Così il Maxxi della Melandri "divora" i fondi per i musei

Sono anni che Dario Franceschini promette invano una "rivoluzione" nel settore dei beni culturali che dovrebbe razionalizzare fondi e risorse per i musei italiani. Ma per quello che dovrebbe essere il fiore all'occhiello di un Paese come l'Italia che fa del turismo e della cultura uno dei suoi assi portanti, una riorganizzazione sembra ancora ben lontana.

Eppure, come denuncia oggi Vincenzo Trione sul Corriere, la vera "anomalia italiana" è il Maxxi di Roma presieduto da Giovanna Melandri. "Si tratta di una struttura che appare ancora irrisolta e incompiuta", spiega Trione, "Ha costi di gestione molto elevati; un personale gonfiato rispetto a qualsiasi analoga istituzione museale europea; spazi espositivi più scenografici che funzionali e non ha ancora assunto un ruolo centrale nel panorama internazionale". Non solo: il museo di arte contemporanea stenda ad ampliare la sua collezione permanente e soprattutto "non è mai diventato davvero un luogo popolare".

Ma c'è un altro dettaglio che non deve passare inosservato: "il Maxxi assorbe il 50% dei fondi del Piano per l’arte contemporanea approntato dal Mibact". In soldoni: la metà dei fondi destinati ai musei d'arte contemporanea finiscono nella Fondazione della Melandri grazie a un "sistema di potere consociativo romano di cui il Maxxi è clamorosa (e inquietante) espressione".

Commenti

semelor

Dom, 20/03/2016 - 19:58

Un'altra intelligentona messa in un posto che non le compete, doveva pure lavorare gratuitamente e adesso tutto a catafascio. Tutti così gli inquilini del Cremlino romano a Testaccio.

Ritratto di lettore57

lettore57

Dom, 20/03/2016 - 20:25

Articolo fazioso, la Melandri è brava, come lei non c'e' nessuno/a, lei è apolitica ed è apprezzata per questo, lei rispetta le leggi sempre, anche quando assume colf e/o similari per la sua casa, lei è superiore a qualsiasi faziosità lei, in parole povere E'M che vuole questo giornale di CDX? Giornale fascista che prende ordini, come ha detto il venditore di pentole provenienza Firenza, da una Villa della Brianza.... mah che parse di mxxxa che siamo diventati

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 20/03/2016 - 20:29

Beh, le Fondazioni sono state create nel periodo degli anni novanta secolo scorso e ci sarà stato un motivo per cui sono state accolte a maggioranza pressoché assoluta: per salvarsi il qlo dalle tasse. Se poi a distanza di vent'anni scoppia il bubbone vien da dire: chi la fa l'aspetti.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Dom, 20/03/2016 - 20:49

La Melandri, che farebbe una fatica immane a distinguere un carboncino da un acrilico, dirige un museo. Ma siamo nel Belpaese e quì, come per il "sogno americano", tutto è possibile. Una fallita politica a cui è stato affidato l'incarico di far chiudere il MAXXI. Evvai Melà, facce ride. Dalton Russell.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 20/03/2016 - 20:50

E siii tra COMPAGNUZZI ci si organizza sempre!!!VEROOO!!! Attendo ora i postati sdegnati dei COCOMERIOTAS che qui sono sempre presenti a farci la morale. L'elenco fallo Tu Mortimer GRAZIE. Saludos dal Nicaragua.

ziobeppe1951

Dom, 20/03/2016 - 21:07

È normale che i kkkomunisti divorino ciò che non è loro

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 20/03/2016 - 22:13

Dove mettono mani loro, combinano solo danni.

19gig50

Dom, 20/03/2016 - 23:22

La colpa è di chi ha messo questa incapace in quel posto.

Ritratto di luigin54

luigin54

Lun, 21/03/2016 - 06:59

alla fine (speriamo presto) di questa avventura vorrei sapere di quanto è cresciuto il patrimonio della compagna Melandri.

Duka

Lun, 21/03/2016 - 07:06

L'ESEMPIO DEL FANNULLISMO E DELL'IGNORANZA PAGATA CON I SOLDI DELLA GENTE ONESTA CHE LAVORA!!!! PAESE DI MxxxA.

Iacobellig

Lun, 21/03/2016 - 07:15

UN'ALTRA COMUNISTA CHE VISTA LA SITUAZIONE LE HANNO SUBITO DATO UNA POLTRONA NONOSTANTE LA SUA IGNORANZA! E SONO ANNI CHE SIEDE INDISTURBATA A SPESE DEGLI ITALIANI!

eternoamore

Lun, 21/03/2016 - 08:40

IL SOLITO REGIME CHE PRENDE TUTTO.

Duka

Lun, 21/03/2016 - 08:46

Il prof. Sgarbi direbbe: CAPRA, CAPRA, CAPRA è avrebbe terribilmente ragione.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 21/03/2016 - 09:08

19gig50. Chi la ha messa in "quel posto" se ne frega della più bella, il problema é che a prenderlo in "quel posto" é sempre e solo pantalone. I compagni di merende invece se la godono della più bella e la distribuzione di posti e prebende continua ininterrotta e la Rai insegni!

unosolo

Lun, 21/03/2016 - 12:23

Il MAXXI creato appositamente per lei ecco a cosa serviva , eppure si diceva del suo stipendio misero sarà vero o come i parlamentari parte non figura per la ritenuta IRPEF , chissà.