Ecco la formula segreta dello strapotere di Salvini

Il leader leghista al centro: il lunedì ad Arcore ventila un governo di centrodestra, il martedì giura fedeltà a M5s

Giovedì pomeriggio, nei saloni di Palazzo Madama dove aleggiano dubbi e timori a 5stelle, il più ortodosso dei grillini, Nicola Morra, scruta la nuova stagione politica insieme al più intransigente dei paladini dei consumatori, Elio Lannutti. Anche lui senatore pentastellato. «Stiamo nei guai!», esclama Morra: «Vedremo se Salvini staccherà la spina dopo le elezioni europee. Per ora ci ruba consensi o ce li fa perdere. Se è difficile competere con lui a destra, dovremmo almeno presidiare l'elettorato di sinistra, che ci lascia perché è insofferente verso l'alleanza con la Lega. Ma Di Maio non c'è si affida solo a Casalino lasciamo perdere. E noi paghiamo le contraddizioni del governo. L'altro giorno c'è stato il siparietto tra Alberto Bagnai, l'economista di Salvini, e il ministro Giovanni Tria. Il primo una ricetta spumeggiante, tutta bollicine. Il secondo la solita acqua putrida. La Lega osa. Di Maio, invece, per fare risultati nei suoi ministeri dovrà aspettare. E fino ad allora che fa? Sta in Africa? Mentre in Italia si vota!». Lannutti non è meno pessimista ma immagina un altro epilogo. «Tria come Monti», si lamenta. «L'unica nostra speranza aggiunge - è che l'opinione pubblica vada in over dose di Salvini. Lui, però, non andrà al voto, punterà a fare un governo con il centrodestra». Fuori campo lo storico Aldo Giannuli, grillino deluso, è ancora più tranchant sull'ultima ipotesi, quella che Salvini si innamori della maggioranza gialloverde per sempre: «Ci crede solo Di Maio!».

È diventata una fissazione, tutti tentano di capire cosa abbia in mente Salvini, quali saranno le sue mosse. Una fobia che i partner di governo cioè i grillini, condividono anche con l'opposizione e la mezza opposizione. «Ormai è una consuetudine racconta l'azzurro Enrico Costa i salviniani su ogni cosa ci dicono: accontentatevi, non esagerate, perché i grillini vogliono fare anche di peggio Ci prendono per il naso». Mentre il capo dei senatori della Meloni, Stefano Bertacco, sussurra: «Di Maio non esiste: a maggio, lo do per sicuro, Salvini va a Palazzo Chigi con una maggioranza di centrodestra più i refrattari alle elezioni».

Ora il problema non sono tanto i propositi futuri del leader della Lega, o le sue promesse da marinaio, ciò che colpisce è come tutti pendano dalle sue labbra, come Salvini sia diventato il «dominus» dell'attuale fase politica. Ci sarà pure che lui si è proposto come «maschio alfa» del governo, che Di Maio è ancora un vicepremier in cerca d'autore, ma se vogliamo restare al lessico tradizionale della politica, senza ricorrere all'antropologia o alla psicologia, basterebbe dire che Salvini ha conquistato la «centralità», quella condizione particolare che piaceva tanto ai democristiani, a Berlusconi o a Prodi. Il che può apparire a prima vista paradossale, per non dire assurdo: il più populista di tutti, il più estremista di tutti, che diventa centrale? Sembra una contraddizione in termini. Ma in realtà è la conseguenza di quanto è cambiata la società italiana (e con lei la geografia della politica). Di fatto il portato di un'intuizione che aveva avuto in passato il Cav: «Qui i più arrabbiati sono i moderati!». E che Salvini ha coltivato.

Il resto lo ha fatto una certa capacità manovriera per non dire spregiudicatezza - del personaggio, l'insipienza del vertice grillino, l'immobilismo della supposta opposizione di Forza Italia e gli errori del Pd. In fondo la settimana tipo del leader leghista è più o meno questa: nel tradizionale lunedì di Arcore, ventila per il futuro al Cav un possibile cambio di maggioranza che riporti il centrodestra al governo; il martedì a Palazzo Chigi fa immaginare a Conte e Di Maio un lungo sodalizio; il mercoledì torna a promettere alla Meloni la presidenza del Copasir, o qualcosa giù di lì; il giovedì lancia la prima proposta che gli viene mente, che fa infuriare Saviano, Santoro e Vauro, ma manda in visibilio due terzi degli italiani. Risultato: è centrale non solo negli equilibri politici, ma anche nell'immaginario collettivo. Ad esempio, i «rom» che inveiscono contro lo sgombro del loro «campo», non se la prendono con il governo ma direttamente con Salvini, mentre gli abitanti del quartiere lo applaudono.

Com'è potuto accadere? Una legge elettorale che di fatto ha consegnato la «golden share» del centrodestra alla Lega: proposta da Salvini a Renzi, e accettata dal Cav. Ed ancora, l'ok, sia pure strappato a denti stretti, di Berlusconi al governo giallo-verde per evitare le elezioni. Ed infine, l'incredibile fragilità e la disarmante incompetenza grillina. Ieri, ad esempio, per evitare critiche nell'assemblea dei deputati 5stelle Di Maio ha invitato i suoi ad evitare discussioni politiche, ma «a lavorare»: parafrasando, così, involontariamente, un cartello che nel ventennio capeggiava in tutti gli uffici pubblici. Solo che gli uffici pubblici non sono organismi politici. Per non parlare dell'incapacità dimostrata dai 5stelle in tutte le trattative. Ad esempio, nel duello con la Lega sui vertici Cassa Depositi e Prestiti, hanno accettato il candidato delle Fondazioni per la presidenza, Massimo Tononi; poi hanno lanciato Fabrizio Palermo; fallita l'operazione hanno contrapposto a Massimo Sarmi, il candidato di Salvini al ruolo di amministratore, il nome di Dario Scannapieco, ultimo dei Ciampi boys. Regista dell'operazione per i grillini, Stefano Buffagni, che, non sapendo che pesci prendere, ha eseguito tutti i desideri di Giuseppe Guzzetti, padre e padrone delle fondazioni bancarie. Cioè, il numero uno del sistema finanziario del Paese. In sintesi: se Salvini ha convertito pezzi di establishment (vedi Sarmi), i grillini sono stati convertiti dall'establishment.

Insomma, tra il leghista e i grillini non c'è partita. Mentre la tentazione delle altre opposizioni è quella di non entrare in partita, di temporeggiare: un atteggiamento che lascia fin troppo campo libero al leghista. Eppure di cose ce ne sarebbero da dire, se in sette riunioni del consiglio dei ministri il governo, oltre alle direttive Ue (il colmo per un esecutivo sovranista), ha approvato solo un decreto che allunga dei termini dei processi al tribunale di Bari, finito, per la sede pericolante, in una tendopoli. Ma il Cav predica ai suoi cautela, un giorno sì e un altro pure. Tanta prudenza. Fin troppa. L'altro giorno, nella «chat» dei senatori di Forza Italia, all'ennesimo messaggio di Francesco Giro, che riportava le ultime gesta del leader leghista, l'ex sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni, è sbottato: «Francesco non ne posso più di leggere questi incensamenti di Salvini! Io sono di Forza Italia, sto all'opposizione e amo Berlusconi». E anche sul versante Pd, si prende tempo. «L'errore ha spiegato Renzi ai suoi lo ha fatto Berlusconi. Io per ora sto a casa, posso aspettare: ho 43 anni. Presto quei due andranno a sbattere. E Salvini si sfracellerà prima di Di Maio». Previsione azzeccata, o speranza malriposta? Lo dirà la storia. Ma i leghisti dell'era Salvini non si fanno tanti problemi, né con gli oppositori, né con gli alleati di oggi ma forse nemici di domani. «Se le cose andranno bene è la teoria che il sottosegretario all'interno, Candiani, espone da settimane - noi ci prenderemo il merito. Se andranno male, diremo che i grillini non sono stati all'altezza».

Commenti

Mannik

Sab, 23/06/2018 - 08:18

Thumbs up Minzolini!

Ronchet

Sab, 23/06/2018 - 08:24

Minzolini, non essere patetico. Invece di farti tante pippe mentali chiediti dove eri tu negli anni passati mentre Salvini si consumava le scarpe tra la gente.

MOSTARDELLIS

Sab, 23/06/2018 - 08:38

Caro Minzollini, nel legger la sua anallisi pe una volta c'è una notevole stonatura. Mi sembra eccessivamente indirizzata sulla spregiudicatezza di Salvini. Non è così. A parte l'incapacità dei grillini, lei sa bene come sono andate le cose. Mattarella non ha voluto in nessun modo dare l'incarico alla coalizione che ha vinto le elezioni. E questo è il risultato. Salvini sta cercando di salvare il salvabile, certo forse con eccessivo protagonismo, ma le cose che sta fac endo non si possono fare in punta di piedi. Per farsi sentire nell'UE non puoi parlare sottovoce, per combattere i delinquenti delle ONG non lo puoi fare in silenzio con ha fatto il governo precedente. In estrema sintesi non puoi gettare il sasso e nascondere la mano. Devi fare "caciara" il più possibile per raccogliere qualcosa.

linea56

Sab, 23/06/2018 - 08:44

Salvini finora sta facendo bene anche se ritengo la sua posizione riguardo i vaccini non corretta.Non entri in competenze di altri ministri,in particolare quello della salute ove la Grillo mi sembra adeguata.Matteo interessati solo di sicurezza e fai si che al piu' presto venga debellata in quanto di malattia parliamo quella putrida legge fornero. Giuseppe

fer 44

Sab, 23/06/2018 - 08:56

Questo è il risultato della "furbata" oltretutto, a mio pare INCOSTITUZIONALE, che ha fatto Mattarella a non affidare l'incarico al partito o alla coalizione che aveva ottenuto il maggior numero di voti alle elezioni! Perchè non ha dato l'incarico al CENTRODESTRA ????

oracolodidelfo

Sab, 23/06/2018 - 08:57

Augusto Minzolini o Alfonso Signorini?

Ritratto di pigielle

pigielle

Sab, 23/06/2018 - 08:57

Sinceramente stento a capire la tiritera di questo articolo ...sembra scritto come SE si volesse narrare una visone veloce della vita passata mista a con un pizzico di futuro. Si dice che normalmente uno si vede improvvisamente il film di parte della sua esistenza (perchè tale è la partecipazione ai fatti sociali di un politico), in un particolare momento della vita (politica) ...MOMENTO FINALE ...

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Sab, 23/06/2018 - 08:58

Mille congetture, ma da quando c'è lui credo non sia sbarcata in Italia neppure una "risorsa". Bottalo via!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 23/06/2018 - 09:15

Questo giornale non sa che inventarsi su Salvini per far bordone al suo padrone e sperare di mettere in crisi il governo popolare che finalmente abbiamo.

yorick

Sab, 23/06/2018 - 09:15

Il M5S è sentito al Nord come una specie di legame incoerente di aspirazioni da bar e di soldi facili.Chi pagherà il reddito di cittadinaza?Il peggioramento dei conti pubblici esponendoci così ancora di più verso la UE e indebolendo le posizioni che stiano recuperando grazie a Salvini?La pagheranno i pensionati senza rivalutazioni, i lavoratori?Cosè il M5S, una nuova Cassa per il Mezzogiorno, un nuovo Comandante Lauro che da la scarpa sinistra e dopo le elezioni la scarpa destra?Attenti che il Nord e il NordEst hanno le balle piene di questa musica e la sopportano solo grazie alla Lega!

perseveranza

Sab, 23/06/2018 - 09:15

"Il Giornale" é un organo di Forza Italia. E questo ormai é chiaro anche ai sassi. Ma se attaccate Salvini e raccontate queste storielle facendo polemica tutti i santi giorni come pensate che poi si possa immaginare di tornare ad una alleanza nazionale con Forza Italia. Gli elettori leghisti, vecchi e i molti nuovi, sono persone pazienti e comprensive ma a tutto ci deve essere un limite. E il Giornale ormai lo ha passato e comincia pure a stancare.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 23/06/2018 - 09:17

Possiamo dire tante cose del presente perché del futuro nessuno sa prevedere niente. Anche un buon Giornalista ed esperto di politica può immaginare il futuro ma non mi sembra che la realtà possa essere inferiore alla fantasia. Nel frattempo limitiamoci ad osservare i fatti; ce ne sono? Forza Italia sempre nel cuore e non è poco. Shalòm.

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 23/06/2018 - 09:32

Il marasma più assoluto si è impossessato del Paese.Chi meglio dell'ottimo Augusto Minzolin avrebbe potuto farci una esposizione tanto chiara dell'attuale situazione politica ed economica, cioè che l'Italia di oggi è nelle mani di arrivisti, di parolai e di incompetenti?

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 23/06/2018 - 09:36

Salvini, ha fatto promesse agli Italiani e sta mettendole in pratica!!! Sta ai Grillini ora far vedere la loro vera indole e la loro capacità???

INGVDI

Sab, 23/06/2018 - 09:53

Analisi perfetta della situazione attuale di Augusto Minzolini. C'è quasi il culto della persona, tipico dei regimi comunisti, nei confronti di Salvini. Cinismo e spregiudicatezza nell'atteggiamento del leader leghista, entusiasmante per il popolo, ma in quanto a sostanza poco concludente, essendo questo il governo degli opposti. Penso che l'obiettivo di Salvini sia quello di un governo con i 5s con rapporto di forze invertito. Il popolo di centrodestra dovrà svegliarsi, terminata la luna di miele, ed agire per evitare l'inciucio perenne Lega-M5s.

DemetraAtenaAngerona

Sab, 23/06/2018 - 09:54

Salvini in gioventù frequenta il Leoncavallo poi la Lega dove al Parlamento della Padania disse nel 2008 che veniva prima della sua Laurea (ne una ne l’altra). Eletto nella lista comunisti padani, si sposa giura eterna fedeltà fa un figlio e voilà divorzia dopo solo 2 anni, va a convivere (amore, amore) altro figlio altro “divorzio” poi altro e adesso forse altro matrimonio, cambia connotati e colore alla Lega, probabilmente rideva quando Bossi diceva che la bandiera dell’Italia la usava al cesso poi con il vangelo il rosario la costituzione e citando Pasolini (omosessuale) infatti è stato tra i promotori delle Unioni Civili a no questo no e la RUSPA noto simbolo d’amore cristiano, giura fedeltà all’Italia dopo averlo fatto con la Padania. Parlamentare europeo e Europa NO! Casa Pound Si anzi No, con i 5* Stelle no anzi si, i napoletani (terroni) puzzano ma la 1° moglie è pugliese. giudizio:fedele!!!ah ah ah

Totonno58

Sab, 23/06/2018 - 09:54

L'articolo non lo leggerò neanche perchè Minzolini non è un giornalista quindi chiunque tra noi farebbe lo stesso se non meglio...però sulla formula-Salvini una cosa si deve dire...visto che crede di fare il ministro di tutto, prima che l'Europa lo fermi può aspirare ad affiancare Baglioni alla conduzione del prossimo Sanremo!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 23/06/2018 - 10:01

Egregio Minzolini, smetta di prendere la pillola rossa, che poi scrive in delirio onirico . le cose sono molte più semplici , Berlusconi senza nessun delfino degno di questo nome ha scelto che la sua creatura Forza Italia confluirà armi e bagagli nella Lega, perché il vero erede di Berlusconi caro Minzolini è proprio Salvini. L'unico leader attuale che Berlusconi stima. Renzi per Berlusconi è stato l'ennesima escort politica ma non c'è mai stato vero amore .

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 23/06/2018 - 10:08

io salvini non mi fido molto. è ambizioso e scaltro, e se questo è un motivo per tenere bassa la cresta al movimento, va bene, ma se è per dividere il centrodestra, no, non ci siamo! :-)

Ritratto di saggezza

saggezza

Sab, 23/06/2018 - 10:13

Salvini non agisce assolutamente per essere il protagonista. Lo si capisce da tantissimi fattori. Ha un chiodo fisso, che è un grande pregio, quello di voler fare ed agire ad ogni costo con qualsiasi alleanza di governo. La situazione sociale specie per la sicurezza e l'occupazione è gravissima e bisogna agire subito senza perdere un minimo di tempo. Però Sbaglia a interferire con gli altri ministeri. Per i vaccini per esempio io ascerei libera scelta di buon senso ai medici di famiglia ed ai genitori e lasciare obbligatori solo quelli testati da decenni e che sono dei salva vita.

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 23/06/2018 - 10:14

@MOSTARDELLIS, 8,38-- Forse lei non ha letto l'articolo.. Per una volta tanto non si è parlato delle ONG e degli sbarchi, ma di una visione ben più generale in cui si trova il Paese dopo che Salvini aveva preteso ed esatto un governo con il M5S, ossia con il nulla assoluto.

steluc

Sab, 23/06/2018 - 10:38

L'articolo è calzante e centrato , manca solo un aspetto : grazie a S. , gli italiani si sono liberati, sono usciti dal bunker , fanno venir giù le sacre statue ( ricordate quella di Saddam?), non temono più il politically correct, ne hanno le tasche piene di immigrati tasse disoccupazione e delinquenti e lo danno a vedere. Mina2612, parolai e arrivisti? ok , e quelli di prima , che hanno stroncato il Paese?

tonipier

Sab, 23/06/2018 - 10:49

" COME LIBERALE POSSO DIRE CHE QUESTO SALVINI POTREBBE FARE USCIRE L'ITALIA DA UNA SITUAZIONE DI MONOPOLIO IN ASSOLUTO, ANCORA, NELLE MANI DI MANIPOLATORI INSERITOSI DA DECENNI COMODAMENTE... DI COMUNISTI GIUSTIZIALISTI" danneggiando un popolo in fibrillazione, ( Prendere, o lasciare?)

cir

Sab, 23/06/2018 - 10:52

minzolini non hai capito che Salvini e la lega nord sono entrati nella storia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 23/06/2018 - 10:56

Nessuna formula segreta. Qualcuno si chieda, piuttosto, che effetto possono aver sortito sull'elettorato di destra (ormai stremato dalle pensate della sinistra e con la schiuma alla bocca dalla rabbia) le rassicurazioni di Silvio all'Europa: "noi saremo l'unico argine ai populismi".

nopolcorrect

Sab, 23/06/2018 - 11:05

Mi meraviglio che la maggior parte dei giornalisti non hanno capito che i grillini, essendo sia di sinistra che di destra, sono un partito di CENTRO, basta saper fare la media aritmetica. L'attuale Governo è un Governo di Centro-Destra. Salvini è bravissimo nel capire e seguire, da vero democratico, l'opinione pubblica, mentre gli idioti del PD la vogliono contrastare o - addirittura! - educare. E poi la Lega, unica Destra, ha effettivamente due possibili alleati di Centro, Forza Italia e i grillini. Una pacchia.

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 23/06/2018 - 11:11

@steluc, 10.38--…prima?? Una grande confusione. Un Paese governato e manovrato per decenni dalla più becera sinistra in cui aveva trovato tra i suoi più grandi assertori i vari GF (Grandi Farabutti) e quella MD che si è sostituita a alla Magistratura costituzionale, producendo disatri irreparabili.

mariod6

Sab, 23/06/2018 - 11:29

Salvini ha fatto una serie di promesse in campagna elettorale e sta tentando di mantenerle. E' chiaro che queste danno fastidio sia alla destra che alla sinistra, entrambe incapaci di dare alla cittadinanza un senso di sicurezza e di fiducia nella politica. Purtroppo avrà dei seri problemi di riuscita in quanto deve comunque fare affidamento sulle strutture pubbliche esistenti per realizzare quanto necessario, e le strutture esistenti sono solidamente vendute ad una o all'altra parte politica e non molleranno mai l'osso.

elpaso21

Sab, 23/06/2018 - 11:31

Nessuna formula segreta. Mostra di aver attributi, decisione (a differenza del Pupazzo) e non aspira alla "poltrona".

Italiano-

Sab, 23/06/2018 - 12:33

Gentile dottor Minzolini, provo a sintetizzare il commento che non mi avete accettato. Il Ministro Salvini è coerente con il programma della campagna elettorale. È coerente a quanto chiede il popolo. È rispettoso al Presidente della Repubblica italiana, on. Mattarella. Giudicare l'on. Salvini nel suo vissuto, soprattutto personale e familiare, è un autogol gigantesco. Il cdx ringrazi sentitamente la presenza di tale dominus, per avere le percentuali attuali. Grazie e buon lavoro

ziobeppe1951

Sab, 23/06/2018 - 13:03

Kompagna DEMETRA...cambia disco e continua a rosicare

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 23/06/2018 - 13:13

Penso che Salvini, una persona normale, non abbia nessuna formula segreta. La sua sovraesposizione positiva deriva dall'avere a che fare con un M5S che ha comparato i voti al Sud con il reddito di cittadinanza, come fece renzi con 80 € e dalla stupidità totale dei sinistri che hanno lucrato sui migranti e di FI che pensano solo ai fatti loro. Morale non è lui che è bravo sono gli altri che sono farabutti. Lui s'è posto come unico baluardo a difesa degli italiani, che ovviamente ringraziano.

ciruzzu

Sab, 23/06/2018 - 13:18

Duri o cada il governo,torni un governo di centro destra o centrosinistra, si facciano tutti i giochini possibili, il cittadino italiano all' 80% non crede piu ai governi,tanto meno ai vecchi arnesi che ne ripropongono le misere strategie. Salvini al di la' dei governi rappresenta il nuovo uomo politico, chi ha fatto ritrovare i valori, l' identita',la fierezza di essere Italiano, e di essere al centro ,il vero protagonista del futuro in Italia e dell' Europa,il resto non conta.Noi Italiani per quanto sappiamo soffrire,e abbiamo sofferto, con i vari governucoli ,con i loro rappresentanti che ci hanno fatto umiliare davanti a tutto il mondo,abbiamo un pregio, quello di scegliere non i governi (è quasi inutile) ma gli uomini, e in questo Salvini è e sara' il governo,sara' gli Italiani, perche ha risvegliato in noi qualcosa che ormai non lasceremo piu' ,l' onore di chiamarci Italiani

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 23/06/2018 - 14:01

""Com'è potuto accadere?"" s'interroga, surrettiziamente, Minzolini. La risposta, al di la di tutte le elaborazioni, possibili ma non centrate per l'attuale, che egli fa dopo la domanda, è che Salvini interpreta il sentire della maggioranza degli italiani. Gente stanca dell'invasione incontrollata, gente stufa di essere messa in sottordine alle cosche dei lucratori di regime, cittadini che non sono contenti non solo di regredire ma anche di restare fermi e che auspicano significativi progressi nel vivere civile, sociale, economico. Ecco perché Salvini guadagna consensi, perché fa l'opposto di quello che hanno fatto i predecessori che non per nulla sono stati sconfitti.

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 23/06/2018 - 14:28

franco.brezzi - Geniale il suo commento. "Da quando c'è lui credo non sia sbarcata in Italia neppure una "risorsa". E ancor piu` geniale Salvini, che le fa credere cio`, con la complicita` esplicita del Giornale, che dovrebbe sposare la linea-Mallegni ("Io sono di Forza Italia, sto all'opposizione e amo Berlusconi") .

DemetraAtenaAngerona

Sab, 23/06/2018 - 14:36

@ziobeppe1951 si prepari piuttosto a rosicare lei, alla sua età la badante è vicina...e sempre più spesso è NERA!!! Da 10/20 anni delle nuove coppie sono miste 1 su 7, pensi che uno è persino senatore, ci sono oltre 5 milioni di stranieri regolari che fanno 1,7/1,9 figli e noi "pure" italiane invece 1,2 persino la Meloni e le moglie e no di Salvini si sono entrambi fermate a uno. Si prepari ad accogliere una nuora, un genero un nipote, nero o straniero...non si spaventi sono umani come lei anzi probabilmente di più!!! Ah ah ah e pensi se lei si rincarna in una nigeriana, ah ah ah!!!

linea56

Sab, 23/06/2018 - 15:04

Infatti il vecio Silvio quando era al governo ha fatto molto:per se'. Giuseppe

Luchy

Sab, 23/06/2018 - 15:06

franco.brezzi Sab, 23/06/2018 - 08:58 Mille congetture, ma da quando c'è lui credo non sia sbarcata in Italia neppure una "risorsa". Bottalo via! ERRORE : quando ha bloccato l'Acqueiros il giorno dopo a Pozzallo sono sbarcati oltre 1000, una nave con oltre 200 anche due giorni fa. Però dico di continuare con la "guerra alle ONG", perchè è l'unico modo per mettere in difficoltà anche i maialetti della UE.

DemetraAtenaAngerona

Sab, 23/06/2018 - 15:28

@ziobeppe1951 si prepari piuttosto a rosicare lei, alla sua età la badante è vicina...e sempre più spesso è NERA!!! Da 10/20 anni delle nuove coppie sono miste 1 su 7, pensi che uno è persino senatore, ci sono oltre 5 milioni di stranieri regolari che fanno 1,7/1,9 figli e noi "pure" italiane invece 1,2 persino la Meloni e le moglie e no di Salvini si sono entrambi fermate a uno. Si prepari ad accogliere una nuora, un genero un nipote, nero o straniero...non si spaventi sono umani come lei anzi probabilmente di più!!! Ah ah ah e pensi se lei si rincarna in una nigeriana, ah ah ah!!!ah ah ah...ps per lei è compagna chiunque si esprima umanamente verso altri? La informò che i compagni non sono i soli!!! Cristiani, Umanisti, Radicali, Liberali ecc

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 23/06/2018 - 16:01

Saviano accusa Salvini di essere un CODARDO, per non aver speso una sola parola, durante un comizio in campagna elettorale a Rosarno in Calabria, citta` da sempre centro dell'organizzazione malavitosa, contro la 'Ndrangheta - sapendo che in prima fila c'erano rappresentanti di note famiglie malavitose. Ha invece messo al primo posto dei problemi di Rosarno la baraccopoli dei migranti. Salvini non ha replicato a questa accusa. Ne' sembra aver fatto fatti, visto che lui dice di aborrire le parole. Chissa` come la pensano i nipotini di Salvini che si esprimono qui?

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 23/06/2018 - 16:03

Saviano accusa la Lega di Salvini di avere 50 Milioni di Euro come finanziamento illegale. Salvini non ha replicato a questa accusa. Chissa` come la pensano i nipotini di Salvini che si esprimono qui?

ziobeppe1951

Sab, 23/06/2018 - 17:08

Non vedo la mia risposta alla kkkompagna DEMETRA..vedova del vermone nero

peter46

Sab, 23/06/2018 - 17:42

Ziobeppe1951...che mai da quando sei 'tornato' un semplice ringraziamento per essermi preoccupato della tua assenza e chiesto 'parere' ad hernando45,vero?Comunque riferisci a...cir...che d'accordo "salvini e la lega sono 'entrati' nella storia",ma che lui non s'azzardi ad 'aprire' la porta della stessa storia che altrimenti salvini e la lega,con te,certo,si troverà subito il 'precipizio' appena metterà il naso fuori...che non pensi di ritornare nel 'ghetto' dov'era assieme ai forzitalioti, dimenticando che col solo cdx non ci sarà mai 'trippa x gatti' per lui.E visti i 'comportamenti' recenti se prima qualche pd pensava di fare qualche favore a silvio,ora che se lo scordi,anzi saranno proprio più che contenti di salire sul carro al suo posto e con più maggioranza parlamentare...il treno passa una volta sola e se scende...

peter46

Sab, 23/06/2018 - 18:00

pravda99...(16:03)stai a confermare la 'non originalità' del Saviano?Era da mò che ci aveva già pensato la magistratura genovese per quei 50milioni(48 in verità),e siamo già al secondo round.Comunque aveva già parlato,da 'segretario della lega' ai magistrati,anzi era riuscito a 'farsi rientrare' un paio di quei milioni nel pre-elezioni,dato che il 'pacchetto' era 'spezzettato' come lo era stato quello riguardante l'evasione' di Silvio onde la condanna x la parte 'minoritaria' del malloppo ed il solo regalo delle ferie a Cesano B ...diciamo invece che aveva altro da fare nel 1°caso,o che per un 'ministro degl'interni' è meglio che parlino i 'fatti' quando c'è da 'introdursi' su 'ndrangheta e dintorni'...e aspettiamo.

maxxx666

Sab, 23/06/2018 - 18:15

Uno che già sta al governo dovrebbe farlo cadere per sperare di ritornarci? Questa è proprio una sega mentale a due mani. Minzolini fattene una ragione Berlusconi è finito!

venco

Sab, 23/06/2018 - 18:19

Demetra, scrivi quel che ti pare, tanto ti capisci solo te stessa, qua nessun è fesso.

DemetraAtenaAngerona

Sab, 23/06/2018 - 19:35

@venco...qualcuno dimentica che l'universo ha 15mld di anni la terra 5, la storia dell'umanità soli 5000 anni...che forse nell'universo ci sono altre civiltà che forse le incontreremo, che i continenti si muovono e che le nazioni hanno poco senso... lo il volersi bene si senza distinzione di razza genere ecc

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 23/06/2018 - 21:03

Direi che si tratta di un articolo intrinsecamente e gratuitamente velenoso. PUNTO.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 23/06/2018 - 21:04

A quando un fotomontaggio di Salvini seduto sul WC a braghe calate? Ormai manca solo questo.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Sab, 23/06/2018 - 21:19

SECONDO INVIO (CHI NON è D’ACCORDO Può SEMPRE RIBATTERE CON I SUOI ARGOMENTI NON VI PARE?)-- Strapotere di Salvini? Lo strapotere che è anche delle sinistre: dire tutto e il contrario di tutto. Ad ognuno urla quello che l’ascoltatore vuol sentire. Nei bar personaggi del genere sono molto popolari. Solo che dai divi dei bar nessuno s’aspetta che facciano ciò che proclamano. Per Salvini il suo strapotere è anche la sua massima debolezza: un tipo come lui, a parole, accontenta tutti; con i fatti finisce che scontenta tutti. La legge della realtà è ben descritta nel detto: «non è possibile avere la botte piena e la moglie ubriaca». Tradotto in termini politici: non puoi essere, a lungo, con i moderati del cdx e campare con i voti della sinistra estrema. Mutatis mutandis, la parabola dell’attuale Matteo trionfante, sarà come quella del, fu, Matteo trionfatore, solo molto più veloce.

maxtx

Sab, 23/06/2018 - 21:32

analisi errata sia nel merito che nella opportunità. In primis le direttive che ricevete da Arcore sono dannose. Sollevare dubbi su Salvini vuol dire non avere capito nulla della irreversibilità della volontà popolare che voto dopo dopo a partire da marzo hanno ribadito la scelta Salvini vs ogni candidato di FI (che ricordo ha oramai percentuali da prefisso). Secondo punto che sfugge (purtroppo) anche a molti elettori è che in NESSUN caso un governo di cdx avrebbe MAI avuto i numeri. MAI i 5s avrebbero votato e tantomeno i PD. Quale maggioranza? O forse qualcuno di voi sperava in un governo Fico, LEU, PD?!?!?!? Signori, svegliatevi. Salvini è un risveglio dopo anni di governi fatti da nani e ballerine

yorick

Sab, 23/06/2018 - 22:34

@ etaducsum.Il futuro, egregio, sta sulle ginocchia di Giove. Nessuno sa cosa sarà di Salvini non tra un anno ma neppure tra un'ora. Al di là delle chiacchiere da comizio (e la sinistra in questo era maestra, fino a quando non ha trovato qualcuno migliore)il fatto politico è che le carte sono state finalmente sparigliate e anche se domani Salvini non ci fosse più e la sinistra avesse nuovamente il Governo,non potrebbe in nessuna maniera replicare quello che ha fatto sinora: lo totale e completa subordinazione ai padroni dell'Europa.

mareblu

Sab, 23/06/2018 - 23:21

SALVINI !!!!!!AFFONDA TUTTO IL CENTRO DESTRA TRADITORE DEGLI IDEALI ITALIANI.

ziobeppe1951

Sab, 23/06/2018 - 23:31

Kompagna DEMETRA...Stai delirando..non posso voler bene a chi mi odia..lo sfamo e lo accudisco, ma lui mi odia perché ho un altro credo, diverso dal suo oppure perché sono BIANCO Le Nazioni hanno senso come forma di civiltà e democrazia ..chiedi a un coreano del nord se ama il suo paese e la sua democrazia..il volemose bene insegnalo alle tue preziose (in tutti sensi) risorse...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 23/06/2018 - 23:47

@Pravda99 - che Saviano sarà querelato, ti basta, komunista?

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 23/06/2018 - 23:57

Le Nazioni hanno poco senso solo per quelli che RIFIUTANO LA STORIA E LE TRADIZIONI DELLA PROPRIA GENTE. Nel migliore dei casi sono stupidi o ignoranti. Nel peggiore TRADITORI COSCIENTI, MISERRIMI ESSERI ABBIETTI.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Dom, 24/06/2018 - 00:02

Invece di alzare gli occhi al cielo e sproloquiare sulla grandezza dell'universo, Scenda coi piedi per terra e si vada a rileggere la lettera di qualche giorno fa, scritta dalla Madre di un Caduto. E poi, se le riesce, faccia come me e molti altri "cattivi", PIANGA.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 24/06/2018 - 06:11

Bravo Minzolini, un capolavoro; le chiacchiere dispersive, vaghe e generiche, sono il modo migliore per confondere le idee e screditare gli avversari stigmatizzando i loro errori; come se i difetti altrui si trasformino per miracolo in meriti propri. Temo che ormai la linea politica di FI sia solo quella di salvare il salvabile (in termini di consenso elettorale), attaccando Salvini (e il M5S), diventato di colpo il responsabile unico dei mali d’Italia. Non si è ancora seduto sulla poltrona di ministro e già lo accusano di tutto; di essere populista, xenofobo, razzista, antieuropeista, di non aver ancora risolto in un mese i guai che i predecessori hanno fatto in decenni e di non aver fermato gli sbarchi ed espulso in pochi giorni centinaia di migliaia di clandestini che la sinistra ha accolto amorevolmente negli ultimi anni. In questo senso, come capro espiatorio, ha sostituito Berlusconi. Manca solo che lo accusino di mettersi le dita nel naso, di puzzare e di scoreggiare.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 24/06/2018 - 06:24

Il successo di Salvini e della Lega sono dovuti in gran parte al fatto che hanno dato voce alle proteste degli italiani stanchi dell’invasione afroislamica. Avete mai sentito Berlusconi esprimersi chiaramente contro i migranti e contro l’ingerenza del Vaticano e di Bergoglio negli affari italiani? Non può farlo, lui non è populista, è “moderato”, non può rischiare di perdere il voto dei cattolici in Italia e l’appoggio dei “popolari” in Europa. Abbiamo la verità sotto gli occhi, ma non la vediamo. E’ evidente, visto che si riporta una “vecchia intuizione” di Berlusconi (dice Minzolini):” Qui i più arrabbiati sono i moderati!”. Se l’ha detta, ha fatto solo una battuta: ma, evidentemente, non l’ha capita nemmeno lui. I moderati non esistono più, scomparsi; forse gli ultimi esemplari rimasti potete trovarli negli ospizi, case di riposo o seduti alle panchine del parco. Esistono solo italiani incazzati neri. Salvini lo ha capito, voi no.

INGVDI

Dom, 24/06/2018 - 08:10

Non perdonerò mai Salvini per aver portato il mio voto nella becera area comunista del mondo grillino.

INGVDI

Dom, 24/06/2018 - 08:17

E' opportuno non replicare a bolscevichi e trinariciuti che commentano su questo Giornale.

DemetraAtenaAngerona

Dom, 24/06/2018 - 10:15

@ziobeppe1951 ma chi la odia? È lei che se lo e messo in mente da solo questa cosa!!! e non che manchi l'odio, non ci sia verso di lei, di lui, di me di ecc esiste ne sono ben consapevole, ma l'odio è un sentimento non è un immutabile legge fisica, si temeva e si odiavano i sovietici URSS, non è più così, ci sono comunità miste in israele, esca dalla grotta dell'odio, a me stessa fai lo stesso...MI APPELLO AGLI EVENTUALI ISLAMICI ECC IN ASCOLTO USCITE dall'ODIO. Mi sembra che ieri a Milano si è tenuta una tavolata etnica, se ci andava avrebbe vissuto una giornata non dico d'amore ma di concordia si...la storia umana ha solo 5000 anni dia un contributo all'amore...non è semplice, è faticoso lo so bene, ma è meglio del banale, incolto, disgraziato odio. Buona Domenica

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 24/06/2018 - 11:08

@yorick (Sab, 23/06/2018 - 22:34) – «Il futuro, egregio, sta sulle ginocchia di Giove…». Giove tonante è… «morto» da quasi 2 millenni. Se lei crede in Giove, non mi meraviglia che creda anche che Salvini sia del cdx. Di conseguenza non si rende nemmeno conto che il sorpasso su FI, il kompagno Matteo lo deve in grandissima parte ai voti dell’estrema sinistra, in chiave antiperlusconi.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 24/06/2018 - 11:11

@Giano (Dom, 24/06/2018 - 06:24) – Ecco un altro devoto degli antichi dei di Roma. Strano per gente crescuta al grido di «Roma ladrona» e «W Padania libera!» Non mi sorprende, però. Si tratta di un Salviniano devoto di Giano bifronte o «doppia faccia» che dir si voglia. In seno al sinistrume il tempio di Giano è sempre aperto. Sono sempre in guerra tra loro per chi deve tenere il piede sul collo degli italiani. I più attivi in questa guerra sono quelli tutto casa e centro (a)sociale. Ciò che Salvini e i suoi fan non possono capire e che i moderati esistono; si; anche negli ospizi, compresi quelli che in essi lavorano, guadagnandosi il pane onestamente. Esistono e sono la maggioranza, soprattutto dove si lavora, si produce e si crea benessere. Ma questo i nullafacenti devoti del dio della guerra non possono capirlo.

yorick

Dom, 24/06/2018 - 18:57

@etaducsum-Fare la punta a modi di dire è artifizio polemico stucchevole.Se l'estrema sinistra travasando voti su Salvini ha causato il tracollo di Berluscono, non lo so!.Il primo Governo Berlusconi aveva uomini di prim'ordine che però non potevano essere trattati come camerieri mentre i pupazzetti di adesso fanno piangere.Il successo elettorale sta nell'essere in sintonia con l'elettorato e Salvini lo è.Se poi domani Salvini ci sarà ancora o meno,è cosa che non mi azzardo a dire; tutto gli può succedere:una influenza incurabile in estate;una gomma che scoppia in autostrada; mille testimoni che dichiarono di averlo visto vendere polverine ai giardinetti.Jörg Haider e Mattei insegnano. Ma sia come sia, egregio, nulla sarà più come prima e anche la sinistra non potrà più venderci ai padroni del vapore.Saluti a casa!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 24/06/2018 - 20:52

@yorick – Partire da un modo di dire è come citarne uno per condensare l’idea di ciò che s’è detto. Ha ragione : «il successo elettorale sta nell’essere in sintonia con l’elettorato». B Lo era tanto, che col suo «partito di plastica», così lo definì Prodi, ridusse il polvere la «gioiosa macchina da guerra» di occhetto. Nel «primo Governo Berlusconi» c’erano «uomini di prim'ordine» – e molti di loro sono ancora a suo fianco – Non tutti però erano tali e passarono con i comunisti quasi subito: non appena giunse a Napoli, via Corriere della Sera, il famoso «avviso di garanzia» Lei dovrebbe conoscerne qualcuno. Poi c’è stata tutta una serie di tali «uomini di prim'ordine»…

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 25/06/2018 - 17:51

Mai discutere con i matti e i comunisti. Si perde tempo, si sprecano energie preziose e, a lungo andare, si mette a rischio la salute.