Così Monti, Letta e Renzi hanno affossato l'industria

Crolla la produzione industriale dell'Italia in quattro anni: nel 2014 risulta di 8,7 punti percentuali più bassa rispetto al 2010

Crolla la produzione industriale dell'Italia in quattro anni: nel 2014 risulta di 8,7 punti percentuali più bassa rispetto al 2010. La sua performance la colloca tra le peggiori dell'Eurogruppo (al quindicesimo posto), e nell'Europa a 28 (al venticinquesimo posto). Dalle tabelle Eurostat emerge che, rispetto all'anno di riferimento 2010, per 10 paesi della zona euro la produzione industriale ha registrano una riduzione, mentre per gli altri 8 c'è stato un miglioramento; la media Uem registra un aumento di 1 punto percentuale. In Italia dopo un avvio positivo (nel 2011 la produzione ha registrato un incremento di 1,2 punti), è iniziata una discesa inarrestabile: -6,4 punti nel 2012, -3 punti nel 2013 e -0,5 punti nel 2014.

Il crollo maggiore si è registrano nel settore dell'energia, con una riduzione della produzione, dal 2010 al 2014, di ben 14,6 punti. Nello stesso periodo la produzione industriale nel settore dei beni intermedi è diminuita di 9,9 punti, quella dei beni di consumo di 9,4 punti e quella dei beni strumentali di 6,7 punti. Nell'euro zona l'unico settore in cui la produzione del 2014 è inferiore rispetto a quella del 2010 è l'energia (-10,4 punti); in leggero calo la produzione di beni intermedi (-0,3 punti). Mentre registra un leggero aumento il settore dei beni di consumo (+0,5 punti), e buoni risultati ottiene il settore dei beni strumentali (+8,5 punti).

Commenti
Ritratto di ..sandrinoIlMazzolatore...

..sandrinoIlMaz...

Dom, 24/01/2016 - 14:27

mariomortis il flagello di dio, dove passa lui non crescerà più l'erba

pupism

Dom, 24/01/2016 - 15:00

E la confindustria che dice ? Niente come al solito. Pero' quando c'era Silvio si faceva sentire eccome nonostante le cose andassero meglio..Purtroppo cosi' funziona in questo paese...

paolonardi

Dom, 24/01/2016 - 15:06

Che trio! E pensare che il primo viene spacciato per un gran economista liberale; al massimo potrebbe essere un ragioniere incapace. Degli altri due non si puo' parlare per non incorrere in querele. Nel titolo manca il quarto, il piu' colpevole, ovvero colui che gli ha messi su quella sedia con atti proditori e antidemocratici in perfetto stile dittatoriale.

st.it

Dom, 24/01/2016 - 15:28

era quello che dovevano fare e alla faccia nostra l'hanno fatto. immagino che adesso che arcelor che ha fagocitato la lucchini acciai di piombno adesso emani profumo alla lavanda , adesso se gli dà fastidio il fumo chiudono bottega e ti mettono per strada ancora un po' di operai. Tanto a quella gente li non gliene frega una mazza della fabbrica , a loro interessa eliminare la concorrenza , se poi riescono a produrre alle loro condizioni , benissimo ,in caso contrario chiudono e tanti saluti il loro scopo è raggiunto.Guardiamo cosa è diventato il comparto elettrodomestici ? Un feudo cinese solo che adesso chiudono bottega e si portano conoscenze e tecnologia a casa loro,e il nostro secolo di cultura industriale finisce nel cesso .GRAZIE PER TANTA LUNGIMIRANZA.

uccellino44

Dom, 24/01/2016 - 15:49

@paolonardi@ - Egregio, faccia pure i nomi e non si preoccupi delle querele, anche perché prima di lei, me ed altri comuni cittadini li hanno fatti decine di giornalisti! Pienamente d'accordo con il suo commento, lo sono, ovviamente, anche sul nome dell'emerito (cosa?) Napolitano! Il comunista che, con le sue nomine, ha riportato l'Italia al vecchio PCI, trasformando il Paese - senza autorizzazione costituzionale - in Repubblica presidenziale ponendolo, con Renzi, sulla strada di una specie di "fascismo rosso"! Basta contare le massime cariche - presidente della Repubblica compreso - affidate (con qualche labile dissenso del centro destra) agli ex comunisti da parte dell'egocentrico Renzi! Ormai, nonostante i crac che si susseguono giorno per giorno, nessuno fa niente! Viva l'Italia!!!

Gianca59

Dom, 24/01/2016 - 16:31

nessuno ha le palle per risollevarne le sorti !

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 24/01/2016 - 16:42

Ma come??? Se FROTTOLO continua a dire che ha "RIMESSO IN MOTO"l'Italia?? AHHH GIA forse è da intendere che prima si andava in 4 ruote ed ora si va in 2!!!!lol lol La realta VERA invece è quella che in questi ultimi 4 anni centinaia di piccole, mediane e grandi Imprese, hanno lasciato l'Italia per trasferirsi in altri paesi, dove pagano MENO TASSE ed hanno PIU guadagni, quindi se le imprese NON ci sono piu la produzione industriale puo solamente DIMINUIRE!!! Tutto il resto sono BALLE TOSCANE!! Pax vobiscum.

alberto_his

Dom, 24/01/2016 - 17:38

@pupism: veramente Silvio ha sostenuto tutti quegli esecutivi e si è scansato per fare loro posto, quindi...

canaletto

Dom, 24/01/2016 - 17:40

E' RISAPUTO MONTI E' UN FARABUTTO ATTACCATO ALLA PATATA DELLA MERKEL ED INCAPACE, LA FORNERO E' UNA SxxxxxA TxxxA, LETTA NON CONTA E RENZI UN BULLO BISCHERO DI PERIFERIA CHE HA SOLO UNA GRANDE PARLANTINA COME TUTTI I TISCANI, PERO SI SCOPA LA BOSCHI

canaletto

Dom, 24/01/2016 - 17:45

ORAMI E' GIA' ANDATA PICCO

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 24/01/2016 - 17:46

Fosse solo l'industria.. Voaligmo parlare di gente che in un giorno si è visto spostare di SETTE ANNI il giorno in cui potrà andare in pensione? Tutto questo dopo che il loro compagno prodi aveva annullato lo "scalone Maroni" che era di ben due anni. E vogliamo parlare di come questi bastardi hanno ridotto il commercio, l'artigianato, il turismo e i piccoli imprenditori? Chi gode sono solo le banche.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 24/01/2016 - 18:39

carte alla mano, tutto quadra!! altro che le frottole di renzi.... e i cre.tini di sinistra ancora cantano e gongolano per i falsi successi del PD!! :-) che banda di idioti...

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Dom, 24/01/2016 - 18:46

missione compiuta

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 24/01/2016 - 18:47

La sudditanza dei tre nominati, formalmente da Napolitano ma sostanzialmente dalla Merkel, al volere della Germania si evidenzia con il crollo della industria italiana. Noi avevamo una piccola e media industria dinamica, reattiva e capace di innovare nonostante operasse in un contesto fiscale e giudiziario fortemente penalizzate ed in una costante situazione di sottocapitalizzazione. Nonostante tutto spesso prevalevano sugli omologhi tedeschi. Ovviamente questo stato di cose non poteva piacere ai tedeschi: hanno pianificato e reagito attaccando le banche, con un golpe hanno escluso SILVIO BERLUSCONI e nominato i commissari liquidatori dell'industria italiana, perché questo sono i tre caballeros. E siamo all'epilogo.

Anonimo (non verificato)

alox

Dom, 24/01/2016 - 19:15

@Hernando45 colpito nel segno! Alla fine ce l'hanno fatta a distruggere la pazienza, lo spirito degli Italiani che hanno reso grande questo Paese! Ma non nominare il nome "profitto" una bestemmia....Ti lascio indovinare la meta di questi Italiani! Per tornare ci vuole ben altro che le parole del Pinocchio di Firenze.

Ritratto di gianni2

gianni2

Dom, 24/01/2016 - 19:47

L'importante, per questi esseri immondi, è aiutare i froci, i pedofili, i delinquenti, i musulmani. Gli italiani possono tranquillamente andare a fare in culo.

An_simo

Dom, 24/01/2016 - 19:59

Ma Monti non era il federatore del cdx che voleva l'editore?

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 24/01/2016 - 21:52

An_simo Ogni editore fa degli errori!!!! Lo Svizzero insegna!!!!lol lol Pax vobiscum.

Borbone

Dom, 24/01/2016 - 22:54

Come non condividere con gianni2, aggiungerei che oggi un altra persona morta per il freddo un senzatetto indovinate di che nazione era? ve lo dico io anche se l'avete capito tutti al volo ITALIANO, il tutto grazie al PD e i Politici del PD/NCD gli stranieri in alberghi gli Italiani nella spazzatura,prego Dio che mi dia la forza di resistere fino a quanto non verrà il momento che sto aspettando, e poi ci sarà il castigo di Dio come disse Papa Wojtyla e spero che i colpevoli pagheranno per le ingiustizie fatte verso i cittadini Italiani morti e chi hanno dovuto soffrire per colpa di questi DxxxxxxxxxI.

Giorgio Mandozzi

Dom, 24/01/2016 - 22:59

O siete voi a riportare numeri farlocchi o non si capisce perché Squinzi (confindustria) sia così contento! Comprendo la soddisfazione per i risultati del Sassuolo ma non mi sembra che l'organizzazione da lui diretta possa essere altrettanto felice. Noi poveracci, che non capiamo niente, vediamo però tutti i giorni la chiusura di attività di ogni genere e la disoccupazione dilagare. Naturalmente speriamo di sbagliare noi!

linoalo1

Lun, 25/01/2016 - 09:54

Si farebbe prima a dare la colpa di tutto al solo vero colpevole:NAPOLITANO!!!!Grillo aveva proprio ragione quando voleva cacciarlo!!!