. Meglio prevenire che curare.

VittorioMar

Dom, 05/04/2015 - 09:58

I primi e silenziosi complici di questa barbarie sono tutti coloro che si definiscono "musulmani moderati"Queste atrocità,eccidi contro i cristiani vengono effettuati in nome di quel DIO che definiscono "Misericordioso"!!!!!!Dovrebbero essere loro a debellare questi assassini.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 05/04/2015 - 10:02

l'impotenza occidentale e onu e' COMPRATA dai beduini del petrolio, la cosa e' chiarissima, ultimamente investimenti miliardari di quella feccia in tutta europa..e Usa..basterebbe far si di ridurre, rimpatriare, migliaia di musulmani, e intervenire meno daloro, ognuno a casa sua! per qualche anno? decenni? secoli??

rosa52

Dom, 05/04/2015 - 10:08

di fronte a queste parole credo che ci sia un piano mondialista che cerca di spazzare i valori cristiani che affermano la liberta' dell'individuo e il rispetto dei diritti,mentre l'islamismo si presta al dominio totale sulle popolazioni e sulle coscienze per cui potrebbe essere lo strumento x renderci tutti schiavi...

squalotigre

Dom, 05/04/2015 - 10:20

Papa Francesco è fantastico nel fare mea culpa del silenzio complice. Il primo silenzio però è il suo che nel condannare l'uccisione ed il martirio dei cristiani, per il solo fatto di professare la nostra fede, sono sgozzati, bruciati vivi e crocifissi, non ha mai pronunciato la parola islam.La Chiesa ha bisogno di martiri ma sarebbe anche opportuno che una buona volta il simpatico, pauperistico ed osannato Papa pronunciasse chiaramente una condanna totale chiamando con il loro nome coloro che in nome della religione assassinano uomini, donne e bambini e che vogliono riportare le lancette della storia al medioevo.

pgbassan

Dom, 05/04/2015 - 10:22

Benedetto XVI, grandissimo e coraggiosissimo Papa, col discorso di Regensburg (Ratisbona). La laicista Francia non si smentisce mai (non sa ammettere l'uccisione per motivi di fede. Altro che liberté egalité fraternité. Del caxxo).

Ritratto di indi

indi

Dom, 05/04/2015 - 10:25

E i pacifisti cosa dicono? E i 5 stelle che vorrebbero risolvere parlando? E Pannella con il suo "Nessuno tocchi Caino"? Non c'è più nessuno che fiata, tutti zitti! Niente esercito vero? Tagliamo le spese militari, vero? Infatti! Peccato che ora la Chiesa autorizzi l'uso della forza, armiamoci e partite! E no caro Bergoglio. Organizza una bella marcia pacifista per ammansire i tagliagole, ti porti tutti i sopraccitati, i centri sociali, le opere caritatevoli, tutti gli immigrati, i gay (Vendola compreso), i rom, gli occupanti abusivi di case, i galeotti e tutti i tuoi seguaci. Per una volta la "carne da macello" dovrebbe stare a guardare e ad imparare come ci si difende senza armi ma con la misericordia e il dialogo, l'accoglienza e la comprensione del diverso.

pgbassan

Dom, 05/04/2015 - 10:27

rosa52: il piano massonico contro la Chiesa Cattolica e Cristiani in genere. E va bene anche l'islam. Ma non sanno che poi sarà la volta anche per i grembiulini con squadra e compasso.

mariolino50

Dom, 05/04/2015 - 10:32

VittorioMar Musulmani moderati è una contraddizione in termini.

Ritratto di giordano

giordano

Dom, 05/04/2015 - 10:45

l'ONU dov'e' ?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 05/04/2015 - 10:49

No, io direi di aspettare ancora un po' e continuare a porgere l'altra guancia (e magari anche il c*lo visto che ci siamo).

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 05/04/2015 - 11:04

La sacrosanta rappresaglia "democratica" imporrebbe di far saltare in aria quella fogna denominata ONU.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 05/04/2015 - 11:08

IL NUNZIO HA RAGIONE E BISOGNA KE LA CEI FACCIA CAPIRE ANCHE AL PAPA KE NON SI PUO' TACERE E KE BISOGNA DENUNCIARE IL GENOCIDIO DEI CRISTIANI AD OPERA DELL'ISLAM. IL PRIMO CHE TACE E FA LO GNORRI E' PROPRIO L'INGENUO ARGENTINO.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 05/04/2015 - 11:11

@ mariolino50 @ VittorioMar MA SI KE ESISTONO I MUSULMANI MODERATI QUELLI ALL'ALTRO MONDO.

Tuvok

Dom, 05/04/2015 - 11:16

Vedo che Il Giornale non pubblica piu' i miei commenti, le mie opinioni non piacciono! Beh, si vive lo stesso. A proposito di questo articolo, io non parlerei di genocidio cristiano, non mi sembra che atei, buddisti, adoratori del sole e chi piu' ne ha piu' ne metta, vengano risparmiati delle ire omicide degli integralisti. Comunque, si facciano pure "Le crociate 2 la vendetta".

eternoamore

Dom, 05/04/2015 - 11:43

SUBITO SENZA PERDERE TEMPO, BISOGNA DISTRUGGERLI TUTTI. COSTI QUELLO CHR COSTI.

torodamonta

Dom, 05/04/2015 - 12:02

Vim vi repellere licet

Attila-65

Dom, 05/04/2015 - 12:13

Sarebbe anche ora di cominciare a usare la forza....non ne lascerei in piedi nemmeno uno di questi incivili....è ora di dire BASTA!!!!! Napalm....

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 05/04/2015 - 12:22

Toh! La Chiesa ha incominciato a sentirsi bruciare il di dietro, eppure era da un pò che glie lo stavano rosolando. Si vede che si è accorta che perdendo il gregge sta perdendo anche la ragione d'esistere. Finchè i lupi islamici prendevano qualche pecorella qua e là la cosa era per la loro maggior gloria ma adeso gli vogliono far fuori tutto il gregge e il "pastore" ha capito che è ora di prendere il fucile se non vuole fare la stessa fine del suo gregge. Se invece di dare retta alla cretinata del Concilio Vaticano II si fossero attenuti alle regole di Cristo, di proteggere SEMPRE il proprio gregge e di distinguere i lupi dalle pecore, invece di mischiarli al gregge, forse a questa situazione non si sarebbe mai arrivati. Adesso è forse troppo tardi per rimediare.

Zizzigo

Dom, 05/04/2015 - 12:31

Più che lecito usare la forza, è ora di smettere di porgere altre guance che non abbiamo. Ma i potenti "capi", con i forti, sono tremebondi ed incapaci pacifisti e ci costringono all'inerzia.

little hawks

Dom, 05/04/2015 - 12:42

Comunque nel Corano vi è l'ordine preciso di Dio ad uccidere cristiani ed ebrei, i mussulmani più osservanti stanno semplicemente eseguendo quello che Dio vuole (secondo loro...). Penso che dobbiamo costruire in qualche modo uno steccato tra noi e loro in modo da poter vivere in pace, se li accogliamo e se soprattutto diamo loro i diritti civili ci stermineranno molto presto.

bernaisi

Dom, 05/04/2015 - 12:43

L'avete detto a quell'ixxxxxxxe di papa Francesco che a piedi scalzi è andato a pregare nella moschea e che all'interno del Vaticano ha permesso ad un imam di fare un predicozzo schifoso contro gli infedeli cioè i cristiani !!!!!!!!!!!!!!!! Che è andato a Lampedusa a dire che dobbiamo accoglierli tutti ma non a casa sua ma a casa nostra o nei nostri alberghi. Ma cosa aspetta la Chiesa a cacciare un papa del genere ?

roberto zanella

Dom, 05/04/2015 - 12:57

finalmente un Nunzio che ragione lontano dal pensiero Franceschiniano...

NON RASSEGNATO

Dom, 05/04/2015 - 13:03

Fermare i genocidi non rende come frutta il servizio traghetto, per cui preoccupiamoci solo di "salvare" clandestini

Ramese

Dom, 05/04/2015 - 13:07

perche' dovremmo andare contro Dio e fare del male ad altri ? Per prolungare di qualche lustro la nostra permanenza terrena ? Perche', dal momento che la vita vera e nell'Aldila' ?

Ritratto di centocinque

centocinque

Dom, 05/04/2015 - 13:33

hoc erat in votis

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 05/04/2015 - 14:22

Dialogo!Dialogo e dialogo e siamo tranquilli!

morghj

Dom, 05/04/2015 - 15:18

Se il mondo civilizzato vuole porre fine a questi massacri e ad una situazione conflittuale di terrorismo permanente, anzichè vuote parole deve da subito cominciare ad usare la forza. Tutta la forza di cui dispone (e non è poca cosa). Mandare eserciti, navi, aerei, carri armati, elicotteri nelle zone dove imperversano questi squilibrati criminali e sterminarli tutti (compresi donne e bambini). Solo così si risolverà la questione, tutto il resto sono caxxxte.

ESILIATO

Dom, 05/04/2015 - 15:23

E' ora di dare un bel espresso "corretto" a Francesco.....

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Dom, 05/04/2015 - 15:30

Finalmente qualcuno che ha capito tutto.

pgbassan

Dom, 05/04/2015 - 15:45

little hawks: quanto ho auspicato che cadesse il muro di Berlino e la cortina di ferro. Certamente la caduta dell'URSS. Purtroppo assieme ad essi è caduto anche l'argine contro l'islam, che dopo Spagna 1492, Lepanto 15671 e Vienna 1683 ha rimesso in moto la sua fanatica e orribile conquista e del mondo. Costruiamo una bella muraglia di pietre o bambù (a scelta). Corsi e ricorsi della Storia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/04/2015 - 19:15

berlusconi ha capito fin da subito che bisognava fermare gli islamici, anche in questa ottica, aveva realizzato un importante accordo commerciale con la libia di gheddafi. ma i sxxxxxxxxxi sono troppo stupidi per capire.... ora abbiamo un altro problema agli oltre centinaia di problemi che attanagliano il paese: troppo stupidi per essere intelligenti, questi scemi di sinistra!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 05/04/2015 - 19:15

berlusconi ha capito fin da subito che bisognava fermare gli islamici, anche in questa ottica, aveva realizzato un importante accordo commerciale con la libia di gheddafi. ma i sxxxxxxxxxi sono troppo stupidi per capire.... ora abbiamo un altro problema agli oltre centinaia di problemi che attanagliano il paese: troppo stupidi per essere intelligenti, questi scemi di sinistra!!

gianrico45

Dom, 05/04/2015 - 19:17

Mettetelo pure in dubbio.Le guance sono due, quando le hai mostrate entrambe, che cosa si dovrebbe mostrare ancora.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 06/04/2015 - 11:40

gianrico45: le natiche!

Ritratto di alex333al

alex333al

Mar, 07/04/2015 - 18:25

IL GOVERNO DEI RAMMOLLITI CAGASOTTO CON I QUATTRO DELL'EPILETTICA POLITIK, RENZI ALFANO GENTILONI E PINOTTI SULLA SICUREZZA NAZIONALE