Ecco perché la manovra non piace a nessuno Allarme debito del Fmi

Per imprese e tecnici non serve alla crescita E sulla casa si colpiscono le famiglie povere

Difficile trovare una voce a favore della manovra, a pochi giorni dal varo da parte del consiglio dei ministri del Documento programmatico di bilancio. Ci sono le baruffe nella maggioranza tra Renzi e Conte, i mal di pancia del M5s. Ma anche fuori dai palazzi della politica sulla manovra non tira una buona aria.

Ieri le critiche sono arrivate dai giovani industriali per i quali è poco coraggiosa. Poi Banca d'Italia, che ha dato corpo alle perplessità con una valutazione tecnica secondo la quale l'impatto della manovra sull'economia sarà praticamente nullo. Oltre confine, il Fondo monetario internazionale ha bersagliato il principale problema del Paese, l'alto debito pubblico. Un problema antico che la legge di Bilancio 2020 di sicuro non intaccherà.

Il problema della manovra è sintetizzato dalle tabelle del Dpb. Il governo ha annunciato misure redistributive, cioè l'utilizzo della leva fiscale per togliere a chi ha di più per fare crescere i redditi più bassi. Ed effettivamente ci sono revisioni delle tax expenditures che si concentrano sui redditi più alti. Le detrazioni Irpef al 19%, fatta eccezione per quelle sugli interessi del mutuo, dovrebbero calare fino ad azzerarsi a partire da una soglia di reddito che è ancora da definire. Si pensa di partire da 120mila euro all'anno fino a 240 mila.

«Numeri alla mano», ha spiegato l'ex viceminisro dell'Economia Enrico Zanetti, a subire il taglio sarebbero «circa 250mila contribuenti, con un aggravio medio, dunque, di 336 euro. Meno dell'1% dei contribuenti, certo, ma proprio quell'1% di contribuenti che paga da solo il 15,3% dell'Irpef».

Un accanimento verso la parte più produttiva del Paese che ieri è emerso anche dal giudizio sempre più negativo di Confindustria. Al convegno dei giovani di viale dell'Astronomia, il presidente Alessio Rossi ha preso di mira la tassa sugli imballaggi: «Un euro al chilo. E se è vero che un chilo di plastica costa 1 euro e 20, allora è come raddoppiarne il costo! Questa tassa è solo per fare cassa». Appelli a ridurre le imposte sono arrivati anche dall'ad di Banca Mediolanum Massimo Doris: «Occorre abbassare le imposte, stimolare, significa mettere più denaro in tasca alle imprese e ai cittadini». Bankitalia ieri ha misurato gli effetti della manovra sull'economia. Un orientamento «lievemente espansivo nel 2020 e sostanzialmente neutrale negli anni successivi». Non uno choc per l'economia, quindi.

La manovra prende di mira anche le partite Iva, alle quali è stata negata l'estensione della flat tax per i redditi fino a 100mila euro e ristretto l'accesso all'agevolazione per quelli inferiori.

Il fatto è che non va meglio ai redditi bassi, visto che una delle misure più criticate della manovra, la possibilità che la cedolare secca sugli affitti disciplinati dagli accordi territoriali (cosiddetti «concordati») salga dal 10 al 12,5%, finirà per colpire le famiglie meno ricche, come ha rilevato Luca Dondi, amministratore delegato di Nomisma. Colpendo la redditività degli affitti tradizionali agevolati i proprietari si sposteranno su forme più redditizie. Un aumento risicato del gettito in cambio di un costo sociale che rischia di rivelarsi altissimo.

Poi c'è il contesto internazionale, che inizia a non essere più così favorevole. Il giudizio dell'Europa che è ancora sospeso. Poi il Fmi. Ieri Thomsen, direttore del dipartimento europeo del Fondo monetario internazionale ha detto che all'Italia serve «un piano credibile nel medio termine» per rientrare dal suo livello di debito troppo elevato. L'Italia «non è più un rischio» ha ribattuto il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri che sulla manovra ha avvertito: «Non cambierà». Un atteggiamento che potrebbe fare aumentare la temperatura nel governo e comprometterne la stabilità.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 19/10/2019 - 09:49

lo sapevamo già da anni! soltanto i babbei comunisti e grulli, a furia di diventare stupidi, hanno finito per darci ragione, in un modo o nell'altro :-) stupidi, stupidi, stupidi, stupidi!!!!!!!!!

Ritratto di elkld

elkld

Sab, 19/10/2019 - 09:57

LA MANOVRA NON PIACE A NESSUNO PERCHE’ GLI ITALIANI SONO LADRI EDE EVASORI... ALTRO CHE MANOVRA! BISOGNEREBBE FINANZIARE MAGGIORMENTE LE COOPERATIVE I CENTRI SOCIALI E QUELLE ASSOCIAZIONI CHE SI ADOPERANO PER ACCOGLIERE, RECUPERARE E AIUTARE QUESTE PERSONE! A TALE SCOPO E’ NECESSARIO AUMENTARE LE TASSE IMPORRE UNA PATRIMONIALE E ASSOLUTAMENTE ESPROPRIARE LE SECONDE CASE SFITTE PER DARE ACCOGLIENZA AGLI AFRICANI OLTRE AD ASSEGNARE TUTTE LE CASE POPOLARI IN PRIMIS AGLI AFRICANI PERCHE’ PIU’ POVERI E BISOGNOSI. PER COME TRATTATE I MIGRANTI L’EUROPA DOVREBBE SANZIONARVI!!!

Giorgio5819

Sab, 19/10/2019 - 10:03

Al voto ! Questi neo comunisti da baraccone devono essere messi in condizione di non nuocere.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Sab, 19/10/2019 - 10:21

E' vero non piace a nessuno solo a loro per le tantissime tasse comuniste.

AjejeBrazow

Sab, 19/10/2019 - 10:23

Cialtroni sinistrati,dovete sparire.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 19/10/2019 - 10:31

E' ritornato l'ovetto giallo, più introllito di prima. E il risultato è di una comicità irresistibile. Anche se demenziale.

HappyFuture

Sab, 19/10/2019 - 10:44

Avete stufato. Deficienti

Calmapiatta

Sab, 19/10/2019 - 10:45

Manovra di galleggiamento, fatta, costruita e pensata per non scontentare nessuno...ma si sa che quando vuoi far contenti tutti, non accontenti nessuno. Manovra per nulla incisiva, non aiuta chi è in difficoltà non colpisce i "ricchi" (ovvio molti sono PD) e non affronta nessuno dei problemi strutturali di un paese ormai in caduta libera. Direi che è il prodotto autentico di una maggioranza di chicchieroni che mistificano l'interesse per le poltrone con alti principi morali ed ecologici....

Ritratto di Giambaldo55

Giambaldo55

Sab, 19/10/2019 - 10:47

L'esempio pratico del "infinito" certi commenti come quelli della SS trinita` ( Zonno Elkid Fasano ) danno il senso della stupidita` infinita. Vedi cosa sta passando Beirut per una tassa del menga su whatsapp e gli Italiani sempre a 90 gradi e zitti.

HappyFuture

Sab, 19/10/2019 - 10:47

@elkld lei sta parlando di "giustizia sociale"! Ma questi politici non sanno cosa sia. Debbono inventarsi come aiutare le banche facendo pagare il caffè con il bancomat

HappyFuture

Sab, 19/10/2019 - 10:48

@AjejeBrazow a perché la destra sarebbe a favore del popolo?!

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 19/10/2019 - 10:53

Come sarebbe a dire che la manovra non piace a nessuno? Zingaretti ha detto che il Paese crede in questa manovra economica e che è una bella manovra.Poiché Zingaretti è del PD, e quindi onesto ed intelligente, dobbiamo credere a lui! O no?

bernardo47

Sab, 19/10/2019 - 11:13

Attaccare i 132 miliardi di evasione è imperativo!, immorale non aggredirla! Abbiamo il record in ue!vergogna! Assieme al record del debito a 2400 miliardi! Forza Conte!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 19/10/2019 - 11:13

mi raccomando,il prossimo ministro del mef,cercatelo nei laureati,specializzati e liberi docenti in...Proctologia...potrebbe rivelarsi più portato alla materia di quelli laureati in storia!!

bernardo47

Sab, 19/10/2019 - 11:19

Non sarà bellissima, ma evitare 23 miliardi di iva mangia stipendi e pensioni e portare finalmente attacco ai 132 miliardi di evasione fiscale, basterebbero da soli a darne un giudizio non negativo e migliorerà certamente in parlamento.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 19/10/2019 - 11:37

HappyFuture prova a parlarmi dei sinistri??Non c'è un paese al mondo sotto dittatura dei kompagni dove vedi la gente allegra. Paese dove si fa grande sfoggio di armi letali,ma dentro casa i piatti sono semivuoti.Certo vai perfettamente d'accordo con l'altro imbe con la testa vuota che scrive stupidate,ma viene tollerato perchè bambino.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 19/10/2019 - 11:43

GIAMBALDO55 e lo sa perchè a differenza di libanesi, gli italiani si appecoronano e se lo pigliano nel dietro? perchè gli italiani, per banalissimi e personalissimi interessi di bottega, chiedono favori alla sinistra (e quasi tutta la politica), in cambio di piccoli illeciti: ti dò un lavoro tu mi dai 1000 voti, e cosi via.... ecco perchè FI non da favori e finisce al ribasso al momento del voto ! (non c'entra un casso la presenza di berlusconi) :-) poi se gli italiani credono di essere furbi, lo stiamo vedendo ora :-)

VittorioMar

Sab, 19/10/2019 - 11:59

..chi sarà il "NUOVO TOPOLINO" AMATO ...?? CHISSA' CHI LO SA' ??

bernardo47

Sab, 19/10/2019 - 12:36

non piace agli evasori fiscali che derubano gli italiani di 132 miliardi di euro annui!

agosvac

Sab, 19/10/2019 - 13:20

L'Italia non è mai stata un rischio. Un Paese che riesce a finanziarsi con i suoi titoli di Stato, anche se ha un grosso debito pubblico, non è un rischio per nessuno. Rischioso, e molto, è un Paese come la Germania che vede invenduti la maggior parte dei propri titoli di Stato, non solo ma che non cresce più se non sotto la soglia del rischio.

Ritratto di elkld

elkld

Sab, 19/10/2019 - 13:27

NON AVETE SPERANZE! SIETE UN POPOLO TROPPO DEBOLE, SIETE DESTINATI A SCOMPARIRE E NEL FRATTEMPO A PAGARE PER I PROFUGHI CHE ARRIVANO... RASSEGNATEVI E’ UN CAMBIAMENTO EPOCALE!

g.l

Sab, 19/10/2019 - 13:37

Non piace a nessuno.A me piace

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 19/10/2019 - 14:41

g.l Sab, 19/10/2019 - 13:37,...azzz con il rdc ti strafai sempre più!!