Ecco le mance di Renzi per pensionati e statali

Def, settimana chiave: scure sulla Sanità, Ape confermata. Sì al rinnovo dei contratti della Pa

Roma - Settimana decisiva per la legge di Bilancio. L'approvazione della ex legge di Stabilità, e prima ancora Finanziaria, sarà varata da un consiglio dei ministri entro la fine della settimana. Al massimo lunedì prossimo, il 17 ottobre, visto che il testo deve essere trasmesso alla Commissione europea entro il 15, che quest'anno cade di sabato. Salvo sorprese, ad esempio una sorpresa last minute del premier Matteo Renzi, le misure sono definite.

Famiglia e welfare. Ultima ipotesi approdata a Palazzo Chigi è una estensione degli assegni familiari che costerà 400 milioni di euro e riguarderà i nuclei con almeno tre figli. Misura ancora tutta da definire, a differenza degli interventi sulle pensioni.

Ape onerosa. L'anticipo della pensione al massimo tre anni, quindi fino a 63 anni, «sociale» quindi gratuito e a carico dello stato per alcune categorie, «aziendale» per i lavoratori coinvolti in piani di ristrutturazione, pagato dalle aziende, o «volontario». In questo caso il costo è a carico dell'aspirante pensionato. Da definire la platea dei lavoratori che hanno svolto attività usuranti e dei precoci, che potranno accedere alla pensione prima degli altri. Confermato l'aumento delle quattordicesime del 30% per i pensionati che già la ricevono, mentre arriverà per la prima volta a chi riceve intorno ai mille euro.

Imprese e produttività. La detassazione del premio di produttività potrà salire dagli attuali 2.000 euro ad un massimo di 4.000 euro. La politica industriale sarà concentrata nel piano industria 4.0: investimenti da 13 miliardi in sette anni. Soldi presi da dall'Ace, aiuto alla crescita, altra misura per incentivare le aziende che verrà depotenziata. Il prossimo anno scatta anche il taglio dell' Ires dall'attuale 27,5% al 24% e viene riconferma il superammortamento al 140% per chi investe in macchinari introdotto nel 2016.

Immobili e terremoto. Recupero energetico e ristrutturazioni antisismiche con una detrazione che andrà dal 50 all'80%. Il recupero delle spese via fisco sarà tanto più alto quanti più livelli di classificazione sismica o energetica guadagnerà l'abitazione o il condominio.

Statali si, privati no. Sul lavoro, la legge di Bilancio dovrebbe ridimensionare la decontribuzione, magari limitandola al Sud. Niente riduzione del cuneo fiscale, nel senso di riduzione dell'Irpef rinviata al 2018 o al 2019. Poi il rinnovo del contratto degli statali dal 2011. Sono 900 milioni di euro in tre anni, 600 milioni solo per il 2017, ai quali potrebbero aggiungersene altri.

I soliti tagli. Coperture in deficit e i pochi tagli assomiglieranno ai soliti tagli lineari ai fondi dei ministeri, ridotti di 1,5 miliardi di euro. Uno sforzo simile previsto per le regioni, il taglio di un miliardo di euro alla cifra prevista per il 2017 per il Servizio Sanitario nazionale. Sul fronte del fisco in arrivo la riedizione della voluntary disclosure, il rientro dei capitali dall'estero, e anche una riedizione dei beni a soci, la possibilità di sciogliere società di comodo. In arrivo anche la rottamazione delle cartelle esattoriali, cioè il pagamento in tre anni dell'imposta dovuta, senza interessi di mora né sanzioni.

Commenti
Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Lun, 10/10/2016 - 14:24

A adesso ho capito il senso della richiesta all'UE di un'ulteriore deroga allo sforamento del deficit di bilancia..pensavo che i soldi servissero per nuovi investimenti e non per incrementare la spesa corrente..che sciocchino che sono!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 10/10/2016 - 14:31

Quindi voterò un grande SIIIIIIIIIIIIIII.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 10/10/2016 - 14:31

Pensionati,ma soprattutto statali,noto bacino elettorale di sinistrati che si fanno comprare per 4 denari.Che restituiranno con gli interessi.

agosvac

Lun, 10/10/2016 - 14:35

Non vorrei fare polemiche, ma se danno un po', molto pochi soldini, ma si taglia la sanità, ai poveri disgraziati costa molto di più!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 10/10/2016 - 14:39

Con quali soldi pagano i nuovi contratti delle PA? Non trovano neppure i soldi per i terremotati e i migranti! Ah, no per i migranti li trovano.

giosafat

Lun, 10/10/2016 - 14:41

Accetterò qualsiasi proposta volta a convogliare denaro fresco nelle mie tasche; voterò comunque NO al referendum.

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 10/10/2016 - 15:10

Per compensare il voto di marino.birocco io voterò NO

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Lun, 10/10/2016 - 15:12

forse qualche povero illuso credera a queste solite balle che Renzi e & raccontano mancano le coperture e dica dove le va a prendere allora crederemo alle sue favole

Ernestinho

Lun, 10/10/2016 - 15:21

X "bferno". Va all'inferno. Chi te lo ha detto che i pensionati si fanno comprare per 4 denari? Ma che vai blaterando?

Libertà75

Lun, 10/10/2016 - 15:33

600milioni per il rinnovo del contratto, meraviglia... un adeguamento che vale circa 10miliardi licenziato con le briciole... e poi dicono che la sinistra fa gli interessi dei lavoratori ahhahahaha era più di sinistra Mussolini

ilbelga

Lun, 10/10/2016 - 16:06

mbferno: io sono pensionato con 40 anni di contributi, a me hanno sottratto quasi 4000 euro alla mia pensione (vedi fornerina), poi mi hanno congelato altri 47 euro di aumenti nel 2015, morale: l'elemosina che renzie darà ai pensionati andrà a tutti quelli che non hanno versato contributi o che hanno lavorato 15 o 19 anni come commercianti, artigiani e statali. io non ho mai votato per i companeros ma questa è la cruda realtà. scommetto che la 14 ma la prenderanno le cugine di mia moglie (tutte infermiere in pensione da 30 anni)?

flip

Lun, 10/10/2016 - 16:07

a quanti mila miliardi di euro arriveremo con il debito pubblico?

conviene

Lun, 10/10/2016 - 16:12

Primo nessuna scure sulla sanita. Certo se i ministro e le regioni chiedono 10 e si da 4 e poi si parla di scure perfetto. Ma nel DPF anche quest'anno, come nei 2 precedenti. sono previsti aumenti per la sanità. Se poi sbloccare finalmente i contratti del pubblico impiego congelati da Berlusconi nel 2011 e aumentare le pensioni sotto una cera sogli sono regalie allora siamo alla fiera dell'assurdo. Ma non era Berlusconi che con un colpo di teatro qualche mese fa aveva garantito pensioni minime a mille euro .Quella sparata come la definite? Un fatto epocale o il far prendere aria alla dentiera?

canaletto

Lun, 10/10/2016 - 16:21

ALTRO FALSO IN BILANCIO PER CONQUISTARE IL SI, MA IL BISCHERO SI SBAGLIA, VOTARE NO NO NO NO NO NO ALL'INFINITO

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 10/10/2016 - 16:43

Sembra che questo Signorino si pieno di Miliardi da spargere non solo sulle persone ma anche sul territorio (Terremotati). Bonus a destra, bonus a sinistra, quattordicesima, aiuto alle famiglie, ai pensionati e non dimentichiamo gli SFATICATI STATALI. Si vede che questo BIPEDE va a dormire la sera e alla mattina si trova, nel SUO CERVELLO FUSO, una marea di MILIARDI. Possiamo dire che questo signore è veramente la GALLINA dalle uova d'ORO e lo dobbiamo conservare. Ma non è cosi, perché dopo aver DATO a destra e a manca, ci chiederà la RESTITUZIONE. Attenti Italiani, a non farvelo METTERE con tanta facilità, (SAPETE DOVE).

gianfran41

Lun, 10/10/2016 - 17:29

Renzi fa quello può. E' da ammirare nella situazione in cui ci troviamo.

Marioga

Lun, 10/10/2016 - 17:29

Possibile che fra tutti quelli che hanno governato questo paese non ce ne sia mai stato uno capace di fare una riforma "giusta"? Soldi agli statali ed a quei pensionati che stanno affossando l'INPS con pensioni mai coperte da contributi sono regali odiosi da prima repubblica. In cosa consiste il cambiamento sbandierato da Renzi?

flip

Lun, 10/10/2016 - 17:40

signora/ina conviene. restate pure voi a governare. siete molto abili e capaci. E' vero. Berlusconi aveva promesso l' aumento delle pensioni minime. ma quando ha visto, finalmente, i conti lasciati dai suoi predecessori di sinistra ha purtroppo rinunciato alla iniziativa che, guarda caso, è oggi ripresa dal Renzi. senza speranze per i poveri pensionati minimi!

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 10/10/2016 - 17:51

Sono pensionato,neanche se mi raddoppia la pensione non voto si! Il mio NO è inequivocabile, non si compera! Frottolone mi ha già rubato parte dell'adeguamento.

gluca72

Lun, 10/10/2016 - 17:55

Quello che mi fa paura di Renzi non sono le idee (chi dice di no all'aumento di pensioni e stipendi)ma la completa incompetenza, superficialità e pressapochismo con cui si attuano. Io di questi non ne posso più.

chiara63

Lun, 10/10/2016 - 18:08

Chiamatele pure mance elettorali ma chi ne beneficia non può esserne che contento come chi ha beneficiato dei vituperati 80 euro. Piuttosto se fossi Renzi non avrei mai tolto l'IMU sulla prima casa indistintamente (la cavolata la fece già Berlusconi) ma con adeguate detrazioni non sarebbe stato un sacrificio pagare piccole cifre o nulla le fasce più deboli, ottenendo così quell'equità necessaria.

Garganella

Lun, 10/10/2016 - 18:18

Conviene, non sapevo che vessi la dentiera; attenzione a quando vai in bagno, perchè a causa di uno starnuto magari ti cade nella tazza!!

mifra77

Lun, 10/10/2016 - 18:51

Si continua a parlare di tagli che poi sfociano in altre fregature e di spese a debito che o lo stesso Renzi o qualche altro ci farà pagare. Io mi chiedo piuttosto, quando cominceranno a chiedere agli industriali di pagare salari giusti e dignitosi? Perché sempre e solo provvedimenti che ci ritornano regolarmente addosso in altra forma? Perché ricattare i disoccupati con migranti schiavi che lavorano in nero a due euro all'ora? Perché chiunque comincia a parlare di questi problemi, prima di iniziare non dichiara i propri introiti al completo di benefici?

Ritratto di Ratiosemper

Anonimo (non verificato)