Ecco la tassa sulla spesa. I sacchetti per la frutta diventano a pagamento

Buste bio obbligatorie per pesare gli ortaggi Da gennaio costeranno 10 centesimi l'una

In Italia si paga tutto, anche l'aria. Imposte, tasse locali e mille altri balzelli sono una costante per chi vive nel Belpaese.

Ce ne sono tantissime, assurde, buffe o che fanno irritare. C'è la «tassa sull'ombra», che colpisce chi installa tende per proteggersi dal sole qualora questa si prolunghi sul pubblico suolo, quella sui gradini, che deve pagare chi ha casa i cui gradini d'ingresso finiscono sulla pubblica via e perfino quella sul Tricolore, per chi utilizza la nostra bandiera per farsi pubblicità.

Ma adesso si esagera. L'ultima assurdità, come rivela il quotidiano Italia Oggi, è parte integrante del decreto 91/2017 recante disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno, approvato il primo agosto scorso dalla Camera dei Deputati. Questo stabilisce che da gennaio prossimo si dovranno essere usati solo sacchetti biodegradabili e compostabili. Anche quelli leggeri e ultraleggeri, utilizzati per il trasporto di merci e prodotti, dovranno essere prodotti con un contenuto minimo di materia prima rinnovabile di almeno il 40 per cento e saranno distribuiti esclusivamente a pagamento, così come oggi avviene per gli shopper.

Tradotto significa che i sacchetti da sempre utilizzati nei supermercati per prendere frutta e verdura, ovvero quelli sui quali apponiamo, dopo averli pesati, l'etichetta con il prezzo, ora non sono più gratuiti. Un altro colpo per chi, volente o nolente, deve risparmiare e cerca di far quadrare i conti per arrivare a fine mese.

Già era stato uno choc per molti quando, qualche anno fa, all'improvviso le buste in polietilene erano diventate a pagamento. Molte famiglie, per non vedersele addebitate sullo scontrino, avevano iniziato a portarle da casa, scegliendo tra le tradizionali e quelle in cotone.

Ora, però, la situazione si complica. Si sa, infatti, che non è possibile mettere insieme carote o cicoria, banane o mele e che per ogni ortaggio o frutta sarà necessaria una busta ultraleggera trasparente. E questa si pagherà. Quasi sicuramente il costo sarà di dieci centesimi ciascuna e, mano al portafogli, alla fine il consumatore spenderà svariati euro in più di oggi. Soldi, che verranno incassati in prima battuta dai supermercati e dai negozi, ma che alla fine torneranno allo Stato sotto forma di Iva o imposta sul reddito.

Critica è la Federdistribuzione, che ne fa una questione di igiene. Se la gente per ovviare al disagio dovesse iniziare a portare anche questi sacchetti ultraleggeri da casa, si potrebbe rischiare, con il riutilizzo, la veicolazione di eventuali germi e batteri.

Ma è certo che più di un consumatore lo farà per non dover tirar fuori altri soldi. Per risparmiare, o anche solo per protesta. Del resto c'è da prevedere che i negozianti saranno severissimi, perché la mancata applicazione di quanto disposto dalla legge prevede per loro multe severe, che vanno dai 2.500 ai 100mila euro se la violazione dovesse riguardare un considerevole numero di clienti.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 06/10/2017 - 08:14

i paraventi dove nascondono i l loro dito (medio!)??? ce lo chiede l'europa!!

fresco

Ven, 06/10/2017 - 08:19

In Italia sembra di vivere in un incubo

curatola

Ven, 06/10/2017 - 08:20

perche non ci dite chi ha sottoscritto il decreto o ha pruposto la norma ? così potremo Votare Informati.

releone13

Ven, 06/10/2017 - 08:20

altra megabufala....la grande distribuzione ha già chiarito che i sacchetti NON saranno a pagamento, sarà un costo che sosterrà il marchio...informatevi prima di scrivere assurdità... va beh che qui non c'è altro......

oracolodidelfo

Ven, 06/10/2017 - 08:27

A breve....la tassa sulla "p..ì" e "p..ù" ......La quantità pro capite prodotta verrà controllata e pesata direttamente da chi ha fatto questa Legge. Quasi quasi....ci sto!

Ritratto di elio2

elio2

Ven, 06/10/2017 - 08:29

Però questa massa di decerebrati abusivi e senza legittimazione popolare continuano a raccontarci che le tasse stanno scendendo, cosa che solo i loro imbecilli sostenitori possono credere.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 06/10/2017 - 08:36

Quindi vado al mercato dove mi danno buste di carta o plasticona antica che non si rompono con gli spigoli di cartone del tè.

Magicoilgiornale

Ven, 06/10/2017 - 08:40

Che cretinataaaa

gneo58

Ven, 06/10/2017 - 08:42

siamo arrivati alla frutta, in tutti i sensi.

glasnost

Ven, 06/10/2017 - 08:44

Ma non trovate inspiegabile il fatto che i governi inventino sempre nuove tasse, che distruggono l'economia, ed il debito pubblico continua ad aumentare? Cosa ne fanno dei nostri soldi? Io lo sospetto, ma non lo dico.

bengaltiger

Ven, 06/10/2017 - 08:51

Assolutamente demenziale

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 06/10/2017 - 08:54

Per curiosità ho letto il decreto ma non ho trovato traccia di quanto affermato, sicuri?

sergioilpatriota

Ven, 06/10/2017 - 08:59

Ma c'è un'altra questione sulla quale non è stato posto l'accento; le buste che i supermercati fanno pagare, portano ben visibile il logo dell'azienda. Io posso anche capire che la busta ha un costo e che bisogna pagarla, ma tu, supermercato, me la devi dare bianca e senza marchio. Perchè quando io esco dal market, faccio pubblicità (gratuita) al gruppo di vendita, e l'assurdo è che debbo pure pagare. Se la vuoi pagata me la devi dare senza alcuna scritta.

donald2017

Ven, 06/10/2017 - 09:03

poveri comunistelli, dopo fassino hanno quella che si meritano, si credono tutti dei soloni (senza avere attestati)- gli auguro di essere spolpati fino all........; la prossima volta votate per paperino

Gagliardo72_roma

Ven, 06/10/2017 - 09:06

GOVERNANTI SCHIFOSI !!!!

antipifferaio

Ven, 06/10/2017 - 09:07

Tranquilli...i supermercati per quanto mi riguarda possono sin d'ora non vendere frutta e verdura... Il Partito Delinquenti la pagherà...e ditelo anche a Berlusconi..........

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Ven, 06/10/2017 - 09:08

È proprio vero che ogni popolo ha il governo che si merita. E questo governo, consapevole di quanto sia accidioso, imbelle ed amante del quieto vivere l'italiano medio di oggi, si sbizzarrisce ad affliggerlo con leggi, leggine, decreti e decretini che contengono insopportabili angherie come quella di cui si parla in quest' articolo. Un popolo che si rispetti né avrebbe abbastanza, si rivolterebbe e instaurerebbe un comitato di salute pubblica o qualcosa del genere, invece gli italiani-sudditi continueranno ad...attaccare l'asino dove vuole il padrone. Speriamo che quantomeno tutte queste malefatte provochino - se e quando si voterà - un terremoto politico.

qwewqww

Ven, 06/10/2017 - 09:11

Lo stato straccione ultra indebitato romano non sa più dove andare a prendere i soldi. Dopo aver,con l'ultima finanziaria,aumentato il debito pubblico di altri 11 miliardi(con relativi interessi da pagare)e aumentano le tasse alle imprese del nord di altri 5 miliardi con l'aumento dell'iva,il governo del romano gentilxni ha trovato però ben 2,6 miliardi di euro da regalare a fondo perduto a roma, soldi regalati, come sempre, dai contribuenti del nord Italia. Nonostante tutte le recenti varie ruberie e debiti romani dell'Alitalia che ha sede a roma,dell'atac che ha sede a roma, della sanità laziale che ha sede a roma,del comune di roma che ha sede a roma,dei ministeri che hanno sede a roma,del canone tv della rai che ha sede a roma.Ogni anno la Lombardia da a roma 50 miiardi di euro di tasse che spariscono nella capitale più indebitata del pianeta per mantenere lo stato romano-meridionale che, per ringraziare, in più danneggia le imprese del nord Italia.

Martinico

Ven, 06/10/2017 - 09:12

Sempre e tutto addosso alla povera gente. La cosa che fa male è che la povera gente, in fondo se lo merita perché, non apre gli occhi e nasconde la testa a mo di struzzo. Distraetevi gente distraetevi e dividetevi ancore un po. Siamo quasi giunti al cappottamento completo di uno dei paesi più belli al mondo.

wainer

Ven, 06/10/2017 - 09:13

Ma chi è l'inutile idiota responsabile relatore di questo decretino?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 06/10/2017 - 09:16

allora? come dicevo io anni fa: quando sale la sinistra al governo, salgono anche altre tre cose: tasse, debiti, e poveri! complimenti! voi che continuate a criticare e insultare Berlusconi, complimenti ! molto furbi questi cre.tini di sinistra!

Pitocco

Ven, 06/10/2017 - 09:16

Quando sento dire ad alcuni economisti che la tassazione italiana non supera il 45% mi viene da vomitare, poiché la vera imposizione fiscale è di oltre l'80%, altro che le solite manfrine per tener calmo il popolo bue.

ddas

Ven, 06/10/2017 - 09:18

dai su non è vera :). in ogni modo la responsabilizzazione secondo i PIDDI passa dalla tassazione e/o punizione. Per loro siamo solo una massa di idioti da spremere e da educare in quanto imbecilli.... che tristezza

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 06/10/2017 - 09:19

sti comunisti di emme non sanno più cosa invetarsi!maledetti

maxfan74

Ven, 06/10/2017 - 09:20

Ma la multa o gli anni di galera per chi stupra e rovina la vita ad una donna sono altrettanto severi...

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 06/10/2017 - 09:26

sgoverno pdiota laderrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 06/10/2017 - 09:27

La cosa mi sembra corretta. Soltanto che tutti gli extracomunitari, in nessun supermercato li ho mai visti mettere i guanti protettivi nei reparti frutta e verdura. Tastano in continuazione le vivande lasciandole poi sul posto. Se lo fai notare chiedendo gentilmente di mettersi la protezione ti inveiscono con le solite frasi: razzista,ecc. Da prenderli a calci nel sedere. Ecco come si adeguano. Trovo corretto l'uso obbligatorio di tali sacchetti e guanti protettivi. Multa per chi non si adegua. Illusione?

Celcap

Ven, 06/10/2017 - 09:29

Ma questi sono matti. Vogliono abbattere le tasse (così dice sempre il ciarlatano) e continuano a metterne su qualsiasi cosa. E lo stipendio o la pensione si assottiglia sempre di più.

Duka

Ven, 06/10/2017 - 09:30

E questo si aggiunge al MEGA-AFFARE dei sacchetti per rifiuti. E' un governo davvero LADRO e non è un modo di dire perchè lo fa in modo subdolo al solo scopo di mantenere i privilegi dei cosi detti "onorevoli" de che nessuno lo sa.

Ritratto di stufo

stufo

Ven, 06/10/2017 - 09:34

Questione di igiene...la applicheranno anche i bangla o i pakistani semi abusivi ?

schiacciarayban

Ven, 06/10/2017 - 09:36

Spero di aver capito male, cioè se preno verdura per 90 centesimi, ne devo pagare altri 10 per il sacchetto? Praticamente una rapina! Spero di aver capito male.

accanove

Ven, 06/10/2017 - 09:37

questo in gergo si chiama "taglieggiare". Gran brutta la loro situazione, non crescono elettoralmente senza il debito pubblico che non possono allargare più di tanto ma non possono superare la follia d tassazione vigente. Sono costretti ad inventare il "cagometro" o qualcosa di similare per sistemare i conti

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 06/10/2017 - 09:41

I rappresentanti di questo governo, DA TROPPO TEMPO SONO AL POTERE E VISTO IL MALCONTENTO DELLA POPOLAZIONE, """CON UN GOLPE, A CAPO Napolitano E LA Boldrini SI SONO IMPOSSESSATI DEL PAESE, ED ORA VISTA, LA FINE EMINENTE, STANNO RIEMPENDOSI IL CONTO IN BANCARIO, DI QUELLE BANCHE CHE I LORO COLLEGHI HANNO FATTO FALLIRE METTENDO RISPARMIATORI E PENSIONATI IN DIFFICOLTÀ FINANZIARIE E PROLUNGANDO "VOLUTAMENTE", QUESTA CRISI, CHE ARRICCHISCE SOLAMENTE LA CLASSE PARLAMENTARE COMUNISTA E SOCI,CHE SI SPACCIANO PER DEMOCRISTIANI"""!!!

cgf

Ven, 06/10/2017 - 09:42

SE SONO disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno DOVRANNO APPLICARE LA TASSA SOLO NEL MEZZOGIORNO, NO? ok, non specifichiamo se mezzogiorno s'intende dopo le ore 11 e prima delle 13 oppure qualche altra cosa, ne verrebbe fuori una discussione trita e ritrita che.. lasciamo perdere!

obiettivo75

Ven, 06/10/2017 - 09:44

e poi boeri e governanti vari si chiedono perché molti pensionati vanno all'estero. Comunque grazie dell'info. ho già avvisato la moglie. La verità è che i soldi allo Stato non bastono mai (costo PA, pensioni, immigrati, interessi sul debito). Forse è più dignitoso dichiarare bancarotta e iniziare tutto daccapo.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 06/10/2017 - 09:48

Puahh. Yeahh .

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 06/10/2017 - 09:48

Anche qui ci sarà gente che se ne frega, come i sacchetti presi alla cassa, perchè per loro è fatica portarseli da casa. Certo ora per l'igiene è tutt'altra cosa. Ma siamo sicuri che i negozianti o i centri commerciali dichiareranno tutto? Sono sicuro che rincareranno qualche cosa e diranno che i sacchetti sono gratuiti e li pagheranno gli stessi commercianti direttamente al fisco. Ma non è che è tutta una manfrina per occupare i disoccupati nella PA per fare i controlli? Qui ci sarà un decimo che lavora e produce e 9 che sono addetti alla burocrazia. E' questa la crescita?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 06/10/2017 - 09:49

I negozianti si inventeranno qualcosa.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 06/10/2017 - 09:52

ADESSO GLI UCCELLINI FARANNO "BIO BIO" MA LE NOSTRE CITTA' SARANNO SEMPRE PIU' INQUINATE E NON SI INVESTE VERAMENTE NELL'AMBIENTE. WWW.NOPECORONI.IT

flip

Ven, 06/10/2017 - 09:57

il costo di acquisto del sacchetto per gli ortaggi è già compreso nel prezzo di vendita e ritengo cje la coop lo paghi, al fornitore, qualche millesimo di euro cad. l' obbligo del pagamento del sacchetto è un sistema (illecito) per fare cassa. 0,10 cm. di euro sono tanti (circa 190 delle veccbhie lire). altro furto compiuto ai danni del cittadino ad opera del solito P.C.I. (cammuffato da democretino. oltretutto anche usurpatore.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 06/10/2017 - 10:00

Eeehhh... 10 centesimi. Bum! Questo è mediamente il costo di un sacchetto più grande, di quelli che si usano per contenere la spesa, incluso il costo di stampa per il logo del supermercato.

roberto del stabile

Ven, 06/10/2017 - 10:03

altro che unione sovietica oggi la nostra democrazia e' piu invasiva del comunismo.i soldi un banca non danno piu' redditi ma solo costi ogni cosa che facciamo e' tassata la privacy non esiste piu' i giudici imperversano a piu' non posso in favore di clandestini ,ladri stupratori assassini non ti pui difendere contro chi ti entra in casa e ti violenta.....siamo nella ..mxxxa mxxxa mxxxa.dio maledica i poltronisti della politica.OCCORRE IL VINCOLO DI MANDATO!!!

il sorpasso

Ven, 06/10/2017 - 10:08

Questi politici di sx non fanno altro che inventarsi delle tasse: ma perchè le Coop sono esentasse?

gf43

Ven, 06/10/2017 - 10:14

non mi preoccuperei più di un tanto di pochi spiccioli, qualche piccolo sacrificio per la qualità dell'ambiente è giusto farlo

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 06/10/2017 - 10:22

A parte il salasso economico,su cui non entro nel merito,rimane il fatto che queste buste "biodegradabili" sono la più grande cavolata "ecologica",mai inventata!!! Le buste di "plastica"NORMALI,sono composte da POLIETILENE O POLIPROPILENE,materiali,che possono BENISSIMO essere riciclati,teoricamente per infinite volte,essere quindi immessi nel circuito,di riutilizzo,per un'infinità di manufatti,e,alla "più disperata",essere utilizzate in impianti di "pirolisi"(che in italia non esistono,chissà perchè!!!),e trasformate in "gas" o "gasolio"....Queste "biodegradabili" sono una IATTURA,perchè se finiscono fra quelle NORMALI,finiscono per "degradare" il prodotto!!!Devono per forza finire in impianti speciali,o finire in discarica!!!Sono un DISASTRO!!!!

Maura S.

Ven, 06/10/2017 - 10:23

Questo governo ha bisogno di grana per mantenere la maramaglia che arriva dal nord africa. Questi nullafacenti che vengono per farsi mantenere e che oltretutto spadroneggiano nel nostro paese. Mi pare di aver letto che abbisognano qualcosa come quattro miliardi per mantenerceli mentre tante famiglie non arrivano a fine mese e altre sono per strada. Non ci sono parole.

pardinant

Ven, 06/10/2017 - 10:24

A prescindere che riutilizzo sacchetti per la spesa da almeno trenta anni e che da quando hanno imposto i sacchetti "ecologici" per frutta e verdura, raramente li utilizzo, sebbene gratis per il semplice motivo che sono poco resistenti e di fatto non possono essere utilizzati in alcun modo se non per incrementare la produzione di rifiuti. Nella raccolta differenziata poi, non sono utilizzabili in quanto: per il multimateriale non essendo di plastica sarebbe un contro senso utilizzarli, per l'indifferenziato in quanto piccoli e per nulla resistenti per l'organico in quanto vengono sciolti e quindi non resta che inserirli dentro il sacchetto come rifiuto. Mi chiedo chi fa queste Leggi dove vive. Per non inquinare (e prendere soldi)ci fate pagare sacchetti ecologici, senza alcuna possibilità di utilizzo e poi comprare quelli normali per buttare via i rifiuti.

Raoul Pontalti

Ven, 06/10/2017 - 10:26

BUFALA! Premesso che il DL 91/2017 concernente il Mezzogiorno è servito quale veicolo per introdurre nella legge di conversione (art 9-bis L 123/2017)il recepimento della Direttiva 2015/720 riguardante la materia in oggetto che questo straccio di governo in due anni non aveva saputo ome attuare, il costo dei sacchetti pur biodegradabili e compostabili è un atto dovuto per ridurne comunque l'impiego. La "fregatura" riguarda solo i supermercati, nei mercati e nelle botteghe tradizionali si potranno utilizzare le sporte portate da casa senza dunque dover utilizzare i predetti sacchetti. Si ripete quanto già avvenuto a suo tempo con i sacchetti della spesa acquistabili alla cassa, né più né meno.

Oraculus

Ven, 06/10/2017 - 10:31

Ripugnante balzello nell'attuale Made in Italy dove l'aumento della poverta' si arricchisce solo dei nuovi...poveri.

Ritratto di C.Piasenza

C.Piasenza

Ven, 06/10/2017 - 10:34

@releone13 : beata ingenuità ! Non è forse, comunque, un nuovo balzello? E chi pagherà , ad ogni modo, alla fin fine ? Il marchio !?!... "Ma mi faccia il piacere !" (parafrasando il principe De Curtis ). Ma già, tutto ciò che esce dalle sagaci menti di Gentiloni, Renzi e compagnia cantante è cosa buona e giusta....

Ritratto di Scassa

Scassa

Ven, 06/10/2017 - 10:40

scassa venerdì 6 ottobre 2017 Che meraviglioso governo ,forte con i deboli e deboli con i forti ,come le peggiori dittature striscianti travestite da Liberal ! Se questo governo sisublimasse in un viso avrebbe quello,ghignante ,di Cesare Battisti !!!!!!!!!!!!!!!!!!scassa.

sebas

Ven, 06/10/2017 - 10:52

Per chiarire: si tratta solamente di Soccorso Rosso nei confronti una azienda italiana in profonda crisi che produce la bioplastica (ma ne beneficeranno anche altre aziende estere). Questa azienda è la stessa che riuscì a far approvare da Pecoraro Scanio una legge per vietare l'uso degli shoppers convenzionali in applicazione di una direttiva europea CHE NON ESISTE!!! (infatti in nessun altro stato dell'unione esiste tale divieto); inoltre è la stessa azienda che a Portotorres ha preso soldi pubblici per le bonifiche del vecchio insediamento petrolchimico con il benestare dei sindacati e dei politici locali, con la promessa di costruzione di un nuovo impianto per produrre bioplastiche (anche questo dopo oltre tre anni ancora sulla carta!)

Ritratto di C.Piasenza

C.Piasenza

Ven, 06/10/2017 - 10:54

@El Presidente : http://www.polimerica.it/articolo.asp?id=18404

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 06/10/2017 - 10:54

@releone13.."la grande distribuzione",non glieli fa pagare alla cassa,ma li include nei costi,che alla fine incideranno sul prezzo di vendita!...Ci vuole tanto a capirla??

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 06/10/2017 - 10:56

@curatola:....già!!

exsinistra50

Ven, 06/10/2017 - 10:58

E' possibile sapere chi sono gli AUTORI di questo decreto 91/2017 recante disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno, approvato il primo agosto scorso dalla Camera dei Deputati? Grazie

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 06/10/2017 - 10:58

@Leonida55:..."illusione,....dolce chimera sei tu....."

greg

Ven, 06/10/2017 - 11:00

EGREGIO RELEONE 13, TU RACCONTI BALLE. Una nota catena di supermercati di Padova, il cui nome inizia per A ed ha un accento color rosso come marchio finale, tempo addietro aveva dei piccoli sacchetti che servivano se uno doveva metterci dentro solo piccoli oggetti, e alla cassa ti davano gratuitamente. Un bel giorno sono spariti, perchè la direzione fece dire che non erano più legali, e da allora, anche se devi imbustare poca roba, devi per forza prendere il sacchetto grande che è automatico nel conto, costa 10 cent. Ho una amica di Padova che certe cose le nota, ha protestato con il direttore di uno supermercato che gli ha risposto che è una disposizione di legge, e loro non possono farci nulla. Quindi "releone" le sue bufalate le racconti ad un altro

sebas

Ven, 06/10/2017 - 11:15

E per concludere ... ciliegina sulla torta: I sacchetti in plastica convenzionale, secondo la Uk Enviroment Agency sono quelli con meno impatto ambientale.

gneo58

Ven, 06/10/2017 - 11:29

per gf43 - ma la mattina mangi pane e volpe ?

gneo58

Ven, 06/10/2017 - 11:29

pe gf43 - ma la mattina mangi pane e volpe ?

jaguar

Ven, 06/10/2017 - 11:39

Il solito miserabile governo di ladri.

Blueray

Ven, 06/10/2017 - 11:40

Che non sia un onere del negoziante regalare i sacchetti posso arrivare a capire. Però un sacchetto compostabile con manici, di media qualità, tale da consentire di arrivare a casa senza perdere il contenuto costa € 4,20/200pezzi= 2 centesimi circa. Gli altri 8 per arrivare a 10 cent a chi vanno? Il problema è tutto qui

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 06/10/2017 - 11:44

Ripeto. Ho letto il decreto pubblicato in Gazzetta e non ho trovato traccia di nulla di tutto ciò. Magari prima di vomitare insulti a caso sarebbe utile accertare i fatti ma capisco che è troppa fatica. Inoltre perché viene chiamata "tassa"? Si parla di dotarsi di un oggetto non di versare denari allo stato, se ciascuno si porta dei sacchetti da casa nessuno gli farà pagare nulla fermo restando che il fatto che il costo sarà di 10 centesimi è una pura illazione, i supermercati potrebbero anche assorbire loro il costo dello shopper così come avviene già oggi (nessuno paga a parte il sacchettino leggero del reparto ortofrutta mi sembra no?). Da ultimo meno plastica in giro significa meno spazzatura da smaltire e quindi minori costi relativi per la collettività

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 06/10/2017 - 11:50

Alla Esselunga già li usano ma sono gratis. Stato ladro.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 06/10/2017 - 11:53

Posso dare un consiglio: visto che comunque sono necessari in casa e bene o male costano uguale ognuno,quando fate la spesa per gli ortaggi non chiedeteli col nodo,li potete così riutilizzare in casa per l'umido. Alla fine non ci costano nulla. Amen.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 06/10/2017 - 11:59

@pardinant:...lei l'ha capita!!!

flip

Ven, 06/10/2017 - 12:01

Non andiamo alla coop a fare la spesa. il 99,99% dell' ortofrutta è una vera schifezza.

agosvac

Ven, 06/10/2017 - 12:51

Il ministro dell'economia del, per fortuna unico, Governo Monti diceva che "tassare è bello"!!! Sembra che i governi PD successivi a quello amino molto la "bellezza" ed è per questo che si inventano sempre nuove tasse.

jaguar

Ven, 06/10/2017 - 13:09

El Presidente, da casa potrai portare le borse per la spesa, come già succede adesso, non penso proprio che i sacchetti per frutta e verdura( che si rompono solo a guardarli) si possano portare da casa. Fino ad ora sono gratis, per modo di dire, in realtà il loro costo è inglobato nel prezzo del prodotto che acquisti.

releone13

Ven, 06/10/2017 - 13:12

PER NULLA EGREGIO GREG: ..leggere e capire evidentemente non è la stessa cosa......si sta parlando dei sacchetti che si utilizzano per acquistare frutta e verdura....che non è possibile far pagare un tanto a sacchetto in quanto se lei va alle casse self service ( se riesce ad usarle) fa tutto lei ( fa leggere i prezzi ad un lettore, imbusta lei la spesa ecc ecc.. ) per cui non è possibile conteggiare quanti sacchetti ha utilizzato.....ed in ogni caso una catena sempre con la C ma francese ha deciso cosi.

luna serra

Ven, 06/10/2017 - 13:56

se non ricordo male dovrebbero essere gratis quelle con scritte pubblicitarie a pagamento quelle senza nessuna pubblicità invece ci fanno pagare tutto

Cheyenne

Ven, 06/10/2017 - 14:17

LADRONI

TonyGiampy

Ven, 06/10/2017 - 14:24

E' una legge fatta apposta per tutelare i negozi di frutta e verdura degli immigrati, ormai moltiplicati a dismisura. Li le buste di plastica non si pagano, la frutta costa quasi la meta’ rispetto ai supermercati e le nuove leggi non troveranno applicazione. Una legge fatta apposta per mandare in rovina gli italiani che lavorano i quali, se non si adegueranno verranno tartassati a dovere!!!! Altro che sciopero della fame!!!!

Raoul Pontalti

Ven, 06/10/2017 - 14:31

@releone13 erri non sapendo di errare: la nuova norma introdotta con l'art. 9-bis della legge 123/2017 di conversione del DL 91/2017 impone il pagamento per tutti i sacchetti per quanto microscopici e leggeri siano e il pagamento stesso deve risultare in fattura o ricevuta o scontrino. La ratio legis consiste nello scoraggiare l'uso dei sacchetti di plastica ancorché biodegradabili e compostabili in conformità con la Direttiva 2015/720 UE di cui l'art. 9-bis citato costituisce il (tardivo) recepimento.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 06/10/2017 - 15:02

Leonida55: sei uno spasso... come al solito non hai capito nulla! :-D (sii, lo so... l'asilo... il kebab nel cervello ecc ecc)

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 06/10/2017 - 15:13

@TonyGiampy Addirittura! Quindi adesso gli italiani si riverseranno in massa nei negozi degli immigrati solo perché risparmieranno qualche centesimo su 2 buste piene di frutta e verdura?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 06/10/2017 - 15:23

Prezzi al dettaglio: rotolo da 600 (3x200) di sacchetti di plastica per ortofrutta 17 euro (3 centesimi/cad), scatola da 500 sacchetti in materiale biodegradabile 20 euro (4 centesimi/cad) ... ma di che stiamo a parlare?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 06/10/2017 - 15:41

@sebas:VEDO CHE ANCHE LEI L'HA CAPITA!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 06/10/2017 - 15:47

@C.Piasenza Grazie per la segnalazione che porta un pò di verità. Innanzitutto chiarisce che la norma è inserita in ottemperanza a una direttiva europea per la quale è stata aperta una procedura d'infrazione all'Italia, quindi non è un'iniziativa unilaterale del nostro governo, e poi dimostra che la stima di 10 centesimi è farlocca dato che CONAI stima in non più di 4/5 centesimi il costo reale (contro un costo di 2/4 centesimi dei sacchetti attuali)

fisis

Ven, 06/10/2017 - 16:40

Non so se avete capito, ma servono tanti soldi per mantenere le risorse sboldriniane che ci dovranno pagare la pensione, in realtà dovranno portare tanti voti ai cattocomunisti al potere. Dove volete che prendano questi soldi? I comuni rossi tassando e multando all'inverosimile - come il Comune di Milano o Torino con autovelox-trappole, il governo cattocomunista inventandosi una tassa dopo l'altra. Bisogna spazzarli via - democraticamente - alle prossime elezioni.

Raoul Pontalti

Ven, 06/10/2017 - 16:51

RIPROVIAMOOOOOO!!! @El Presidente se Tu Ti degnassi di leggere i commenti di chi non è bananas avresti trovato il divelamento del mistero che Ti arrovella...Come ho detto sopra il DL 91/2917 che riguarda il Mezzogiorno è servito di veicolo in sede di conversione (come legge 123/2017) al recepimento della Direttiva UE 2015/720 che rivede la precedente 94/62 sugli imballaggi e rifiuti di imballaggi introducendo anche la questione dei sacchetti di plastica. L'articolo vettore è il 9-bis che troverai nella legge e non nel decreto-legge originario.

cgf

Ven, 06/10/2017 - 16:58

@releone13 o boccalone#1? anche se il costo lo sosterrà la GDO (e non è solo la GDO a dover pagare la tassa) cosa significa? che alla fine al consumatore non graverà nulla? Così come se da domani la accise sull'energia elettrica facesse aumentare il costo dell'energia, questo non si ripercuoterebbe sul prezzo finale? lei è un sognatore, continui a dormire ed eviti di scrivere e prima di farlo si domandi come mai la COOP ha prezzi + alti della concorrenza a parità di marca/prodotto/confezione, eppure gode di notevoli agevolazioni fiscali rispetto ad un soggetto noCOOP. Solo perché la coop sei tu?

cgf

Ven, 06/10/2017 - 17:01

@Raoul Pontalti io allora andrò a far la spesa, metterò frutta e verdura, pesata senza sacchetto, dentro un unico borsone, attaccherò le etichette ad un foglio e con il lettore bippo o le faccio passare alla cassa, se non starà bene e/o vedrò l'addebito, rovescierò la frutta/verdura alla cassa, la borsa la riprendo, con la scusa che non la voglio più... ora?

cgf

Ven, 06/10/2017 - 17:01

@Raoul Pontalti io allora andrò a far la spesa, metterò frutta e verdura, pesata senza sacchetto, dentro un unico borsone, attaccherò le etichette ad un foglio e con il lettore bippo o le faccio passare alla cassa, se non starà bene e/o vedrò l'addebito, rovescerò la frutta/verdura alla cassa, la borsa la riprendo, con la scusa che non la voglio più... ora?

oracolodidelfo

Ven, 06/10/2017 - 17:15

ElPresidente....del Borgorosso Football Club! Alberto Sordi mi perdoni l'accostamento.

greg

Ven, 06/10/2017 - 17:30

RELEONE77 - Io ho capito perfettamente bene ciò che ha scritto lei e ciò che ha scritto il giornalista. Per mia fortuna, dove vivo io, USA e Australia, si usano sacchetti di carta, per fare la spesa ai supermercati. Una mia amica italiana, ultimamente, è andata in un supermercato dove usano sacchetti di plastica riclabile e compostabile. Ci ha messo dentro la spesa, e come ha sollevato il sacchetto si è rotto. La commessa alla cassa le ha fatto rimettere il tutto dentro due sacchetti, uno infilato nell'altro, ed ha potuto portare a casa la sua roba senza più perderla per strada. i regolamenti dei governi italiani di sinistra sono fatti solo per spillare altri soldi dalle tasche degli italiani, altro che pensare alla salvaguardia della natura!!.....

aldoroma

Ven, 06/10/2017 - 17:35

tassa sull'aria inquinata a quando? votate sempre PD

greg

Ven, 06/10/2017 - 17:36

EL PRESIDENTE - ma non mi faccia il legalitario, per favore!!!!!!!! E' sufficiente l'intelligenza del mio gatto per capire che un governo, oltretutto illegittimo come i quattro ultimi governi italiani, emette una regola per fare pagare più soldi agli italiani, tasse occulte, e poi chiama Bruxelle e si mette d'accordo affinche cui sia sempre una norma europea, creata ad uopo, per giustificare che il governo non può farci nulla, ma è l'Europa che lo vuole. Pare d'essere tornati alla famosa grida dell'epoca delle crociate: "Deus Vult". "Europa Vult"... ma facciano il piacere, massa di ladri!!

Cicaladorata

Ven, 06/10/2017 - 17:48

Il lavoro che ogni cittadino deve compiere sui rifiuti, la selezione , i vari bidoni di diversi colori che ormai, almeno in Lombardia, richiedono lo spazio di un locale, la tassa smaltimento rifiuti che si paga, il dover chiamare l'addetto affinchè venga a ritirare il computer da smaltire e pagare per il servizio, così come x la stampante, il nuovo lavorio sulle buste per fare la spesa e pagare per ogni busta, tutto questo è da schizofrenici paranoici. Ritengo che quanto ho scritto deve diventare argomento per il voto elettorale, avrebbe una valanga di voti chi ammette politicamente che lo Stato non può vivere con un sistema così demente e propone un cambiamento radicale a favore del consumatore

VittorioMar

Ven, 06/10/2017 - 18:05

..E QUESTO COSA E' SE NON L'AUMENTO DELL?IVA ??..SI CREDONO FURBI MA...SONO DEI SEMPLICIOTTI !!!

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 06/10/2017 - 18:07

Queste buste bio non saranno pagate. I supermercati lo hanno già dichiarato. I guanti monouso per gli alimentari li paghiamo nei supermercati? Basta bufale a buon mercato. Domani che si inventerà la signora Paolocci per la pagnotta quotidiana. Decenza no vero!!!! Al giornale farlocco, al mattino dicono " DACCI OGGI LA MENZOGNA QUOTIDUIANA". Poi i commentatori decerebrati partono a manetta come automi.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 06/10/2017 - 18:39

ancoracensura??!!!!!!!???????!!!!!!!!!!! voglio PRETENDOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO il mio commento

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 06/10/2017 - 18:54

(2) Ok, adesso lasciando perdere i deliri riguardo "la tassa sulla spesa", i 10 centesimi di costo o le congetture su ipotetiche e oscure Lobby della plastica biodegradabile, questa direttiva (ebbene si, europea) applicata nello specifico ai sacchetti per i prodotti ortofrutticoli dei centri commerciali è assurda. Ha un senso se riferita ai classici sacchetti venduti alla cassa come incentivo all'uso delle borse ri-utilizzabili anzichè di quelle usa e getta(inquinanti), ma quale alternativa mi si offre se devo prendere un cespo di radicchio nel reparto frutta e verdura? Posso forse pesarlo sulla bilancia, applicare su una foglia l'etichetta adesiva del prezzo e poi metterlo nel carrello, senza alcun involucro, insieme al pane, ai detersivi e ai quaderni per i bambini?

oracolodidelfo

Ven, 06/10/2017 - 19:26

riflessiva - in quanto alla menzogna quotidiana.....questi Sgoverni abusivi ne sono i maestri inimitabili .....

Raoul Pontalti

Ven, 06/10/2017 - 20:55

@riflessiva sbagli! La norma approvata dal Parlamento in adeguamento alla direttiva UE IMPONE IL PAGAMENTO DELEL BORSE DI PLASTICA CHE DEVE RISULTARE IN FATTURA O RICEVUTA FISCALE O SCONTRINO! La ratio legis, come ho già detto consiste nello scoraggiare l'utilizzo delle borse in questione al fine di ridurre i rifiuti.

GaliaCalogero

Ven, 06/10/2017 - 21:03

Purtroppo questa non è una bufala. Dal 1 gennaio spariranno i sacchetti in HDPE e ci saranno solo quelli compostabili, secondo me non certo per aiutare l'ambiente ma solamente per far guadagnare qualcuno. Gli shopper attuali costano, all'ingrosso, poco più di mezzo centesimo, quelli compostabili intorno ai 3 centesimi ( sei volte tanto). La legge prevede che vengano battuti alla cassa perche lo scarico sarà obbligatorio e quindi sicuramente verranno fatti pagare. L'assurdità e che si fà la guerra a questi shopper mentre il carrello è pieno di contenitori di plastica per affettati, formaggi ecc. questo materiale, poi, non è idoneo a contenere liquidi, quindi c'è il problema di dove mettere mozzarelle , olive ecc. forse nei contenitori di plastica? Personalmente è più semplice, quando si arriva a casa, togliere frutta e verdura dai sacchetti e buttarli nella plastica per il riciclaggio.

TonyGiampy

Ven, 06/10/2017 - 23:10

El Presidente ore 15:13 Non e' solo questione delle buste di plastica ma anche dei prezzi.Mia madre e' una cliente abituale di un negozio (anche se io da tempo cerco di dissuaderla) del genere dove la frutta costa quasi la meta' rispetto ai supermercati ma dove, secondo me, non vengono rispettate le piu' elementari norme igieniche.Solo che trattandosi di negozi gestiti da immigrati va bene cosi'!! Se fossero gestiti da italiani avrebbero i vigili urbani nel negozio un giorno si e l'altro pure!!!Roma e' ormai piena di questi negozi strapieni di clienti attratti da prezzi stracciati.Troppo stracciati per non pensarla male.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 06/10/2017 - 23:34

@Dreamer66 - come al solito non hai capito tu, ma è normale. Invece di continuare a dire asilo agli altri, vedi di diventare grande. Riesci a diffamare e offendere gli altri su un articolo di un sacchetto di plastica, perchè sugli altri non sai cosa dire. Che devo dirti? Sei squallido oltre che subdolo e duro di comprendonio. Se tu avessi un minimo di intelligenza capiresti dal mio scritto che sono favorevole a che i cibi siano confezionati in buste chiuse, perchè succedono spesso che vadano a contatto con lo sporco. Non fa niente per i 10 cent, ci tengo all'igiene, al tuo contrario. Ma farla capire ai comunisti è dura, a te è impossibile. Vedi la prossima volta di rivolgerti in modo più tranquillo, oppure scrivi nom e endirizzo.

MOSTARDELLIS

Sab, 07/10/2017 - 08:54

Avvoltoi

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 07/10/2017 - 10:02

Leonida55: e io insisto a dire che sei mentalmente limitato, non sei in grado di seguire il filo del discorso. Si sta parlando dei sacchetti per frutta e verdura che, da gennaio, dovranno essere obbligatoriamente "bio" e a pagamento e tu salti fuori con "la cosa mi sembra corretta" (cosa???) dilungandoti poi nei tuoi consueti deliri sugli immigrati. E ti credo che inveiscono su di te: ti sei guardato allo specchio? Ah, dimenticavo... oltre all'asilo e al kebab c'è anche "nome e indirizzo" fra i tuoi tormentoni. Cerca di aggiornare il tuo repertorio, fenomeno!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 07/10/2017 - 11:21

@riflessiva:cambi SPECCHIOOOOOOOOOOO!