E "Repubblica" riconosce: è una guerra di religione

Con vittime italiane i buonisti aprono gli occhi

Roma Ora che l'Italia deve tristemente contare nove morti innocenti, nove persone che non sono state risparmiate dai terroristi perché non conoscevano il Corano. Ora che i testimoni del barbaro massacro di Dacca raccontano che uno dei terroristi ha dato il via alla strage dicendo: «Siamo qui per uccidere i non musulmani».

Ecco ora anche i più restii si vedono costretti ad ammettere che sì, forse la religione islamica gioca un ruolo importante, fondamentale addirittura in questa guerra di civiltà. E così mentre di solito all'indomani di altri tragici attentati si assisteva a una rincorsa a spiegare che l'Islam non aveva nulla a che fare con la violenza e il terrorismo e che sostanzialmente, tanto per fare un nome, Oriana Fallaci aveva torto marcio, ieri in una sorta di catarsi collettiva si sono affollate sui quotidiani e nelle news argomentazioni sul ruolo chiave che il fondamentalismo islamico gioca in questa guerra.

Repubblica ad esempio ha offerto a Roberto Toscano, l'ex ambasciatore italiano a Teheran, una pagina intera per spiegare che «è la religione a fornire ideologia unificante e linguaggi» ai terroristi «oltre che a configurare una micidiale rete entro la quale prendono corpo alleanze e sinergie sul piano operativo». E Toscano auspica che «a questo punto non ci sia più nessuno che dica «la religione non c'entra» o «i terroristi non sono veri musulmani». Dunque la religione come fine e come mezzo in quella che il diplomatico definisce «un'offensiva globale» in un «disegno di illimitata violenza». Violenza che infatti si rivolge verso chi non è musulmano e verso tutto il mondo occidentale e il suo stile di vita. Dunque anche sul Corriere della Sera Pierluigi Battista invita ad aprire i nostri occhi che per troppo tempo sono stati chiusi e non hanno voluto vedere quello che è in atto, ovvero una guerra santa globale nella quale «la componente essenziale è appunto «l'omofobia, l'odio per le donne libere, il disgusto per gli stessi luoghi della vita quotidiana» ovvero «il nostro peccaminoso stile di vita» scrive Battista.

Sarebbe bastato dare ascolto prima alle parole della scrittrice Talisma Nasreen, fuggita nel 1994 dal Bangladesh dove i suoi libri sono banditi e dove fu minacciata di morte dagli affiliati di al Qaida. Anche ieri l'intellettuale che si batte per i diritti delle donne ha sottolineato nei suoi tweet come i terroristi che hanno assalito la Holey Artisan Bakery avessero studiato e provenissero da famiglie benestanti. «Non hai bisogno di essere povero, ignorante o frustrato per diventare un terrorista islamico. Ti basta l'Islam», ha twittato ieri la scrittrice che ha anche chiesto di «non dire che l'Islam è una religione di pace. Non più».

Commenti

MassimoR

Lun, 04/07/2016 - 08:44

per la gente comune è guerra di religione per i capi dono le scaramucce tra di loro

paolonardi

Lun, 04/07/2016 - 08:54

Come al solito i sinistri capiscono le cose con un ritardo inspiegabile agli intellentalmente normodotati e quando ormai i danni sono irrepatabili. Complimenti vivissimi!

Vince71

Lun, 04/07/2016 - 08:55

Siamo al "contrordine compagni", come sempre in ampio ritardo e tutt'ora piuttosto timido...visto che a questa "nuova consapevolezza" non seguiranno certamente i provvedimenti drastici che servirebbero nel nostro Paese.

steacanessa

Lun, 04/07/2016 - 10:06

Anche gli utili idioti talvolta virano! Che tristezza di stampa italica!

Paolo Fanfani

Lun, 04/07/2016 - 10:06

Sono propenso a ritenere che la "Guerra di religione" sia un paravento a fini di proselitismo (perché i terroristi che si fanno uccidere sono tutti giovani?). E' assai più ragionevole che lo scopo sia un tornaconto economico attraverso un brigantaggio su scala industriale. Non riesco a comprendere come non si riesca a colpire le fonti degli approvvigionamenti di armi.

maurizio50

Lun, 04/07/2016 - 10:07

Per arrivare a considerazioni scontate da anni, ci voleva l'approvazione del foglio propaganda stampa del PD???E chi glielo dice ora ai compagni delle sezioni che era vero quanto "gli altri" sostenevano a proposito della guerra di religione messa in essere dai musulmani????

Franco Ruggieri

Lun, 04/07/2016 - 10:17

E' vero. l'Islam non è una religione di pace. Basta andare sul sito www.thereligionofpeace.com per avere una panoramica sui crimini compiuti nel nome del Corano, cioè di chi se lo è inventato: Maometto. Non basta dire che nel Corano ci sono 44 incitamenti a fare la guerra e a uccidere i miscredenti, bisognerebbe leggerli, ma qui non c'è spazio. Scaricate il Corano nella versione italiana approvata dallo UCOII (Unione delle Comunità Islamiche in Italia) http://www.masjidhamza.com/quran/Italian.pdf. Nel prossimo commento fornirò gli estremi dei versetti che potrete verificare.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 04/07/2016 - 10:50

Il rimedio a tutto ciò? Costruzione, a ritmi febbrili, di moschee su tutto il territorio nazionale. Go, Sala, go!

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 04/07/2016 - 11:13

Oggi Repubblica scopre che è una “guerra di religione”. Ieri, Chicco Mentana, nell’articolo “L’islam moderato tace davanti ai cani rabbiosi”, scopre che l’islam moderato “forse” non esiste. Ancora ieri, Renato Farina, nell’articolo “I musulmani curino il cancro che li divora”, scopre che è uno “scontro di civiltà”. Dev’essere tempo di grandi scoperte. Aspettiamo che domani qualcuno scopra l’acqua calda e siamo a posto. Lo scoprono con solo qualche decennio di ritardo rispetto ai comuni mortali (e qualche rara mente illuminata) che lo dicono, lo sostengono e lo scrivono da anni e che, per dire queste verità, si beccavano insulti di ogni genere dagli idioti buonisti sinistrati (Fallaci fu definita “terrorista” da Franca Rame a Firenze). C’è gente che ha i riflessi lenti, hanno bisogno di anni per capire le cose. Peccato che quando lo capiscono, ormai sia tardi per rimediare ed il danno sia già fatto.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 04/07/2016 - 11:15

Paolo Fanfani, si tranquillizzi. Ogni tanto trovano dei soldati giapponesi imboscati nelle Filippine in attesa dello sbarco degli americani.

elgar

Lun, 04/07/2016 - 11:18

Quando lo dicevamo noi ci davano torto e ci chiamvano razzisti e xenofobi. Ora che arrivano loro con spaventoso ritardo tutto va bene. Ora c'è l'imprimatur ufficiale. Se ne sono scordati quando davano addosso ad Oriana Fallaci per esempio? Perchè questo diceva. Ed è stata vilipesa ed oltraggiata in vita. Perchè diceva che questa è gente che ha in testa solo il Corano. E lo applica alla lettera. Infatti. Ora c'è arrivata pure Repubblica. A buon'ora...

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 04/07/2016 - 11:19

@Menphis35: è esattamente la proposta che abbiamo sentito fare spesso in televisione, da buonisti, cattocomunisti, boldriniani e imam di periferia: per combattere il fondamentalismo islamico bisogna "costruire più moschee". La tragedia è che molti dei nostri politici, giornalisti, autorevoli intellettuali ed opinionisti di professione, sono d'accordo e pensano che sia una proposta sensata.

vince50_19

Lun, 04/07/2016 - 11:19

Paolo Fanfani - Per certo esiste una "manina" (proveniente di la dell'Atlantico, forse?) che spinge in quel senso per interessi oramai più che noti. Tuttavia non si può ignorare che l'Islam [che di moderato non ha praticamente niente e che divide il mondo in due sfere d'influenza: "Casa dell’Islam" (Dar al-Islam), chiamata anche "Casa della Pace" (Dar e-Salaam), territori in cui l’Islam è religione di Stato. Il resto del mondo è chiamato "Casa della Guerra" (Dar al-Harb), composto da tutti quei territori non (ancora) sottoposti alla Shari'a.] è FUNZIONALE PER OTTENERE certe risoluzioni relative al conseguimento del potere urbi et orbi. Quindi Repubblica non ha sbagliato giudizio, sostanzialmente.

Ritratto di RubinRomario

RubinRomario

Lun, 04/07/2016 - 11:20

Finalmente... Repubblica riconosce... allora dev'essere vero... Ma che ce ne strafotte a noi di Repubblica quando la veritá é davanti agli occhi di tutti? Questa Repubblica non é piú il giornale di prima é in mano a scavezzacollo e impreparati, e adesso dopo centinaia di trucidati... riconosce. Ma che ce ne frega, non lo legge piú nessuno di quelli di dieci anni fa, perché ipocrita e al servizio dei vari politici di turno al PD. Che vada a farsi...

UNITALIANOINUSA

Lun, 04/07/2016 - 11:21

E' una guerra di religione.E che cosa cambia? Le guerre vanno combattute, non ragionate.Tutto il resto e' fumo politico.Quel fumo che ha appestato la nostra bella Italia. italiano in usa

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 04/07/2016 - 11:22

...azzz vuoi vedere che il mono-neurone buonista,radical chic,sinistroide ha cominciato a funzionare!!!

buri

Lun, 04/07/2016 - 11:24

c'è voluto quel massacro per fare aprire gli occhi, sono secoli che l'islam tenta di distruggere la cristianità, la storia europea è piena di fatti, conquiste (vedi Sicilia e Spagna), battaglie e vittorie cristiane ma anche massacri ad opera dei fratelli di Bergoglio, BenedettoXVI ci aveva avertito ma nessuno l'ha ascoltato

Emiliotoscana

Lun, 04/07/2016 - 11:29

Pensare che i compagni comprendano il problema è una cosa impossibile. Quando da 30 anni da baffino alla presidente della camera a tutti i pd,continuano a dire che l'accoglienza è la nostra fortuna,non ci sono ne parole ne speranze.

agosvac

Lun, 04/07/2016 - 12:33

Direi che la cosa sia un po' più complessa di quanto prospettato in questo articolo. Oggi l'Europa ed anche gran parte del mondo occidentale della religione se ne frega allegramente. Quindi la guerra di religione è da parte dell'Islam contro un mondo che è senza religione. Sarebbe più corretto dire che è una guerra tra due diversi modi di vivere : il mondo islamico ed il mondo non islamico!!! Ho detto più volte che nel mondo islamico non c'è "libertà di essere ciò che si vuole", c'è la completa e totale sottomissione ad un Dio che loro dicono essere misericordioso ma che in effetti ordina di uccidere chi a Lui non si sottomette. Nel mondo non islamico ci sono quelli che credono in un Dio che non richiede nessuna sottomissione ma che perdona, ed altri che non vogliono credere in alcun Dio.

alberto_his

Lun, 04/07/2016 - 13:10

E' guerra di classe su scala globale; la guerra di religione è una comoda scusante propagandata dai media mainstream per fomentare una guerra tra poveri. In taluni posti tale guerra si configura in maniera direttamente violenta (attentati, guerre), in altri come sottrazione di diritti o cessione di sovranità. Chi tira le fila sono sempre gli stessi. Non mi riferisco chiaramente alle famiglie di quegli scappati di casa (alcuni proprio letteralmente) che hanno fatto strage a Decca.

Ritratto di MLF

MLF

Lun, 04/07/2016 - 13:19

Ok, e questa "ammissione" a cosa ci porta? A fermare gli sbarchi? A rimpatriare subito e senza duemila ricorsi tutti i clandestini? A chiudere le moschee e vietarne di nuove? A smetterla con quella ciarlatanata dell'accusa di "razzismo"?

venco

Lun, 04/07/2016 - 13:39

E' una guerra di religione contro l'ateismo dilagante, anche all'interno della Chiesa con questo papa e tanti suoi sostenitori.

Ritratto di llull

llull

Lun, 04/07/2016 - 14:01

A Roberto Toscano, a tutti i giornalisti de "La Repubblica" e del "Corriere della Sera" e a tanti altri che finalmente si svegliano dal loro colpevole torpore dico una sola cosa: BUONGIORNO !!!!!

Lucky52

Lun, 04/07/2016 - 14:12

Costruire più moschee per produrre più terroristi dato che musulmani moderati non esistono ma esistono solo musulmani che ci prendono per i fondelli facendolo credere ai gonzi boccaloni di sinistra

Mefisto

Lun, 04/07/2016 - 14:26

I soliti sinistrati mentali, scoprono in malafede e con colpevole, mostruoso ritardo, che il re è nudo. Poi si tolgono le fette di prosciutto davanti agli occhi, scendono dal banano e finalmente scoprono l'acqua calda. Solo per loro, poveri dementi, 2+2 fa sempre 5...

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Lun, 04/07/2016 - 14:30

Da quando in qua Repubblica è il verbo? A me personalmente ha sempre fatto schifo

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 04/07/2016 - 15:08

scassa lunedì 4 luglio 2016 Perché questa novità Giornalone ? Gli Emirati non sganciano più dobloni ???????????????scassa.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Lun, 04/07/2016 - 17:46

Che cosa hanno mangiato? Una porzione abbondante di pesce azzurro per ripianare la mancanza di fosforo?

claudioarmc

Dom, 17/07/2016 - 06:23

TROPPO TARDI DI COMPRENDONIO