La droga killer è arrivata in Italia: "L'eroina? A confronto è acqua"

La nuova sostanza scoperta per la prima volta in Europa Venti grammi sono sufficienti per 20mila dosi. E costa poco

Sul mercato degli stupefacenti esiste di tutto. Dalla droga dello zombie a quella dello stupro. Ma c'è una sostanza che fino a ieri le forze dell'ordine europee non avevano mai intercettato. E fa paura, anzi terrorizza.

I carabinieri del Nas, in un'operazione di intelligence, hanno scoperto e sequestrato, infatti, un plico postale proveniente dall'estero contenente «una miscela psicoattiva altamente tossica». La sostanza, analizzata dai laboratori del Reparto Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri di Roma, è risultata contenere una molecola psicoattiva non ancora inclusa nelle tabelle ministeriali per gli stupefacenti.

«La chiamano impropriamente eroina sintetica - spiega il comandante dei Nas, generale Adelmo Lusi - per il tipo di effetto psicotropo simile, ma dal punto di vista della tossicità è molto peggio: con 25 milligrammi di eroina ci si sballa, con 25mg di simil-fentanyl, come quello appena sequestrato, si muore».

Gli investigatori da tempo erano in allarme perché in più di un ospedale del centro-Italia erano arrivati ragazzi che, ricoverati per overdose, non rispondevano ai trattamenti a cui solitamente viene sottoposto chi deve disintossicarsi dall'eroina. I medici avevano notato qualche difformità rispetto agli effetti che le droghe conosciute hanno sull'organismo e hanno segnalato i loro sospetti alle forze dell'ordine.

Sono così scattate le indagini, che hanno portato i militari della Sezione Operativa Centrale del Nas a passare al setaccio le normali pizze della droga e a condurre accertamenti accurati e sistematici sul web. Il nuovo stupefacente era contenuto in un plico. Proveniva dell'estero ed indirizzato a una città del centro Italia.

Secondo i Nas i 20 grammi scoperti sarebbero stati sufficienti per fabbricare ben 20mila dosi e come se non bastasse il semplice contatto attraverso la pelle può essere sufficiente a provocare una forma seria di intossicazione. La nuova droga presenta una struttura simile al farmaco sedativo Fentanyl ma ha effetti molto più devastanti per l'organismo. A preoccupare ancora di più il fatto che sia economica e pertanto viene venduta dai pusher a giovani conviti in realtà di comprare l'eroina. Ma gli effetti sono più distruttivi per chi ci si avvicina.

Tutte queste sintetiche hanno una struttura molecolare molto simile a quella del Fentanyl, da cui si discostano di poco. Non basta solo scoprirle, ma per la legislazione italiana ogni stupefacente va segnalato e inserito nelle tabelle ministeriali degli stupefacenti prevista dal Dpr 309/1990. E a questo si procederà nei prossimi giorni, che saranno importanti anche per riuscire a capire su quali pizze delle spaccio questa droga sia già arrivata e per cercare di contrastare l'attività dei trafficanti, che vedono nel costo basso della sostanza la possibilità di seguire un nuovo filone d'oro.

Solo a inizio mese il comandante Lusi aveva sottolineato che il contrasto alle sostanze psicoattive passa oggi inevitabilmente attraverso il monitoraggio del web, spiegando che erano stati monitorati dal Nas già 452 siti e aree web e per diciotto i esse era stato richiesto l'oscuramento o l'inibizione alla visione da parte degli utenti a causa dell'accertata promozione di sostanze vietate o pericolose per la salute.