Due papà con l'utero in affitto: dai giudici c'è il sì all'adozione

Nuovo strappo del tribunale dei minori. Per la prima volta in Italia due uomini possono adottare il figlio avuto con la maternità surrogata. Il Pd subito alla carica: "Adesso sia legge"

Anche due papà possono adottare il figlio avuto grazie a una maternità surrogata in Canada. La sentenza è dell'ex presidente del tribunale dei minori di Roma, Melita Cavallo, in pensione da metà dello scorso gennaio, in linea con analoghi provvedimenti che hanno autorizzato l'adozione gay in casi particolari. Il caso su cui ha deciso il magistrato è quello di una coppia di uomini, padri di un bimbo di sei anni, che aveva avanzato richiesta di adozione nel giugno del 2015. E anche stavolta, coerentemente con le altre decisioni favorevoli già prese nel caso di coppie di donne, il collegio ha voltato le spalle alla politica.

Il 31 dicembre 2015, prima di andarsene in pensione, la Cavallo ha emesso un'altra sentenza che di fatto scavalca lo stop del parlamento alla stepchild adoption. Ha, infatti, riconosciuto l'adozione a una coppia di uomini che hanno avuto un figlio ricorrendo all'utero in affitto. "La cosa migliore - ha spiegato - è non spezzare il legame familiare fino ad oggi formatosi". È la prima volta in Italia che una coppia di uomini si presenta in tribunale dopo la maternità surrogata. "Tutte le altre richieste erano state fatte da coppie di donne - si legge su Repubblica - ed è anche la prima volta che la sentenza non viene appellata dalla procura minorile e diventa così definitiva. La sentenza è appena stata pubblicata". Con questa sentenza l'ex presidente del tribunale dei minori di Roma scavalca il parlamento. E la stepchild adoption diventa realtà sebbene non ci sia una legge che la regolamenti. Durante l'esame del ddl Cirinnà sulle unioni civili, aveva infatti deciso di stralciare le adozioni per le coppie omosessuali dal testo per approfondire meglio l'argomento. Nascondendosi dietro al "superiore interesse del bambino", ancora una volta, però, un giudice forza la mano della politica.

La sentenza della Cavallo ha subito infuocato la sinistra che ora è tornata a chiedere la legalizzazione delle adozioni per le coppie omosessuali. "Queste sentenze mostrano che il mondo va avanti - commenta il senatore piddì Sergio Lo Giudice - tutte queste sentenze che riconoscono l'adozione del figlio del partner dello stesso spingeranno il Parlamento a fare una legge?".

Annunci

Commenti

Pinozzo

Lun, 21/03/2016 - 18:14

Ooooh-la, ecco una decisione di buon senso.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 21/03/2016 - 18:14

"La cosa migliore - ha spiegato - è non spezzare il legame familiare fino ad oggi formatosi". Per tanti cittadini invece la cosa migliore sarebbe spezzare il collo a quei magistrati che invece di applicare la legge la interpretano sempre più spesso in spregio totale del comune buon senso e dei legislatori stessi. Le leggi, per il momento almeno, le fa ancora il parlamento e non già la casta autoreferenziale e sprezzante dei magistrati!

nunavut

Lun, 21/03/2016 - 18:34

Non ha nessuna importanza che io o altri siano per o contro la stepchild adoption.L'attitudine di molti magistrati d'interpretare le leggi che esistano o non esistano,come in questo caso,deve fare una battuta d'arresto.La legge va applicata e non interpretata secondo le idee religiose o politiche dei vari giudici.Sembra quasi una sentenza ad hoc per ripartire le discussion sulla stepchild adoption,ci sono leggi da discutere e adottare molto ma molto più importanti di questa (ad personam per Vendola) per il momento. Mi auguro che la saggezza ritorni nella mente degli Italiani che governano.

cecco61

Lun, 21/03/2016 - 18:36

Ormai la Magistratura ha esautorato il Parlamento. Il nostro Paese è sempre più un paese non di "Civil Law" e neppure di "Common Law" ma bensì di "Communist Law". Del resto, fu la Bocassini che, nelle motivazioni di una sentenza, scrisse che compito del giudice è applicare la "giustizia di classe" e non quello di rispettare la legge scritta. Il regime avanza.

Trifus

Lun, 21/03/2016 - 18:37

E' aberrante. Qui non si tratta di omo o etero, è aberrante l'uso del corpo della donna che diventa ne più e ne meno alla stregua di una macchina. Ma le femministe non hanno nulla da dire? O sono femministe solo quando glielo ordina il partito.

Ritratto di gino5730

gino5730

Lun, 21/03/2016 - 18:39

E io ero stupidamente convinto che il Governo facesse le leggi e i magistrati le applicassero. Ma è una lotta di potere?

Totonno58

Lun, 21/03/2016 - 18:44

Non ditemi che non vi avevo avvertito...quando c'è stato un accanimento "a prescindere"(cit.del Principe Antonio De Curtis) contro la stepchild adoption, si è sancita una delega in bianco ai giudici su questi temi e, pertanto, ogni contestazione, d'ora innanzi, è da considerarsi restituita al mittente...ergo:nun me passa manco pa capa!:)

01Claude45

Lun, 21/03/2016 - 18:47

Chiedo, se mi è permesso: In Italia chi legifera? Il Parlamento o i giudici? Se è il Parloamento le sentenze emesse a fgavore delle adozioni in questione SONO DA ANNULLARE e far pagare i danni causati e licenziarli, se sono i giudici per COSTITUZIONE ELIMINIAMO IL PARLAMENTO E SENATO.

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Lun, 21/03/2016 - 18:51

Che squallore !!!

acam

Lun, 21/03/2016 - 18:52

si una legge contro quei giudici che giudicano contro la volota parlamentare... specialmente se donne

labcos

Lun, 21/03/2016 - 18:55

Adesso i giudici fanno anche le leggi?Ma ci rendiamo conto che siamo veramente il paese di pulcinella?Piu' passano i giorni e piu' autentiche sxxxxxxxe vengono fuori.Siamo nel caos totale!!!

Magicoilgiornale

Lun, 21/03/2016 - 18:58

Scadenza termini!!! Che efficacia sta magistratura

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 21/03/2016 - 19:03

---sentenza giusta---il bimbo ---già in età scolare- ha comunque vissuto dalla nascita con queste due persone--allontanarlo per sentenza sarebbe stato traumatico prima di tutto per lui---il giudice ha interpretato gli interessi del minore...prosit

chebruttaroba

Lun, 21/03/2016 - 19:03

In Italia si potrebbe trovare anche un magistrato che dia un bambino in adozione anche a Foffo e Prato.

fisis

Lun, 21/03/2016 - 19:06

Una volta tanto i giudici sono dalla parte dei cittadini. Non capisco dov'è lo scandalo, per il giornalista (a proposito, ma sono tutti così bacchettoni al Giornale?). La coppia gay ha avuto un figlio in un paese, il Canada, dove ciò è legale. Il riconoscimento è un fatto doveroso per non ledere i diritti del bambino a una famiglia che lo ama e che lo ha voluto far nascere al mondo, e questa è una cosa bellissima, al di là dell' orientamento sessuale dei componenti la coppia.

km_fbi

Lun, 21/03/2016 - 19:10

In Italia la legge 40 ha esplicitamente vietato la maternità surrogata e praticarla nel nostro Paese è un reato. Secondo i giudici della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo il bambino nato con la surrogata all’estero deve essere riconosciuto figlio legittimo dei genitori committenti, anche in mancanza di legami genetici. Per la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo il bambino è equiparato ad una merce: l'Italia dovrebbe perseguire per legge questa inaccettabile mercificazione dell'essere umano indifeso, qualunque ne sia lo stato di provenienza.

justic2015

Lun, 21/03/2016 - 19:12

Schifo,schifo,schifo,schifo,schifo mille volte schifo.

Ritratto di Farusman

Farusman

Lun, 21/03/2016 - 19:15

Ma la madre che fine ha fatto? Questa donna non si è lmitata a dare il proprio utero in affitto ma ha donato il suo corredo cromosomico ed il figlio è anche suo. Partecipa alla crescita e all'educazione del figlio? Se gliel'hanno sottratto si tratta di pura e semplice schiavitù: e dov'è il bene del bambino se questi viene sottratto alla madre naturale?

jeanlage

Lun, 21/03/2016 - 19:18

Con questa magistratura, è inutile andare a votare. la soluzione, è quella curda! Se questi sono i magistrati che combattono la Mafia, viva la Mafia sempre!

Ritratto di Farusman

Farusman

Lun, 21/03/2016 - 19:19

Elkid: il problema è proprio il "comunque". La madre naturale non conta un tubo?

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 21/03/2016 - 19:21

Massoni che non siete altro volete distruggere le famiglie ed educare altre persone a completare la distruzione; Dio Vi ripagherà il doppio per le Vostre azioni. Shalòm e Forza Italia.

Maura S.

Lun, 21/03/2016 - 19:28

elkid = e lei da chi è stato allevato, ha avuto una madre alla quale deve rispetto. Se così fosse si deve vergognare!!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 21/03/2016 - 19:31

Dai tempi preistorici l'Homo Sapiens rincorreva la Femina Fuggens, dopo millenni di evoluzione l'Homo Sapiens si è ridotto a Homo Spremens praticamente per avere un figlio è sufficiente una spremuta di testicoli e al resto ci penseranno le "pie surrogate", quelle che per "donare" un figlio manco si godono alcuni minuti di sgabbanate.

ggt

Lun, 21/03/2016 - 19:32

Sono convinto ormai da molto tempo che, purtroppo, il principale problema dell'Italia sia la Magistratura, che si sente ed è di fatto onnipotente, impunibile ed impunita. Un vero disastro!

sparviero51

Lun, 21/03/2016 - 19:35

QUESTO È L' ENNESIMO EPISODIO CHE MI RENDE ATEO NEI CONFRONTI DELLA GIUSTIZIA. NON SE NE PUÒ PIÙ DI QUESTE PANTEGANE ROSSE !!!

fisis

Lun, 21/03/2016 - 19:36

Una volta tanto i giudici sono dalla parte dei cittadini. Non capisco dov'è lo scandalo. La coppia gay ha avuto un figlio in un paese, il Canada, dove ciò è legale. Il riconoscimento è un fatto doveroso per non ledere i diritti del bambino a una famiglia che lo ama e che lo ha voluto far nascere al mondo, e questa è una cosa bellissima, al di là dell' orientamento sessuale dei componenti la coppia.

Ritratto di Nonnina

Nonnina

Lun, 21/03/2016 - 19:42

Per una certa magistraturabbbbbene allevata di sessantottismo, anche due sultani che acquisiscono da una psycocanadese a "rimborso spese" più una ciotolina e allevano per qualche anno il frutto compensativo delle loro psycofrustrazioni ... è uno schiavismo buonista e giustificabile

michetta

Lun, 21/03/2016 - 19:42

Ma che andassero tutti a morire ammazzati!

LAMBRO

Lun, 21/03/2016 - 19:47

MA IN ITALIA L'AFFITTO DELL'UTERO NON E' VIETATO PER LEGGE? COSI' COME E' VIETATA LA COMPRAVENDITA DI BIMBI? MA QUESTI MAGISTRATI PENSANO DI ESSERE ONNIPOTENTI?...O LO SONO....

giosafat

Lun, 21/03/2016 - 19:52

Quando un giudice 'strappa', gli si strappa il contratto e lo si manda per strada. La colpa maggiore però ricade su chi permette il protrarsi di questo delirio di onnipotenza, di questta irrisione delle regole e delle leggi, di questa protervia da parte dei magistrati. E togliere la pensione alla giudice furbetta...

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 21/03/2016 - 19:55

"... un'altra sentenza che di fatto SCAVALCA LO STOP del parlamento alla stepchild adoption". BALLA COLOSSALE! Il parlamento non ha stoppato proprio nulla ma, tanto per cambiare, ha preferito lavarsene le mani lasciando la questione in una situazione di vuoto normativo. E ai soliti fenomeni che non trovano di meglio che attaccare la magistratura rispondo che qualsiasi giudice sputerebbe volentieri in faccia ai nostri parlamentari incapaci di fare il proprio mestiere (ovvero legiferare) e lesti a lasciare la patata bollente in mano ai magistrati fermo poi lamentarsi e gridare al golpe quando costoro sono tenuti a supplire alle carenze dei nostri onorevoli (si fa per dire)!

Antonio43

Lun, 21/03/2016 - 20:01

Ma se tu vai a considerare che un ricchione non andrebbe mai con una donna, poi è così strafottente che le chiede di prestargli un ovulo per fare un figlio, vedi un pò se la cosa fa girare gli zebedei. E berciano così tanto e così forte che trovano pure chi gli dà retta. Il magistrato, donna per di più, che intanto se l'è data a gambe levate, quale legge ha applicato?

sailor61

Lun, 21/03/2016 - 20:02

A cosa è servita la discussione e la sceneggiata del parlamento se basta un qualsiasi giudice per scrivere le leggi? Mattarella dov'è? se il parlamento non serve a casa 625 inutili persone e lasciamo che questo paese sia sotto la dittatura di signori vincitori di consìcorso, spesso figli di, senza nessubn controllo!

Pelican 49

Lun, 21/03/2016 - 20:03

L'Italia è un paese a sovranità limitata, lo abbiamo sperimentato quando i cosidetti giudici non applicavano le leggi del governo Berlusconi (erano sempre anticostituzionali), lo sperimentiamo ora ...il parlamento non decide....decidono loro. La vera rovina di questo paese non sono i politici che rubano, è la casta degli intoccabili, i sedicenti giudici investiti di potere divino (senza l'incoronazione del Papa, necesseria perfino a Carlo Magno).

vince50_19

Lun, 21/03/2016 - 20:08

Come volevasi dimostrare: la politica va a rimorchio delle sentenze, non esercitando funzioni proprie del parlamento. Un po' come accade per il concorso esterno in associazione mafiosa etc. etc. Anche lì è dal 2001 che non fanno una legge ad hoc: un minimo di amor proprio non ce l'ha sto governo? Pare proprio di no, appiattiti e genuflessi come sono alle decisioni di certa magistratura. Tanto vale che il parlamento abdichi e lasci che le leggi le facciano altri. Manica di "figlidi" .. sanza infamia e sanza lodo, vi meritate il girone degli ignavi e dovrebbero togliervi lo stipendio che, a sto punto, può definirsi "rubato"!

moshe

Lun, 21/03/2016 - 20:09

Continuo a chiedermi a cosa possa servire un parlamento se poi i giudici decidono su tutto. Comunque, hanno aperto la strada al vendolone! P.S. sarebbe meglio rivedere la costituzione ed in particolare il potere dei giudici, sui quali ..... c'è molto da dire.

Ritratto di echowindy

echowindy

Lun, 21/03/2016 - 20:11

NON SONO AFFATTO SCARSE QUELLO IN CUI SI PONEVA COME CONDIZIONE UN FATTO IPOTETICO DELLA POSSIBILITA’ DI PRENOTARE "L'UTERO IN AFFITTO" CON LO SHOPPING AL SUPERMERCATO.

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 21/03/2016 - 20:16

Poveretto quel bimbo acquistato come si acquista il prosciutto al supermercato, poveretto due volte perché con due padri del genere sarà destinato a prenderlo in cxxx vita natural durante

frabelli1

Lun, 21/03/2016 - 21:12

Questi giudici sono da licenziare immediatamente, invece di applicare la legge la inventano loro?!

Ritratto di ALBACHIARA333

ALBACHIARA333

Lun, 21/03/2016 - 21:19

E FRANCESCO PAPA CHE DICE ?

Ritratto di mario bonelli

mario bonelli

Lun, 21/03/2016 - 21:27

Verrà il giorno, a Dio piacendo, in cui un Parlamento, geloso delle proprie prerogrative costituzionali, non più succube di un governo imbelle e prono ai diktat europei, avrà uno scatto di orgoglio e porrà finalmente in freno deciso al protagonismo arrogante ed alla protervia di una magistratura ideologizzata, con la colpevole complicità del CSM, che si arroga il diritto, che non ha, di supplire a quello che considera una carenza del potere politico. Non eletti dal popolo sovrano, ma nominati per concorso a quel posto, pretendono di dettare al Legislatore la loro personale visione del mondo. Cacciamoli, una volta per tutte.

Linucs

Lun, 21/03/2016 - 21:31

Madonna...

Una-mattina-mi-...

Lun, 21/03/2016 - 22:04

PROSSIMO PASSO: GIUDICI IN AFFITTO da altri paesi, secondo necessità

Alessio2012

Lun, 21/03/2016 - 22:11

Io l'ho sempre detto che l'unico problema in Italia è la magistratura! Fin quando ci sarà questa scheggia impazzita l'Italia non sarà più governabile! L'unica cosa che dobbiamo chiedere è la riforma della giustizia!!!!!!!!!!

nunavut

Lun, 21/03/2016 - 22:12

@ Egregio el kid mi sembra che la legge italiana non permetta la riproduzione con utero in affitto,sarei d'accordo con lei se il bimbo fosse nato da un matrimonio fra donna e uomo e dopo il divorzio o la morte della sua consorte, il tipo in questione si fosse scoperto omosessuale e abbia voluto rifarsi una vita con il compagno.Ammettiamo che si separirino cosa succede? un bel casino in prospettiva.Riesce a capire il mio concetto ??

elio2

Lun, 21/03/2016 - 22:34

Soliti giudici corrotti e politicizzati che delle leggi dello stato se ne fregano, tanto poi sarenno eventualmente giudicati da altri giudici corrotti come loro e la storia continua. La nostra sarà, ma per poco una società di finocchi, lesbiche e di chi non è ben chiaro cosa sia, tutte le persone normali spariranno, resteranno solo le baldracche che per soldi faranno da riproduttori.

beale

Lun, 21/03/2016 - 22:47

rispetto della legge o fuga dalla legge? è un paese normale quello dove un ordine si attribuisce lo status di potere e scavalca le leggi in vigore? siamo all'anarchia legislativa.

Stepas2

Lun, 21/03/2016 - 23:03

@ ELKID Proprio leggendo questi commenti si capisce come oggi tutti possano liberamente sparare scempiaggini. Una mancata sentenza mica avrebbe sancito l'allontanamento del minore! E comunque gli interessi del minore (che lui lo sappia o no) sono quelli di avere una famiglia bilanciata,con madre e padre.

m.nanni

Lun, 21/03/2016 - 23:44

il giudice surroga la legge e il parlamento. dovrebbero espellerlo dall'ordine giudiziario.

unz

Lun, 21/03/2016 - 23:53

i libri di storia, tra decenni, racconteranno di come l'occidente si suicidó.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 22/03/2016 - 00:04

----nunavut--a parte che è possibile farlo all'estero---rileggiti le leggi italiane--- ma il caso in questione è diverso--il giudice non è stato chiamato in causa a giudicare sulla surrogata--il quale giudice può essere perfino contrario ad essa---ma è stato chiamato in causa per un atto successivo e conseguente di essa--ossia se chi lo ha curato per 6 anni possa rivendicarne l'adottabilità---secondo voi il giudice--in maniera preliminare credete che non abbia ascoltato il bambino ed il suo desiderio? credete che non si sia avvalso di uno psicologo?---ma perchè voi destri siete così bacchettoni che neppure mio nonno.....

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 22/03/2016 - 01:04

Se Mattarella è a capo della magistratura come mai permette che i giudici ABUSANDO DEL POTERE GIURISDIZIONALE SCAVALCHINO IL PARLAMENTO? Cosa fa Mattarella a capo della magistratura? SI COMPORTA COME UN RE TRAVICELLO? HA FORSE PAURA DELL'ARBITRIO GIUDIZIARIO DI MAGISTRATURA DEMOCRATICA?

eternoamore

Mar, 22/03/2016 - 06:54

A 73 ANNI NON CAPISCONO NULLA.

m.nanni

Mar, 22/03/2016 - 08:22

scusa "elkid", il tuo ragionamento è ispirato al buon senso, ma il giudice non deve seguire il desiderio di qualcuno per dargli ragione o meno. deve rispettare l'imperio della legge. non può andare oltre. poteva dichiarasi d'accordo con i due genitori dello stesso sesso, ma dichiararsi, in nome della superiore istanza della legge, incompetente a decidere. si usa fare ciò nello stato di diritto.

Gius1

Mar, 22/03/2016 - 08:28

Avete visto Come si raggira la legge? Il PD di questi " Amici giudici" ne ha parecchi. E proprio prima di andare in pensione,il botto

carpa1

Mar, 22/03/2016 - 08:29

Non tutti gli omosessuali sono dei bast.ardi ma quelli che, per solleticare solo il proprio egoismo, si appellano all'adozione di un bambino celandosi dietro il suo bene, lo sono di certo quando, per aver il bambino, ricorrono all'utero in affitto. Infatti, tutti si pongono il problema dell'adozione per dare al bambino una famiglia che lo AMI (ma quando mai!!!!!!) senza considerare che proprio A QUEL BIMBO E' STATA STRAPPATA LA MADRE. Se non è bastardaggie ipocrita questa, ormai certo genere che dicesi umano è svanito nel nulla. Ed i nostri giudici sono anche peggio dei pederasti che si configurano in questi atti.

Totonno58

Mar, 22/03/2016 - 08:51

Piuttosto surreale il fatto che, invece di prendersela con il nostro Parlamento che se ne la va le mani delegando tutto ai giudici, c'è chi se la prende con i giudici stessi...complimenti per la p*ppa mentale di altissima levatura!:)

grazia2202

Mar, 22/03/2016 - 09:03

solo in italia un giudice riesce a stabilire ciò che per legge non esiste. o quaqlcuno usurpa i potere delegati alle Istitutizioni o potremmo fare a meno di 1000 sen e on. tanto chi se ne accorge. per risolvere l'empasse si chiamano giudici di 73 anni a pochi minuti dalla pensione e giochi sono fatti. ma il Trib dei minori non è stato abolito o serve ai Komunisti e agli abitanti di sodoma e gomorra per " civilizzare" gli indigeni. che schifo.

Ritratto di Svevus

Svevus

Mar, 22/03/2016 - 09:07

Ma allora che cosa paghiamo a fare 1000 tra deputati e senatori ?

Holmert

Mar, 22/03/2016 - 09:27

Chiamasi "giudiciocrazia". Ormai i magistrati scavalcano il governo, il parlamento ed il presidente della repubblica. E' del tutto un organo sfuggito a qualsiasi controllo. Fa e disfa a suo piacimento,come dire hanno carta bianca.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mar, 22/03/2016 - 09:38

Ma le leggi le fanno in Parlamanto o in tribunale? Non entro nel merito, dico solo che se i magistrati non vengono rimessi in riga è un problema gravissimo anche perchè ora sono incontrollati ed incontrollabili, fanno quel che vogliono e mi pare che nessuno li abbia eletti, sono al loro posto dopo avere superato un concorso, magari truccato, come da diverse denunce, naturalmente archiviate.

Ritratto di petrus

petrus

Mar, 22/03/2016 - 09:46

Lo schifo non ha più limiti.

beale

Mar, 22/03/2016 - 10:13

roba da ricchi. la sentenza sembra una decisione coraggiosa ma fa parte del copione. e il popolo? sta a guardare.

elgar

Mar, 22/03/2016 - 10:39

Sarà pure vero che le sentenze non si commentano nel merito ma nel metodo credo di sì. Trovo alquanto discutibile che questa sentenza sia stata emessa da un giudice alla vigilia del pensionamento ancorchè nel pieno delle sue funzioni. Proprio perchè tratta una questione delicata e senza precedenti e non certo di routine. Dovrebbe esistere pure per certi giudici una sorta di "semestre bianco". Invece così questa signora ora sta a casa a godersi la pensione e non risponderà di nulla. Gli altri colleghi se ne laveranno le mani, e così, però, rimane il fatto che si è creato un precedente nonostante il vuoto legislativo. Fino a prova contraria la sovranità appartiene al popolo attraverso il parlamento che è il potere legislativo che, in questo caso, è stato "scavalcato" di fatto. A sto punto mi chiedo che senso abbia il Parlamento.

rokko

Mar, 22/03/2016 - 11:09

giovanni PERINCIOLO, e per tantissimi altri cittadini la cosa migliore sarebbe rinchiudere da qualche parte quelli come lei, per evitare che continuino a sparare minchiate a ripetizione. I magistrati dovrebbero "applicare la legge" dice lei; ma se nel caso specifico grazie a tanti bacchettoni ipocriti in circolazione una legge in merito non c'è, come la mettiamo ? Secondo, le piaccia o no, il dato di fatto è che due persone hanno un figlio nato non si sa come e dove, ma nato; cosa si dovrebbe fare, toglierglielo ? Provi ad accendere il cervello prima di scrivere sciocchezze.

rokko

Mar, 22/03/2016 - 11:14

nunavut, cecco61, Holmert, gino5730, 01Claude45, labcos e tantissimi altri che ponete la domanda "chi fa le leggi, la magistratura o il parlamento ?", vi rispondo io: NESSUNO. Le leggi le dovrebbe fare il parlamento, ma il parlamento non le fa (come in questo caso, in cui la stepchild adoption è stata stralciata dal provvedimento sulle unioni civili), ed in mancanza di leggi in merito il giudice decide secondo buon senso. Ve la volete prendere con i giudici ? Fate pure, ma state sbagliando bersaglio.

rokko

Mar, 22/03/2016 - 11:20

Svevus, la sua domanda è giustissima e la stra-quoto in pieno !!! La riscrivo alla "rokko": 'azzo paghiamo a fare 1000 rincitrulliti se non sono in grado nemmeno, in 1000, di scrivere una legge che regolamenti la stepchild adoption ed alla fine ci tocca lasciar fare giurisprudenza ai giudici ?! A casa tutti !!

Ritratto di mario_caio

mario_caio

Mar, 22/03/2016 - 11:43

La gara dell'imbecillità continua; ne hanno titolo i sinistrati, i magistrati, gli infinocchiati. Ci fosse una che sia una voce fuori dal coro che sapesse rispondere picche a demenzialità di questa portata, ma è solo una pia illusione. Nell'occidente (faro di civiltà e di minchionaggine) questa possibilità non esiste.

roberto del stabile

Mar, 22/03/2016 - 11:56

io farei arrestare il giudice che sbattendosene delle leggi fa quello che vuole.IN GALERA DEVE ANDARE SENZA SE E SENZA MA!!!

rokko

Mar, 22/03/2016 - 12:09

Il parlamento non legifera in merito, i giudici si trovano costretti a prendere una decisione in materia senza una legge di riferimento, e la colpa sarebbe dei giudici ?

carpa1

Mar, 22/03/2016 - 12:20

Questi fatti non fanno che confermare come la NOSTRA (si fa per dire dal momento che l'ha decisa quel .. di prodi per noi senza un referendum) adesione all'europa è servita a prendere ciò che di peggio c'è negli altri paesi. Essere moderni non significa certo dover accettare ciò che è sbagliato, quantomeno, per natura e per buon senso.

Antonio43

Mar, 22/03/2016 - 12:47

E certo, un figlio nato non si sa come e dove, per di più con genitori dello stesso sesso che te lo buttano lì tra i piedi, abusando del fatto che il male minore per quel bambino è che almeno abbia una casa, il giudice che deve fare? Ed ecco così che i figli non li porta più la cicogna, ma li potrai trovare in laboratorio con tutti i cromosomi al posto giusto, secondo i desideri di cotanti genitori. Vuoi vedere che faranno un monumento al dott. Mengele

agosvac

Mar, 22/03/2016 - 12:50

C'è da chiedersi una cosa semplice, semplice: un magistrato può emettere una sentenza in palese contrasto contro l'attuale legge italiana??? Tra l'altro questo magistrato parla di "legame familiare" riferendosi ad una coppia di omosessuali e questo è addirittura contro la Costituzione italiana che sancisce come la famiglia deve essere necessariamente composta da un uomo ed una donna!!! Io credo ci sarebbero gli estremi per penalizzare questo magistrato, anche se ormai in pensione, magari decurtando la sua più che lauta pensione. Forse in questo modo altri magistrati ci penserebbero un po' prima di andare contro la legge italiana. Il problema è solo questo: nessun giudice e nessun magistrato può essere superiore alle leggi dello Stato.

agosvac

Mar, 22/03/2016 - 12:54

Egregio fisis, lei ha ragione, in parte! Infatti se questi genitori(???) con il loro figliolo se ne stessero in Canada, nessuno avrebbe niente da obiettare!!!!!

cecco61

Mar, 22/03/2016 - 12:56

@ elkid: l'amore e i rapporti tra figli e genitori (ancorché non naturali) non dipende dall'avallo giuridico. Aggiungo che un bambino di pochi anni può essere facilmente influenzato nelle risposte. Perché non adottarlo dopo che ha raggiunto la maggiore età? Ciò è già permesso dalla Legge italiana e in questo caso il ragazzo potrà esprimere correttamente la sua volontà. Così si rispetterebbero i diritti e i desideri di tutti e non solo gli egoismi di pochi.

rokko

Mar, 22/03/2016 - 13:51

agosvac, la sentenza nel caso specifico non è in contrasto alcuno con la legge italiana, semplicemente perché una legge in merito non c'è.

nunavut

Mar, 22/03/2016 - 14:44

@ el kid se la legge italiana non lo permette e tu vai all'estero e l'infrangi puoi ritornare in patria con il frutto della tua trasgressione liberamente senza renderne conto? Tu rigiri la frittata come desideri rileggi quello che ho scritto non penso che tu e rokko possiate accollarmi il titolo di bacchettone allora potrei accollarvi un epiteto pure io ma non lo faccio non sono abituato a tali bazzezze,preferisco solo discutere!!!.

Holmert

Mar, 22/03/2016 - 16:03

Rokko, il suo è un discorso a pera. Lei deve saper che il giudice applica le leggi che fa il parlamento e promulga il presidente della repubblica. In mancanza di legge il giudice non deve nemmeno giudicare. Il buon senso non esiste , mica è re Salomone.

rokko

Mar, 22/03/2016 - 17:06

nunavut, ti faccio un esempio. Il fatto che in Italia è vietata la fecondazione eterologa (sempre per i bacchettoni di cui sopra) significa che in Italia non puoi fare la fecondazione eterologa, non che non la puoi fare in Spagna o in Svizzera; se la fai in Spagna o in Svizzera, non sei perseguibile per la legge italiana. Ci sei ? Bene, andiamo avanti. Quando torni in Italia, il giudice NON PUO' contestarti come hai avuto quel figlio, perché eri in Spagna e quando torni in Italia il figlio già c'è, è un dato di fatto, altrimenti dovremmo andare a verificare tutti quelli che hanno avuto un figlio all'estero e poi tornano in Italia, come hanno avuto quel figlio. Il giudice, in casi dubbi (come quello dell'articolo), può decidere solo se affidare quel bambino alla coppia che lo ha di fatto in affidamento o affidarlo a qualcun altro; lascio a te decidere quale sia la soluzione migliore per il bambino.

rokko

Mar, 22/03/2016 - 19:46

Holmert sì come no, in assenza di legge il giudice non deve decidere... Chi te le dice queste sciocchezze? Guarda che i giudici non sono mica politici che possono permettersi (in Italia) di sfuggire alle responsabilità, sono obbligati a decidere sempre, in qualsiasi nazione del mondo, altrimenti verrebbe meno il concetto di giustizia.

Totonno58

Mar, 22/03/2016 - 22:46

Holmert...davvero rokko ha toccato un tasto importante...la deliberata delega che il nostro Parlamento ha conferito ai giudici su certi temi "scottanti"che spesso toccano le speranze di tanta gente...pensa, ad es.a quella penosa legge 40, volutamente monca poi, ovviamente, smontata punto per punto....prendersela con i magistrati che suppliscono alla latitanza della nostra politica significa davvero sbagliare bersaglio...paradossalemente bisogna ringraziarli, anche quando emettono uan sentenza su cui non siamo eticamente d'accordo.

Holmert

Mer, 23/03/2016 - 07:23

Bene a sapersi Rokko, non sapevo che il giudice si sostituisse alla legge. Allora a cosa potrebbe servire tutto quel casino che stanno facendo alle camere sulla stepchild adoption? Basterebbe rivolgersi ad un giudice ed il problema è presto risolto. Sarà!

Holmert

Mer, 23/03/2016 - 07:32

"Il giudice ha ritenuto...fosse nell’interesse del piccolo e fosse da far rientrare in quei «casi particolari» già previsti dalla legge sulle adozioni" Appunto Rokko, casi particolari, già previsti dalla legge sulle adozioni. Il giudice ha citato una legge,come riporta l'art.di un quotidiano. Questo è per me più convincente di quanto lei dice.

Totonno58

Mer, 23/03/2016 - 10:11

Holmert, Holmert....il casino che hanno fatto sulla stepchild adoption (direi senza nemmeno leggerla) è stato un ennesimo esempio di delega in bianco data ai giudici...