Coppola sbugiarda Toninelli e svela la truffa sulla Tav

Il professore che non ha firmato l'analisi costi-benefici: "Ho espresso il mio dissenso anche al ministro a fine gennaio"

"Non ho firmato perché non ero d'accordo". Pierluigi Coppola, l'esperto che si è dissociato dall'analisi costi-benefici sulla Tav, sbugiarda Danilo Toninelli e svela di fatto che il dossier presentato dal ministro dei Trasporti come la prova inconfutabile per non terminare l'opera sia in realtà tutt'altro che oggettivo.

"Non faceva parte del gruppo di lavoro", aveva detto il ministro grillino parlando del professore, "Ha dato un suo contributo con un appuntino di tre pagine". "Ho partecipato ai lavori di questo gruppo di lavoro ma non alla redazione del documento finale, pubblicato sul sito del Ministero, poiché ero in disaccordo con la metodologia adottata a maggioranza", ha ribattuto oggi l'economista di Tor Vergata, "Ho manifestato le ragioni del mio disaccordo in diversi scambi email con il gruppo di lavoro, e, in presenza, negli incontri organizzati presso la Struttura tecnica di missione, allargati alla segreteria tecnica del ministro. Tali ragioni le ho sintetizzate al ministro nella mia nota di 6 pagine del 24 Gennaio, che successivamente, su espressa richiesta della segreteria tecnica, ho sintetizzato in un'ulteriore nota di sintesi (tradotta anche in inglese) di 2 pagine".

Intanto, mentre Matteo Salvini si è detto ieri "non convinto" dall'analisi commissionata da Toninelli, arriva anche il pressing dell'Europa: "La Commissione non può escludere di dover chiedere di restituire i fondi Cef già erogati, se questi non possono essere ragionevolmente spesi in linea con le scadenze dell'accordo di finanziamento", avvisano da Bruxelles. E il ministro ai Trasporti francese, Elisabeth Borne, incalza: "Oggi diciamo anche chiaramente agli italiani che bisogna che questa decisione arrivi".

Commenti

rosolina

Ven, 15/02/2019 - 22:06

come mai i francesi sono sempre su?

HARIES

Ven, 15/02/2019 - 22:08

La TAV non sa' da fare. Punto e basta. E non parliamone più.

LupoSol

Ven, 15/02/2019 - 22:14

tana per Toninelli. Individuo che ha sempre suscitato in me al primo sguardo verso la sua faccia sentimenti di forte antipatia.

leopino

Ven, 15/02/2019 - 22:26

L'analisi costi-benefici è un esercizio di conto economico intertemporale dove vanno incluse numerose voci riguardanti il progetto e ne va valutata l'entità presente e futura. E qui cascano gli asini a cominciare da Grillo e Tontinelli. Bravo Coppola!

sergio_mig

Ven, 15/02/2019 - 22:38

A questo punto Tuninelli e i suoi esperti non sono credibili quindi bugiardi.

Giorgio Mandozzi

Ven, 15/02/2019 - 22:39

Del "peracottaro" Toninelli é inutile parlare. Quello che mi fa inc...are é pagare 300.000 euro per una farlocca analisi costi-benefici costruita, su espresso desiderio del M5S, dallo studio del prof. Ponti che notoriamente in passato aveva già espresso le sue negative considerazioni sull'opera. Adesso, sentirlo parlare e dichiarare che la sua analisi ha tutti i crismi dell'oggettività é davvero un'offesa alla comune intelligenza di noi poveri mortali. Spero ancora in Salvini!

Ritratto di pinox

pinox

Ven, 15/02/2019 - 22:42

ahhh Toninelli, quello che voleva rendere pubblica la gestione dell'autostrada del brennero, gia' pubblica.....dalle nostre parti si dice che "non sa neanche quello che ha in tasca!"....e uno così ha le credenziali per decidere su una grande opera?......il grande toto' gli avrebbe gridato: "Ma mi faccia il piacere!!!!"

Ritratto di pinox

pinox

Ven, 15/02/2019 - 22:46

sti ministri presi su internet non è che funzionino tanto bene!!!

killkoms

Ven, 15/02/2019 - 22:55

che beoti!

gpetricich

Ven, 15/02/2019 - 22:56

Non occorreva che Coppola dicesse nulla, sapevamo già che Toninelli è un emerito cxxxxxo, come non bastasse anche in malafede.

Franz Canadese

Ven, 15/02/2019 - 23:03

ma Toninelli che livello di istruzione ha raggiunto? E' cresciuto anche lui alla scuola dei bibitari o ha una minima infarinatura tecnico-professionale? Il tutto inteso con rispetto, naturalmente!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 15/02/2019 - 23:06

Stante così i fatti la questione inizia a farsi seria, molto seria..

greg

Ven, 15/02/2019 - 23:19

Toninelli? Un personaggio "proprio grillino", cioè un arrivista arrampicatore che tutto ciò che di buono ha fatto fino ad ora in vita sua è stato il liquidatore dei danni in una compagnia assicurativa. Cosa significa? Avere un prontuario, creato da altri molto più esperti di lui, che sanno valutare i danni ad una automobile e quantificarli in cifre, cioè denaro. Quindi il liquidatore è l'ultima ruota del carro, quello che deve solo prendere la perizia già prezziata, convocare il danneggiato, presentandogliela, tentando di dargli meno soldi inventando scusanti sempre poco convincenti, poi dando mandato all'ufficio pagamenti di compilare l'assegno. Mi pare che ciò che ha raccontato il Sig. Coppola dia l'esatta misura dell'inconsistenza di Toninelli, che come uomo politico proprio non esiste, e come serietà sia meglio lasciare perdere.

maricap

Ven, 15/02/2019 - 23:20

Riaprire immediatamente i manicomi. Gli sgrillettati devono essere internati per TSO prolungati nel tempo.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 16/02/2019 - 00:44

Una stolida commedia con commedianti da 4 soldi. Il dissenso di Coppola non ha rilievo concreto: la decisone é in mano al bamboccio di Grillo ed ai suoi accoliti ignoranti. L'obbiettivo vero é Salvini.

senzaunalira

Sab, 16/02/2019 - 05:47

Non conosco esattamente come sono fatte le proiezioni future, se in base a proiezioni neutre o se è stata utilizzata la sfera di cristallo, in quanto di solito ci si basa su dati storici che attualmente non trovano riscontro. Allo stato attuale mi sembra soltanto una questione di partigianeria e di mantenere un programma elettorale. Non gioisco per i soldi spesi per fare un buco in una montagna che forse servirà solo ad una logistica di passaggio per l' Italia e comprendo che interrompere i lavori non porterà risparmi, ma penali pesantissime, anche perché la Francia ci ha investito dei soldi a perdere.

Ritratto di C.Piasenza

C.Piasenza

Sab, 16/02/2019 - 07:57

Bravo HARIES ! Sgrammaticato , al pari della relazione Ponti farlocca.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 16/02/2019 - 08:25

La prima volta nella mia vita, dopo gli exploit di Sarkozy, che devo riconoscere che i francesi hanno ragione. Il fatto é che noi abbiamo i "fumosi" grillini, che vivono nel mondo delle favole: "reddito di cittadinanza" docet.

rebesanig@gmail.com

Sab, 16/02/2019 - 08:56

Mi riferisco al commento di Haries. "Così parlò Zaratustra !!!" punto e basta. O la pensi come me, oppure inutile discutere. Certamente Mr. Haries è laureato in "cazzologia".

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 16/02/2019 - 08:56

forse sarebbe stato necessario usare parametri internazionali e coinvolgere anche i finznaitiori (UE) e gli altri co-beneficiari (anche i francesi) in questo modo la cosa sarebbe stata più trasparente ma si sà che questo era un risultato già scritto. A proposito visto che il popolo hai i suoi diritti a quando il referendum sull'opera? come mai non se ne parla in casa grullina?

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 16/02/2019 - 09:55

secondo invio-senti come starnazzano i patani contro il loro paesano toninelli! la tav è la "cassa per il nordovest" e non si deve fare, le priorità per l'alta velocità sono: la napoli-r.calabria-palermo con ponte sullo stretto annesso, la napoli-bari, la cagliari-olbia!

Spaccaossa

Sab, 16/02/2019 - 10:02

Spero che Salvini abbia la forza di risolvere il problema.

arkangel72

Sab, 16/02/2019 - 10:11

Ma spendeteli sti soldi invece che buttarli, almeno date lavoro per i prossimi anni a tante imprese e lavoratori. Un minimo di buonsenso per favore!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 16/02/2019 - 10:22

Tutta Italia ha capito che è una truffa. Solo i sinisrti No tutto credono alle bufale. Di norma sono quelli che tendono a sinistra, al solito.

roberto67

Sab, 16/02/2019 - 14:53

Questa volta devo ammettere che l'Europa e i Francesi hanno ragione: se la TAV lungo la val di Susa non si fa, i soldi ricevuti vanno restituiti e i Francesi devono trovare al più presto un percorso alternativo per la linea merci Lisbona-Kiev di cui la TAV era un tratto particolamente impegnativo. Spero che poi i grillini non si lamentino perché l'Italia viene tagliata fuori dalle rotte economiche europee.

Silpar

Sab, 16/02/2019 - 15:06

La Tav ci apre le porte per il commercio dalla Russia al Portogallo, si risparmia sui tempi di trasporto, sul carburante e sulla inquinazione del Piemonte, 10mila tir al mese sono tantissimi una media di trecento al giorno che passano sulle strade del nord Italia, con continue code, intasamenti e incidenti, spesso mortali,e piu si va avanti senza la Tav, piu peggiora la circolazione!!! con la Tav si migliora la vita e si semplificano i problemi di viabilita'!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 16/02/2019 - 16:08

Ho sempre commentato:"Chi è quel PAZZO che inserisce la minore entrata delle ACCISE,e dei PEDAGGI come un costo,come uno "SVANTAGGIO"?...Basta questa IDIOZIA,per squalificare qualsiasi "studio di fattibilità" di quest'opera"..(come osservato dal professor Massimo Tavoni del Politecnico di Milano).Ulteriore assurdo,è che poi spingono per le "auto elettriche",che,a prescindere dalla loro "convenienza"(su cui mi sono espresso in altre sedi),dette vetture,"sfuggirebbero" alla "mazzata" delle "accise",per cui non si capisce...E' solo un testardo/contorto approccio "ideologico"(?) di base!Non ho letto tutto lo "studio",ma penso che ad un certo punto menzioneranno come "negatività" tutti pasti persi dei camionisti,che non andranno ad affollare trattorie,e ristorantini,lungo la tratta,compreso l'acquisto di qualche souvenir....

greg

Sab, 16/02/2019 - 20:09

ZAGOVIAN - quando Prodi si fece pagare 12 miliardi delle vecchie lirette per avere confezionato la sua relazione a favore della TAV, una dozzina di volumi messi assieme facendo copia/incolla di tutto ciò che trovò in giro che parlava di treni, compresa la pubblicità della Marklin, azienda tedesca che costruisce treni in miniatura,... correvano gli anni 80/90. Fra gli argomenti a favore della TAV inserì anche questa frase: CHI ABITA VICINO ALLE STAZIONI FERROVIARIE E' INDUBBIAMENTE FAVORITO NEL PRENDERE IL TRENO RISPETTO A CHI CI VIVE LONTANO (vien da completare la frase con "elementare Watson") Di quella relazione ne vennero stampate poche copie (per ovvie ragioni) e sono quasi introvabili, ma un collezionista bolognese ne ha una copia, ed ora fa pagare il nolo dei volumi, se qualcuno li vuole leggere...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 17/02/2019 - 09:57

@greg 20:09...questa non la sapevo.La frase, è certamente una "perla di considerazione"!

greg

Dom, 17/02/2019 - 11:25

ZAGOVIAN - lei è giovane e conosce poco le imprese del "mortadella". Quando era il presidente dell'IRI, il famoso Istituto di Ricostruzione Industriale nato nel 1933, per aiutare l’Italia ad uscire dalla crisi economica del 1929, riuscì in una impresa difficilmente ripetibile: svendette, per fare suoi interessi, molte delle industrie associate IRI che erano eccellenze del made in Italy, e riuscì a mandare in malora altre industrie, come l'Italsider, che allora era ritenuta un vero gigante, a livello quantomeno europeo, nel campo della siderurgia; produceva il miglior acciaio alta resistenza, il T1, che ci invidiavano sia la Svezia, il paese del mondo dove si lamina il migliore acciaio alte prestazioni, che gli Stati Uniti, dove è nato il Titanio. Prodi, il più grande affossatore di economie mai apparso sulle scene economiche mondiali. Alla fine fece praticamente fallire l'IRI, ma come per l'Euro, lo ha scaricato sulle spalle degli italiani.