Dimmi di chi sei e ti dirò se sei corrotto

Al moralizzatore Renzi vorrei invece chiedere qual è la differenza tra la posizione di Maurizio Lupi e quella di Giuliano Poletti

Matteo Renzi fa sapere che non vuole tra i piedi gente anche solo sfiorata da inchieste giudiziarie e annuncia un nuovo quanto inutile giro di vite contro corruzione e corrotti e corruttori. Per molti si tratta di una condanna a morte del ministro Maurizio Lupi, fedelissimo di Alfano, non indagato ma già sputtanato dalle intercettazioni diffuse con la solita generosità dalla procura che indaga sugli appalti del ministero delle Infrastrutture. Sono amico di Maurizio Lupi da trent'anni e non smetterò di esserlo adesso. Ne conosco l'alto tasso di ambizione che a tratti diventa arroganza e che l'ha portato a fare l'errore politico madornale di tradire Berlusconi e mettere la sua non poca intelligenza al servizio di Alfano. Su questo non gli ho risparmiato critiche e lui, legittimamente, se l'è presa. Ma mai, in tanti anni, ho dubitato della sua onestà personale, so distinguere un errore da un furto, una leggerezza da una propensione a delinquere. Maurizio Lupi, per quello che ne so e per il poco che conta la mia opinione, non è un bandito, anche se ha fatto parte di sistemi politici ed economici ad alto tasso di mascalzoni.

Ora, dicevamo, Renzi vuole la sua testa per darla in pasto all'opinione pubblica ed acquisire un'altra medaglia. Dicono che Alfano non farà grandi resistenze, prima che caccino anche lui. E questo non mi sorprende. Al moralizzatore Renzi vorrei invece chiedere qual è la differenza tra la posizione di Maurizio Lupi e quella di Giuliano Poletti, potente ex capo delle Coop rosse e attuale ministro del Lavoro, travolto - con tanto di documentazione fotografica - dal fango della recente inchiesta della cupola mafiosa di Roma. Entrambi non sono indagati, entrambi sono stati beccati in cattive compagnie (per la verità quelle di Poletti erano ben peggio di quelle di Lupi) ma uno solo, Lupi, diventa impresentabile al primo squillo di procura. E ancora. Al moralizzatore Renzi vorrei chiedere come mai non ha nulla da dire che un sindaco condannato in primo grado, De Luca, possa tranquillamente partecipare e vincere le primarie del Pd per diventare governatore della Campania (anzi, per lui il governo sta studiando una leggina che smacchi la Severino). Domande stupide. Poletti non si può cacciare perché altrimenti le Coop a Renzi lo fanno nero, De Luca neppure perché è una bandiera del Pd campano e da quelle parti è meglio non fare i gradassi. Corruzione ed etica, insomma, anche nell'era Renzi sono concetti relativi: dimmi di chi sei e ti dico quanto sei impresentabile. Povero Lupi, ma anche povero Renzi.

Commenti

m.nanni

Mer, 18/03/2015 - 21:36

le toghe all'attacco di Renzi passando su Maurizio Lupi per portare Emiliano(altro piemme dem) al governo. giudico il tradimento di Lupi e gli alfaniani tutti a Berlusconi una porcata miserabile eintollerabile, ma sull'attacco delle toghe e delle intercettazioni dei ros deve resistere oppure(consigliabile)deve rispondere compatto il NCD lasciando il governo Renzi e il PD in mano alle procure. L’Italia non è più un Paese democratico, ma procurocratico e ros-atico! DELUSIONE per la dichiarazione di Zaia che invita Lupi ad abbandonare "per una questione di opportunità politica" e apprezzamento(fino a ieri tifavo apertamente Zaia)per Tosi che gli ha rotto le uova nel paniere a Floris difendendo Berlusconi dall'aggressione di toga schierata ed anche Lupi in nome del garantismo. credo che sul Veneto (ho cambiato umore in un solo giorno) ascoltare Tosi diventi un imperativo politico assoluto per tutto il centrodestra e Berlusconi in particolare!

RawPower75

Mer, 18/03/2015 - 23:16

La coerenza non alberga in casa PD...

ANTONIO MILANETTI

Gio, 19/03/2015 - 01:43

L'italia è risultata all'8° posto tra i paesi più corrotti al mondo. In effetti era al 3° posto ma....la giuria è stata corrotta...

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 19/03/2015 - 08:16

Sante parole, caro Sallusti. Ma più "cxxxxxxi" Lupi e compagnia di traditori, che per la poltrona hanno venduto anima, ammesso che ancora ne abbiano una, e corpo a Renzi e, tramite questi, a tutta la sinistra, che, si sa, checché faccia, rimane immacolata come la Madonna agli occhi delle loro procure e non solo.

glasnost

Gio, 19/03/2015 - 09:11

Non è così come dice lei Sallusti. Renzi non vuole la testa di Lupi per acquisire meriti di fronte all'opinione pubblica, ma molto più prosaicamente, vuole dare il ministero delle infrastrutture ad un suo uomo che dia commesse alle Coop. E soldi al PD. Purtroppo questi sono i modi di operare di Renzi.

epc

Gio, 19/03/2015 - 09:16

Caro Sallusti, tutto vero. Ma allora perchè Lega e Forza Italia non fanno una bella mozione di sfiducia congiunta a Lupi e Poletti INSIEME? Così ci facciamo quattro risate a vedere cosa fa il PD....

robytopy

Gio, 19/03/2015 - 09:56

e allora che significa ? siccome sono stati zitti per altri devono stare zitti anche adesso ? No di certo, quando si verificano questi casi bisogna che lei picchi duro sig. Sallusti sia che i casi coinvolgano il suo schieramento, sia quello opposto; lo scopo del giornalismo serio è questo, quello dei partiti è altro, difendere i propri interessi. Fare le disquisizioni asilinesche come ha fatto in questo editoriale non serve a nulla.

Ritratto di cleopatria

cleopatria

Gio, 19/03/2015 - 10:36

Bla..bla.. bla.. Ancora non hanno finito l'incenso 'sti pressapochisti del menga? Hanno un'anima, una faccia, 'sti asini? Vi immaginate se una minima parte di tutto lo sfacelo a cui stiamo assistendo, fosse opera di un impresentabile (grasssie lucia) di destra? Mxxxa!

glasnost

Gio, 19/03/2015 - 10:52

@epc : d'accordo con Lei e magari anche qualcosa per la Boschi e la Banca Etruria.

Rossana Rossi

Gio, 19/03/2015 - 10:58

Tutto vergognosamente vero. Ma il potere usurpato ce l'hanno in mano i sinistr..zi ed il loro mantra è sempre stato 'fate quel che dico e non quello che faccio' quindi gli altri sono corrotti, loro mammolette e verginelle...... e i pidioti continuano a sostenerli...bischeri, aprite gli occhi!!!!

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 19/03/2015 - 12:14

Né povero Lupi, né povero Renzi ma, poveri noi.

conenna

Gio, 19/03/2015 - 12:15

Per uno come Sallusti, che ritiene che B. credesse ai rapporti di parentela di Ruby con Mubarak, diventa difficile cogliere le differenze tra una cena elettorale e rapporti di scambio politicamente in essere tra Lupi e la cricca degli appalti. Spero anch'io che Lupi sia persona semplicemente distratta in merito alle assunzioni del figlio anche se, la provenienza da CL, mi fa pensare che, quando minacciava crisi di governo se non avessero confermato la consulenza a Incalza, sapeva quello che diceva. Sono d'accordo con Lei, invece, per quanto riguarda l'andazzo della diffusione di conversazioni telefoniche, da parte delle procure. Dei gossip, ne farei volentieri a meno; di inchieste che, finalmente, tocchino anche gli inamovibili di Stato (ben più inchiodati alle poltrone dei politici), ne vorrei di più e più serie.

Ritratto di ITALIASETTIMANALE

ITALIASETTIMANALE

Gio, 19/03/2015 - 12:51

A SALLUSTI VORREI CHIEDERE SE LA OPPOSIZIONE FACESSE IL SUO DOVERE NON DOVREMMO MISURARCI SU CHI E' PIU' CORROTTO MA SU QUELLO CHE REALMENTE SUCCEDE - A DESTRA SEMBRA SI SIA SMARRITA LA LUCE DELLA RAGIONE NON è CERTO PENSANDO SE SONO PIU CORROTTI LORO O NOI CHE SSI VINCONO LE ELEZIONI MA CON I COMPORTAMENTI SERI E ONESTI 1 COME MAI NESSUNO DEI TANTI GIORNALI E O TV IN MANO AL BERLU HA MAI PARLATO DELLE SCHIFEZZE NELLA DITTA DI FAMIGLIA DEI RENZI? 2 COME MAI NESSUNO DEI TANTI GIORNALI E O TV IN MANO AL BERLU SI SONO OCCUPATI DEL PADRE DELLA MINISTRA CHE STA NELLA POPOLARE DELL'ETRURIA 3 COME MAI NESSUNO DEI TANTI GIORNALI E O TV IN MANO AL BERLU SI è OCCUPATO DELLE CENE DEL MINISTRO POLETTI CON MAFIA CAPITALE FUORI QUESTA GENTAGLIA BASTA DIFENDERE QUESTI INDIFENDIBBILI CORROTTI O IL CENTRO DESTRA NON USCIRA PIU DALL 'ANGOLINO IN CUI E' STATO CHIUSO DAI RENZIANI

geronimo1

Gio, 19/03/2015 - 13:49

Tutto verissimo, Sallusti, ma allora??????? Dall' alto del suo 48% (o 58%, o 68% chi puo' dire dove si fermera'????) il Bimbo d' Oro non si cura, di te, di noi, come di nessuno!!!!! Il momento (o decennio, o ventennio, chi puo' dirlo??) di follia collettiva (fondamentalmente attuata dai giudici che hanno azzerato ogni opposizione!!!) e' tale da non curarsi, appunto!!!!! E lui guarda e passa, novella Beatrice con tanti nei!!!!! La logica ed il pensiero non abitano piu' qui!!!!! Qui ormai abitano solo le sentenze che decidono il futuro del paese e dei singoli da colpire!!!!! I greci contemplatava la democrazia, la tirannide, la democrazia, la timocrazia: il paese di oggi (non e' piu' certamente da chiamare Bel Paese o Italia) conosce solo la magistrocrazia!"!!!!

Fab73

Gio, 19/03/2015 - 15:26

Una volta tanto qualcosa di quasi condivisibile dott. Sallusti. Solo una differenza nella conclusione. Per quelli come me la soluzione sarebbe buttare fuori tutti (Lupi, Poletti, etc.): in galera chi ha responsabilità penali, fuori dalle istituzioni chi le ha politiche. Per quelli come lei la soluzione è tenersi tutti, pur di salvare quelli della "sua" parte (o un suo "amico", come in questo caso). In Italia le carriere come la sua si costruiscono su questo. Rapidi a dimenticare che lei lavora per un LADRO che si è rubato anche i MIEI soldi. Saluti

Fab73

Gio, 19/03/2015 - 15:27

ITALIASETTIMANALE: semplice, perchè ci sono di mezzo anche gli uomini di Berlu (Verdini, & Co.). Semplice...