E i social si scatenano con gli sfottò "Divertente come fissare il microonde"

Ironia sul dibattito soporifero. Le battute di Pieraccioni e Mentana

Per il comico fiorentino Leonardo Pieraccioni, uno che non ha mai risparmiato battute sull'ex premier («In una coppia lui potrebbe fare il comico e io la spalla») il terzetto Renzi-Emiliano-Orlando in tv evoca una precisa analogia cinematografica: «I'Perozzi, ì Professor Sassaroli ei' Necchi», tre personaggi del monicelliano Amici Miei, film comico ma a sfondo tragico. Più o meno gli stati d'animo procurati agli spettatori, non moltissimi, del «triello» tra i candidati alla segreteria Pd: tra Tv8 e i due canali di SkyTg24, lo share non ha raggiunto neppure il 3% (precisamente il 2,78%), tre volte meno dell'ennesima replica del Trinità Bud Spencer e Terence Hill. Poca roba, scarso pathos, modesto interesse per le vicende del Pd, con un confronto tv che a Enrico Mentana ricorda non Amici Miei ma «la sit-com con Sandra e Raimondo: a sinistra Renzi, a destra Orlando, in mezzo un armadio!» scherza il direttore del TgLa7 a Un giorno da pecora. Basti pensare che nel 2012 il duello finale sulla Rai tra Renzi e Bersani - altri tempi - fece il botto con 6,5 milioni di spettatori e uno share del 22,8%. In compenso sui social - segnalano da Sky - il confronto è stato «l'avvenimento televisivo più commentato della giornata» e l'hashtag ufficiale #ConfrontoSkyTg24 con 18.219 citazioni è stato il più utilizzato nella giornata». Una novità rispetto all'interesse medio manifestato dai social per le primarie Pd, come nota l'osservatorio di IlSocialPolitico.it: «Nelle ultime 3 settimane nessun hashtag correlato alle competizione interna del Partito democratico si è mai trovato nella top ten degli argomenti più discussi nella twitter-sfera italiana». Con la sfida televisiva invece qualcosa si è mosso. Citazioni e tweet (più di 30mila), spesso a presa per i fondelli per il dibattito non sempre travolgente tra Renzi, il governatore pugliese Emiliano e il ministro Orlando.

«Non vedevo un dibattito così avvincente da Tribuna politica Basilicata 1998» sfotte Nonleggerlo. Anche Arsenale K infierisce: «Il confronto su Sky fra Renzi, Orlando, ed Emiliano è stato talmente noioso che ho sentito addirittura la mancanza di Civati». Il blog satirico Spinoza trova innumerevoli spunti satirici nella sfida tv. Dal brio generale della discussione: «Il confronto tra Renzi, Emiliano e Orlando è avvincente come guardare il microonde in funzione». All'efficacia dei candidati: «Dopo questa prima fase di confronto tra Renzi, Emiliano e Orlando i sondaggi danno in leggero vantaggio D'Alema». Dalle reali chances degli avversari di Renzi: «Emiliano si conferma il candidato ideale per il ruolo di nuovo Tabacci». Al ruolo enigmatico di Orlando, ex ministro renziano ora non renziano: «È il momento delle domande fatte dai sostenitori. Orlando ha preparato la sua per Renzi». Nientetv pubblica le immagini del confronto che «nessuno ha avuto il coraggio di mostrarti»: un montaggio in cui Matteo Renzi compete con altri due Renzi, vincendo la sfida con se stesso tra gli applausi del pubblico. Ficarra e Picone citano Orlando: «Domenica o vince Renzi o vince il Pd». Ma solo per chiosare: «Come la metti, sarà una domenica di merda».

Commenti

antipifferaio

Ven, 28/04/2017 - 09:53

Per favore aiutatemi a trovare la registrazione del dibattito...da qualche giorno soffro di stitichezza...

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Ven, 28/04/2017 - 09:58

Veramente vederli tutte e tre possiamo immaginarsi da chi potremmo essere governati TRE BUFFONI e se ci fosse ancora TOTO Direbbe: MA FATEMI IL PIACERE.... ANDATEVENE

Libertà75

Ven, 28/04/2017 - 10:51

in genere, la gente ama seguire comizi di politici socialisti (di destra o di sinistra), poiché dicono cose vicine e comprensibili... invece quando il dibattito è tra politici pro-finanza o pro-industriali, la gente non ne capisce il contenuto... è successo anche stavolta