Due cent per busta, italiani spiazzati

Nei supermarket clienti impreparati alla gabella. Il Codacons protesta

Roma L'unica cosa certa in questo primo giorno del 2018 è che non trovi la fila alla cassa. Qua e là per Roma ci sono alcuni supermercati aperti: Pim, Conad, Carrefour, Todis. Nessuno è affollato. Il vantaggio è che c'è tempo per chiacchierare. Ce n'è uno, per esempio, in via dei Sabelli dove una signora di una certa età sta con attenzione scegliendo la frutta, prende una mezza dozzina di arance e le fa cadere una alla volta nel sacchetto, stesso gesto per pere e mele, che per saggezza matematica non vanno mai contate insieme e per l'uva. Le pesa alla bilancia separate. Per ogni insieme il suo prezzo.

Non si è accorta che le buste sono nuove e soprattutto non sa che dovrà pagarle. «Ma come costano e da quando?». «Da oggi». «E quanto?». «Qui due centesimi, ma possono arrivare anche a cinque». In tutto quattro per due otto fanno otto centesimi. Non è una somma da sentirsi male, però l'idea di pagare questi sacchetti che stanno vicino alle bilance insieme ai guanti nel reparto frutta o pane la signora la trova un po' stramba. Non è la sola. Più di qualcuno quando è stato informato della nuova norma sugli «shopper ultraleggeri», biodegradabili al 40 per cento. È per tutelare l'ambiente, dicono. «Ok - è la risposta - ma perché dobbiamo pagarli». È più il fastidio che la spesa.

L'idea è che alla fine sia sempre il consumatore a rimetterci. È quello che sottolinea il Codacons. «Si tratta di un balzello inutile che non ha nulla a che vedere con l'ambiente e con la lotta al consumo di plastica - spiega l'associazione - È una vera e propria tassa. Sono costi che dovrebbero essere solo a carico delle aziende e dell'industria. Alla fine ci sarà un amento di spesa che potrà raggiungere i 50 euro annui a famiglia». Qualcuno, più per tigna che per risparmiare, dice che si conserva il sacchetto e la prossima volta se lo porta da casa. Non si può, vietato per l'igiene. «Vabbé - sostiene un universitario che sembra appena caduto da letto - così è una furbata. È un modo per racimolare soldi giocando sugli spiccioli e i grandi numeri. Neppure gli accattoni».

Chi sta alla cassa dice che non è certo colpa loro. Ne sa qualcosa in più il direttore del supermercato. «Questa storia danneggia anche noi. È un danno all'immagine e certo non ci guadagniamo nulla. A me sembra che sia un favore fatto alle aziende che li producono». In effetti è un nuovo affare messo su con la scusa dell'ambiente. Non sono molte quelle autorizzate a fabbricarle e, mettendosi d'accordo, potrebbero imporre il prezzo alle catene di supermercato. Insomma, è un rimpallo di responsabilità. Ma siamo davvero sicuri che tutto questo serva a rendere il mondo più pulito? «Io questo sacchetto - dice uno che ha appena comprato qualche rosetta - lo butto nella spazzatura come gli altri».

Commenti

Duka

Mar, 02/01/2018 - 08:44

IL NUOVO BALZELLO E' TARGATO RENZI ANDATE A SCOPRIRE L'IMBROGLIO E PERCHE' -

giovanni951

Mar, 02/01/2018 - 08:45

tempesta in un bicchier d’acqua.

Ritratto di italiota

italiota

Mar, 02/01/2018 - 08:48

il solito accrocchio all'italiana delle lobby che, fottendo impunemente soldi ai cittadini, se la cavano sempre, tanto hanno appoggi in parlamento. CHE SCHIFO DI PAESE !!!

Giorgio Rubiu

Mar, 02/01/2018 - 09:06

Compriamo frutta e verdura nei mercati di quartiere. Non per evitare il balzello delle bustine di plastica, ma per mostrare ai supermercati che, almeno su quegli articoli, possiamo vivere anche senza di loro. Se si accorgono che le vendite diminuiscono (su articoli con i quali realizzano i loro maggiori profitti) si accolleranno la spesa delle bustine che, poi, furbescamente, ci faranno pagare aumentando di qualche millesimo di € i prezzi di altri articoli.

John Black

Mar, 02/01/2018 - 09:18

Vi è mai capitato di vedere distinti signori o insospettabili casalinghe che incettano generose quantità di buste gratis? Dove talvolta non un intero rotolo... Per piccoli bidoni della spazzatura quelle della verdura son perfette. Gratuite, e vuoi mettere il disturbo di andare a cercar negli scaffali le buste a pagamento? Visto che i "barboni" non mancano, ci meritiamo le gabelline.

Giorgio Colomba

Mar, 02/01/2018 - 09:39

Gratta gratta, solita, compiacente "benevolenza" per gli amici degli amici del Pd.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 02/01/2018 - 09:42

50 euro a famiglia! Bum! A 2 cents l'uno corrispondono a 2500 sacchetti l'anno... 208 al mese, 52 alla settimana...

Holmert

Mar, 02/01/2018 - 09:43

Non ho capito bene. Ma sinora ce le hanno date gratis le buste di plastica ai super mercati o altrove? A me le hanno fatte sempre pagare,nonostante fossero "griffate" con il logo del locale.

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 02/01/2018 - 09:50

Le tasse,gli aumenti delle tariffe, sono le cose che riescono meglio al PD che sia al governo del Paese che sia nelle amministrazioni locali.Siamo il paese delle "addizionali". Attenzione! Io sto facendo scorta di carta igienica.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 02/01/2018 - 09:55

strano che la busta si paga ed i guanti no. Altrimenti si "ritorna", che alla cassa la ragazza avvenente ti chiederà: Col guanto o senza?

fifaus

Mar, 02/01/2018 - 10:01

Holmert: si, non ha capito bene: le buste di plastica con il logo del supermercato sono in pagamento da anni e sono riutilizzabili. Ora si faranno pagare i sacchetti leggeri e bianchi per frutta e verdura, prima gratuiti; non sono riutilizzabili per legge, vanificando l'idea che la tassa possa avere un valore ecologico... Certo non hanno un gran costo, ma con i grandi numeri... e vada a vedere chi li produce...Una porcata vera e propria.

Ritratto di CiccioCha

CiccioCha

Mar, 02/01/2018 - 10:15

Si pagavano anche prima: si pesano con la frutta, anche se solo un centesimo di cent, ma le abbiamo sempre pagate, ora si pagano DUE volte! elementare watson !

ortensia

Mar, 02/01/2018 - 10:20

@holmert? Ma dove cacchio fai la spesa?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 02/01/2018 - 10:24

Holmert: si tratta delle buste trasparenti nel reparto frutta e verdura fino l'altro ieri gratuite, non di quelle fornite a richiesta (e pagamento) alle casse.

Ritratto di marfra37

marfra37

Mar, 02/01/2018 - 10:55

Nessuno ha fatto notare che i sacchetti gia' si pagano e profumatamente con il prezzo tara-merce?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 02/01/2018 - 11:05

Sicuramente questa nuova regola crea confusione e ciascuna delle parti in causa cerca di liberarsi della patata bollente. In realtà, se è vero che a rimetterci sarà sicuramente il consumatore, probabilmente a guadagnarci senza volerlo sarà il supermercato. Non credo nemmeno che a guadagnarci saranno le aziende produttrici dei sacchetti dato che il consumo si ridurrà e conseguentementemente anche la vendita all'ingrosso. Per intenderci meglio, prima si prelevavano due o tre sacchetti per metterci la frutta, e altri due o tre si portavano a casa (gratis) per metterci il rifiuto umido. Adesso invece si porterà via solo l'indispensabile e gli stock dei supermercati dureranno più a lungo, di conseguenza minore sarà la necessità di acquisto dal produttore.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 02/01/2018 - 11:09

fifaus: anche i sacchetti griffati in realtà sono riutilizzabili per modo di dire... è già un lusso se percorrono il tragitto dal supermercato a casa senza rompersi.

GioZ

Mar, 02/01/2018 - 11:09

Ringraziate Renzi e i suoi compagni di merenda.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 02/01/2018 - 11:15

marfra37: adesso non esageriamo... non sarà stato certo qualche grammo di tara a rovinarci!

giusto1910

Mar, 02/01/2018 - 11:23

E' l'ultima truffa di un governo truffa che dice di aumentare le pensioni e il giorno dopo aumenta luce gas e autostrade. I sacchetti biodegradabili sono una solenne presa per i fondelli anche perché se fosse vietato di portarli da casa per questioni di igiene, allora dovremmo fare i supermercati dentro alle camere iperboliche!

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 02/01/2018 - 11:25

si @Giorgio Rubio nei mercati rionali..dove posizionano la merce migliore in evidenza e poi nel venderla la prendono da dietro di qualità peggiore. e se osi provare ad allungare la mano per sceglierla tu.. su cede il finimondo..- e dove fanno orario ufficio..che per chi lavora come il sottoscritto..alle 19e30 li trova TUTTI Chiusi. e "deve" accontentarsi del Supermercato. dove potrà scegliersi la frutta e la verdura con la dovuta calma fino alle 21 e 30. pagando 2cent di borsa. grazie.

Holmert

Mar, 02/01/2018 - 11:30

Grazie per i chiarimenti. In effetti non avevo letto alcun articolo,avevo solo ascoltato alla radio. Tutto qua.

effecal

Mar, 02/01/2018 - 12:01

grandi PDIOTI non c'è giorno che non si inventino una tassa , una vera eccellenza che tutto il mondo non ci invidia.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 02/01/2018 - 12:09

l'industria che li produce non ci guadagna niente essendo una tassa che va allo Stato, da quello che ho capito, anzi forse ci perderà, perchè invece di acquistare 2 pere alla volta ne comprerà un chilo o 2 chili come ho sempre fatto io. Però a volte ne mettevo 2 per sicurezza,tanto erano gratis. Poi io non le ho mai gettate, le riutilizzavo riempendo la spazzatura,non pesanti come la plastica.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 02/01/2018 - 12:17

ma allora se si parla di ambiente, perchè mettere 50 grammi di carne nelle vaschette che sono anch'esse di plastica e non siempie fino all'orlo? Una volta il supermercato si distingueva perchè compravi, a differenza del negozietto, all'ingrosso e non per andare a comprare 2 mele e 2 patate. Anzi ora le patate e le arance solo nei sacchi preconfezionati. Ci sono anche le vaschette con 2 o 4 di numero di ortaggi, bene comprerò solo quelle e risparmio sul sacchetto. Che paradosso, acquisti tante cose confezionate con kili di plastica e fanno pagare per una cosa irrisoria che non si vede nemmeno. Ma vedrete lo fanno sempre per quel detto, prima il bastone e poi la carota. Vediamo chi è il salvatore di turno naturalmente PD.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 02/01/2018 - 12:24

180 milioni di euro regalati all'azienda amica di Renzi. Si poteva fare uno shopper standard riutilizzabile infinite volte.

st.it

Mar, 02/01/2018 - 12:48

dopo questa nuova gabella l'italia sarà finalmente libera da tutti quei sacchetti di plastica che tanto danneggiano l'ambiente.......... BUFFONI!!!!!!!!!!!!!!

lorenzovan

Mar, 02/01/2018 - 13:12

file di italiani rovinati dalla tassa sacchetto verdure !!! scandalo...vergogna..rivolta...armiamoci e partite !!!

fisis

Mar, 02/01/2018 - 13:35

Può essere come dice il Giornale che questa storia dei sacchetti sia stata escogitata da Renzi per favorire qualche azienda o qualche imprenditore. Sta di fatto però che forse così cesserà la vergogna di coloro che ne facevano incetta e li sprecavano al supermercato per altri usi. Inoltre, senza essere ecologisti estremisti, doveva pur finire questo spreco incredibile di plastica che poi va a deturpare - li vedi dovunque ormai - l'ambiente e i mari. Almeno questi sacchetti sono biodegradabili, essendo costituiti di mais, per cui anche se vengono abbandonati nei parchi, per strada, dopo un po' si degradano.

san6

Mar, 02/01/2018 - 14:18

Difendiamoci per quel poco che possiamo imbustando frutta e verdura dopo pesata, evitando quindi di pesare pure le buste.

fifaus

Mar, 02/01/2018 - 14:32

Dreamer_66: vero, ha ragione: se troppo pieni si rompono, però si possono usare borse di qualsiasi tipo. Invece, nel caso di frutta e verdure, ciò non è possibile. E' vietato e severamente punito

clapas

Mar, 02/01/2018 - 14:42

http://m.ilgiornale.it/news/2017/12/31/la-tassa-sui-sacchetti-di-plastica-fa-ricca-la-manager-renziana/1479003/

Giolo

Mar, 02/01/2018 - 14:43

Ma come?? Fino a poco fa l'articolo su questo tema riferiva di commenti del presidente di una associazione dei produttori di buste che a sua volta si riferiva a norme europee e valide per tutta l'Europa. Ho provato a ricercare su siti tedeschi in merito a norme e/o uso nei supermercati di buste per ortaggi e verdure. Non ho trovato nulla. Ancora una vlta si prende l'Europa come scudo per imporre nuovi carichi fiscali agli italiani o coprire i soliti intrallazzi dei politici con i loro amici dell'industria? Se qualcuno é in grado di dare una risposta competente, lo ringrazio anticipatamente. Sarebbe una otima opportunità per attualizzare le mie conoscenze al riguardo.....

elfrate

Mar, 02/01/2018 - 14:46

che ti viene pesato con il prodotto che compri per cui il prezzo del sacchetto viene conteggiato al prezzo del prodotto oltre a pare i 2 centesimi. bravi proprio da gabellieri provetti. complimenti

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 02/01/2018 - 14:56

fifaus: ...già. Rassegnamoci a pagare l'obolo del sacchetto. In alternativa si potrebbe provare a pesare singolarmente zucchine, arance e peperoni applicando sulla buccia l'adesivo con l'importo della merce; non mi pare che questo sia vietato. Facciamo pari o dispari a chi si offre per l'esperimento? ;-)

Ritratto di bergat

bergat

Mar, 02/01/2018 - 15:04

2 cent uguale a 40 lire. Ma con 40 lire uno acquista perlomeno 100 sacchetti. No, no io la frutta la prendo sfusa mele, pere noci ciliegie ecc ecc e la metto nel carrello così

Raoul Pontalti

Mar, 02/01/2018 - 15:06

Trattasi di norma europea voluta in questi termini per far pagare IVA compresa, i sacchetti al consumatore proprio per responsabilizzarlo e indurlo a utilizzarne il meno possibile. Tutto qui.

Una-mattina-mi-...

Mar, 02/01/2018 - 16:04

SOLITE TRUFFE DELLA VIGENTE DITTATURA

giovanni235

Mar, 02/01/2018 - 16:09

Niente nuove tasse,ha detto il buffoncello capo del governo dopo l'approvazione della manovra.E tutta l'Iva che noi pagheremo in più causa l'aumento di tutte le tariffe a chi va a Babbo Natale o al fisco???Il governo fantoccio ha semplicemente delegato altri enti per nascondere nuove tasse.Ma mi viene un dubbio:forse non sono tasse,ma sono imposte,quindi è vero:niente nuove tasse!!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 02/01/2018 - 16:15

chi ci rimetterà sono quelle aziende che producevano sacchetti per l'immondizia. A questo punto useranno quella usata per la frutta e verdura. IO in vita mia mai acquistato il rotolo o il pacco di buste di plastica per l'immondizia,ho sempre riciclato quelle trasparenti del reparto ortofrutticolo oppure quelle che ti danno in giro i negozi di abbigliamento. Ne ho una mansarda piena.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 02/01/2018 - 16:18

Raoul Pontalti: a parte la mia battuta precedente ritengo alquanto difficoltoso acquistare un grappolo d'uva o l'insalata riccia senza metterla all'interno del sacchetto. Insomma... meno di così non posso! Casomai sarebbe stata opportuna qualche misura per impedire il prelievo ingiustificato dei sacchetti (e qui recito il mea culpa, ma almeno li utilizzavo per la raccolta differenziata!).

unosolo

Mar, 02/01/2018 - 16:32

altro regalo alla rossa che ha 80 % delle buste bio , capito che regalo si sono fatti oltre le nomine infinite di occupazione anche anticipata prima delle scadenze , le elezioni premono e allora dai a sistemare amici per proteggersi.,.,

Giorgio Rubiu

Mar, 02/01/2018 - 17:13

#atelus 11,25-Non so in che mercato rionale vada lei.Nel "mio" mercato del sabato mattina ci sono coltivatori diretti.La merce viene imbustata dal proprietario ma non la prende sotto il banco bensì direttamente dalle cassette e cartoni esposti sul banco.Ed ho visto che accade la stessa cosa anche negli altri mercati sia per frutta e verdura che per il pesce.Per quanto riguarda allungare la mano e scegliere il discorso è diverso,Vada al Supermercato,scelga quello che vuole e,dopo averlo imbustato,lo pesa e paga il peso del sacchetto (per quanto leggero ed effimero) al prezzo di mercato della merce che ci ha messo dentro. Adesso le faranno pagare anche un paio di centesimi di sacchetto.Ci sono miliardi di persone nel mondo che inquinano senza alcuna remora.Cina, India,Sud Est Asiatico,USA,Est Europa,Sud America ecc. Il nostro piccolo contributo,imposto dalla UE,non cambierà di una virgola l'inquinamento globale del pianeta.Ma qualcuno guadagnerà miliardi sui sacchetti a pagamento.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 02/01/2018 - 17:14

Il problema evidentemente per questa "destra" ottusa e reazionaria non é il costo di 2 centesimi di ogni busta ma che che sia biodegradabile !!!

lorenzovan

Mar, 02/01/2018 - 17:44

@cadaques...normale...la parola biodegrabile li terrorizza...hanno paura di liquefarsi improvvisamente dopo aver mangiato l'ennesima bufala....lololololol

titina

Mar, 02/01/2018 - 18:59

Stamattina alla Coop ho pagato 2 centesimi per la busta, che è il costo effettivo della busta, farla pagare di più sarebbe un guadagno illecito. Comunque ho pesato la busta: 4 grammi, devo far caso se ( parlo di altri supermercati) mettono la tara giusta altrimenti guadagnano due volte.

bruco52

Mar, 02/01/2018 - 19:52

per i sinistrati "le tasse sono bellissime", perché le fanno pagare agli altri....le zecche rosse non pagano le tasse, elemosinano dallo stato e campano sulle spalle di chi le tasse le paga...c'è lo Stenterello fiorentino che si vanta di aver abolito l'IMU, e va in giro a dire che lui le tasse le ha abbassate.....che masochisti 'sti sinistri che vanno dietro alle panzane di ex boy-scout mai cresciuto, e gli daranno ancora il voto....va bene che per loro vale sempre il detto "compagno tu lavori e io magno...."

Una-mattina-mi-...

Mar, 02/01/2018 - 22:08

1-IL SACCHETTO NON è BIODEGRADABILE (esserlo al 40% non significa nulla, visto che NON lo è al 60%): in ogni caso l'importante e' che il sacchetto sia... 2-RICICLABILE, e lo sono anche i normali sacchetti, OHOH, ops! 3-VIETARE CHE SIANO REGALATI DAL VENDITORE non ha NULLA a che vedere con l'ecologia, 4-VIETARE CHE SIANO RIUTILIZZABILI non ha NULLA di ecologico (pretesti risibili di presunta igiene a parte), semmai è l'opposto. 5-PROIBIRE DI USARE SACCHETTI PROPRI, anche biodegradabili, è un abuso ingiustificato. MA LA COSA PIU' DIVERTENTE E' CHE SI ROMPONO SUBITO, IN PRATICA UNO SPRECO CHE NON RENDE UN SERVIZIO...BASTA ARRIVARE ALL'AUTO E IL SACCHETTO "ECOLOGICO" E' GIA' IN BRANDELLI...

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 02/01/2018 - 23:36

Ho sentito dire che questo balzellino vada a favorire qualcuno vicino a Renzi. Dopo la Maria Etruria non mi sorprende nulla da parte di questo ominicchio. Cercherò di comperare solo in cassette o confezioni pronte, tanto mi da' fastidio, anzi, nausea

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 03/01/2018 - 12:48

titina: come minimo ti avranno fregato quattro millesimi di euro...

Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 03/01/2018 - 13:20

Se ci pensate il sacchetto in questione lompagavate già perché era compreso nel prezzzo della frutta o verdura da voi pesata.... quanto al Codacons, dreamer66 ha ragione, sparano a caso per fare notizia e attizzare il popolino ....