Dalle Comunali alle riforme: i 6 mesi infernali del governo

Non solo petrolio: Renzi si gioca tutto nei prossimi due appuntamenti alle urne. Nel mezzo l'approvazione del Def: si rischia un'altra mazzata fiscale

La buona notizia per il governo è che la maggioranza degli elettori italiani non è andata a votare e qualcuno - ufficiosamente - può farla passare come una vittoria personale del premier Matteo Renzi che si era speso per questo risultato. La cattiva notizia è speculare. In Italia ci sono come minimo 12 milioni di persone che dicono no a Renzi. Cittadini che si sono mobilitati, sono andati a votare, nonostante la bella giornata, sicuramente per amore del mare italiano, ma anche contro l'esecutivo.

Truppe che, per quanto eterogenee e disorganizzate, potrebbero aiutare a rendere ancora più difficili le tante sfide che il governo si appresta ad affrontare nei prossimi mesi.

Ci sono quelle che non dipendono dall'Italia. Il giudizio della Commissione europea sui conti italiani e, più nel dettaglio, sul Def presentato pochi giorni fa dal governo. Difficile che a Bruxelles non si accorgano che il pareggio di bilancio è ulteriormente slittato; che i conti del 2017 non sono quelli dei patti. Facile che nelle istituzioni europee prevalgano quelli che vogliono intimare un alt all'Italia e così fermare sul nascere le tentazioni elettorali di Renzi. In particolare un intervento sulle pensioni e un taglio delle tasse, ancora una volta sotto forma di bonus alle famiglie.

L'altro macigno sulla strada di Renzi è l'immigrazione. Oggi al Consiglio dei ministri degli Esteri Ue, l'Italia potrebbe incassare una mezza vittoria. Nel senso di frasi di apprezzamento al documento inviato da Renzi ai partner europei sul tema. È piaciuto anche alla Commissione europea, ma non avrà nessun peso concreto. La sfida per il premier italiano sarà, al contrario, concretissima e consisterà nel gestire le ondate di immigrati, ora che il Paese è isolato, vista la stretta sulle frontiere con l'Austria e la Francia.

Con un governo sotto scacco sull'economia e alle prese con una ondata extra di migranti, il clima potrebbe virare al peggio. In parte è già così, se si considerano i consensi del premier di qualche mese fa e i numeri dei sondaggi più recenti.

Tutte da valutare, a questo punto, le ripercussioni sulle urne. Le elezioni amministrative si avvicinano e sono a rischio per il partito del premier e per la sua coalizione di governo. Coinvolgono le città più importanti del Paese. Il Pd ha già messo in conto di perdere Napoli. Spera in un miracolo a Milano, dove il candidato di centrodestra Stefano Parisi è in continua ascesa. Poi c'è Roma. Una eventuale vittoria della candidata sindaco del Movimento 5 stelle Virginia Raggi avrebbe una eco mediatica mondiale. Un ulteriore colpo a Renzi, a danno del suo punto di forza che è l'immagine e l'idea che sia comunque l'unico a potere garantire la stabilità in Italia.

In prospettiva incombono i referendum costituzionali. Sembravano quasi un plebiscito, quando lo stesso Renzi ha annunciato che al voto confermativo sulle riforme legherà la sorte del suo governo. Oggi lo sono molto meno.

Non c'è bisogno di quorum. Se ci sarà un'astensione sarà solo quella di chi è completamente disinteressato all'assetto delle istituzioni nazionali, ma anche alla politica. In campo ci saranno i pro-Renzi e gli anti Renzi. Tra questi, i tanti elettori moderati che ieri non sono andati a votare solo perché volevano salvare le trivelle. Ma che se potessero, non salverebbero il governo e il premier Renzi.

Commenti
Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 18/04/2016 - 08:30

Prima dicevate che la resa dei conti si sarebbe fatta ieri con il referendum , oggi scrivete che ci sarà nei prossimi sei mesi. Avete poche idee e molto confuse.

Ora

Lun, 18/04/2016 - 08:38

Premetto che ho votato sì ma non nascondo la delusione del voto,il referendum dice chiaramente che hanno votato 3 italiani su 10 e il 20% di quei tre ha votato no quindi a favore del governo, ,ora io mi chiedo dov'erano tuoi gli italiani contro Renzi? Dov'erano i 5 stelle i leghisti i melonisti i forzisti e i comunisti che sono contro Renzi? Vergognatevi.

Mauri44

Lun, 18/04/2016 - 08:40

tanta brava gente che ha ricevuto gli 80 euro non e andato ha votare, se il popolo non si sveglia i sei mesi più gli anni avvenire li abbiamo noi,

Ritratto di mavi5247

mavi5247

Lun, 18/04/2016 - 08:44

tanto gli italiani sono talmente imbecilli che rimarranno a vedersi le partite....popolo di caproni!!

montenotte

Lun, 18/04/2016 - 09:01

Se queste percentuali dei votanti vengono mantenute anche ad ottobre, dove non serve il quorum, festeggeremo la sparizione del guitto. Anzi prepara già le valige e il beauty per la compagna.

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 18/04/2016 - 09:09

chi di ricatti ferisce di ricatti perisce: ben gli starà!|ma tra lui e la boschi chi è ricattato??

linoalo1

Lun, 18/04/2016 - 09:13

Quante cxxxxxe!!!!Gli Italiani che non sono andati a votare,non lo hanno fatto perché lo ha detto Renzi!!!Non lo hanno fatto per fare capire a tutti quanto Inutile e Pazzesco sia stato questo Referendum!!!Il motivo è semplice!!A ben pochi Italiani interessano le Trivelle!!!Se il Tema,fosse stato,l'Europa,il Lavoro o gli Immigrati,tutti gli Italiani sarebbero andati a votare!Che questo Referendum,sarebbe stato un Flop,lo si sapeva fin dall'inizio!!!Ed il Furbo Marinaio Renzi,solo per convenienza,ne ha approfittato per cercare di riprendersi qualche punto!!!Quello che fa più rabbia è che,noi Italiani,senza accorgersene,abbiamo speso circa mezzo miliardo di €uro per fare contenti i quattro Politici Ignorantoni del Sud che,contro ogni logica,hanno voluto questo Referendum!!!Castigateli,obbligandoli alle dimissioni!!!!

Votantonio311

Lun, 18/04/2016 - 09:15

Avete fatto l'errore strategico di allearvi con grillini e comunisti, per di più per combattere una battaglia inpresentabile. Ora Renzi ha un unico fronte contro cui combattere, mentre voi siete al tutti contro tutti. E ad Ottobre cosa proporrete? Di mantenere la Casta? Di aumentare le spese per lo Stato? Fate bene a sperare nell'onda di immigrati, perchè da parte vostra non arriverà NULLA che possa impensierire il Governo. #vinciamopoi

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 18/04/2016 - 09:19

TANTI VOTI DI FIDUCIA E FARA' QUELLO CHE VUOLE TANTO IL POPOLO E' STUPIDO E COGLI**NE.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 18/04/2016 - 09:24

Questa del referendum è stata solamente una schermaglia da poco che per ora non cambierà nulla. La vera grana per il bimbominkia sarà l'enorme flusso dei migranti clandestini che gli Italiani si dovranno sorbire e mantenere, per il buonismo e gli interessi dei pidioti e/o sinistrati vari. Quando ne avremo veramente abbastanza di sti beduini, allora gli usurpatori e mai votati al governo verranno finalmente spazzati via e messi nel dimenticatoio, meglio se in galera.

Efesto

Lun, 18/04/2016 - 09:25

Non sono d'accordo con l'articolo di Signorini. Gli italiani sono stati sempre sottovalutati nella loro capacità di scegliere. Singolarmente sfruttatori del buonismo, della tessera sindacale, dei vantaggi del gruppo piangente, quando però debbono scegliere una linea politica strategica sanno farsi bene i conti e danno il credito a che garantisce il funzionamento delle istituzioni. Perché non vogliamo farci prendere in giro, ma dove vanno i 5 stelle con il loro reddito di cittadinanza. Per mettere un piatto a tavola occorre avere la possibilità di far la spesa. Su questo Renzi, come peraltro fece a suo tempo Berlusconi, ha la possibilità di confidare. Ci sarà un referendum, ma su Renzi o Di Maio (o qualche altro del direttorio che riesce ad impallinare i colleghi). Tra questi gli italiani sanno che scegliere.

Ritratto di Quasar

Quasar

Lun, 18/04/2016 - 09:49

Il quorum referendario basato su persone che non votano mai e' un imbroglio. Un quorum basato sul 50% dei votanti alle ultime elezioni politiche sarebbe quel 30% che e' stato ampiamente superato in questo referendum pochissimo sponsorizzato. Segno che gli italiani cominciano ad affilare la lama di quel coltello che si chiama Democrazia Popolare attraverso la partecipazione al voto. Poi oltre l'80% dei votanti di questo referendum ha espresso il Si, una sonora sconfitta per Renzi.....

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 18/04/2016 - 09:54

Il referendum sulla riforma costituzionale di Frottolo che si terrà ad ottobre è l'unico referendum che vale la pena di fare. Sarà la madre di tutte le battaglie, l'arma letale per annientare questo governo di abusivi.

HappyFuture

Lun, 18/04/2016 - 09:57

Questo piglia "lucciole per lanterne"! Va orgoglioso del risultato del Referendum, ben sapendo che gli Italiani non si impegnano più in politica perchè ne hanno le "scatole piene"! Ma ci possiamo "rassegnare" ad essere dalla parte sbagliata della storia con un PM che è un inetto? Noi facciamo un Referendum che ci conferma dalla parte delle compagnie petrolifere, quando le notizie sono che il PREZZO DEL PETROLIO SCENDE DEL 5% DOPO IL FALLIMENTO DELL'INCONTRO DI DOHA! Dagli oltre 40$ al barile a 38,28$! Cose da pazzi. (vedete MSNBCnews)

pinux3

Lun, 18/04/2016 - 10:31

I sei mesi "infernali"? Ma prima non dicevate che Renzi aveva gli "incubi"? La verità è che fate solo ridere...

pinux3

Lun, 18/04/2016 - 10:34

@mavi5247...Lo sai che c'è una cosa "ixxxxxxxe" è dar la colpa agli elettori quando si perde, vero?

pinux3

Lun, 18/04/2016 - 10:38

@Drago_Lord...Quanto detto sopra vale anche per te...

steluc

Lun, 18/04/2016 - 10:39

In Italia , piena di gente in cerca di padroni da servire , scarpa destra scarpa sinistra funziona ancora alla grande.

pinux3

Lun, 18/04/2016 - 10:47

@linolalo1...In buona sostanza tu dici che gli oppositori di Renzi che hanno fatto propaganda per il voto (addirittura la Lega per il sì...)non hanno capito una mazza...Concordo...

conviene

Lun, 18/04/2016 - 12:05

il giorno del giudizio doveva essere ieri per voi. Ora i prossimi sei mesi con le comunali dove vi state sbranando e non riuscite a trovare un candidato per quasi tutte le città a parte Milano. Il Pd è ok dappertutto e mi sembra che i sondaggi sino a lui più che favorevoli. Il referendum di ottobre fa paura non al governo, ma a voi. Gli italiani sono stanchi di proclami. Vogliono i fatti e finalmente, nonostante la piroetta dell'ex cavaliere le riforme per snellire lo Stato e quindi l'economia le ha realizzate. E vi ricordo che potevano essere anche vostre visto che le avete prima scritte, poi votate ed esaltate al senato per bocca di Romani. Questi sono i vostri incubi, insieme al voto di sfiducia su nulla, che ancora una volta vi vedrà perdenti. Avanti così che vedrete sempre vincere

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 18/04/2016 - 12:25

se le opposizioni continueranno cosi Renzi avra' vita facile come fino ad oggi.Follia strumentalizzare questo inutile referendum,gli avete fatto il favore di bearsi di una vittoria immeritata solo per la vostra miope battaglia.Ad ottobre ci sara' il vero redde rationem di questa legislatura,sia che passino le riforme sia che vengano bocciate la legislatura finira' per motivi opposti ma speculari.