Cottarelli sulla manovra giallorossa: "Le tasse salgono"

Il professore analizza le strategie del governo M5S-Pd: "Le misure anti evasione sono insufficienti a trovare 7 miliardi"

"Le tasse salgono perché quelli del governo precedente avevano aumentato la spesa e quindi bisogna coprire questo aumento". Carlo Cottarelli non ha dubbi sugli effetti della manovra giallorossa, e dagli studi di DiMartedì ha spiegato che "il deficit rimane più o meno uguale a quello dell'anno scorso. Ciò che cambia è che vanno un po' su le spese e un po' su le tasse".

Uno dei temi centrali sarà il piano anti evasione per tentare di recuperare 7 miliardi di euro: "Li pagano quelli che non hanno pagato le tasse fino a ora, però sono comunque tasse e quindi aumentano la pressione fiscale". Se non dovessero però entrare "sarebbe un problema" e dunque il governo dovrebbe "identificare misure abbastanza specifiche". Tuttavia rimane il fatto che 7 miliardi di euro da recuperare "è una cosa molto difficile nel primo anno" e che le misure ideate "sono insufficienti a trovarli".

Clausole Iva

Il direttore dell'Osservatorio Conti Pubblici dell'Università Cattolica di Milano ha spiegato che le clausole Iva inizialmente "servivano per far finta che il deficit si sarebbe ridotto", ma ultimamente hanno assunto lo scopo di "evitare che il deficit aumenti, cioè per finanziare l'aumento di spesa".

Il professore ha parlato infine anche delle tasse sulla casa, considerate quelle che "danno meno danno all'economia. Se tassi le case, le case rimangono. Nell'immediato ci può essere un effetto".

Commenti

JosefSezzinger

Mer, 16/10/2019 - 10:04

Mr. Cottarelli non riesce proprio ad ammettere che i problemi all'economia italiana sono il frutto delle politiche economiche sbagliate attuate da PD & Co. in ossequio agli ordini di BCE e Unione Europea. Lo si capisce anche dalla frase "le tasse sulla casa danno meno danno all'economia"; pensi al disastro realizzato con l'IMU dal Governo Monti: ha desertificato il comparto immobiliare e delle costruzioni; fallimenti, disoccupazione e insolvenze che hanno gravemente danneggiato anche il settore bancario.

Calmapiatta

Mer, 16/10/2019 - 10:05

Con tutto il rispetto, ma credo che ogni italiano senzienti sia cosciente che questo governo aborracciato non possa/sappia far altro che aumentare le tasse.

steacanessa

Mer, 16/10/2019 - 10:08

Questo è specializzato nello scoprire l’acqua calda.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 16/10/2019 - 10:50

Il Professore, tale “Cottarelli”, a me misconosciuto, non vuole (o non può) capire che il crescente disastro economico del bel Paese è in diretta conseguenza delle fesserie inizialmente fatte dalla sinistra renziana e dintorni, ma provocate anche dalla UE, cioè dai suoi “vertici” franco tedeschi, con l’Olanda in seconda battuta, approfittando anche dell’incapacità dei governi di sinistra regnanti nel “bel Paese", cioè in Italia.

m.m.f

Mer, 16/10/2019 - 11:17

L'italia è universalmente purtroppo riconosciuto come un paese di ignoranti in senso allargato del termine.Ovvio che in un paese di ignoranti vota al governo degli ignoranti.Tempo due anni siamo dietro la Grecia.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 16/10/2019 - 11:27

Dott. Cottarelli, quelli che ci sono stati prima per sette anni di fila hanno risolto i problemi economici italiani? Oltre 400 miliardi di euro è il debito cresciuto dal 2011. E poi si ricordi che l'attuale governo ha una componente (M5s) che si è riciclata perchè la cadrega piace tenersela attaccata al .... Certe volte sarebbe un bene per lei riflettere qualche minuto in più prima di aprir bocca e dire .....

VittorioMar

Mer, 16/10/2019 - 11:41

..e quanto gli saranno costate a COTTARELLI queste AFFERMAZIONI...e per DIRLE LUI C'E' da CREDERCI....!!

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 16/10/2019 - 11:55

Col PD al governo non poteva essere diversamente.