Ecco il piano della Kyenge per portare altri migranti in Europa

La Kyenge propone il superamento dell’attuale Regolamento di Dublino consentendo al rifugiato di presentare la domanda d’asilo non più allo Stato di prima accoglienza

“L’intero futuro Sistema europeo comune di asilo dovrà essere basato sulla solidarietà e la piena condivisione della responsabilità tra tutti gli Stati membri”. Lo scrive l’eurodeputata Pd Cécile Kyenge, in una lettera indirizzata al direttore della Repubblica, in cui presenta il il rapporto sull’immigrazione che è approvato questa settimana in Commissione parlamentare a Bruxelles e di cui lei è la relatrice.

La Kyenge propone il superamento dell’attuale Regolamento di Dublino consentendo al rifugiato di presentare la domanda d’asilo non più allo Stato di prima accoglienza, ma all’Unione Europea che, poi, dovrà gestirla “solidalmente” fra tutti i 28 Stati Membri. Secondo l’ex ministro italiano dell’Integrazione, poi, sospendere Schengen non è la soluzione ma serve “una gestione comunitaria delle frontiere esterne dell’Europa accelerando l’istituzione della Guardia Costiera e di Frontiera europea”. Per contrastare i “viaggi della morte” la Kyenge propone che “le persone bisognose di protezione internazionale possano richiedere un visto umanitario presso ogni consolato o ambasciata di uno Stato terzo. Una volta concesso il visto, il detentore deve poter rientrare in questo Stato per presentare la domanda di protezione internazionale”.

Nella sua proposta la Kyenge prevede anche la creazione di “corridoi umanitari, canali legali di immigrazione attraverso un sistema permanente e obbligo di reinsediamento che prenda in considerazione un numero significativo di beneficiari, pari a quello definito dall’UNHCR”. “All’apertura dei canali per l’ingresso legale dei migranti all’interno del suolo europeo deve far seguito – scrive ancora l’eurodeputata - l’adozione di misure e politiche dirette in primo luogo all’integrazione dei migranti”. La sfida per la Kyenge è adottare “un approccio che abbia l’obiettivo prioritario dell’integrazione dei flussi migratori nel tessuto sociale, economico e politico dei paesi europei, garantendo loro diritti e al contempo imponendo obblighi analoghi a quelli dei cittadini europei”. Anche se per l’eurodeputata “il principale strumento di integrazione è rappresentato dal lavoro” e perciò, nel suo rapporto, chiede agli stati membri di applicare una norma già esistente per permettere ai richiedenti asilo di accedere al mercato del lavoro ai beneficiari di protezione internazionale. “Ho avanzato una proposta di modifica della cosiddetta Blue Card – scrive ancora la Kyenge - per l’ingresso legale di lavoratori nell’Unione, ambiziosa e all’altezza dei bisogni identificati nel mercato del lavoro dei diversi Stati membri”. Un capitolo a parte è dedicato alla protezione dei minori, soprattutto di quelli non accompagnati dai genitori e alla necessità di una maggiore cooperazione internazionale per porre fine ai conflitti nei Paesi d’origine dei migranti. Infine la Kyenge ricorda di aver voluto proporre il 3 ottobre, data della tragedia di Lampedusa, come “giorno della memoria” per tutta Europa.

Annunci

Commenti

Emilio il pazzo

Lun, 21/03/2016 - 19:07

Ma perche non se ne torna in Africa a raddrizzare le banane invece di dire cazzàte

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Lun, 21/03/2016 - 19:13

Beh, certo che la kongolese se ne intende di immigrazione clandestina... non è entrata anche lei clandestinamente in Italia?

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Lun, 21/03/2016 - 19:14

Kashetu, Kashetu... e si che ne spari di caz**e!

Keplero17

Lun, 21/03/2016 - 19:15

ma la Kienge aiuta la sua gente è normale, non sono normali i politici italiani che fregano gli italiani.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 21/03/2016 - 19:16

I migranti se ne devono stare a casa loro e li creare lo sviluppo emancipandosi dall'Europa e più in generale dall'occcidente visto che non mi pare che attualemnte siamo in paradiso. Che senso ha portarli in Europa per sfuttarli come mano d'opera a basso costo con dei costi sociali enormi in termini di sanità, scuola etc a fronte di contributi previndeziali ridicoli ? Che senso ha massacrare la vecchia "classe operaia" per creare una nuova classe di disadattati socio culturali ? L'Europa dovrebbe chiudere completamente le sue frontiere a tutti i flussi migratori .

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 21/03/2016 - 19:16

L'unico PIANO che servirebbe alla Kyenge è quello per farla LAVORARE LEI, che in vita sua NON ha mai lavorato.!!lol lol. Se vedum.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 21/03/2016 - 19:16

-----la Kyenge è uno dei circa 800 parlamentari che costituiscono il parlamento europeo---una proposta rimane tale se non viene votata ed approvata---sembra che voi del giornale siate soliti dare alla Kyenge più poteri di quanti ne abbia in realtà---che ci sia dell'astio da parte vostra è lapalissiano----prosit

FRANZJOSEFVONOS...

Lun, 21/03/2016 - 19:20

CONSIDERANDO CHE LA PREFETTURA DI MILANO VUOLE SISTEMARLI NELLA ZONA EXPO DI RHO, PERCHE' NON DIAMO ANCHE POSTI DI LAVORI IMMEDIATAMENTE? TANTO PER INCOMINCIARE CONSIDERANDO CHE MANCANO POSTI IN PREFETTURA, CRONICA MANCANZA INSUFFICIENZA, LI ASSUMONO SENZA CONCORSO. I BABBEI ITALIANI SINISTRI SARANNO SEMPRE DISOCCUPATI E SUCCUBI SERVI DI QUESTI CHE VENGONO IN ITALIA E FACCIAMO CONTENTI IL PREFETTO DI MILANO QUELLA CHE VUOLE METTERLI NELLE CASE PRIVATE ALF ANO E IL PAPA TUTTI CONTENTI, COMPRE LA KYENGE CHE ORMAI E' LA SOLA ED UNICA PADRONA REGINA D'ITALIA. BRAVO PREFETTO DI MILANO DOMANI FATTI IMMEDIATO DECRETO.

joecivitanova

Lun, 21/03/2016 - 19:20

La Kyenge deve andare a lavorare nel suo paese per il suo paese. G.

killkoms

Lun, 21/03/2016 - 19:20

grazie agli imbecilli emilioti che l'hanno mandata prima in poarlamento e poi alla ue!per ringraziarli nello sciagurato collegio elettorale che l'ha eletta (e pure in quello che ha eletto il compare sciaouki) bisognerebbe aprire un cara e un cie da minimo 20.000 posti cadauno,così imparerebbero!

justic2015

Lun, 21/03/2016 - 19:23

Brava cecilia sei grande tu si che sei capace di cambiare le cose non quelli politici insignificanti di italiani o europei.

Kupo

Lun, 21/03/2016 - 19:29

Italia unico paese che manda al parlamento Europeo un'africana che fa gli interessi degli africani. Non finiremo mai di ringraziare i sinistrati mentali

thelonesomewolf97

Lun, 21/03/2016 - 19:29

Non l'hanno ancora rimpatriata!??

ggt

Lun, 21/03/2016 - 19:49

Il personaggio Kyenge è il "regalino" che il PD ci ha fatto, ma che dovrebbe essere rimandato nella sua Africa, prima di creare ulteriori danni a questo nostro povero Paese, martoriato da immigrati clandestini e non, in tutti i casi a dir poco ingrati, che per gli italiani sono solo fonte di tasse e di gravi problemi di ordine economico, culturale e sociale!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 21/03/2016 - 19:54

Perché non diamo direttamente la pensione a quei giovani laureati cittadini italiani che per lavorare, ovvero quagliare il pranzo con la cena, sono andati all'estero a cercare lavoro? Dopo tutti quegli anni che hanno studiato, pagando tasse di iscrizione e balzelli vari, hanno certamente collaborato all'incremento del PIL nazionale e quindi lo Stato ne deve essere riconoscente per il loro concorso al benessere nazionale mica sono andati a zonzo per il mondo pretendendo diritti che ai cittadini italiani da sette generazioni vengono negati mentre ad altri forti della loro logorrea viene concesso il tutto e di più proni a 90° e chiedendo scusa per eventuale ritardo.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 21/03/2016 - 19:56

Ma cosa abbiamo fatto di male per averla in Italia?

Ritratto di pinox

pinox

Lun, 21/03/2016 - 20:04

certo un lavoro!!!.... i nostri nonni hanno combattuto per la libertà e per dare un posto di lavoro agli stranieri e la disoccupazione agli italiani, e per avere in parlamento marocchini o congolesi da cui prendere lezioni di moralità.

Edmond Dantes

Lun, 21/03/2016 - 20:12

Quante ca..te ! Nel paese dei ciechi, ovvero a sinistra, anche un orbo è considerato come uno dalla vista acuta.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 21/03/2016 - 20:28

Attenta kyenge stai tirando troppo la corda: col poco lavoro che c'è guai darlo ai tuoi beniamini,rischi la guerra civile,potresti ritrovarti insieme ai profughi su un barcone....destinazione africa.

giovanni951

Lun, 21/03/2016 - 20:36

ma dovete per forza mettere la foto di questa qui?

19gig50

Lun, 21/03/2016 - 20:40

Possibile che nessuno pensi a fermare questa!!

Una-mattina-mi-...

Lun, 21/03/2016 - 20:57

LAVORO NON CE N'E' PER GLI EUROPEI, figuriamoci per gente senza arte nè parte, adulta e che non sa neppure la lingua. Tra l'altro ricordo che legalmente la cosidetta kyenge, che rappresenta un elettorato assolutamente risibile, sarebbe pagata per fare gli interessi del suo datore del lavor.

OttavioM.

Lun, 21/03/2016 - 21:01

La Commissione può votare quello che gli pare tanto non conta nulla.L'immigrazione è tema degli stati sovrani che non ci rinunceranno mai perchè ne va della sicurezza dei loro cittadini.Dublino non sarà mai superato,nessuno stato accetterà di diventare la meta finale di masse di immigrati che vivono di welfare.Nei fatti è irrilevante perchè sono risorte le frontiere e Schengen è gia morto.Per quanto riguarda l'asilo è ora che i paesi africani si organizzino un pò tra di loro.Non sta scritto da nessuna parte che dobbiamo prendere tutti i bisognosi della terra e mantenerli.I migranti economici non ci servono abbiamo 25mln di disoccupati.In Africa invece c'è bisogno di giovani e forti per lo sviluppo.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 21/03/2016 - 22:02

E perchè non fare un piano per esportare LEI e tutti i CLANDESTINI al PIU' PRESTO???

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 21/03/2016 - 22:43

Questa è matta!

manente

Lun, 21/03/2016 - 22:56

Solo il governo dei quaranta ladroni al servizio della dittatura europea della Troika poteva decidere di affidare le chiavi della cassaforte nelle mani di Alì Babà.

nopolcorrect

Lun, 21/03/2016 - 23:01

Chiariamo subito che dobbiamo essere noi Italiani a decidere chi accogliere e quanti accogliere. Sia anche chiaro che non abbiamo nessuna intenzione di diventare un paese di meticci. Gli Europei di razza bianca restino maggioranza in Europa e i neri restino maggioranza in Africa, insomma ognuno a casa sua.

unz

Lun, 21/03/2016 - 23:54

sentitamente ringrazio.

Piut

Mar, 22/03/2016 - 00:07

Questa qui, che parla di diritti degli immigrati senza ovviamente che i suoi privilegi vengano intaccati, è solo una pedina in un gioco più grande di annientamento europeo che parte dai nostri cari (ex) alleati: gli Stati Uniti! Ecco la ricetta per non avere più a che fare con soggetti come la signora abbronzata in questione: 1.non votare più PD e sinistra in generale - 2.uscire dall'Unione Europea completamente - 3.Uscire dalla Nato e chiudere tutte le basi militari americane sul nostro suolo - 4.Allearsi politicamente, economicamente e militarmente alla Russia.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 22/03/2016 - 00:52

Corridoi umanitari: bene, giusto, diano fatti in ogni strada per non farli camminare tra le persone.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 22/03/2016 - 00:57

Questa furbacchiona politicante congolese, che è riuscita ad infilarsi tra gli allocchi del PD, anziché fare politica nel suo paese per migliorare la vita dei suoi conterranei li invita a venire in Italia per approfittare della scempiaggine dei sinistri. VENITE IN ITALIA. QUI TROVERETE DEI MENTECATTI CHE VI MANTERRANNO NEGLI ALBERGHI E VI DARANNO DEI SOLDI PER LE PICCOLE SPESE. Vi ricaricheranno i telefonini e chiuderanno anche un occhio se vi metterete a rubare. VENITE VENITE NEL PAESE DEI BALOCCHI POPOLATO DA UNA MASSA DI MASOCHISTI SCIOCCHI.

Mannik

Mar, 22/03/2016 - 08:20

Come al solito il 99% dei commentatori non ha letto bene l'articolo e come al solito il titolo non ha nulla a che vedere con il contenuto.

grazia2202

Mar, 22/03/2016 - 09:09

ma se non avesse avuto il colore della pelle diversa dagli europei pensereste davvero che i komunisti se la sarebbero sobbarcata. ma non ha capito che la sfruttata è lei. più dice fesserie più i komunisti son progressisti. che pena mi fa.

OttavioM.

Mar, 22/03/2016 - 09:16

Mica pensate veramente che l'immigrazione UE sta in mano a questa.E'stato approvato un rapporto,cioè praticamente niente,la Commissione non conta nulla.Infatti Cameron,Orban e gli altri leader europei stavano tutti in attesa.Si,si,certo!Questa continua a cercare modi per imbottire l'Europa di immigrati,non ha capito che tutti cercano un modo di non farne più arrivare.Chiedere che tutta l'Africa può fare domanda di asilo e scegliersi pure il paese dove andare a "profugare" significa non voler vedere la realtà.Gli altri paesi hanno chiuso,non ne vogliono più sapere di immigrati in gran parte clandestini desiderosi di vivere nei paesi con il welfare migliore.I profughi vanno accolti nei campi in Africa e medio-oriente.I clandestini invece sono giovanotti forzuti meglio se stanno in Africa a sviluppare i loro paesi,c'è tanto da lavorare,in Europa non c'è lavoro.Non possiamo mantenere tutto il mondo.

Lucky52

Mar, 22/03/2016 - 09:18

Ma questa "signora" sa quanti disoccupati ha l'Italia ? Il 12% + il 50% giovanile ed in Europa? Prima di aprire la bocca dovrebbe collegare il cervello perchè non lo si fa solo per prendere aria! Già a fatto danni in Italia ci mancava anche in Europa.

franco-a-trier-D

Mar, 22/03/2016 - 09:31

rovina Italia..rovina Europa..

Jimisong007

Mar, 22/03/2016 - 09:35

Nel giorno degli attentati a Bruxelles queste notizie sono il risultato del totale disfacimento dell'Europa conseguente alla demenziale dirigenza politica

buri

Mar, 22/03/2016 - 09:44

ma quella non si può proprio rimandarew nel Congo?

Ritratto di viotte17121957

viotte17121957

Mar, 22/03/2016 - 10:49

vogliono comandare a casa nostra! con pretese e diritti !!

cameo44

Mar, 22/03/2016 - 10:57

Perchè tutti i parlamentari Italiani non fanno una proposta per riman dare a casa sua questa signora che di tutto si interessa tranne degli Italiani i quali sono quelli che la mantengano?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 22/03/2016 - 23:21

# Mannik 08:20 Mi pare che sia lei ad aver letto l'articolo dal punto di vista dei "compagni comunisti" del PD. I meschini nostalgici dell'internazionalismo comunista, ormai obsoleto, ma non per loro che continuando a coltivarlo scioccamente arrivano a fare ministro dell'Italia una congolese. UNA AFRICANA CHE FAREBBE MEGLIO AD OCCUPARSI DEI SUOI CONTERRANEI IN CONGO EVITANDO DI CARICARLI SULLE NOSTRE SPALLE CON IMPROPONIBILI "CORRIDOI UMANITARI".

19gig50

Sab, 18/06/2016 - 17:17

Fai che torni al governo il Centro destra e vedrai che torna i congo.