Deputato Cinquestelle caccia l'assistente: "Non è vegano"

Lorenzo Andraghetti è stato licenziato dal deputato Cinquestelle Paolo Bernini perché non perorava la sua causa animalista

“Mi ha detto che non ero vegano come lui e che per questo avrei perso il posto”. Con questa motivazione è stato licenziato Lorenzo Andraghetti, collaboratore del deputato Cinquestelle, Paolo Bernini, già noto per aver detto, nel 2013, che in America si inserivano i microchip nel corpo umano per controllare la popolazione.

È proprio in quell’anno che Bernini assume Andraghetti come assistente parlamentare ma a ottobre 2015 viene mandato via e, due mesi dopo, addirittura espulso per aver cercato di sfidare il capogruppo al Comune di Bologna, Massimo Bugani alle primarie per la scelta di sindaco. Martedì escono allo scoperto le circostanze che avrebbero portato al suo licenziamento. “All’epoca — dice Andraghetti al Corriere della Sera di Bologna — il buon Bernini mi disse, a voce, che mi licenziava da assistente parlamentare perché non ero vegano come lui, ed aveva bisogno di collaboratori che perorassero la sua causa animalista (come se ciò mi impedisse di occuparmi di temi animalisti) nonostante appartenesse alla commissione Difesa. Al mio posto infatti vennero assunti due collaboratori provenienti da associazioni animaliste”. Andreghetti è convinto che questo, però, non sia il motivo principale del suo licenziamento. “Iniziavo ad essere troppo scomodo e discordavo con la linea autoritaria del M5S”, dice l’ex attivista a cui, ad oggi, non sono ancora stati pagati l’ultimo stipendio e il Tfr. Andraghetti, ora, pretende il pagamento degli stipendi che gli sarebbero spettati fino al termine naturale della legislatura nel 2018.

Commenti

ziobeppe1951

Gio, 20/10/2016 - 12:29

Ma quanti razzisti da quelle parti

giovauriem

Gio, 20/10/2016 - 12:30

i 5 stelle sono più pericolosi dei musulmani , per che otre a essere inutili sono anche vegani , facciamo una crociata contro i mangiatori di foreste ne beneficierà anche il clima .

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Gio, 20/10/2016 - 13:05

Se poi li intervistate vi diranno che loro sono assolutamente democratici e tolleranti… con chi la pensa come loro ovviamente. Tipico dei sinistri.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 20/10/2016 - 14:24

Poi parlano del pluralismo, incolpando sempre gli altri. Fenomeni da baraccone.

agosvac

Gio, 20/10/2016 - 14:29

Si sa che i vegani sono piuttosto violenti, la mancanza di una dieta equilibrata toglie loro la capacità di giudizio.

PerQuelCheServe

Gio, 20/10/2016 - 18:27

É giusto. Gli estremisti devono stare tra di loro, dato che NON sono capaci di accettare la diversità e le idee degli altri. Certo mi dispiace per la vicenda professionale dell'assistene, ma con un po' di pazienza e fortuna sono del parere che troverà di meglio - come lavoro e - soprattutto - come persone con cui lavorare.

evuggio

Ven, 21/10/2016 - 19:00

Razzismo significa lotta alle diversità. Cosa sono i Vegani?