E Alfano prova a evitare l'esplosione di Ncd

Tensione sulle alleanze, il ministro raduna i suoi dopo la rissa Lupi-Quagliariello

Roma - Il Ncd cerca di non esplodere proprio in conclave: sarebbe devastante, infatti, dar vita a un'Assemblea nazionale con i nervi a fior di pelle. Così, ieri, Alfano ha radunato i suoi per dispensare bromuro e fare il punto. Dopo che giovedì sera Quagliariello e Lupi se n'erano dette di tutti i colori, il leader ha cercato di prendere il timone della nave. Risultato: toni molto più soft rispetto alla riunione di ieri l'altro: Alfano, De Girolamo e Quagliariello al tavolo, gli altri in platea, assenti giustificati Lupi e Lorenzin.

Si cerca una linea chiara affinché oggi finisca a tarallucci e vino e non a pesci in faccia. A dividere la truppa il futuro del partito e le alleanze. L'ipotesi di Quagliariello, che aveva parlato di «geometrie variabili» in vista delle prossime regionali e che aveva provocato l'ira funesta di Lupi, è stata definitivamente cassata. Il Nuovo centrodestra vuole restare con i piedi ben piantati nel centrodestra. Lo dice chiaro e tondo Barbara Saltamartini, sul banco degli imputati perché accusata di essere troppo filo-Arcore: «Guardate che io non ho intenzione di ritornare in Forza Italia dove, peraltro, non sono mai stata visto che prima militavo in An», ha voluto precisare. Poi il puntino sulla «i»: «Ma non voglio che veniamo meno al nostro nome: “Nuovo Centrodestra”». Ossia: di accordi con la sinistra alle amministrative non se ne parla proprio. Anche Cicchitto non vuole sbandamenti ma non vuole inseguire Forza Italia e si augura che «Berlusconi dica “Tana liberi tutti”»; ossia che si faccia definitivamente da parte.

Giuseppe Scopelliti, che domani non ci sarà perché all'estero, invece saluta positivamente «l'ipotesi di una costituente popolare per individuare un cammino con gli altri partiti di centrodestra, Lega inclusa». Qualche critica piove sulla testa di Quagliariello sulla gestione del partito; l'accusa è di aver dato poca attenzione ai territori, specie visto che le Regionali sono alle porte. A chiudere e cercare di fare la sintesi, Angelino Alfano. Il quale pianterà i suoi paletti e detterà le condizioni per un dialogo con il Cavaliere: modifiche alla legge elettorale e primarie di coalizione per individuare la futura leadership.

Nel partito, tuttavia, rimangono le tensioni interne. E anche esterne posto che Alfano ha bisbigliato «Non mi faccio certo dettare la linea da De Poli...», riferendosi ad Antonio De Poli, vicesegretario dell'Udc che con Alfano dovrebbe costruire i gruppi unici.

Commenti

linoalo1

Sab, 26/07/2014 - 08:32

Ciao ciao!!Lino.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 26/07/2014 - 08:37

Chi di spada ferisce, di spada perisce. Un Siciliano dovrebbe conoscere questo proverbio, la falsità è una brutta bestia, una volta, c`era la Lupara.

bruna.amorosi

Sab, 26/07/2014 - 08:54

Povero ALFANO ma che vuoi decidere tu .non hai il quid .prendi l'esempio di BERLUSCONI lo hanno massacrato e tu non sei esente da colpe eppure ha ancora il suo seguito il 17% che tu neanche sei in grado di sperarlo . perciò sei stato anche poco furbo le lezioni degli altri non ti hanno insegnato niente vai dietro a troppe bandiere che si muovono solo perchè tira vento ,ma per scaldare i cuori ci vuole altro e che tu non hai . perciò mettiti in fila e segui il vento che per te è già troppo .

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 26/07/2014 - 09:15

Altro bell'esemplare di siculo.

elio2

Sab, 26/07/2014 - 09:22

La De Girolamo sta oramai cercando in tutti i modi di riaccasarsi in Forza Italia, mentre coloro che hanno la certezza non saranno mai fatti entrare neppure dalla porta di servizio, continuano a cercare di spartirsi le spoglie di quella cosa che a detta dei suoi impresari doveva raggruppare e rappresentare tutto il centro destra moderato, ma che ha fallito tutti gli obbiettivi e, credo sia l'unico caso nella storia, senza aver mai avuto il coraggio di presentarsi davanti agli elettori.

Tipperary

Sab, 26/07/2014 - 09:31

Boccuccia di rosa, come successo per finito e co. , non dimentichiamo . E questo vale anche per tutti gli altri!

gioch

Sab, 26/07/2014 - 09:37

Se esplode NCD,l'eeffetto sarebbe quello di una castagnola.Durante la "rissa" Lupi-Quagliariello volavano margherite?

angelomaria

Sab, 26/07/2014 - 10:05

VADA A CASA!!!

Ritratto di unpaesemigliore

unpaesemigliore

Sab, 26/07/2014 - 10:17

NCD chi???? quel minipartito (non solo il partito è mini ... chi vuol capire capisca) ... ciao belli andate, andate, vi assicuro che nessuno sentirà la vostra mancanza

onurb

Sab, 26/07/2014 - 10:34

Questi fessi sono convinti, e da qui nascono le lotte, che le geometrie variabili, eufemismo che qualcun altro indicava con il termine politica dei due forni, consente di raccattare più poltrone e sgabelli del potere. Non hanno ancora capito che alla prossima tornata elettorale, qualunque essa sia, saranno destinati a fare la fine dello zerbino. Avranno utilizzato inutilmente la geometria variabile, perché il loro aereo sarà senza motori e resterà piantato a terra. Quanto al tana libera tutti ipotizzato da Cicchitto, quando arriverà quel momento ci sarà anche un bel calcio in culo per lui e per quelli come lui: un po' il regalo che l'elettorato di centrodestra ha già dimostrato di riservare ai traditori. Il caso Fini docet.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Sab, 26/07/2014 - 10:34

Il nutrione e' ingrassato a bestia, soffre, non rosica nulla, e' grasso per caso, immagazzina per tempi peggiori.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Sab, 26/07/2014 - 10:42

Alfano caro: se vuoi evitare l'esplosione, bisogna bagnare le polveri. Allora fai la pipì sul NCD, così non esploderà. Forse questo lo saprai fare tutto da solo. Allora ci sarà, finalmente, un po' di silenzio attorno a te.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 26/07/2014 - 10:51

Così quando Satana, che una volta era l’angelo Lucifero, si ribellò contro Dio e cadde dal cielo (Isaia 14; Ezechiele 28), un terzo delle schiere angeliche si unirono all’insurrezione (Apocalisse 12:3-4,9). Non c’è alcun dubbio che questi angeli caduti siano ora conosciuti come demoni. Noi sappiamo che l’inferno fu preparato per il diavolo ed i suoi angeli, secondo Matteo 25.41: “Poi Egli dirà a coloro che saranno alla Sua sinistra: ”Dipartitevi da me, voi che siete maledetti, nel fuoco eterno preparato per il diavolo ed i suoi angeli.” Gesù usando l’aggettivo possessivo “suo” rende chiaro che questi angeli appartengono a Satana. Apocalisse 12:7-9 descrive una battaglia angelica finale tra Michele ed i “suoi angeli” e tra il diavolo ed i “suoi angeli.” Da questi ed altri versi simili è chiaro che i demoni ed gli angeli caduti sono sinonimi. --- E guarda caso, Angelino è il nome dell'attuale Demone che capeggia il terzo degli 'Insorti'. In perfetta analogia al narrato delle Sacre Scritture -riproduzione riservata- (rassegnatevi) 10,51 - 26.7.2014

maubol@libero.it

Sab, 26/07/2014 - 10:58

partitino al 2%, ma dove vogliono andare? Faranno la fine dell'Udc, di Scelta Civica... votare loro è come votare il nulla

Anonimo (non verificato)

maubol@libero.it

Sab, 26/07/2014 - 11:15

qualcuno chieda al grande Alafano, come ha fatto suo fratello Alessandro a diventare dirigente alle Poste Italiane, su facebook si parla di 200 mila euro mese...

Beaufou

Sab, 26/07/2014 - 11:25

Eh, Alfano può stare tranquillo. Anche se "esplode" NCD, il botto sarà poco meno di quello di una castagnola, non farà grandi danni di certo. Con un colpo di scopa si rimedia. Alfano, il ditino ammonitore (ha imparato la mossa dalla Fornero?) e lo sguardo corrucciato non impressionano nessuno, se li risparmi. Fan solo ridere.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 26/07/2014 - 11:34

Questi sono già devastati, dopo aver devastato il Centro-Destra e l'Italia intera! Devono sparire dalla scena politica tutti, nessuno escluso.

Joe Larius

Sab, 26/07/2014 - 12:04

Signori: dai fatti, dalle parole e dai comportamenti dei suoi accoliti emergono chiaramente gli scopi delle battagle Ncd e del suo condottiero: la conservazione dei posti, delle prebende e delle poltrone conquistate per merito degli altri.

agosvac

Sab, 26/07/2014 - 12:09

Se quagliarello vuole "geometrie variabili" che poi significa allearsi con la sinistra più di quanto siano adesso, allora questo Nuovo Centro Destra si dovrebbe chiamare "vecchio centro sinistra".NCD è riuscito ad entrare nel Parlamento europeo grazie a quel misero 0, qualcosa% di Casini, e nel Governo Renzi ormai conta poco e niente! Forse sarebbe il caso di capire che la loro esperienza è stato un vero fallimento!!!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 26/07/2014 - 12:44

Mi fa vomitare solo a guardarlo. La perfetta espressione del traditore. L'otto settembre del 43 sarebbe stata la sua data perfetta.

maubol@libero.it

Sab, 26/07/2014 - 14:46

Sei il NULLA, un miracolato da Berlusconi, un suo svarione, imperdonabile