Ecco le "fatture false" di Conte e Di Maio

I genitori di Tiziano Renzi, come del resto quelli di Di Maio e di Di Battista, a occhio non si possono definire imprenditori modello. Se hanno fatto pasticci con fatture e assunzioni così sostiene l'accusa è giusto che paghino i loro errori come chiunque al termine di un processo e dei suoi tre gradi di giudizio. Che bisogno c'era, visto che parliamo di fatti e di inchieste vecchi di anni, di metterli agli arresti in generale e in particolare in contemporanea all'imbarazzante referendum farsa dei Cinque Stelle sul caso Salvini, nei giorni del ritorno sulla scena politica di Matteo Renzi in tour per l'Italia con il suo nuovo libro «Un'altra strada» e nelle settimane decisive per il futuro assetto del vertice Pd?

Come sostiene lo stesso Renzi, queste coincidenze non possono essere casuali, e del resto in Italia siamo abituati a una magistratura che si muove non sui tempi e sui metri della giustizia ma su quelli della parte politica amica, cercando di stupire e di stordire l'opinione pubblica.

Siamo infatti qui a parlare delle fatture di babbo Renzi come se fossero il problema principale del Paese lo ripetiamo a scanso di equivoci, se false meritano processo e condanna quando l'Istat ha certificato ieri che la produzione industriale nell'ultimo trimestre è scesa di sette punti segnando il record negativo dal 2009; io vorrei sapere la verità sulle fatture dei Renzi, ma mi interessa di più capire come mai lo spread ieri è risalito fino a quota 270 con tutto quello che questo comporta per noi (non credo che sia per questa inchiesta); vorrei evitare di essere preso per i fondelli non solo da certi genitori ma anche da un premier e da un vicepremier che dopo averci assicurato un «2019 bellissimo», un «imminente boom economico» e la «scomparsa della povertà» stanno studiando in queste ore una manovra correttiva (leggi più tasse e sacrifici) perché i loro conti erano falsi e siamo finiti in recessione...

Uno potrebbe obiettare: che ci azzeccano i Renzi con i problemi economici? Nulla, ovviamente, se non che quando la gestione e il futuro di un Paese finiscono nelle mani di incapaci, magistrati e bugiardi, questi sono i risultati: si mettono al centro le fatture false di un parente famoso per non parlare delle ben più pericolose «fatture false» di chi sta al comando, in questo caso Conte e Di Maio (comprese quelle per «pagare» il salvacondotto di Salvini). Per le quali purtroppo nessuno dei due pagherà mai.

Commenti
Ritratto di adl

adl

Mer, 20/02/2019 - 17:16

Direttore, le microfatture false ora non esistono più, c'è GRANDE SORELLA FATTURA ELETTRONICA. Concepita, sotto Renzi-Gentiloni e nata grazie al governo ROSSO VERDE E GIALLO. Come vede esiste una certa continuità in materia di fatturazione e falsa fatturazione, tra i governi. Forse però non hanno ancora messo a punto il SISTEMA contro LE MACROFATTURE FALSE, quelle di importi pari a MILIARDATE DI EURO A CARICO DI PANTALONE.

Mborsa

Mer, 20/02/2019 - 17:28

Direttore, se vuole parlare di economia lo faccia seriamente, non faccia collegamenti fantasiosi e impropri!L'arresto ai domiciliari dei coniugi Renzi era una notizia per distrarre l'opinione pubblica dal M5S? Può darsi, ma sono i giornali che enfatizzandola hanno realizzato il "complotto". Renzi paradossalmente potrebbe sostenere che il M5S ha usato la magistratura e la complicità dei giornali per strumentalizzare l'arresto dei suoi genitori e nascondere il caos nel movimento. A furia di complotto e controcomplotto, potremmo immaginare che lei sia parte di una manovra di Berlusconi per rompere il governo e attrarre Renzi e parte del PD in una nuova maggioranza per l'Italia.

INGVDI

Mer, 20/02/2019 - 17:47

Ricordo al Direttore che le "fatture false" sono di Conte, Di Maio e Salvini.

nopolcorrect

Mer, 20/02/2019 - 18:24

"in Italia siamo abituati a una magistratura che si muove non sui tempi e sui metri della giustizia ma su quelli della parte politica amica". Magistratura vomitevole, per applicarle un aggettivo ripreso da Macron.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mer, 20/02/2019 - 18:55

Convinti che soltanto l'alleanza di centro destra ci potrà portare fuori di questa palude rinnoviamo la Nostra fiducia agli Azzurri in special modo augurandoci che questo Governo cada al più presto e si vada ad elezioni anticipate alla meno peggio. Shalòm.

HARIES

Mer, 20/02/2019 - 21:15

Arrestare due persone ai domiciliari vuol dire che ci devono essere delle prove per farlo. Se invece c'è stato un madornale errore, allora sarebbe giusto che ai domiciliari vadano a finire il giudice e il suo entourage.

rokko

Mer, 20/02/2019 - 22:11

Se la produzione industriale ha subito un tracollo simile, per il 2019 non possiamo aspettarci altro che una recessione. Segnalo che non è una cosa improvvisa: io stesso, che non conto nulla, scrivevo già sei mesi fa che tiravamo verso la recessione, per cui è improbabile che il governo non sapesse.

edo1969

Mer, 20/02/2019 - 22:20

“si mettono al centro le fatture false”: chi sarebbe il “si”? scusate ma siete o no voi giornalisti che mettete o no in prima pagina e fate i titoloni? Il complotto della magistratura, o si è sicuri che c’è e allora lo si denunci forte e non si dica “se sono colpevoli che paghino”. E citare “lo stesso Renzi” per il quale le coincidenze non sono casuali è ridicolo. Renzi stava oresentando un libro e allora? Ogni giorno sta facendo qualcosa che può - da chi è in malafede - essere visto come importante. Diamoci una calmata. Non diamo alcun significato politico all’arresto dei Renzi, perchè non ne ha.

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Mer, 20/02/2019 - 23:41

fuori scafisti e spacciatori e dentro i vecchi Renzi (per presunti reati di 10 anni fa). Follia giustizialista. Speriamo che anche il PD se ne accorga.

sgarbistefano

Gio, 21/02/2019 - 08:41

1 di 4... Vedo un vecchio signore ripresentarsi su tutte le frequenze (tra un po' lo risentiremo anche su ISORADIO?). Lo si è visto persino dalla faziosissima Gruber e dal (da lui) tanto vituperato Floris. Costui biascica deliri catstrofisti, ripetendo un copione di frasi fatte, sempre uguali, identiche di trasmissione in trasmissione, come se avesse imparato la lezioncina a memoria per non commettere errori. Ripete gli stessi schemi di un quarto di secolo fa, inventandosi il grande nemico di sempre: il comunismo (questa volta in versione cinese) mentre ci propina la bontà di un'alleanza con coloro (Merkel e il governo francese) che otto anni fa lo defenestrarono con una pubblica risata. SEGUE....

sgarbistefano

Gio, 21/02/2019 - 08:42

SEGUE 2 di 4... Costui parla di governi non eletti, "dimenticando" che nel 2013 vi furono libere elezioni e che il suo partito, allora, entrò a far parte del governo Letta con quattro ministri e otto sottosegretari, per la qual cosa diede, in contropartita, il suo voto a quello stesso Presidente emerito che meno di due anni prima lo aveva cacciato dal governo. Questo vecchio, che nel 2012 votò le stangate fiscali di Monti, oggi racconta di non avere mai messo le mani nelle tasche degli Italiani. Questo vecchio, deriso in Europa e gabbato dai suoi oppositori in patria, non esitò ad appoggiare con il suo voto quegli stessi "nemici" che poco prima lo avevano fatto fuori, tradendo gli ideali di quei tanti cittadini che lo avevano votato. SEGUE...

sgarbistefano

Gio, 21/02/2019 - 08:42

SEGUE 3 DI 4... Questo vecchio, oggi, ripropone un suo presunto "senso di responsabilità", forse pensando che gli elettori abbiano la memoria così corta da non ricordare i vari inciuci che costui fece con le sinistre - dall'appoggio esterno al governo Monti fino al patto del nazzareno con Renzi - il fallimento delle sue politiche e le promesse non mantenute di attuare una vera riforma liberale del paese. Costui oggi mente ed offende i tanti che credettero in Lui, attribuendo la colpa dei suoi fallimenti agli elettori che non gli avrebbero dato la maggioranza assoluta in parlamento, "dimenticando" che nel 2008 il centrodestra aveva una maggioranza "bulgara" in entrambe le camere. Costui mente, attribuendo la colpa dei suoi fallimeti ad una legge elettorale "incostituzionale", dimenticando che quella legge fu da lui stesso voluta ed approvata dalla sua maggioranza nel 2005. Segue...

sgarbistefano

Gio, 21/02/2019 - 08:43

SEGUE 4 DI 4... Questo vecchio oggi ripete - con monotona litania da piazzista - intenzioni ed intenzioni chiaramente contraddetti dalla sua stessa condotta degli anni passati... e si permette pure di insultare pubblicamente gli elettori che come me, all'epoca, gli diedero fiducia con il proprio voto e che oggi si sentono giustamente traditi da quest'uomo, rifiutando di votarlo ancora.

sparviero51

Gio, 21/02/2019 - 11:01

È INIZIATO IL GIOCO DELLE TRE CARTE DOVE IL CAMPANO GIGINO È MAESTRO !!!

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 21/02/2019 - 15:37

sgarbistefano - Sottoscrivo parola per parola. All'epoca scrissi non so quante volte su queste pagine, ma anche per posta indirizzata alla Direzione di Forza Italia, per richiamare la loro attenzione sui rischi che si stavano correndo...non ci fu niente da fare. Il gregge ormai era indirizzato verso il precipizio che tutti sappiamo. Ed ora ci vengono a riproporre la solita minestra come se niente fosse successo...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 21/02/2019 - 17:10

@rokko - io invece scrivo da un anno, che governare dop oi comunsiti non conveniva, visto e previsto che avrebbero lasciato un buco enorme di debito ed un paese allo sfacelo, con massimo di cassa integrazione. Come la mettiamo?

AngeloErice

Ven, 22/02/2019 - 10:26

Al governo direttori di "strategie economiche" per far vincere il paese. Ma cresciuti presso genitori fallimentari e imbroglioni nelle cui imprese ci hanno loro stessi mangiato e messe le mani. Ma almeno questi loro genitori hanno provato a fare impresa (prima di barare). Loro invece pretendono di insegnare agli italiani, ai mercati e al mondo intero come devono funzionare le cose...

acam

Ven, 22/02/2019 - 14:51

caro alessandro dei genitori renzi, di battista, di maio non me ne puo fregare piu di tanto c^è chi ha fatto di peggio, quello che mi interesso é il papocchio m5* lega che mi preoccupa il teatrino di pulicinella che vedevo da piccolo era piu divertennte e meno pericoloso

tonipier

Ven, 15/03/2019 - 18:16

"L'ITALIA E PIENA DI FATTURE FALSE...POSSO AGGIUNGERE CHE CI SONO MOLTI PROCESSI CON QUESTE LIBERE INTROMISSIONE NEI FASCICOLI, SENZA ALCUN CONTROLLO DI FATTURE FALSE' DOVE RISOLVONO I LORO PROBLEMI I PADRONI DELLE INGIUSTIZIE LEGALI DANNEGGIANDO IL CITTADINO METTENDOLO COME SEMPRE.. IN GINOCCHIO""