Il crollo del blog di Grillo: una Caporetto del click

Solo stamattina sul sito che detta la linea politica del M5S si poteva leggere: "Il trucco per far passare il singhiozzo". E la base non apprezza

Era il 2006, massimo splendore del "regno" Grillo-Casaleggio. Il blog, riferimento e verbo dei pentastellati, era nella top ten dei siti mondiali. Leader incontrastato in Italia. Ora, lo schianto. Il sacro "www" del M5S è precipitato al numero 7.447 nel mondo e al 154 esimo nel nostro Paese. Un botto che quasi se ne sente il rumore. Ed è Alexa (del gruppo Amazon), principali aziende mondiali che si occupano di statistiche Internet e partner di Google nel determinare il ranking dei siti, a certificarne la caduta. Da 5 milioni di giugno ai 2,2 di oggi. Una Caporetto del click, insomma.

Le motivazioni di questo brusco calo sono molteplici: in primis, l'impegno politico di molti seguaci del comico genovese, in secundis la sicura disaffezione dei frequentatori del web per le cose di casa Grillo-Casaleggio. Solo stamattina sul blog si poteva leggere: "Il trucco per far passare il singhiozzo"; "Non mangiate mai la parte verde della patata"; oltre ai vari e svariati "Clamoroso", "Incredibile", "Non ci crederete mai", partoriti dai figliastri del blog "La Cosa" e "Tze, Tze". 

Insomma, la macchina dei click (e dei soldi) sembra essersi inceppata. Sarà che poi nei post pubblicati di clamoroso o incredibile, non c'è mai nulla. Eppure, il blog di Grillo continua a dettare la linea politica dell'intero Movimento ed anche dei parlamentari. Molti, infatti, degli "infedeli" espulsi dal M5s hanno duramente contestato le dinamiche di gestione e divulgazione dei contenuti del blog. Ma, ciò che più importa, come portato alla luce dal programma Report: dove vanno a finire i soldi incassati con i click?
Una cosa è certo: nel Movimento 5 stelle nessuno ha il singhiozzo per più di un secondo e, soprattutto, nessuno si permette di mangiare la parte verde della patata. 

Annunci

Commenti

Miraldo

Mer, 18/02/2015 - 11:48

Era ora che qualcuno ridimensionasse questo buffone e tutta la stirpe dei lavativi e inefficienti del M5S.

Ritratto di zocchi

zocchi

Mer, 18/02/2015 - 11:58

Hanno creato un blog e per far soldi si sono finti politicanti sull'onda della fama di Grillo (Ridens)e con il malcontento la scusa dell'opposizione . In questo modo guadagnano milioni di euro alla faccia dei ....mettete voi laggettivo

Ritratto di kensan

kensan

Mer, 18/02/2015 - 12:04

L'articolo è completamente FALSO. Prima di tutto non si possono prendere i numeri che da Repubblica e confrontarli con quelli di Alexa: è come comparare mele con pere. Poi la matematica non è una opinione e Alexa (citata nell'articolo) mostra i numeri del ranking mondiale di BeppeGrillo.it in modo chiaro: http://www.alexa.com/siteinfo/beppegrillo.it gennaio 2015 -> 7500 gennaio 2014 -> 2500 giugno 2013 -> 3500 gennaio 2012 -> 5600 settemb 2011 -> 4700 febbrai 2010 -> 5500 aprile 2009 -> 5800 Si vede chiaramente che il sito beppegrillo.it ha un ranking piuttosto stabile negli ultimi 6 anni e che a gennaio 2014 ha avuto un impressionante miglioramento arrivando nei primi 2500 siti più importanti al mondo.

Giorgio1952

Mer, 18/02/2015 - 12:45

Concordo con Miraldo sono due anni che stanno in Parlamento, quello che dovevano aprire come una scatoletta, cosa hanno fatto? Nulla così il M5S e Grillo raccolgono quello che hanno seminato.

taniaes

Mer, 18/02/2015 - 15:01

il blog di Grillo presenta dei problemi di connessione. questo è il motivo per cui io non lo clicco più tanto spesso, ma adesso ci riprovo.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 18/02/2015 - 15:57

@taniaes: quali problemi di connessione, quelli mentali?????