Da De Falco a Paragone, M5S presenta i candidati "illustri"

De Falco, Zoccano, Lanutti, Carelli e Paragone: Di Maio presenta ufficialmente i primi candidati della "società civile" che correranno per il M5S

Gregorio De Falco in Toscana, Elio Lannutti in Lazio, Gianluigi Paragone in Lombardia, Vincenzo Zoccano ed Emilio Carelli (entrambi all'uninominale). Sono questi i primi cinque candidati - tutti capilista - della cosiddetta "società civile" che il Movimeno Cinque Stelle ha presentato oggi al Villaggio Rousseau di Pescara.

Li ha annunciati uno per uno Luigi Di Maio (capolista in un collegio campano), anticipando così i nomi di tutti i candidati - risultato delle Parlamentarie e delle scelte dei vertici - che saranno invece diffusi nelle prossime ore.

Dopo aver spiegato nel dettaglio i venti punti del programma del M5S, Di Maio ha chiamato sul palco i nomi più prestigiosi tra i candidati.

Si parte dal comandante Gregorio De Falco, lo stesso che il 13 gennaio 2012 urlava "vada a bordo, cazzo" al comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino. "È una persona di grande umiltà che porta l’esperienza di un corpo che ha fatto grande il Paese".

Poi ci sono Vincenzo Zoccano, presidente del Forum italiano delle disabilità, - secondo cui il punto forte del M5S è "la competenza" e che promette di non lavorare "per i disabili", ma "con i disabili" - e Elio Lanutti, presidente Adusbef e da tempo sostenitore grillino.

E due giornalisti: Emilio Carelli - "conquistato dai valori dei Cinque Stelle" - e Gianluigi Paragone.

In serata è arrivata la lista dei "vincitori" delle Parlamentarie: sono i candidati ai collegi plurinominali (tutti i nomi), frutto del voto degli iscritti, ma soprattutto delle selezioni - prima e dopo il voto - da parte dello staff del M5S, che ha "epurato" le liste da candidati scomodi e imbarazzanti. Nella speranza, almeno nelle intenzioni della Casaleggio Associati, di evitare l'effetto "dilettanti allo sbaraglio" che aveva caratterizzato la compagine grillina nel 2013.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 21/01/2018 - 19:00

De Falco sara sicuramente utile per gridare ai FINTIPROFUGHIVERINVASORI che i GIALLI, vogliono continuare a importare, CASSO SALITE A BORDO!!!!lol lol.

VittorioMar

Dom, 21/01/2018 - 19:02

..TUTTI LORO HANNO UN MOTIVO PERSONALE VALIDO PER PRESENTARSI COL " M5S"!!

Ritratto di lettore57

lettore57

Dom, 21/01/2018 - 19:16

DeFalco è quel personaggio che, sfruttando come ora la Costa affondata, aveva tentato la via politica con Monti ma non fu preso. Circa l'affondamento della nave, che il personaggio ha usato come pubblicità, anche se la maggior colpa è di Schettino anche Defalco, quale comandante della capitaneria di Livorno, ha le sue belle colpe quindi non dovrebbe fare tanto lo spiritoso

un_infiltrato

Dom, 21/01/2018 - 19:26

Ottima scelta De Falco. Indimenticabile il suo invito a risalire sulla nave, rivolto con la tipica classe di un Ufficiale, al cosiddetto comandante schettino. Grillo lo avrà molto gradito, proprio per questa sua qualità di fine dicitore.

un_infiltrato

Dom, 21/01/2018 - 19:32

In questo elenco di candidati della società civile, avrei visto bene la presenza leggiadra di Cristiano Malgioglio.

demetrio_tirinnante

Dom, 21/01/2018 - 19:37

Ah beh... se c'è De Falco possiamo stare tranquilli. Sai quante volte lo sentiremo dare ordini perentori, inascoltati sì, ma rafforzati dalla sua nota interiezione

dietelmo

Dom, 21/01/2018 - 21:17

De Falco. L’eroe del Giglio. Schettino, torni sulla nave, ca..o. Bene, ora gli specialisti di marineria mi devono spiegare una cosa, dal momento che non me ne intendo. Ho sentito dire che le Capitanerie di porto seguono tutti i natanti. Una barchetta che deve attraccare deve chiedere permesso. Se non li fa gli capitani addosso le vedette per multarlo. Le Capitanerie vedono tutto, o dovrebbero. Risulta che la Concordia il famoso inchino lo facesse da tempo. Bene, mai pensato di proibire a Schettino di non farlo più quello scherzetto ? Dov’era De Falco, o chi per lui, quella disgraziata sera, caz...o. Facciamolo deputato

@ollel63

Dom, 21/01/2018 - 21:57

gli asini in parata. Oh mamma che raglimento!

buri

Dom, 21/01/2018 - 22:14

questi sarebbero illustri? io non li conosco, eppure mi tengo sempre informato, sarà che devo cambiare gli occhiali e curare il mio udito

federik

Dom, 21/01/2018 - 22:36

Bel personaggino il De Falco, un bifolco in divisa.

Prepuzio

Dom, 21/01/2018 - 22:50

Che abbondanza di virgolettati...siete ridicoli, punto e basta.

Happy1937

Dom, 21/01/2018 - 23:16

Paragone? Quell che una volta era leghista?

Demy

Dom, 21/01/2018 - 23:18

Il Signor Gregorio De Falco dovrebbe dire come mai, quale responsabile del la stazione VTS di Livorno, non menzionò mai nessuno che effettuava il famoso "inchino" e che, in occasione dell'errore/orrore di Schettino, la stessa stazione non sapesse dove, ed in che condizioni, si trovava la nave. Cosa grave per chi, come Lui, era preposto al controllo. Forse la stazione VTS era in avaria ( guasto) mai registrato prima del disastro?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 21/01/2018 - 23:27

Mi sembrano personaggi che cavalcano l'onda. Si vedrà più avanti, ma ho molti dubbi.

Demy

Lun, 22/01/2018 - 00:10

X dietelmo - Legga il mio post, è identico al suo anche se io ho aggiunto qualcosa in più perchè conosco il settore marittimo. Saluti

Italiano-

Lun, 22/01/2018 - 02:46

Queste persone hanno tutte un lavoro, onorevolissimo tra l'altro. Trascurare le brave persone è da fessi, i risultati lo confermano. E poi l'ho già scritto: andiamoci piano con il virgolettato.

Popi46

Lun, 22/01/2018 - 06:16

Beh, Grillo e De Falco....fra "turpiloquitori" ci si intende,ovvio. Mi rimangono dubbi sul concetto di " competenza", diciamo....

mbrambilla

Lun, 22/01/2018 - 08:01

De Falco un vero italiano.

Doc47

Lun, 22/01/2018 - 08:14

Probabilmente i vincitori di premi Nobel erano stati già cooptati da altri partiti per cui hanno preso quelli che rimanevano. In compenso vorrei che tutti giudicassero le affermazioni di Di Maio e di Di Battista che hanno avuto il coraggio di dire" i giovani non devono fuggire all'estero (per lavorare) ma dovrebbero rimboccarsi le maniche come facciamo noi 5Stelle". Un'affermazione che viene da un partito la cui intellighentia è rappresentata da molte persone che non avevano esperienze lavorative o che non avevano mai lavorato. Posso, con qualche difficoltà, accettare l'appunto della Fornero sui giovani "Choosy" ma i 5Stelle debbono solo rispettare i giovani che pur di lavorare con Laurea e Master sono costretti ad emigrare. OFFESA AI GIOVANI - VERGOGNA !

Romolo48

Lun, 22/01/2018 - 08:17

Bene, bravi. Da ora in poi tutti agli ordini del capo comico e della azienda di famiglia. Il capo politico non conta una cippa; lui presenta solo.

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 22/01/2018 - 08:19

In Italia siamo abituati, con la solita iperbolica esagerazione, a portare, secondo la convenienza, qualcosa o qualcuno dalle stelle alle stalle e viceversa. Non è la presenza di Falco (personaggio immediatamente assurto agli onori della gloria, mentre tutta la Capitaneria avrebbe dovuto subire un processo per mancato controllo) al centro della questione, ma tutto il sistema di candidatura del m5s. Non credo proprio che tutti i cittadini siano nelle stesse condizioni per partecipare e, pertanto, è una selezione assolutamente improponibile, mancando essa del sigillo di democraticità.

RNA

Lun, 22/01/2018 - 08:39

TUTTI GLI ELEMENTI CITATI NELL' ARTICOLO MERITANO LA MASSIMA STIMA PER IL LORO CARATTERE, ANCHE BIFOLCHI (FEDERICK) PER SMANTELLARE LA CASTA CHE PRETENDE DI GOVERNARCI IN BASE A LOGICHE CONSUETUDINARIE. L' ITALIA AVANZA SOLO CON LE RIVOLUZIONI (1799 REPUBBLICHE GIACOBINE, 1848 - 49 REPUBBLICA ROMANA, 1860 MILLE, 1870 PORTA PIA, 1915 - FUTURISMO, 1922 - RIVOLUZIONE FASCISTA, 1946 REPUBBLICA, 1993 - FINE I REPUBBLICA. RESTA SIGNIFICATIVO IL PARAGOME DEL M5S CON UN MINESTRONE, DAL QUALE EMERGONO ORTAGGI DI PREGIO, MA ANCHE PARECCHI TORZOLI.

Ritratto di blackwater

blackwater

Lun, 22/01/2018 - 08:40

De Falco ? quello che non ha mai avuto al suo comando una nave lunga 300 metri e più alta di un condominio ? quello che al caldino del suo ufficio dava ordini a chi -da civile e non già da militare- si era ****** addosso ? a mio modesto avviso ad uno Schettino andava applicato magari un giro di chiglia (se avesse avuto le stellette)ma altrettanto a chi che come dovere del suo ufficio DOVEVA controllare tracciati e rotte (con evidentissimi "inchini") e non l'ha fatto.

un_infiltrato

Lun, 22/01/2018 - 11:24

E perchè no, Wanna Marchi con figlia? Sai, come aumenterebbero le vendite!

Fabrynet

Lun, 22/01/2018 - 11:44

Dobbiamo solo ringraziare questi ragazzi per tutto quello che stanno facendo, altro che denigrarli.