Contro i gialloverdi in campo il terzo partito: ormai è guerra aperta

La maggioranza sospetta che il Quirinale voglia insediare un esecutivo «Monti-style»

Il «partito di Mattarella», da presenza attiva solo dietro le quinte, è venuto allo scoperto con la crisi dei rapporti tra Salvini e Di Maio e lo scontro frontale dell'esecutivo con la Ue (rischio procedura d'infrazione), tanto che i leghisti parlano ormai di un «terzo partito» dentro la maggioranza di governo. La novità non è solo questa perché si è registrato uno spostamento importante nei rapporti tra le diverse forze in campo, quello del premier Conte, passato da figura di raccordo in stretta quota M5s a ventriloquo del Quirinale. Il momento di passaggio è stato la conferenza stampa-penultimatum ai due vice, in cui il premier si è smarcato dai suoi azionisti di riferimento (rinnegando di essere mai stato filo-M5s) richiamandoli alla responsabilità, a smetterla con le «provocazioni», a rispettare le regole Ue e quindi impostare una manovra che «mantenga l'equilibrio dei conti». Un messaggio che ricalca pari pari le raccomandazioni del Colle.

Il «terzo partito» è all'opera per smontare l'ipotesi lanciata dagli economisti della Lega, di introdurre i mini-bot. Qui si è palesata la struttura più ampia dell'asse politico che a Roma trova il suo perno al Quirinale, ma in Europa ne ha un altro a Francoforte. Ed è rappresentato da Mario Draghi, il presidente della Bce, sceso in campo pesantemente sulla questione («O sono moneta, e allora sono illegali, oppure sono debito e allora il debito sale. Non c'è una terza possibilità») e nel contempo bacchettando il governo italiano a mettere in atto un piano di riduzione del debito «credibile», non campato su idee strampalate. La linea è la stessa espressa da due altri protagonisti del «terzo partito», ovvero Bankitalia («I mini-Bot sono sempre debito, non è certo una soluzione al problema del nostro debito pubblico» ha detto il numero uno di Via Nazionale Ignazio Visco) e il ministro del Tesoro Giovanni Tria, sempre più alle strette con Lega e M5s che vorrebbero farlo fuori. A loro si aggiunge il ministro voluto appunto da Mattarella nel governo gialloverde a salvaguardia dei rapporti internazionali dell'Italia, Enzo Moavero Milanesi, titolare della Farnesina. Intervistato da In 1/2 in più il ministro degli Esteri ha richiamato all'ordine il suo governo su tutti i dossier bollenti attenzionati da Quirinale, Bce e Bruxelles. «Sarebbe importantissimo per il Paese non andare in procedura di infrazione perché se non dovesse esserci più fiducia» sul debito italiano, questo «potrebbe portare a una spirale negativa che dobbiamo evitare» ha detto Moavero. Naturalmente boccia anche lui i mini-bot, elegantemente rimettendosi alle «valutazioni tecniche che vengono fatte» da Bce e Mef. «Mi allineo, prendo atto delle valutazioni che fanno». Il messaggio che manda, a nome degli sponsor dell'operazione, è rendersi disponibile a fare lui il commissario Ue italiano. La preoccupazione infatti è che la Lega voglia mandare uno dei suoi. A precisa domanda Moavero non esclude di trasferirsi a Bruxelles (con la formula di cortesia «nel toto nomi c'è anche il mio, ma non ho nessun elemento per confermare. Faccio ben volentieri il mestiere attuale») e dà pure una spallata alla Lega: «Nel Parlamento europeo i numeri per la Lega non ci sono» per rivendicare un commissario. Il ministro è stato spesso scavalcato da Salvini sulla questione immigrazione nei rapporti con gli altri Stati (specie la Francia), di fatto relegato ad un ruolo tecnico. Sui migranti poi si è espresso in termini molto diversi da Salvini. La distanza si è acuita ultimamente con l'aumento della tensione politica nella maggioranza.

Di fatto quindi non c'è più solo la competizione tra i due partiti di governo, ma tra tre componenti. L'asse europeista guidato da Mattarella vuole guidare le mosse dell'esecutivo in vista della Finanziaria, in modo che non finisca con un frontale con l'Europa e con i mercati finanziari. I gialloverdi, soprattutto i leghisti, sospettano invece un'azione di sabotaggio dei «poteri forti», portata avanti dalle quinte colonne dentro l'esecutivo (Tria, Moavero, lo stesso Conte). L'esito è incerto, un governo tecnico di sicurezza pubblica un'opzione non più peregrina. Dagospia tira fuori anche un nome per il dopo-Conte: Salvatore Rossi, ex dg di Bankitalia.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 10/06/2019 - 18:04

purtroppo lo sospetto anche io. anzi, credo che mattarella stia dalla parte dei magistrati che protestano, e dalla parte del M5S che non riesce ad imporsi :-) essere di sinistra è PERICOLOSISSIMO !!!! ma continuate pure a votare per costoro??????????????

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 10/06/2019 - 18:10

SE VOGLIONO UNA RIVOLTA POPOLARE, VA BENE. Ricordatevi solo una cosa, in un caso del genere alle prossime elezioni la Lega e fratelli d'Italia arriveranno all'80% !!!!!

MOSTARDELLIS

Lun, 10/06/2019 - 18:10

Spero solo che non sia v ero e che siano tutte illazioni. Se dovesse essere vero sarebbe una cosa gravissima, potrebbe scoppiare anche una rivoluzione, quella che non è avvenuta nel 2011 quando Napolitano di imperio sostituì il Governo Berlusconi democraticamente eletto con il Governo Monti. Che il Presidente della Repubblica rifletta bene prima di fare un passo analogo. Gli italiani non lo meritano.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 10/06/2019 - 18:12

Basta con questi governicchi del loden!!!

schiacciarayban

Lun, 10/06/2019 - 18:15

La cosa importante è che questi due se ne vadano, tutto il resto non può che essee meglio!

GeoGio

Lun, 10/06/2019 - 18:16

Monti ha tagliato il garretto al cavallo con il bisturi. Azzoppata, la locomotiva Italia resiste. Adesso questi figuri cercano la giugulare

VittorioMar

Lun, 10/06/2019 - 18:16

...e chi lo vota ???..da sudicio sudista ignorante ,permettetemi una domanda a voi che SIETE "STUDIATI" : Il Presidente MATTARELLA ,sulla questione CSM,sta' esercitando tutti i suoi POTERI COSTITUZIONALI??..e se NO,chi dovrebbe intervenire la Corte COSTITUZIONALE ??...e se ritenuto INIDONEO,non sarebbe il caso di ELEGGERE UN NUOVO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ADATTO AL MOMENTO STORICO ??..DOMANDE SEMPLICI RISPOSTE COMPLICATE !!!

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 10/06/2019 - 18:20

Il "sospetto" di cui parlate era una certezza già all'indomani delle elezioni del marzo 2018, quando, non essendosi concretizzata una maggioranza di centrodestra, il pdr ha tentato altre strade. Vi ricorderete sicuramente di Cottarelli, vero? Ragionando con la stessa logica, se malauguratamente dovesse cadere questo governo, sicuramente il pdr percorrerà la strada contraria alla logica che vedrebbe l'Italia nuovamente alle elezioni, non avrebbe pudore nell'affidare il governo nelle mani di un imbroglione autoreferenziale pseudo-tecnico oppure, peggio, al duo PD-m5s...da rivoluzione.

Giorgio5819

Lun, 10/06/2019 - 18:20

...altro golpe in arrivo ?...

Ritratto di gbbyron2007

gbbyron2007

Lun, 10/06/2019 - 18:27

Si scrive Mattarella e si pronuncia Napolitano

Marzio00

Lun, 10/06/2019 - 18:30

E' da mesi che stanno preparando l'ennesimo governo tecnico a guida Draghi, nel momento in cui avranno chiuso il cerchio (ossia gli interessi delle parti in gioco saranno garantiti) un bell'aumento dello spread e i gioco è fatto. Siamo carne da macello ben presto finiremo come la Grecia, sacrificati per il bene della UE, svenduti per qualche poltrona ed interesse di pochi "eletti" (non votati). La storia si ripete sempre, nulla di nuovo sotto il cielo, e quello che è accaduto nella magistratura ben indica il livello etico e morale di come è messo questo paese sgangherato.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 10/06/2019 - 18:32

Non avevamo dubbi sul ruolo di Tria e su quello di Mattarella che più che l'interessi degli italiani fa quello della Merkel e non da oggi.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 10/06/2019 - 18:36

il terzo partito tiri pure la corda ma, a breve si spezzerà e saranno volatili diabetici per loro..La gente che lavora veramente è stufa di essere sempre più depredata e schiavizzata

kallen1

Lun, 10/06/2019 - 18:38

Ma indire nuove elezioni no? Perchè tutti hanno così paura di nuove elezioni? Tengono tutti alla poltrona e non al bene del Paese....

fer 44

Lun, 10/06/2019 - 18:41

Se sarà così dovremo, gioco forza, andare a Roma coi forconi e sbattere fuori dalle p@@@e questo presidente illegittimo, eletto da un parlamento da lui medesimo dichiarato ILLEGITTIMO !

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 10/06/2019 - 18:50

Allora, mettiamoci d'accordo. Se non cambiano la costituzione, o non fanno un colpo di stato in piena regola... e non credo che i corazzieri siano sufficienti a garantirne il successo... esiste un problemino chiamato "fiducia" senza la quale un governo non può esistere. Diciamo pure che il pd darebbe la fiducia. Magari anche FI (tanto loro ci sono abituati), ma poi? Chi altri li sostiene? Pensate proprio che la "base grillina" sarebbe d'accordo? Io non credo proprio!

ROUTE66

Lun, 10/06/2019 - 18:51

SICURI CHE GLI ITALIANI specialmente dopo le ultime votazioni STIANO IN SILENZIO E PERMETTANO LA PORCHERIA CHE PROSPETTATE. RIPENSATECI NON CREDO PROPRIO CHE LA LEGA FARà PASSARE QUESTO FAMIGERATO VOSTRO SOGNO

paco51

Lun, 10/06/2019 - 18:52

mah! cominciamo a ridurre le spese: zero ONU,. missioni internazionali, uffici pubblici di rappresentanza , sanità - 30% ( tanto il 30% della sanità sono sprecati detto da uno che ci lavora), europa un anno alla pari.

franky55

Lun, 10/06/2019 - 18:53

andatevi a vedere questa intervista e avrete chiare le situazioni( TSIPRAS IL TRADITORE! Giorgia Bitakou intervistata da Tiziana Alterio)

Luigi Farinelli

Lun, 10/06/2019 - 18:57

Le imprese debbono essere pagate ma il Pensiero Unico euromane naturalmente si oppone. A Mattarella, Bankitalia, Confindustria, Conte, Tria, non interessa la fine che fa il lavoro prodotto materialmente. Per loro è più importante avere il favore della nomenclatura europeista; ragionare non sulle condizioni dell'economia reale ma sulle esigenze delle banche. Quando c'era BERSANI i minibot andavano bene per Sinistra e Confindustria e li volevano pure MONTI e il suo ministro PASSERA!! Oggi invece non vanno bene a Zingaretti e Boccia perchè c'è Salvini al posto di Bersani. Inoltre Nicola Zingaretti fa un mutuo trentennale (non per fare ospedali o strade, ma per fare debito PER PAGARE IL DEBITO) e NIENTE CRITICHE! Un'altra dimostrazione di quanto gli interessi dei cittadini siano scavalcati da biechi interessi di partito. Per Draghi "i minibot sono come la droga". Credo che come la droga sia il Pensiero Unico eurocratico supportato dai suoi squallidi para..uli nostrani.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 10/06/2019 - 18:58

Un'analisi perfetta! Una verità che da molte parti non si vuole vedere, cioè da "ignorare" sistematicamente. La situazione é grave e controproducente. La soluzione più logica sarebbero nuove elezioni, entro settembre. Perché l'Italia sia governata da un governo responsabile, indicato dagli elettori, non dalla totale confusione.

glasnost

Lun, 10/06/2019 - 19:05

Ho la sensazione che, se fanno un'operazione di questo genere, si vedranno persone penzolare dagli alberi dei viali di Roma.

Riccardo111

Lun, 10/06/2019 - 19:05

E i mercati insegneranno gli Italiani a votare... nel caso ci pensa Mattarella a quanto pare.

DRAGONI

Lun, 10/06/2019 - 19:05

NAPOLITANO HA FATTO SCUOLA!!

Bellator

Lun, 10/06/2019 - 19:06

Che il demoscristiano lo facesse,faremo peggio di quello che hanno fatto a MACRON!!.Monti che ha rovinato la industria Edilizia Italiana,migliaia di disoccupati dell'indotto,la svalutazione del 30% del patrimonio Immobiliare posseduto dalle famiglie Italiane,la esosa tassazione degli immobili ed ancora si parla di quell'esperto di mercati ortofrutticoli!!,che dovrebbe restituire gli immeritati stipendi che gli ha concesso il quasi vero,finto nuovo Re,Giorgio d'Italia!!!.

savonarola.it

Lun, 10/06/2019 - 19:06

Insomma, l'esatto contrario di quel che gli elettori vogliono. Alla faccia della democrazia.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Lun, 10/06/2019 - 19:08

Non puo' succedere,ci sarebbe una rivoluzione.

Ritratto di L'Informista

L'Informista

Lun, 10/06/2019 - 19:09

Amici lettori, so che non vanto alcuna credibilità all'interno non solo dell'UE, ma nemmeno all'interno della mia famiglia. Che si compone da me, il mio cane Bernardo e la lavastoviglie alla quale non ho dato alcun nome. Ma una proposta d'avanguardia, progressista e di sintesi intelkettuale ce l'ho. Prima della manivrina di governo profughi in Germania o in Francia con i nostri risparmi in euro. Così salviamo noi, l'Italia e tutti coloro che vorranno stabilirsi in Italia.

Marcolux

Lun, 10/06/2019 - 19:14

Ma i numeri in Parlamento? Mi sa che i numeri li dà Pazzarella!

Antibuonisti

Lun, 10/06/2019 - 19:17

Se succederà' spero che andremo tutti in piazza ad oltranza, impariamo dai gilet gialli

Marcolux

Lun, 10/06/2019 - 19:19

Cui salveremo solo tornando alle elezioni il prima possibile, con un risultato bulgaro per Salvini e Meloni. Diversamente andremo verso l'affamamento del popolo. Fra 20 anni l'Italia non esisterà più. Un enorme meticciato semi islamico, sottopagato e sfruttato dai tedeschi. Industrie italiane azzerate, con delinquenza e povertà diffusa. E' questo che volete, italioti? Votate il PD e i 5 Stalle!

Popi46

Lun, 10/06/2019 - 19:22

Che la sfinge si sia svegliata? Meglio tardi che mai,tanto peggio di così è difficile fare (anche se una sua manina ce l’ha messa, in principio)

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 10/06/2019 - 19:26

Non ci vuole uno scienziato per intuire quello che è espresso in modo efficace nella chiosa dell'articolo. Vecchi corsi e ricorsi: stavolta mi sa che il proponente la prenderà nei denti. Al voto e basta con iniziative che ripetono situazioni fallimentari!

Vigar

Lun, 10/06/2019 - 19:28

Non so se la gente sopporterebbe senza reagire un secondo colpo di stato nel giro di pochi anni.....

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 10/06/2019 - 19:29

Domanda: E come otterrebbe una maggioranza in Parlamento ? Con i voti di chi ? PD, quasi certamente, ma poi ? Se la sentirebbero i 5S di rinnegare le loro conclamate idee ed assoggettarsi ad un simile coup d'état ? Cosa direbbero poi ai loro elettori ? E gli altri di CDX (leggasi FI, accetterebbero di farsi, di nuovo, portatori di spergiuro ? Va bene che il PdR ha il potere di sciogliere le camere, sentiti i due presidenti, ma poi. Oppure il PdR vuole instaurare una (auspicata) repubblica presidenziale senza essere prima passato da un voto alle camere ed una redazione dei relativi oneri ed onoti della nuova figura ?

killkoms

Lun, 10/06/2019 - 19:32

quando le sinistre (comunisti) perdono le elezioni,l'Italia,in spregio alla costituzione,diventa una repubblica presidenziale!

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 10/06/2019 - 19:36

Solo con un TRADIMENTO anche se parziale dei 5s sarebbe possibile e ovviamente, per senso di responsabilita diranno, con l'appoggio esterno di F.I.!!! MA CHE BELLA AMMUCCHIATAAA!!! cantava 50 e piu anni fa Ugolino da Paola (Cs) jajajajajajajajaja.

ilrompiballe

Lun, 10/06/2019 - 19:37

Si, si, tutto bene ai piani alti. Poi non si meraviglino se qualcuno, incazzato, gli sfonda i piani più bassi con relativo crollo generale.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 10/06/2019 - 19:37

vedrete quanto siano privi di logica i babbei comunisti grulli e legaioli, quando li vedrete criticare mattarella! se poi è berlusconi a dirlo, doppie critiche anche se dice cose giuste! buffoni! ridicoli! patetici! malati psicotici!

dario52

Lun, 10/06/2019 - 19:43

secondo lei caro Bracalini cosa dovrebbe fare Mattarella per difendere il paese da questi due irresponsabili che hanno incantato gli italiani, per fortuna non tutti, con le loro promesse irrealizzabili?

Giorgio1952

Lun, 10/06/2019 - 19:48

I possibili scenari sono di facile lettura : 1) Dimissioni di Conte con reincarico esplorativo allo stesso per continuare la legislatura con un governo M5S e PD (maggioranza assoluta); 2) Governo “tecnico” o di un “super partes”, il candidato tecnico ideale sarebbe Draghi con Cottarelli al Mef oppure Conte con Draghi e Cottarelli tecnici; 3) Voto anticipato ma come scrive Verderame sul Corsera “resta da capire se in Italia c’è vita oltre le urne” visto l’astensionismo delle europee e soprattutto dei ballottaggi per i sindaci. Il governo ha ereditato una serie di problemi ma li ha anche aggravati governando male, la procedura d’infrazione da Bruxelles è un «alert» meno grave del comunicato di Moody’s che segnala ai mercati lo stato preoccupante dei conti pubblici italiani. Verderami conclude “Una cosa è certa, non possono continuare a «governare a vista», non possono immaginare di prolungare la campagna elettorale oltre le elezioni.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 10/06/2019 - 19:52

Che, se dovesse cadere questo governo, ci troveremo sul groppone un gauleiter imposto dalla UE che ci farà rimpiangere i tempi di Monti, lo vado dicendo già da tempo. Le premesse ci sono: l'allarme sul debito da risanare, la minaccia di sanzioni UE, il pericolo di un balzo dello spread.... Non che ai tempi di Renzi e Gentiloni le cose per la nostra economia andassero meglio ma, si sa, quelli rispettavano gli ordini di Berlino e tenevano i porti aperti, per cui...... Chi appoggerebbe tale governo? È semplice: tutti quelli che temono che, andando a votare, vincerebbe Salvini. E penso che Salvini sia dello stesso parere, e perciò sopporta pazientemente le persone moleste targate 5 stelle.

Ritratto di michageo

michageo

Lun, 10/06/2019 - 19:57

cito:"La maggioranza sospetta che il Quirinale voglia insediare un esecutivo «Monti-style»" con tutta la massoneria e combriccola rossa iperattiva, dobbiamo meravigliarci? Il, per la mggior parte della gente, carneade Moavero, apparso come coniglietto tirato fuori da non si sa quale cilindro tarmato, si evidenzia per la sua attività di cui si sa poco o niente diciamo l'uomo invisibile... ed ora vorrebbe un posto da commissario inutile per l'Italia come l'acarismatico Tajani,,,Qui purtroppo ci stann scippando, col gioco delle tre tavolette, in stile mariuolesco, i nostri diritti scaturiti dalle urne. secondo i soliti schem collaudati.....E' ora che il PdR venga eletto dal popolo e non dai clan.....

Ritratto di Walhall

Walhall

Lun, 10/06/2019 - 20:00

Meglio una guerra di un anno che tre di un Monty style.

Gianca59

Lun, 10/06/2019 - 20:04

E' quello che ci meritiamo.

moichiodi

Lun, 10/06/2019 - 20:06

Così giusto per fantasticare e distrarre i lettori.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Lun, 10/06/2019 - 20:19

Questa mummia cialtrona deve dimettersi, o sarà guerra civile...

bernardo47

Lun, 10/06/2019 - 20:45

mattarella eserciti tutte le funzioni previste, perche' siamo in mano a gente molto incompetente e molto molto pericolosa!

Ggerardo

Lun, 10/06/2019 - 20:57

Monti-style, Berlusconi-style, Renzi-style, Andreotti-style... qualunque governo sarebbe meglio di quello che abbiamo adesso (il peggiore della storia della Repubblica...)

Pigi

Lun, 10/06/2019 - 20:58

Rossi, chi? L'ipotesi invece è più che peregrina: inesistente. Minare il governo, come sciaguratamente ha fatto Di Maio, non è difficile. Ma, una volta andato all'aria, il difficile è trovare una maggioranza che ne sostenga un altro. Invece conviene fare i duri in Europa, perché abbiamo un'arma che possiamo e dobbiamo usare: stampare euro, non mini-bot.

peter46

Lun, 10/06/2019 - 21:58

Forse...forse oh!,sarebbe meglio che 'qualcuno',eletto dalla politica e non dai cittadini,ripassasse un pò di matematica...qualunque governo ha bisogno dei numeri,ed 'ascari' non se ne vedono in giro.I 'possibilisti' leghisti per un governo del pres sono tutti 'non eletti',vedi gli zaia ed i maroni,quale leghista dunque tradirebbe 'o capitone'?.E poi:quando mai un piddino accetterebbe di sedersi al tavolo con salvy che soprattutto pretenderebbe,e molto?Arriverà Berlù ad accompagnare i rimanenti di fi?E potranno mai compensare l'entrata o l'appoggio al governo attuale dell'eventuale rinforzo di FDI qualora si arrivasse ad un governo non eletto dai cittadini?Elezioni?Forse...forse oh! sarà meglio tenersi sto governo che un governo lega-rinnovati m5s-fdi,e stavolta ad inevitabile guida di chi prende più voti=Salvy,o no?.Provare x credere.NB:Da noi i carri armati scendono nelle strade solo per la nota sfilata annuale.

giovanni951

Lun, 10/06/2019 - 23:11

basta coi colpi di stato....sarebbe il quinto. Se salta il governo si va alle elezioni.

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Mar, 11/06/2019 - 00:50

Forse non è chiara una cosa: il debito coi privati già ci sta e va pagato, quindi o lo si paga con una manovra finanziaria, il che significa in sostanza prendere soldi a prestito con le tristemente note aste marginali che ingrassano i banchieri, o lo si paga con dei buoni del tesoro di emissione statale su cui però i banchieri e gli "investitori istituzionali" non beccano una lira di interesse. Capito perchè a Draghi non stanno bene?

Klotz1960

Mar, 11/06/2019 - 01:07

L'articolo e' una inutile ed oziosa speculazione sul nulla. Non esiste alcuna maggioranza parlamentare per un Governo del genere. Evocare e commentare scenari immaginari e' solo una perdita di tempo.

SpellStone

Mar, 11/06/2019 - 05:10

MA VAAAA??? CHE NOTIZIONE.... NON SE NE ERA ACCORTO ANCORA NESSUNO??

tziubakis

Mar, 11/06/2019 - 07:07

Mattarella e UE stanno lavorando per provocare la scissione del M5S, in modo da formare una nuova maggioranza PD-scissionisti M5S e altri cani sciolti raccolti per srada

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 11/06/2019 - 07:25

se al quirinale, vogliono avere vita lunga, devono mettere da parte questa vlamigerata idea, per quando verrà al governo (se verrà) la democrazia-cristiana all`italiana!!!

Ritratto di pigielle

pigielle

Mar, 11/06/2019 - 07:25

@kallen1..Lun, 10/06/2019 - 18:38 ..Ti chiedi del perchì la paura di nuove elezioni..??... niente fine della attuale legislature niente danè, schei, soldoni. e, orrore..orrore, futuro nero in quanto a rielezione ( 5 stelle )

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mar, 11/06/2019 - 08:15

In questo paese si spende troppo in assistenzialismo. C'è gente in cassa integrazione che passano per vittime ma fanno per molti anni una bella vita riposante con quasi tutto lo stipendio e la comunità non può permetterselo. Non si trovano neanche statistiche sul costo della cassa integrazione. Ci sono poi i baby pensionati che per fortuna stanno morendo. E ci sono i furbi delle imprese che quando il mercato va bene si gonfiano le tasche ma quando cambia il vento lasciano tutti gli operai a casa tanto paga pantalone la cassa integrazione. Troppi furbi in Italia.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 11/06/2019 - 08:25

USARE I REFERENDUM NO VERO?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 11/06/2019 - 08:37

bernardo47 - 20:45 Una lettura dei compiti del P.d.R. (Titolo II - Il Presidente della Repubblica - artt. 83/91), soprattutto l'art. 90, non le farebbe male. La nostra è una repubblica parlamentare e finchè c'è una maggioranza, piaccia o meno, il P.d.R. non ha alcun potere di intervento - a parte rilievi di elementi di incostituzionalità afferenti leggi che, riformulate, deve COMUNQUE firmare - sulla linea delineata dal governo, se non vuole rischiare una messa in stato d'accusa.

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 11/06/2019 - 08:52

Potessero vedere i fatti dell`ultimo decennio, penso che il pentimento di aver unito la penisola Italiana, di Cavour e Garibaldi verrebbe urlato dalle tenebre,""" FORMANDO UN TERREMOTO IMMENSO, CON LA DIVISIONE DELL` ITALIA, DELL`EMILIA ROMAGNA E LA LIGURIA, CIOÈ DALL`ADRIATICO AL TIRRENO! Ciò farebbe ripensare ai centro-meridionali e isolani, che non si vive di soli ricordi, ne di falso buonismo"""!!!