Le sette bugie sullo ius soli

Dall'integrazione al calo demografico una legge senza senso. La norma causerebbe storture e paradossi senza produrre nessun effetto positivo

«Sono cresciuta in Italia e ho sempre studiato qui, ci vivo, la mia lingua è l'italiano. A 16 anni avrei potuto essere naturalizzata perché avevo maturato i dieci anni di residenza. Ma era diventata una questione di principio: volevo che fosse un diritto che mi venisse riconosciuto, non che dovessi chiederlo». È quanto dichiara una ventiquattrenne originaria dello Sri Lanka intervistata lunedì scorso da la Repubblica, quotidiano fortemente impegnato perché lo ius soli sia approvato in questa Legislatura. Dà il senso del tasso di ideologizzazione che ha assunto la discussione, dentro e fuori il Senato: la giovane donna ammette lei stessa che sarebbe diventata cittadina italiana con le norme oggi ancora in vigore, ma poiché le contesta sceglie di non avanzare alcuna domanda, pur avendone i requisiti, salvo poi lamentarsi per essere rimasta priva di diritti politici.

Quel che pare non avere cittadinanza nel dibattito sono i contenuti: da un lato si sprecano gli slogan pietistici, dall'altro gli slogan urlati in opposizione prevalgono sulle riflessioni di merito. Non vi è dubbio che l'adeguamento le norme varate nel 1992 sia necessario: 25 anni fa gli stranieri presenti in Italia in modo regolare erano circa mezzo milione, oggi superano largamente i cinque milioni, al netto di coloro che nel frattempo sono diventati cittadini. Nel 1990 i provvedimenti di cittadinanza furono 3.809, a fronte delle centinaia di migliaia attuali. La legge del 1992 provoca tempi lunghi di trattazione ed esige troppi adempimenti, più formali che sostanziali. Una seria riforma della cittadinanza dovrebbe prevedere procedure più snelle, ma al tempo stesso dotarsi di strumenti di effettiva e non formalistica verifica che il riconoscimento è meritato. Prendiamo il disegno di legge che il presidente del Consiglio ritiene prioritario per superare le discriminazioni ai danni dei bambini stranieri, e confrontiamolo con la legge del 1992 per comprendere se il primo è in grado di dare queste risposte; prendiamo le motivazioni avanzate pro ius soli e confrontiamole con i dati obiettivi che interessano la materia. Prima di esprimerci pro o contro proviamo a rispondere alle seguenti domande.

La cittadinanza vale quanto una maglietta, da indossare o da sfilare a piacimento?

Le nuove disposizioni stabiliscono ai fini della sua concessione ai minori o che costoro siano nati in Italia, o che - se non sono nati qui - abbiano frequentato per cinque anni la nostra scuola. Chi dei genitori sia titolare di una carta di soggiorno chiederà la cittadinanza per conto del figlio prima che costui compia la maggiore età. Se, una volta superati i 18 anni, l'ex minore non condivide la scelta del genitore, ha due anni per rifiutarla. Se la cittadinanza è così importante per il minore, perché poi costui ha facoltà di rinunciarvi? Si dirà: l'interessato va lasciato libero di farlo se - diventato maggiorenne - dissenta dal genitore; proprio per questo non andrebbero anticipati i tempi, permettendo di decidere direttamente al compimento dei 18 anni! Una comunità nazionale non è l'atrio di un hotel, nel quale entrare e uscire come ti pare.

A legge approvata, avremo più nazionalità in molte singole famiglie o un rapido allargamento della cittadinanza?

A legge approvata, un genitore con carta di soggiorno (che per questo ha domandato e ottenuto la cittadinanza per un figlio) potrà trovarsi a fianco il secondo genitore magari solo col permesso di soggiorno, un figlio a tutti gli effetti italiano, e un altro della nazionalità originaria perché non ha ancora completato il quinquennio di studio. Escludiamo che, con l'inevitabile campagna mediatica che si scatenerebbe contro tali odiose diseguaglianze nel medesimo nucleo familiare, un giudice non richiami l'art. 3 Cost. e sancisca per sentenza che diventano tutti cittadini?

La cittadinanza è uno strumento di integrazione?

Per tanti questa è una affermazione, cui non segue il punto interrogativo. La logica a base del nostro ordinamento è diversa, e segue cautela e gradualità: il migrante che entra in Italia in modo regolare ha il permesso di soggiorno, che ha durata temporanea, non superiore ai due anni; permanendo le condizioni del suo rilascio, alla scadenza vi è il rinnovo; dopo cinque anni di presenza regolare ottiene la carta di soggiorno, che ha carattere di permanenza; dopo dieci anni ha titolo per chiedere la cittadinanza, avendo nel frattempo maturato un radicamento e la conoscenza di lingua e regole essenziali. Si può convenire che 10 anni siano troppi, che requisiti di sostanza siano preferibili ad altri troppo formali, ma non si può sostenere che la cittadinanza favorisca l'integrazione: la cittadinanza attesta che è avvenuta una parte importante del percorso di integrazione.

La nuova legge favorisce l'integrazione?

È paradossale, ma i nuovi automatismi rischiano di attenuare il valore di quegli incentivi all'integrazione introdotti fra il 2008 e il 2009, in primis la conoscenza della lingua e l'utile compimento di percorsi formativi. Se per l'adolescente la cittadinanza deriva dalla somma fra la nascita in Italia e la richiesta del genitore con carta di soggiorno perché mai deve impegnarsi a scuola? E se, non essendo nato qui, è richiesta la conclusione positiva solo del corso di istruzione primaria, perché mai deve dimostrare profitto in un corso di istruzione secondaria (per il quale le nuove norme non esigono il requisito della conclusione positiva degli studi)?

La nuova legge semplifica o complica il lavoro degli uffici?

Per rispondere immaginiamo gli addetti all'anagrafe che, poco tempo dopo aver istruito e dato corso a una cittadinanza chiesta dal padre per il figlio sono chiamati a ricominciare punto e daccapo se il figlio, divenuto maggiorenne, comunica la volontà di revoca. È introdotto l'obbligo per la stessa anagrafe di informare i residenti stranieri che entro i sei mesi compiranno 18 anni della facoltà di acquisto della cittadinanza per ius soli o per ius culturae. Ovviamente gli enti locali vi provvederanno «a costo zero», cioè aumentando il lavoro già esistente.

La cittadinanza è strumento per rispondere al calo demografico?

Lo sostiene mons Di Tora, presidente della Fondazione Migrantes in una intervista al Corriere della sera di domenica: «Si fanno sempre meno figli, è anche una risposta al problema della denatalità. Molti italiani inoltre stanno emigrando, dal 2005 sono 4 milioni e 800 mila in dieci anni, circa il 40 per cento, per motivi di studio e di lavoro, intere famiglie se ne vanno. Abbiamo bisogno di giovani». Il rispetto dovuto a un Vescovo non è inferiore a quello che si deve alla realtà; dal bilancio demografico Istat del 13 giugno: «Hanno lasciato il nostro Paese nel 2016 circa 157 mila persone (di cui quasi 115 mila di cittadinanza italiana), con un incremento di 12mila unità rispetto al 2015. Tra questi è in continuo aumento il numero di italiani nati all'estero: più di 23mila nel 2015 e circa 27mila nel 2016 (...). Si tratta prevalentemente di cittadini di origine straniera che emigrano in un Paese terzo o fanno rientro nel Paese d'origine dopo aver trascorso un periodo in Italia ed aver acquisito la cittadinanza italiana». Dunque, negli anni 2015-2016 sono espatriati circa 218.000 «italiani», inclusi gli stranieri naturalizzati italiani e tornati nel paese di origine: il numero degli italiani dalla nascita che sono emigrati è molto inferiore. Se valessero i numeri di monsignor Di Tora, in due anni se ne sarebbero andati circa un milione di italiani. È il caso di aggiornare la valutazione ai dati oggettivi? E magari convincersi al calo demografico si risponde con incentivi concreti a riprendere a fare figli (cosa tutt'altro che semplice)?

Perché siamo così immemori di quando i migranti eravamo noi?

Il limite del quesito sta nel sovrapporre periodi storici e dinamiche diverse: chi dall'Italia si trasferiva col piroscafo nelle Americhe, o prendeva il treno con la valigia di cartone per il Nord dell'Europa, in larga parte ci andava con la prospettiva di restarci. Chi oggi viene in Europa da aree meno sviluppate pensa di stabilirsi mediamente solo in un terzo dei casi: l'altro 70% si pone l'obiettivo di mettere da parte dei risparmi, di acquisire mestieri e/o professionalità, di far frequentare ai figli le nostre scuole, quindi di rientrare dopo un numero apprezzabile di anni nel Paese d'origine per far fruttare i risparmi e le conoscenze apprese. A che cosa serve a costoro la cittadinanza? Chi di loro realmente la desidera? Ed è per questo che la si è disciplinata «rinunciabile»?

Commenti

Nick2

Mer, 21/06/2017 - 08:13

Mantovano, ha riletto il suo pezzo? Sarebbero queste le argomentazioni contro lo ius soli? Siete semplicemente ridicoli.

gisto

Mer, 21/06/2017 - 08:15

Se fossimo un paese normale,lo "jus-soli" sarebbe un privilegio.Considerata la situazione politica economica giuridica che fa diventare questo paese anormale,allora lo "jus soli" potrebbe essere un dispetto per i rifugiati.Ma un dispetto non è,se la prendono, la sfruttano quando serve e se ne fregano,perché possono esibire una pelle più scura della nostra,diversa cultura di origine,ed il magistrato di turno sarà benevolente come tutte le istituzioni potranno dire ipocritamente :"è un ITALIANO" così il dispetto rimane a noi.Che me ne faccio della cittadinanza italiana?.Se fosse barattabile anche per denaro scambierei la mia cittadinanza con la loro,e VIVREI in Italia(non oltre fuori Europa),magari anche cambiando confessione religiosa sfogando i miei più bassi istinti maschilisti,sognando le vergini a disposizione.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 21/06/2017 - 08:27

i tontoloni di sinistra, del tipo ANDREA SEGAIOLO, TOTONNO58, GIORGIO1952, ecc, invece di insultare e criticare Berlusconi, dovrebbero ammettere che abbiamo ragione! ma non lo faranno mai perché hanno paura di perdere la faccia! invece perderanno comunque la faccia e il partito! :-)

Magicoilgiornale

Mer, 21/06/2017 - 08:29

Forse alludono al calo demografico non censito

Ritratto di nando49

nando49

Mer, 21/06/2017 - 08:39

"storture e paradossi" sono specialità del PD che ormai si occupa degli italiani solo quando c'è da pagare tasse. Ormai il nostro futuro è segnato: saremo una minoranza. All'uscita della scuola elementare del mio quartiere le famiglie nord africane hanno in media tre figli, spesso anche quelle provenienti dal centro America, mentre le cinesi hanno in media due figli. Le "italiane" ne hanno in media uno solo. Ciò vuol dire che prossime generazioni saranno in maggioranza "straniere" e questo grazie al governo PD che ha dato il "tutto gratis" agli extracomunitari.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mer, 21/06/2017 - 08:40

Solo una domanda e u due considerazioni. Questi ragazzi o adolescenti senza riconoscere la cittadinanza ( tralascio il fatto che vanno a scuola con i nostri figli e che... se ne andrebbero dall'Italia? Il 70% degli interessati sono europei, quindi basta polemiche strumentali ed elettorali sui barconi. E 'meglio integrare queste persone o tenerle ai margini della società come lebbrosi? Le battaglie di retroguardia non hanno mai pagato. Questi non centrano nulla con gli immigrati. Aggiungo una considerazione amara. Di notte le donne africane sono le più ricercate anche dai leghisti, di giorno diventano pericolose NEGRE. I neri sono sfruttati con il lavoro NERO E SOTTOPAGATO di giorno e di notte diventano NEGRI pericolosi. SE QUESTA è LA VOSTRA COERENZA EVVIVA L'INCOERENZA DI CHI NON PENSA AD UN VOTO IN Più MA ALL'UMANITA' TUTTA.

maumen

Mer, 21/06/2017 - 08:42

La sinistra di Renzi ha fatto alcune cosette conclamato complicità dei Sindacati che la Destra non avrebbe potuto mai fare. Ora che il lavoro sporco é stato terminato occorre che la Destra si ricompatti e mandi a casa questa banda di sprovveduti con la puzza sotto il naso e fondamentalmente incapaci di trovare soluzioni. Sul problema immigrazione ne abbiamo piene le tasche, gli irregolari devono essere sbattuti fuori dall'Italia punto, nessuna cittadinanza deve essere concessa a gente che vive fuori dal mondo, fuori dalla civiltà moderna, che pensa di venire qua e di poter fare quello che gli pare e piace, figli compresi.

CesareGiulio

Mer, 21/06/2017 - 09:01

Perche? Quante leggi decenti ha prodotto la sinistra? ...a parte la legge bersani tanti disastri..

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 21/06/2017 - 09:25

In democrazia o paesi sedicenti democratici la cittadinanza è il grimaldello che permette al cittadino sovrano di sovvertire i "fattori del potere" per cui "ordinando" un valore si ottiene il risultato voluto. Fatevene una ragione se certuni si prodigano affinché il grimaldello funzioni.

angelovf

Mer, 21/06/2017 - 09:30

La sinistra si sta dando la zappa sui propri piedi, ma almeno avete capiti che gli stranieri sono più di cinque milioni e che possono fare un partito forte ed entrare in parlamento e dare filo da torcere allo stesso PD ed all'Italia tutta. Ma vergognatevi traditori del vostro popolo.

Armandoestebanquito

Mer, 21/06/2017 - 09:42

Adesso i giornalisti del giornale imitano quelli di repubblica Alfredo Montavano, comunque e' solo il suo punto di vista

fj

Mer, 21/06/2017 - 09:42

Comunque si acquisisca il diritto alla cittadinanza, la cosa importante è che chi vuole essere italiano non deve essere anche qualcos'altro. Questa è la legge da fare. Come in Germania: lì o si è tedeschi o qualcos'altro. No tutti e due.

steluc

Mer, 21/06/2017 - 09:44

Tutti provvedimenti che vanno nella stessa direzione , la sostituzione degli italiani ( e degli occidentali e loro cultura in genere) . Welfare regalato , bastimenti di clandestini , permessi farlocchi , ora la cittadinanza . Se il popolo italiano non capisce e non reagisce , merita di estinguersi . Le emancipate donne di sx saranno contente di intabarrarsi , chiuse in casa e mute.

piave1963

Mer, 21/06/2017 - 09:45

Anche Mantovano non centra il nocciolo della questione e il vero problema dello ius soli e cioè l'art 19 della legge sull'immigrazione 286/98 che rende di fatto inespellibili i parenti entro il secondo grado dello straniero che abbia acquistato la cittadinanza italiana. Già con lo ius sanguinis è un problema , figuratevi con lo ius soli. Questo è l'argomento che va indicato e sottolineato.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 21/06/2017 - 09:50

La legge attuale sulla cittadinanza agli stranieri và bene cosi come è , non si capisce perché bisognerebbe cambiarla senza sopratutto considerare un dettaglio. Una grande parte degli stranieri che arrivano in italia arrivano da paesi a maggioranza musulmana, stati che non hanno mai sottoscritto la dichiarzione dei diritti dell'uomo del 1948 ma la versione islamica del 1981 che prevede la supremazia dell'autorità religiosa

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mer, 21/06/2017 - 09:51

Interessante l'art 12 - Il diritto alla libertà di pensiero, di fede e di parola 1) Ogni persona ha il diritto di pensare e di credere, e di esprimere quello che pensa e crede, senza intromissione alcuna da parte di chicchessia, fino a che rimane nel quadro dei limiti generali che la Legge islamica prevede a questo proposito. Nessuno infatti ha il diritto di propagandare la menzogna o di diffondere ciò che potrebbe incoraggiare la turpitudine o offendere la Comunità islamica: «Se gli ipocriti, coloro che hanno un morbo nel cuore e coloro che spargono la sedizione non smettono, ti faremo scendere in guerra contro di loro e rimarranno ben poco nelle tue vicinanze. Maledetti! Ovunque li si troverà saranno presi e messi a morte» (Cor., XXXIII:60-61).

mareblu

Mer, 21/06/2017 - 09:51

PENSO CHE IN QUESTO PAESE CI SIA TROPPA DEMOCRAZIA PARLAMENTARE. IL TUTTO A DISCAPITO DEI COMUNI CITTADINI. SPERO SOLO CHE PRESTO ARRIVI L'ORA.!

Rocknbike2010

Mer, 21/06/2017 - 09:58

@riflessiva: Lei personalmente quanti ne sta integrando? Quanti ne ha ospitati a casa Sua? Cosa sta facendo per loro?

marinaio

Mer, 21/06/2017 - 10:04

RIFLESSIVA: si scrive c'entrano e non centrano (che è un'altra cosa).

Alessio2012

Mer, 21/06/2017 - 10:07

Abbiamo vissuto 2000 anni con lo ius sanguinis. Adesso improvvisamente siamo razzisti. Ma questa gente che non ama l'Italia non può semplicemente cambiare paese invece di volerlo cambiare? Tuttavia io credo che verrà approvato perché gli italiani sono forti con i deboli, e deboli con i forti. E il PD con i magistrati e i giudici asserviti è invincibile.

fedeverità

Mer, 21/06/2017 - 10:07

Nick2..solo la risposta...ti fa immaginare ....tristezza !

Cheyenne

Mer, 21/06/2017 - 10:08

e' ovvio che lo ius soli non serve a niente e danneggia gravemente gli italiani e l'immagine dell'italia. D'altra parte il pampero che ha rispolverato (in perfetta mala fede) un pauperismo degno degli stiliti è ingolfato e colluso sino al collo. Se invece di farci invadere da orde barbare estranee alla civiltà, alla nostra cultura, alle nostre tradizioni, avessimo dato un decimo di quello che spendiamo per mantenerli alle coppie italiane non avremmo problemi di crescita deografica ed economica.

Giorgio Colomba

Mer, 21/06/2017 - 10:17

Balza evidente come un così smaccato empito ad accogliere "senza se e ma" gli immigrati proprio in una fase storica ove dilaga il terrorismo d'importazione, debba ricondursi in primis a questioni di bottega (non solo) elettorale. Il problema, però, non sta tanto nelle intenzioni dei "sinistri", da sempre contro gli italiani, ma nel vuoto pneumatico nelle teste di chi, nonostante l'evidenza, è ancora disposto a votarli.

stavros73

Mer, 21/06/2017 - 10:20

Dato che è un argomento che interessa e tocca la vita di milioni di cittadini, spero si faccia un bel referendum così vediamo cosa ne pensano gli italiani. Secondo me sta volta finisce 70% a 30%...

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mer, 21/06/2017 - 10:28

@riflessiva - Gentile "Signora" Lei afferma:"Di notte le donne africane sono le più ricercate anche dai leghisti.....COME FA AD AFFERMARE CIO'????? Conosce i fatti??????????Come mai????? Lei mi ricorda la Signora Conviene che, a prescindere difendeva lo stenterello di Rignano, perchè al marito avevano assegnato dei lavori edili scolastici.Saluti

giusto1910

Mer, 21/06/2017 - 10:29

IUS SOLI = VOTO DI SCAMBIO. La sinistra italiana, usando lo specchietto per le allodole del DIRITTO, vuole drenare in un colpo solo 1milione di voti con lo Ius Soli, adducendo motivazioni ci "civiltà". I promotori e sostenitori della legge hanno capito che sta per finire l'epoca degli specchietti per le allodole. Gli italiani non credono più alle loro parole vuote, inutili, subdole. Serve allora un nuovo popolo che poco o niente sa di politica italiana, né ne comprende le oscure e immorali dinamiche. Quale occasione più propizia se non quella di dare il diritto di voto agli stranieri? ( che, comunque, dopo 10 anni di residenza basta che facciano domanda ed otterranno la cittadinanza). Ma tutto questo trallallà é un modo per lanciare il messaggio ai giovani stranieri: LA SINISTRA E' CON VOI. DATECI IL VOSTRO VOTO.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mer, 21/06/2017 - 10:35

@Cheyenne - Concordo -Troppo logico e naturale, NON LO VOGLIONO CAPIRE.Saluti

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 21/06/2017 - 10:38

Ma ci rendiamo conto che proprio i presidenti dello stato MATTARELLA, del senato GRASSO, inutile dire QUELLA della camera, più tantissimi altri, SONO I PIU’ ASTIOSI NEI CONFRONTI DELLA POPOLAZIONE TALIANA, papa compreso? Quando il gregge di inetti prenderà coscienza di ciò e inizierà a muovere proteste efficaci e costruttive?

alkhuwarizmi

Mer, 21/06/2017 - 10:47

Sostenere che lo ius-soli favorirebbe l'integrazione è una grossolana falsità. Il mito dell'integrazione si è rivelato un fallimento. Solo gli stolti non vogliono vedere la realtà. Gli immigrati, soprattutto gli islamici, non hanno alcuna intenzione di integrarsi. Formano comunità chiuse, in cui ricostruiscono modi di vita e comportamenti come quelli dei paesi di provenienza, fedeli ai precetti del loro maledetto Corano. Come unica legge riconoscono la sharia. Odiano la nostra cultura e ci guardano come cani-infedeli. Il brodo di coltura del terrorismo, se qualcuno ancora non se ne fosse accorto. Renderli automaticamente "italiani" non cambierà la situazione. Anzi, li renderà più aggressivi, al riparo da provvedimenti (i pochi che si verificano) di espulsione. Solo chi ignora il vero spirito dell'Islam non se ne rende conto, o, peggio, non vuole capirlo, per rigido approccio ideologico.

evuggio

Mer, 21/06/2017 - 10:54

Nick2, Lei l'articolo l'ha letto? allora probabilmente non l'ha fatto con l'attenzione dovuta perchè non l'ha per niente capito! bastino due considerazioni: stiamo per accettare di avere una moltitudine di cittadini italiani che non conosceranno e NON VORRANNO CONOSCERE la lingua italiana, inoltre stiamo degradando ulteriormente la dignità del nostro paese accettando che qualcuno decida di entrare ed uscire a suo piacimento, anche in funzione dell'interesse all'accesso facilitato al terrorismo

rossini

Mer, 21/06/2017 - 11:08

Quando noi italiani eravamo migranti andavamo in paesi quasi deserti, come erano gli Stati Uniti del 1800 e degli inizi del 1900 e i paesi dell'America Latina (Argentina, Venezuela e così via). Si trattava di paesi con un'intensità abitativa bassissima dove c'era lavoro per tutti. E noi ci rimboccavamo le maniche e lavoravamo. Oggi in Italia siamo 60 milioni. Tutti i posti a sedere e anche in piedi sono occupati. Lavoro non ce n'è neanche per gli italiani. È vero che certi lavori gli italiani non vogliono più farli. Ma si tratta soltanto di paga. Se quello che spendiamo per i migranti lo spendessimo in parte per aumentare le paghe dei nostri concittadini, i conti tornerebbero.

internauta

Mer, 21/06/2017 - 11:16

@Riflessiva - Pensi di toglierle dalla strada le prostitute africane, o farle diventare di colpo delle escort di lusso strapagate, dando alle loro figlie la cittadinanza italiana? Se non c'è lavoro, queste figlie faranno il mestiere delle madri, per mantenere a loro volta le proprie figlie... e così sarà in secula seculorum. Amen

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 21/06/2017 - 11:16

#riflessiva - 08:40 "Di notte le donne africane sono le più ricercate anche dai leghisti, di giorno diventano pericolose NEGRE." Orrrrore! Vorrai mica prospettarci che le poverine, con rare eccezioni, si dedicano all'attività commerciale più vecchia e collaudata del mondo?

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 21/06/2017 - 11:32

---l'equivoco di fondo che i giornali di destra sono riusciti ad inculcare è che --se una coppia di stranieri arriva in italia ed immantinente sforna il pargoletto-questo diventa italiano sic et simpliciter--e che quindi l'italia diventerebbe una gigantesca sala parto--non è così---perchè almeno un genitore del pargoletto deve essere in italia con i documenti a posto (diritto di soggiorno) da almeno 5 anni--e non solo --deve anche dimostrare di avere un reddito--di avere un alloggio idoneo e deve superare un test di conoscenza della lingua italiana-la legge dello ius soli dunque --interesserebbe soprattutto i 5 milioni di stranieri regolari-e se si va a sfruculiare per vedere chi sono---si scopre con sorpresa che 3 quarti sono bianchi e di religione cattolica o ortodossa o protestante---i nuovi italiani sarebbero più bianchi che neri -più cristiani che musulmani---che strana invasione--swag

Libertà75

Mer, 21/06/2017 - 11:34

A leggere i commenti dei fan PD si capisce perché tale legge sia sbagliata. Prendiamo un certo @nick2 non controargomenta nulla, ma insulta e sentenzia soltanto, ergo possiamo capire che sia intellettualmente vuoto e culturalmente predisposto solo all'insulto. Se in tali menti c'è il vuoto morale, altrove c'è la verità. Poi assistiamo agli sproloqui di una certo @riflessiva che è talmente conscia del fenomeno della prostituzione da conoscerne approfonditamente i clienti, allora di cosa si preoccupa? che le sue amiche non siano riconosciute italiane? Non lo sa che in Italia la prostituzione non è ancora legalmente un lavoro?

opinione-critica

Mer, 21/06/2017 - 11:45

Non abbiamo bisogno di "nuovi" italiani come non abbiamo bisogno di politici che parlano di ius soli. Ci serve gente professionalizzata e competente dal punto di vista scientifico e tecnico. Di morti di fame ne abbiamo abbastanza, non vogliamo averne altri. Chi si illude di trovare oro gratis in Italia deve restare deluso e andarsene. Ci costano troppo già Grasso e Boldrini: basta spese e costi inutili

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 21/06/2017 - 11:51

---per non parlare poi dell'ultimo punto evidenziato dal giornalista---il 70 per cento di chi arriva è intenzionato poi ad andarsene--ma come? e l'invasione?-la sostituzione etnica? --i piani kalergi?--tutte bufale un tanto al kilo---non ditelo a salvini sennò perde la sua forza propulsiva--swag ganja

ziobeppe1951

Mer, 21/06/2017 - 12:15

elkid...11.51.....solito fanfarone....intanto quel 70% di chi ha intenzione poi di andarsene, ci resta sul groppone (€€€€) a noi per qualche anno e il 30% che rimane?....quanti milioni saranno???€€€€€€€€...questo paese è "soffocato dalla corruzione e dalle mafie"...you remember?...Asta

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 21/06/2017 - 12:24

Vedrete nel futuro che montagna di soldi costerà tutto questo popò di roba, forsennatamente voluto dai sinistri, ma fatto pagare a chi lavora davvero. Più gli infiniti danni collaterali che creerà. Non dite poi non sapevo, non pensavo che...ecc. Dilapidato il patrimonio, voi e le genrazioni a seguire saranno inesorabilmente sul lastrico. Contenti voi.

Una-mattina-mi-...

Mer, 21/06/2017 - 12:26

LO IUS SOLI NON HA NIENTE DI MORALE O ETICO, MA HA TUTTO DI POLITICO ED ECONOMICO, E TUTTO SULLA PELLE DEL GLORIOSO POPOLO ITALIANO

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 21/06/2017 - 12:27

@riflessiva e @Elkid - non fatevelo ripetere sempre: quanti ne avete a casa vostra? Quanti ne portate? Perchè devono mantenerli gli altri che non vogliono e non voi che dovete dimostrare di essere così caritatevoli? Ipocriti allo stato puro? Convenienza di partito? Falsità per portare discredito agli altri? Ah, si, tutte queste messe insieme.

Dordolio

Mer, 21/06/2017 - 12:51

elkid (al solito in malafede) sembra ignorare che la meccanica dell'invasione è complessa ed è finalizzata ad avere il massimo del vantaggio e delle utilità a scapito del cittadino italiano. Vengono qui e usufruiscono da subito del welfare che NON hanno contribuito a creare. Poi ci sono i ricongiungimenti familiari. Alla fine - con la pensione - torneranno nel loro Paese a spenderla dove la vita è infinitamente meno cara. Lasceranno però qui figli e nipoti. Nemmeno il denaro che guadagnano (se lo guadagnano) fanno circolare qui da noi per generare comunque ricchezza. L'Italia è una mucca da mungere. Che non amano e che disprezzano, e ugualmente lo fanno con noi.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 21/06/2017 - 13:03

Non giriamoci attorno, è tutta una balla. Vogliono la sostituzione etnica e il caos per farci fuori. Il pd vuole i voti. Altre storie non ce ne sono.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 21/06/2017 - 13:12

---Leonida55--mi pare di avertelo detto---tramite cooperativa ho affittato 4 monolocali ad immigrati al prezzo simbolico di 2000 euro-sono bravi ragazzi e lavorano tutti--hanno una voglia matta di essere indipendenti e costruirsi il prorio futuro ed i propri progetti--per la religione non hanno tempo-non praticano come la maggioranza degli italioti -siamo diventati amici --dimostro di essere coerente con le mie idee swag--

Ritratto di alejob

alejob

Mer, 21/06/2017 - 13:33

In questa foto vedo tanti colorati, che forse vogliono o chiedono la Cittadinanza. Proviamo a faro loro una sola domanda : Un giorno quando avrete questa Cittadinanza che sognate e l'Italia "Dovrebbe entrare in un conflitto con il VOSTRO CREDO", puntereste il KALASCNIKOV sui FRATELLI?. Credo proprio di no. Allora a cosa serve la Cittadinanza a persone che un giorno non molto lontano, ci DISTRUGGERANNO per avere il POTERE.

Jon

Mer, 21/06/2017 - 13:37

Alfredo Mantovano e' un validissimo Magistrato; eccelle per equilibrio e correttezza. L'Integrazione, arma impropria della Sinistra ignorante e corrotta, e' l'ultima cosa che igli immigrati vogliono fare. e' sufficiente analizzare i ghetti, le banlieue nei vari paesi Europei, dove si raccolgono i tra gli immigrati. Sappiamo bene che uso ne fara' il governo per come tratta normalmente i terremotati, ceh risultano Italiani dalla nascita. Il piano Kalergi avanza e le sinistre con il loro buonismo peloso lo sostengono accanitamente.

Libertà75

Mer, 21/06/2017 - 13:49

Allora signori, ELKID ci dice che è amico degli extracomunitari perché gli permettono di intascare 2000 euro al mese. Questo cosa ci dice? La morale di elkid è in vendita per 24mila euro, basta offrire di più.

Dordolio

Mer, 21/06/2017 - 14:13

.... Un prezzo simbolico di 2000 euro.... Quanto mi piace elkid. Sublima il concetto di portafogli a destra e cuore a sinistra. Da manuale. Mitico.

Silvio B Parodi

Mer, 21/06/2017 - 14:13

Io per ottenere la cittadinanza americana, ho dovuto aspettare 5 anni, ho dovuto fare un esame di inglese, e di storia americana, in piu' ha dovuto impararmi la costituzione americana. inoltre ho dovuto dimostrare di avere i mezzi per mantenermi, e/o essere sposato, con una americana, cosi e' in quasi tutto il mondo, in alcuni paesi, e' addirittura impossibile diventarne cittadini. (Paesi arabi) perche' in Italia la vogliono fare facile??? per buonismo???? No!!!!!per soldi!!!!!

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 21/06/2017 - 14:17

----Libertà75---un ampio monolocale con accessori a milano---a te lo affitterei a prezzi di mercato decisamente superiori---mi sono servito di una cooperativa che ha fatto da tramite con la prefettura secondo disposizioni di legge--per appoggiare cause non occorre essere finti filantropi--i miei inquilini d'altronde sono giovani e modernamente orgogliosi tanto da rifiutare carità pelose e strumentali --swag

Silvio B Parodi

Mer, 21/06/2017 - 14:17

continua...perche' i lavoratori italiani, costano troppo mentre i nuovi arrivati, molto meno, e poi non fanno scioperi, non si ammalano quando c'e' la partita, non hanno sindacalisti fancazzisti tra di loro, e si accontentano degli orari lavorano sabato e domenica se ce'e bisogno, ecc ecc....

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 21/06/2017 - 14:45

---Dordolio---uno straniero che diventa cittadino perde le agevolazioni che aveva da immigrato e deve pedalare da solo--ci sei?--quanto al portafoglio ce l'ho dove lo hai tu---nessuno ha mai detto che per appoggiare delle idee politiche occorre essere masochisticamente filantropi---chiedere a salvini che detesta l'europa ma non lo stipendio europeo-hasta

nopolcorrect

Mer, 21/06/2017 - 14:50

La cittadinanza per i nostri sinistri, totalmente privi di orgoglio etnico e nazionale, è solo una targa, proprio come una targa automobilistica per intenderci, roba da PRA. Quanto alla chiesa e al suo portavoce Tarquinio, in una situazione di chiese sempre più vuote è forte il desiderio di riempirle con pecorelle nere...

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mer, 21/06/2017 - 15:54

Vedo dalle risposte non richieste al mio commento che qui ci sono troppi che non sanno nemmeno cogliere il senso di un ragionamento. avanti solo con paraocchi a sentenze senza saper ragionare .semplicemente penoso e vomitevole

ziobeppe1951

Mer, 21/06/2017 - 16:08

elkid....ma i negri, ti riforniscono anche di ganja?...dato che, dici di fare l'assessore allo sport (?)e magari anche il VICESINDACO (?)di un paesino della brianza 2.500 anime (?)...che insegnamento dai ai giovani?

ItalicoCenturione

Mer, 21/06/2017 - 16:11

@riflessiva, per caso ha chiesto a ogni cliente per chi vota oppure ha notato simboli o colori che richiamano alla Lega? Con lo ius soli lei si augura che si passi da prostituta africana a prostituta italiana così non ci sarà più la piaga delle povere donne africane sfruttate dai sordidi italiani?

Ritratto di ALEX FORTY

ALEX FORTY

Mer, 21/06/2017 - 16:32

Copio ed incollo da Cheyenne: """" Se invece di farci invadere da orde barbare estranee alla civiltà, alla nostra cultura, alle nostre tradizioni, avessimo dato un decimo di quello che spendiamo per mantenerli alle coppie italiane non avremmo problemi di crescita deografica ed economica."""" SACROSANTA VERITA' !!!!!!!! Sfido chinque in buona fede a confutare quanto sopra ...... PER FAVORE SCRIVETELO 10 - 100 - 1000 VOLTE fino a quando i trinariciuti sinistri "forse" riusciranno a capirlo !!!

Romolo48

Mer, 21/06/2017 - 16:48

@ Leonida55 ... lasci perdere. Con uno che dichiara di aver affittato 4 monolocali a Milano a scopo benefico, posso solo suggerirle di farsi un giro in internet per avere un'idea di quanto valga un solo monolocale a Milano. Conclusione: o il suddetto soggetto appartiene alla casta dei cosiddetti radical chik (allora è inutile discutere) o peggio sta mentendo (e quindi è altrettanto inutile controbattere).

Jon

Mer, 21/06/2017 - 16:53

Riflessiva...Per Favore...Vai a vomitare altrove..! Ci sono un milione che attendono di venire da noi. Siamo appena all'inizio. Non si vogliono assolutamente integrare con noi . Nessuno e' mai riuscito ad integrare poveri neri, ma solo a sfruttarli . Chi predica l'accolgienza e' per il guadagno: una volta giunti finiscono per strada; NESSUN TIPO DI SOLUZIONE E' PREVISTA . Solo insulti xenofobi agli Italiani che non fanno altro che accogliere . E' facile immaginare che i cittadini si sentiranno vessati, e gli immigrati presi in giro. Smettiamo di tirare bombe e aiutiamoli a ricostruire il loro Paese. Tu hai il paraocchi : Vai in Africa qualche anno e capirai molto di piu'.

risorgimento2015

Mer, 21/06/2017 - 16:57

A` detto tutto e bene "CHEYENNE"

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 21/06/2017 - 17:22

----- "CHEYENNE"---il popolo italico si è imbarbarito--colto dalla peste edonistica propalata a piene mani dalle tv del biscione---se tu oggi dai ad una coppia senza prole italica del denaro benedicendola al motto: andate e prolificate---altro che figli---la lei si rifarà l'armadio e le labbra a guisa della moric---lui butterà la punto e la sostituirà col suv di prammatica compreso di navigatore---ed in estate tutti alle maldive--swag ganja

AndyCorelli

Mer, 21/06/2017 - 17:27

@elkid :"-i miei inquilini d'altronde sono giovani e modernamente orgogliosi tanto da rifiutare carità pelose e strumentali" , ma non aveva detto che l'affitto veniva pagato dalla Prefettura (con i soldi degli Italiani)??? Se fossero modernamente orgogliosi se lo pagherebbero loro l'affitto, visto che non li ha chiamati NESSUNO, a parte il Papa...

ziobeppe1951

Mer, 21/06/2017 - 17:37

Sapete come fa di cognome il sinistro sindaco di Milano?...ebbene avete scoperto chi è EL PIRLA!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 21/06/2017 - 17:40

@Elkid - purtroppo ne sono arrivati altri 200,000 e altri 2.000.000 arriveranno a breve. Nel prossimo futuro 20 milioni, stanno tutti nel tuo capannone? Forse non ti rendi conto a che cosa stiamo andando incontro? Ascolta, visto che sei un imprenditore eccezionale (oppure fai il furbo con i soldi dello stato, questo sarebbe grave) perchè non trovi lavoro e casa ai 5 milioni di italiani che sono alla povertà? Dai non fare il razzista. Comunque di quel tipo, li hai tovati solo tu. Io ne vedo in giro tutto all'opposto di quello che dici. Che facciamo? Te li mando? Quanto sei ingenuo o falso.

Ritratto di ALEX FORTY

ALEX FORTY

Mer, 21/06/2017 - 17:43

@ ELKID : i soldini andrebbero dati alle mamme che fanno figli, non indiscriminatamente a tutti con mancette come fa il renzino !!!! uelli del renzino sono soldi buttati via, che servono solo a tamponare il parrucchiere del sabato, ma se dai 35 euri al giorno ( euri 1050 al mese !!!) alle mamme ITALIANE che partoriscopno un figlio, e fino alla maggiore età, vedrai che il problema demografico si risolve in una manciata di anni !!!!

Ritratto di ALEX FORTY

ALEX FORTY

Mer, 21/06/2017 - 17:45

Altro privilegio per gli stranieri : si prendono la cittadinanza e quando vogliono possono rinunciarci !!!!

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 21/06/2017 - 17:53

---esatto --non lo pagano loro l'affitto --ma anelano da mane a sera a sanare quanto prima la loro posizione ottenendo documenti in regola sfruttando magari decreto flussi e regolarizzazioni così da avere libertà di movimento e vivere dove vogliono a proprie spese svincolandosi pure dall'aiuto cooperativistico--non crediate che tutti gli stranieri che entrano siano solo fannulloni potenziali--ci sono taluni che hanno una voglia di fare paurosa-tanto da far impallidire i giovani nostrani che più che bighellonare con l'elastico delle armani fuori dai jeans slim specchiandosi ad ogni vetrina che incontrano--non vanno--hasta siempre

framarz

Mer, 21/06/2017 - 17:54

Nick2 è un degno rappresentante dei favorevoli allo ius soli: argomenti zero, sa solo insultare, come al solito. Probabilmente non sa che Alfredo Mantovano è uno dei migliori giuristi del parlamento.

baio57

Mer, 21/06/2017 - 17:55

@ elkid - E non hai neppure un minimo di vergogna . Ma sparici sfigato.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 22/06/2017 - 06:58

@Elkid - te ne mando altri 100, ma di quelli che dico io. Poi che fai ocn loro? La donna?