Cortina non svolta: «Ora collaborazione»

Matteo Basile

La perla delle Dolomiti è e rimane meravigliosa ma quella patina di polvere che si è depositata sulle spalle nel corso degli anni, per ora, rimane dov'è. Non c'è l'ha fatta infatti Giorgio Da Rin a conquistare la poltrona di primo cittadino di Cortina. Il nuovo sindaco è Gianpietro Ghedina, imprenditore appoggiato da una lista civica di centrosinistra che ha ottenuto il 77% delle preferenze.

Il giorno dopo per Da Rin, che guidava la lista civica «Cortina presente e futuro», c'è un po' di amarezza ma la consapevolezza di aver messo in campo un progetto giovane e brillante che cercherà di portare avanti dai banchi i propri progetti e le proprie idee dall'opposizione in consiglio comunale. Da Rin ha subito telefonato a Ghedina per fargli le congratulazioni, anche per creare un clima disteso tra maggioranza ed opposizione e per portare avanti un progetto di miglioramento e progresso per Cortina, al di là delle logiche di bandiera. «Credo che abbia pesato il fatto che l'amministrazione è stata guidata da un sindaco giovane, adesso invece è stata scelta una persona più esperta», spiega Da Rin che con i suoi 28 anni ha messo in campo tutto il suo entusiasmo. «Ma questo patrimonio di dinamismo non andrà perduto - precisa - Rimaniamo a disposizione perché siamo convinti che in questo momento storico sia importante fare qualcosa di costruttivo e che ci sia bisogno di tutte le risorse disponibili».

Soprattutto in vista del grande appuntamento del 2021, quando Cortina ospiterà i mondiali di sci alpino. Un'occasione da sfruttare al meglio sotto il piano della visibilità internazionale ma anche del rinnovamento delle strutture e delle infrastrutture della località. «C'è bisogno di un clima disteso in Comune per collaborare al meglio perché i prossimi cinque anni saranno davvero importanti. Il nostro gruppo rappresentava il rinnovamento per Cortina, certo più di quello che ha vinto ma cercheremo di dare quel dinamismo che serve anche stando all'opposizione - Racconta Da Rin - Possiamo fare la nostra parte in maniera importante, cercheremo di guardare all'obbiettivo e togliere comunque un po' di polvere dalle spalle di questa località fantastica che vogliamo contribuire a migliorare ancora».