"Don Minniti" ora apre alla Chiesa. L'ultima mossa per salire a Palazzo Chigi

Il sì allo ius soli lo ha riavvicinato ai cattolici. E il Pd trema

Roma - I cattolici lo abbracciano, la destra lo rispetta. Le sindache 5 Stelle di Torino e Roma, Chiara Appendino e Virginia Raggi, non negano di apprezzarne l'atteggiamento. Il sostegno trasversale al ministro dell'Interno, Marco Minniti preoccupa invece la sinistra. Il titolare del Viminale potrebbe essere un nome da spendere per Palazzo Chigi, specie se dalle prossime Politiche non dovesse venire fuori una chiara maggioranza di governo.

Da mesi, Minniti vola nei sondaggi. Il ministro gode di grande considerazione anche all'estero: lo scorso agosto il New York Times lo definì «Lord of the Spies», signore delle spie, facendone un ritratto lusinghiero. Ne hanno tracciato il profilo anche gli inglesi del Guardian, i francesi di Le Figaro e i tedeschi della Süddeutsche Zeitung. I risultati ottenuti da Minniti sul fronte sbarchi (meno 25% rispetto al 2016), hanno fatto tirare un sospiro di sollievo a tutte le cancellerie europee. E piace anche a destra. «Chi pensa alla sharia deve capire che in Italia no, su questo non ci possono essere mediazioni, sono valori non discutibili», ha detto ieri il ministro, parlando ad Aosta alla Scuola per la democrazia.

Il rapporto tra il numero uno del Viminale e il mondo cattolico è stato segnato da alti e bassi. Ma i segnali di convergenza si moltiplicano. Sempre ieri, il ministro è tornato a parlare dalle colonne di Avvenire. Il direttore del giornale dei vescovi, Marco Tarquinio, non aveva lesinato critiche nei confronti del codice di condotta varato la scorsa estate per le Ong che operano nel Mediterraneo. Su questo tema, si era anche arrivati vicini a uno scontro interno al governo con un altro cattolico, Graziano Delrio. Ora la musica è cambiata. Il punto di contatto decisivo è la questione ius soli. Ad Avvenire, Minniti ha ribadito che si deve «fare di tutto» per approvare la legge sulla cittadinanza ai figli di immigrati «anche così com'è, in questa legislatura». Per sostenere la linea di maggiore fermezza nella gestione degli sbarchi, Minniti ha cercato fin da subito il sostegno dei cattolici, contando anche sui buoni uffici del premier, Paolo Gentiloni. Il ministro dell'Interno ha stabilito una relazione salda con il suo omologo in Vaticano, monsignor Giovanni Angelo Becciu, e con il segretario di Stato, Pietro Parolin.

Chi non vede di buon occhio l'irresistibile ascesa di Minniti è la sua stessa famiglia politica. Le scelte sulle Ong furono criticate dall'area cattolica del Pd guidata da Delrio, mentre la sinistra interna al partito, che fa capo al Guardasigilli Andrea Orlando, prese le difese delle organizzazioni non governative. Si è schierato contro Minniti anche il suo vecchio mentore, Massimo D'Alema, che pochi giorni fa, sprezzante, lo ha definito un «tecnico della sicurezza». Ma è tutto Mdp a considerare le politiche sull'immigrazione un tentativo di rincorrere la destra. Infine c'è Matteo Renzi, preoccupato dai consensi al ministro, che dal Viminale potrebbe dare scacco matto prima al Nazareno e poi a Palazzo Chigi.

Commenti

VittorioMar

Lun, 09/10/2017 - 08:49

....IN VERITA', E'IL CAPO DEL VATICANO CHE LO HA ACCOLTO SOTTO IL SUO AVVOLGENTE MANTELLO !!

istituto

Lun, 09/10/2017 - 08:56

I cattolici lo abbracciano ? I cattocomunisti lo abbracciano dopo il suo SI allo IUS SOLI e la sua dichiarazione di eliminare i centri di accoglienza e di sparpagliare le risorse libere nel territo

istituto

Lun, 09/10/2017 - 09:00

I cattolici lo abbracciano ? No, i cattocomunisti lo abbracciano, dopo le dichiarazioni in favore dello IUS SOLI e dello smantellamento dei centri di accoglienza in favore dello sparpagliamento delle risorse libere su tutto il territorio( ex scuole,ex caserme ecc). Il DNA di comunista non gli sparirà mai. La DESTRA non si faccia ingannare.

Marcello.508

Lun, 09/10/2017 - 09:14

Certe sue mire sono alquanto palesi e non da ora. Il rispetto lo merita perchè è una persona posata, pacata, la condivisione - specie nel tema "mjigrazioni" - se la può scordare, almeno da parte mia di sicuro e penso anche del cdx. Aver partecipato (su invito naturalmente) ad una kermesse di FdI non lo santifica di sicuro. Di capriole ne ha fatte anche troppe ultimamente. Veramente troppe, alcune stomachevoli.

routier

Lun, 09/10/2017 - 09:35

E' ben vero che le elezioni si avvicinano ma da parte della vecchia politica è inutile darsi da fare e agitarsi sperando in una ulteriore poltrona. Gli elettori (in genere) non sono degli sprovveduti e le prossime scelte non saranno dominate dalle solite promesse mai mantenute. I cittadini cominciano ad avere le idee chiare sull'immigrazione selvaggia, sulla sicurezza, sulla disoccupazione, sulla corruzione endemica e sul parassitismo imperante. Gli "eternauti" del potere se ne facciano una ragione, per loro la cuccagna è finita.

moshe

Lun, 09/10/2017 - 09:36

... una zecca rossa travestita da pecora e da prete

acam

Lun, 09/10/2017 - 09:39

lo jus soli questo l'unico neo di questa sviolinata. Gli islamici possono avere la cittadinanza quando per du o tre forse quattro generazioni avranno abiurato le surre violente del libercolo e delegato allo stato laico la giustizia altra via non si vede.

DRAGONI

Lun, 09/10/2017 - 09:45

GLI EX MANGIAPORETI CHE COSA NON FARANNO PER RECUPERARE I VOTI E CON ESSI CONSERVARE LE POLTRONE PARLAMENTARI E NON SOLO.

leopard73

Lun, 09/10/2017 - 09:54

categoria di 1° classe dei cialtroni komunisti

rossini

Lun, 09/10/2017 - 10:12

Il crapa pelata Minniti che apre alla Chiesa e tenta di fare asse con Bergoglio? Un motivo di più per negare l'8 × 1000 alla Chiesa Cattolica. Evitiamo di finanziare un'Organizzazione che sta facendo di tutto per favorire l'invasione dell'Italia. Ricordate: niente 8 × 1000 alla Chiesa Cattolica. Ciascuno ne convinca un altro. Passate parola.

Perlina

Lun, 09/10/2017 - 10:36

I caratteri somatici da prete mancato ci sono tutti.

fenix1655

Lun, 09/10/2017 - 10:38

Purtroppo anche Minniti alla prova dei fatti rivela una insicurezza ed una confusione mentale che lascia molto perplessi. Sembrava sicuro di se e con le idee chiare, ma dopo le sue ultime uscite sembra affogare anche lui nella retorica e nella confusione. Ormai persa la rotta continua a sbattere a destra e a sinistra alla sola ricerca di consenso e considerazione. Forse ha più paura di perdere credito che voglia di risolvere i problemi!!

rosa52

Lun, 09/10/2017 - 10:39

la massima che ha sempre contraddistinto il comunismo:per raggiungere il fine e' consentito qualsiasi mezzo!!

ilpassatore

Lun, 09/10/2017 - 10:43

Uno caduto per sbaglio in mezzo ad un cesto pieno di decerebrati - caro ministro, quando scomparira' tutto il pd, probabilmente,questa legge sara'accolta da tutti.saluti

Duka

Lun, 09/10/2017 - 10:57

Ocoorre solo sperare che gli italiani siano più intelligenti di questo nuovo pasticcione.

exsinistra50

Lun, 09/10/2017 - 10:57

La sinistra lo abbraccia come anche il vaticano ma se continua a fare il giocoliere non sarà abbracciato dal popolo italiano che in maggioranza (credo) non è favorevole a questo "ius soli"

giancristi

Lun, 09/10/2017 - 11:04

Come disse Enrico IV di Francia: "Parigi val bene una messa!". Il sì allo ius soli è qualcosa di analogo. E' una grandissima truffa per gli italiani, ma molti non lo capiscono.

DRAGONI

Lun, 09/10/2017 - 11:23

ERRATA CORRIGE:GLI EX " MANGIAPRETI" CHE COSA NON FARANNO PER RECUPERARE I VOTI E CON ESSI CONSERVARE LE POLTRONE PARLAMENTARI E NON SOLO.

Ritratto di bassfox

bassfox

Lun, 09/10/2017 - 11:29

ma...Battisti? avete tolto le bottiglie dal frigo?

mutuo

Lun, 09/10/2017 - 11:40

Minniti è un opportunista che cavalca secondo gli interessi del partito le varie situazioni. La presa di posizione sullo ius soli dimostra che il ministro è un cerchio bottista, gratta gratta alla fine viene sempre fuori il comunista.

Tarantasio

Lun, 09/10/2017 - 11:45

il ministro doppia faccia è un pò più furbo del toscano ma, come le mosche, è invischiato nel marciume della sua tradizione... sicuramente piace a Mattarella ....

fifaus

Lun, 09/10/2017 - 11:48

di un comunista non ti puoi mai fidare:prima o poi il marcio viene fuori..

Ritratto di pigielle

pigielle

Lun, 09/10/2017 - 11:55

Certo che vedere uno di rifondazione comunista che va a braccetto col franceschiello ....SIAMO VERAMENTE ALLA FRUTTA

francoilfranco

Lun, 09/10/2017 - 12:00

Altro rappresentante dei fantocci mossi e filodiretti dalle lobby internazionali di sinistra alle quali quella che interessa e' solo il potere che permette loro di arrichirsi ancora di piu e proclamarsi razza eletta.Uno schifo. Loro possono tutto e chi intralcia il loro cammino...in un modo o nell'altro finisce fuori dai giochi, appunto in un modo o nell'altro. La storia insegna. Leggi astruse, e rinnegamento della storia Leninista, Maoista, Castrista e Coreana, tanto per citarne alcune. Vergogna, vergogna e vergogna.

Trinky

Lun, 09/10/2017 - 12:03

E' solo un grandissimo ipocrita, come lo struzzo del vaticano........

INGVDI

Lun, 09/10/2017 - 12:04

Per favore, non diciamo eresie! I cattocomunisti non sono cattolici (c'è il dubbio che lo sia anche papa Bergoglio). Minniti piace ai beoti di destra. Minniti è un comunista che sta facendo peggio, sull'immigrazione, dei suoi predecessori: più di loro favorisce l'invasione africana. La furbizia sta nel indorare la pillola fatta di m. con l'ipocrisia tipica dei buonisti.

aitanhouse

Lun, 09/10/2017 - 12:09

quante ne dovremo vedere e sopportare fino al giorno delle elezioni: ex diavoli rossi che prendono la veste talare,preti che recitano marx, proprio come in un gran carnevale di travestimenti e dichiarazioni di buona volontà con baci ,abbracci e promesse matrimoniali, tutto per salvare poltrone e finanziamenti regolarmente da pagare dal solito pantalone credulone e sciocco. Si svegli questo popolo che questa è forse l'ultimissima occasione per mostrare gli attributi,dopo chissà

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 09/10/2017 - 12:25

Be, tra pd e vaticano ormai non ci sono differenze.

agosvac

Lun, 09/10/2017 - 12:25

Francamente non riesco a capire come il Ministro minniti possa sostenere un netto NO alla sharia e poi parlare di integrazione. Ormai lo sanno tutti che il 90% dei migranti fasulli è di religione islamica e tutti di conseguenza seguono la sharia, se non lo facessero dovrebbero rinunciare all'Islam, cosa che un islamico non farebbe mai!!!

ItaliaSvegliati

Lun, 09/10/2017 - 12:30

VERGOGNATEVI, JUS SOLI AI CLANDESTINI? Vendereste anche vostra madre per un voto, MALEDETTE ZECCHE ROSSE!!!!

lawless

Lun, 09/10/2017 - 12:53

la sinistra è specialista , da sempre, nell'imbroglio affama la gente ma riesce ad ottenere ugualmente consensi, non gli si può negare che scientificamente sono estremamente preparati nell'arte dell'arraffapopolo saltando con disinvoltura da "palo in frasca" e cavalcando sempre ciò che al momento può essergli ideologicamente più conveniente.

Massimo Bocci

Lun, 09/10/2017 - 13:43

Minniti, ma agli Italiani ha cui fumi lo stipendio, chi ci pensa,certò se vi avessero anche insegnato a pensare (da Italiani) invece di solo rubare agli Italiani,potremo essere anche una parvenza di democrazia invece che un regime di LADRI!!!