Ecco la vera "accozzaglia" Dinosauri politici per il Sì

La maggioranza dei parlamentari con più legislature alle spalle sta con Renzi, da Napolitano a Franceschini

Si fa presto a dire «casta». Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, con l'avvicinarsi del 4 dicembre, ha puntato molto sul fatto che il fronte del No sia costituito in buona parte da vecchi professionisti della politica. A questa «accozzaglia» si contrapporrebbe lo spirito di rinnovamento dei sostenitori della riforma costituzionale.

«Non è vero, tanto per cambiare», dice Deborah Bergamini, responsabile comunicazione di Forza Italia, sostenendo che «il premier anziché parlare di accozzaglia per il No, farebbe bene a parlare di gattopardismo per il Sì». Le ragioni di questa tesi si spiegano prontamente. La deputata ha, infatti, scandagliato i dati di Openpolis sui cento parlamentari di lungo corso (cinquanta per la Camera e altrettanti per il Senato con più di due legislature alle spalle). Il risultato sorprende: la maggioranza è tutta favorevole al Sì e conferma la predilezione degli «over 60» per il ddl Boschi.

A capeggiare la fila è l'ottantaquattrenne Francesco «Ciccio» Colucci (Ncd-Area popolare) che tra Montecitorio e Palazzo Madama ha già accumulato 37 anni e 134 giorni di carriera: siede lì dal 1972 con una breve parentesi fra il 1994 e il 2001. Una carriera molto simile a quella di Fabrizio Cicchitto (24 anni e 172 giorni), pure lui della sinistra socialista poi transitato in Forza Italia e successivamente agli alfaniani ma con «pause» più lunghe dal 1983 al 1992 e dal 1994 al 2001. Manca nel database di Openpolis il politico più longevo di tutti che non può annoverarsi in queste liste in virtù del suo ruolo di senatore a vita: l'ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, oltreché fautore del Sì, è in Parlamento dal 1953. King George non è però il più anziano tra i riformisti perché è di due anni più giovane del novantatreenne Sergio Zavoli, senatore da una quindicina d'anni.

La «gioventù parlamentare» in genere non abbonda tra i sostenitori del renzismo. Basti guardare ad alcuni sponsor del Pd molto noti: si va dai 29 anni e 142 giorni della senatrice Anna Finocchiaro ai 20 anni e 196 giorni di Gianclaudio Bressa. Anche il sì di governo ha i suoi alfieri nei ministri Dario Franceschini, Paolo Gentiloni e Roberta Pinotti, in Parlamento da poco più di 15 anni. Più che l'anagrafe vale il periodo di militanza nei ranghi parlamentari sia per Beppe Lumia, 56 anni dei quali 22 e 220 giorni trascorsi tra Camera e Senato. Un po' come Ferdinando Adornato, 17 anni e 199 giorni in Transatlantico tra Progressisti, Forza Italia, Udc, Scelta Civica e Area Popolare. Sempre fedele alla tradizione democristiana, invece, Pier Ferdinando Casini (33 anni e 132 giorni) che per sostenere il Sì ha creato una nuova propaggine centrista visto che il segretario della «sua» Udc Cesa è per il No. Non ha bisogno di inventare nuove formule un altro ex dc come Pino Pisicchio (22 anni e 97 giorni divisi tra Dc, Rinnovamento Italiano, Margherita, Italia dei Valori e Centro democratico) sin dai tempi di De Mita convinto sostenitore delle riforme costituzionali. Insomma, codesti propugnatori delle ragioni del Sì fanno apparire giovani persino i loro colleghi piddini, il capogruppo al Senato Zanda e il giuslavorista Ichino che sono lì da 13 e 12 anni rispettivamente. «I veri baroni sono dalla parte di Renzi». A Deborah Bergamini non si può proprio dare torto.

Commenti

Tipperary

Lun, 21/11/2016 - 11:01

Ma quanti anni ha? Se facesse respirare un po' di aria anche agli altri ?

MOSTARDELLIS

Lun, 21/11/2016 - 11:01

Tutta brava gente, che ha vissuto sempre alle spalle degli italiani.

Mr Blonde

Lun, 21/11/2016 - 11:03

DEMITAPOMICINOMASTELLAFINICAMUSSOBERSANIBRUNETTAGASPARRI...altri due articoli e mi fate ripensare per il si; siete l'unico giornale neanche d'italia ma del mondo che affronta il referendum come un derby di calcio, mai nessuno che abbia scritto uno ma neanche mezzo articolo sul perchè la riforma non è una buona riforma, forse perchè l'ha scritta l'editore?

giovanni PERINCIOLO

Lun, 21/11/2016 - 11:05

Ci vuole un certo coraggio a definire "accozzaglia" gli avversari quando si é a capo di un governo che si regge solo grazie a saltimbanchi nani e ballerine il cui unico credo é la poltrona! Bravo bischero, ma verrà presto la tua ora di alzare finalmente i tacchi e levarti di torno!

avallerosa

Lun, 21/11/2016 - 11:05

I tutti favorevoli per il si sono i poltronari e tutti i senatori che non perderanno i loro 20000 al mese (u nome a caso? napolitano il traditore.Non censuratemi.

Alberto70

Lun, 21/11/2016 - 11:06

egregio De Francesco forse avrebbe potuto evitare l'articolo ricordando che per il NO sono schierati D'Alema, Cirino Pomicino e De Mita.... mica roba da Prima Repubblica... noooo !! :-))) bello invece stare in compagnia di Landini, Camusso e Monti ... :-))) Ogni tanto il silenzio è d'oro....:-))

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 21/11/2016 - 11:17

renzo, l'uomo che sussurrava ai rottamandi

Nonlisopporto

Lun, 21/11/2016 - 11:23

dittatura se vince il si

delio100

Lun, 21/11/2016 - 11:26

Come i dinosauri anche lor signori sono condannati all'estinzione, anche se quello della foto di questo articolo si affanna a resistere,purtroppo anche per lui la dura legge della natura farà il suo corso

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Lun, 21/11/2016 - 11:29

Dinosauro e pure scoppiato è Berlusconi che ha scritto questa riforma con Renzi, l'ha esaltata , fatta approvare al Senato da F.I. per 2 volte poi perché è stato eletto Mattarella reo secondo lui di avere avuto un fratello ucciso dalla mafia ha fatto la solita piroetta e ulula al pericolo per la democrazia. Lui è fuori dalla storia. Lui è fuori dalla democrazia

Libertà75

Lun, 21/11/2016 - 11:32

@mrblonde, per vivere informati... http://www.ilgiornale.it/news/politica/poteri-senato-costi-e-nuove-leggi-venticinque-bugie-sul-1310679.html

dinopan

Lun, 21/11/2016 - 11:33

abbiate almeno un pò di decenza quando parlate di dinosauri per il si, perchè quelli per il no sono anche peggio

cameo44

Lun, 21/11/2016 - 11:33

Renzi vuol dimostrare che la sua riforma serve a ridurre i costi politica e rendere il paese più moderno nulla di più fal so una riforma seria ed utile deve prevedere che la politica non è un mestiere quidi due mandati e poi a casa e non come ora in potica da quando si nasce a quando si muore come Napolitano Casini Mastella Bindi Dalema per citare i più noti il Senato va abolito e non fare un Senato di nominati come vanno aboliti tutti gli enti inutili e non solo il CNL per dare fumo negli occhi Renzi se ci riesci fai la persona seria e smettila di dire baggianate se ce uno che costa tanto ai contribuenti è Renzi come Alfano usando aerei ed eliccotteri a più non posso eliminate questi privilegi e sprechi ccosì si riducono veramen te i costi della politica

robytopy

Lun, 21/11/2016 - 11:36

la superficialità regna sovrana nel Giornale, le righe del grande Gian Maria sono uno degli innumerevoli esempi. Ma quanto bisognerà aspettare per un giornalismo serio ? Ma sul Giornale si è mai vista spiegata in dettaglio la vecchia costituzione e la nuova ? Se uno non ha letto la vecchia e la nuova come fa a prendere una decisione ? Ascoltando i venditori di pentole o i giornalisti (che devono vendere il loro libro di turno) o tutti quelli che starnazzano nei pollai dei talk ?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 21/11/2016 - 11:37

Io voterò un bel SI'. Evviva il nostro Premier.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 21/11/2016 - 11:43

A questi parlamentari, che hanno tanto "ABUSATO" sulla popolazione Italiana, si dovrebbe togliere il diritto del voto.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 21/11/2016 - 11:51

Il termine dinosauri è proprio azzeccato: rende l'idea di questa accozzaglia di personaggi incollati alle poltrone dai tempi della preistoria: ci sono dinosauri,brontosauri,tirannosauri (napolitano) etc. Pero'per una insindacabile legge divina (o terrena) si estinsero,uno dopo l'altro e come sappiamo,la storia si ripete,sempre uguale,all'infinito. Che sia arrivato il momento che anche questi animali preistorici della politica italiana finalmente si estinguano? Col NO puo' succedere.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Lun, 21/11/2016 - 11:51

Solo al vederlo mi viene nausea e vomito Ho ormai una eta che lo conosco molto bene,un vecchioi incallito comunista voluto a fare il presidente dai comunisti oggi rimbambito continua a rompere i marroni a noi italiani. Ma abbia almeno qualcuno a lui vicino che ragiona di spiegargli che il suo tempo è finito

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 21/11/2016 - 11:56

Perche' l'itaglia e' all sfascio? Perche' questi hanno governato. Uno tra non molto ci liberera' della sua nefasta presenza. Purtroppo restano gli altri......

moichiodi

Lun, 21/11/2016 - 11:59

cioè per il giornale sono "omogenei" cioè con lo stesso sentire politico, D'alema e berlusconi, landini e brunetta, meloni e bersani e così via.....cosa c'entra il numero delle legislature..... E' sicuramente, dal punto di vista politico un'accozzaglia. Poi,certo ognuno motiverà a modo suo. Due cose però li accomunano, tutti vogliono indebolire renzi, tutti vogliono però che non si dimetta. in pratica gli serve un po' più addomesticato(ai loro diversi interessi)

Gianfranco__

Lun, 21/11/2016 - 12:00

Si ma questa è gente che non rivendica alcun ruolo politico, mentre quelli per il NO son gente che vorrebbero governare loro questa è la differenza

Mr Blonde

Lun, 21/11/2016 - 12:03

Libertà75 intendevo che proprio una campagna nel merito non era stata fatta...quanto sei pignolo

Ritratto di orione1950

orione1950

Lun, 21/11/2016 - 12:04

Ma é la solita bugia del PAGLIACCIO.

Libertà75

Lun, 21/11/2016 - 12:08

@ropbytopy, ho risposto a mrblonde, ma se legge sopra troverà modo di colmare il proprio vuoto culturale. Saluti a lei.

giovauriem

Lun, 21/11/2016 - 12:12

mi spiace contradirvi , non è napolitano che sta dalla parte di renzi ma renzi sta dalla parte di napolitano , voi sottovalutate il gerontosauro .

antoniopochesci

Lun, 21/11/2016 - 12:15

E dov'è la notizia? Non solo io, nel mio piccolo, ma anche tanti amici del forum stanno ripetendo che anche e soprattutto sulla sponda del SI spicca rigogliosa la Casta e il suo sottobosco, per cui ognuno si tenga la propria. Solo che lo SBRUFFONCELLO ha avuto la sfrontatezza di pontificare che, chi vota NO, lo fa per mantenere la Casta ( sic!) Ripeto l'invito: stiliamo la classifica delle più risibili panzane che lo SBRUFFONCELLO sta sciroppando e propinando quotidianamente a chi vuole abboccare, senza accorgersi però che sta fornendo assist sublimi per mandare in gol la squadra del NO.

Finalmente

Lun, 21/11/2016 - 12:15

l'unica notizia positiva è che per i nostri figli, questi saranno solo nomi sulle lapidi e al massimo dovranno studiarli sui libri di storia... noi queste facce di ... le abbiamo viste dal vivo e in diretta televisiva, accompagnati da chili di compresse antiacido.

edo1969

Lun, 21/11/2016 - 12:17

i vecchi dinosauri per il si' e invece i nuovi politici tutti schierati per il NO per dare un radioso futuro all'Italia: Berlusconi, D'Alema, Bersani, Grillo, ...

Zizzigo

Lun, 21/11/2016 - 12:19

Oramai è acclarato, la cura è drastica: QUESTO E QUELL'ULIVO, E ALTRI VICINI, OSPITANO LA "XYLELLA FASTIDIOSA".

ziobeppe1951

Lun, 21/11/2016 - 12:21

Ebbene se Maggiulli vota SI ..Io voto NO...Evviva il NOSTRO Matteo

Ritratto di salvo38

salvo38

Lun, 21/11/2016 - 12:21

ECCO la vera accozzaglia, parassiti, abbusivi e imbroglioni a incominciare da re e tutti i lacche che lo seguono

Ritratto di michageo

michageo

Lun, 21/11/2016 - 12:22

una delle prime cose da fare , è mettere un limite ai mandati, quando vedo quanto ci costa Casini, emblematico per l'inutilità del suo agire, come tanti altri con lui , utile solo a se stesso,mi ritengo derubato delle tasse che pago per mantenere , questa sì, accozzaglia di mangiapane a/e tradimento..

unosolo

Lun, 21/11/2016 - 12:25

hanno stipendi , pensioni , vitalizi anche doppi e tutto se lo sono regalato con il nostro lavoro , cioè dei pensionati di oggi che perdono potere e soldi mentre per loro seguita sempre la salita dei stipendi , pensioni e vitalizi anzi si creano anche commissioni o mandati per incrementare il furto continuato ai danni di tutti i lavoratori e pensionati veri quelli che hanno fatto ricca la Nazione e tutta la casta

unosolo

Lun, 21/11/2016 - 12:27

una marea di persone che hanno rubato i nostri soldi che versavamo per i servizi , si sono regalati il meglio e oltre quello gonfiavano i rimborsi delle missioni che si creavano e tutto a nostre spese togliendo soldi ai servizi , e ancora proseguono e vogliono proseguire fin che morte non sopraggiunga ,sarà cosi ? speriamo bene ,.,

mcm3

Lun, 21/11/2016 - 12:30

Giustissimo, Berlusconi e' circondato solo di neo diplomati e neo Laureati..lui ha sempre voluto solo volti nuovi ahahahahah la solita pagliacciata

fabioerre64

Lun, 21/11/2016 - 12:32

c'è solo da sperare che qualcuno non arrivi al 4 dicembre...

kayak65

Lun, 21/11/2016 - 12:35

il pifferaio fiorentino definisce accozzaglia chi dice no. ma e' piu' difficile definire un assembramento stile armata brancaleone formato da vili traditori quali alfano,casini, verdini e il boss in primis Napolitano che hanno svenduto l'italia all'europa e ai clandestini. tuttosommato l'accozzaglia ha piu' dignita' e verra' sconfitta dal NO

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 21/11/2016 - 12:46

Nessuno sa cosa contiene il Referenzum, neanche il piccolo ciarlatano fiorentino, perché scarica le certezze per cui esiste la costituzione, su variabili giudiziarie. Per esempio esso potrebbe contenere la pena di morte per i dissidenti e la depenalizzazione dell'alto tradimento, che poi è la spada di Damocle di Giorgio Giorgio Napolitano e sui suoi figli che "lavorano" in Bankitalia.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 21/11/2016 - 12:53

Il rigetto del Referenzum fa suonare la campana a morto anche per la Corte Costituzionale e non solo per il piccolo deficiente fiorentino, perché una tale accozzaglia di norme, sottolineo accozzaglia, non può costituire prerequisito referendario. In teoria il referendum vale per dirimere i dilemmi, ovvero quanto le opzioni possibili sono precisamento due, per esempio Monarchia o Repubblica, exit o remain, fiducia o sfiducia...

VittorioMar

Lun, 21/11/2016 - 12:55

...altri tipici esempi di :SPRECHI ECONOMICI TRA EMERITI E RIPESCATI VARI che spingono per il "SI"!.. ci sara pure una CONVENIENZA o no ??

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 21/11/2016 - 12:56

Accozzaglia era evidentemente riferito al fatto che il fronte del No vede uniti da De Mita a Salvini, da SB a D'Alema, da casa pound ai centri sociali e comunque non c'è alcun dubbio che la maggior parte dei governanti degli ultimi 25 anni sia compatta per il No.Ma a parte questa precisazione, mi sembra una questione assolutamente poco rilevante, si vota in base al quesito referendario e non per antipatia o simpatia per tizio o Caio.

peter46

Lun, 21/11/2016 - 13:56

Agrippina...carissima,si dovrebbe andare a 'votare' in merito al quesito referendario ma ormai gli argini sono 'saltati'.E soprattutto si sarebbe dovuto commentare sul merito del quesito referendario,ma...l'eccitazione ad una certa età arriva solo 'menandola' su Napolitano e dintorni dimenticandosi,alcuni,che forse sarebbe stato più 'onesto per se stessi' se si fossero adoperati a 'contestare' e mandare a quel paese chi volle farlo continuare a 'dettar legge' come PDR bis.NB:E quando mai si è votato fuori dall'a prescindere'?NB2:Ci si meraviglia della gero...che vota SI,ma dei 'cadaveri ambulanti' dell'anpi che votano NO come mai a dx non si meraviglia nessuno?

Libertà75

Lun, 21/11/2016 - 13:57

mrblonde, ma per caso c'è un quotidiano che abbia fatto una campagna nel merito a favore del SI? mi citi qualche articolo, io ho seguito anche i dibattiti, soltanto slogan su slogan... nel dibattito di porta a porta, è uscito come più sincero "Fassina"... fassina chi? proprio quello!

Libertà75

Lun, 21/11/2016 - 14:02

@agrippina, io voto NO perché non mi piace questa revisione, non per mandare a casa Renzi. Anche perché sono sicuro che non si dimetterà neanche se vincesse il NO. Ho chiesto decine di volte qui e nella vita reale, perché al PD non stava bene la revisione di Berlusconi e questa invece di Renzi è buona. Mi basterebbe sapere in cosa sarebbe migliore questa, invece nessuno risponde, forse che gli elettori PD che votano SI lo fanno solo per mera ignoranza?

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 21/11/2016 - 14:07

^°@°^ Tra tutti questi rottamati, rottamandi, legge elettorale, governi usurpati mai eletti da nessuno, tasse galattiche, l’italico HA comunque una grandissima soddisfazione di cui andare fiero ,mantiene napoletano fin dal 1953 millenovecentocinquantatre ,come tutti sanno la vere soddisfazioni non hanno prezzo.

Trinky

Lun, 21/11/2016 - 14:16

...e poi continuate a sostenere che gli zombi non esistono! questo ogni giorno esce dalla tomba per venire a rompere le palle a noi!

aldoroma

Lun, 21/11/2016 - 14:25

egregio Signor Renzi, noi quindi saremmo accozzaglia e vogliamo mantenere la casta????????

gesmund@

Lun, 21/11/2016 - 14:57

Un'accozzaglia ben organizzata che occupa quasi tutti i gangli vitali del Paese, dalla magistratura fino alla cassazione, alla corte costituzionale, al presidente della repubblica, alle banche, alla distribuzione alimentare, scola, sanità, pubblica amministrazione ... Con la vittoria dei "si" ci sarebbe anche l'occupazione politica, attualmente l'unico potere ancora del popolo. Si, è vero, alla fine comandano lo stesso; ma quanta fatica per distruggere tutte le leggi emanate dalla destra, per distruggere il capo della destra, che non è ancora morto del tutto, anzi...

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 21/11/2016 - 15:01

Cara Agrippina, i comunisti quando pigliano il potere non lo mollano, malgrado le nefandezze che commettono. Meno male che col NO al Referenzm si riesce a cacciarli via in modo democratico, altrimenti c'è da fare la guerra civile.

unz

Lun, 21/11/2016 - 15:42

stupido questo articolo. Conta gli anni disinteressandosi dei neuroni.

Ritratto di deep purple

deep purple

Lun, 21/11/2016 - 15:49

Già. Per il no invece ci sono quelle autentiche novità di D'Alema, Bindi, Marino, Bersani, Monti, Gasparri, Matteoli, Schifani, Tremonti, Cirino Pomicino, De Mita, Veltroni, Fini, Bossi, Calderoli, Zagrebeschi, Onida, La Russa, ecc.

cangurino

Lun, 21/11/2016 - 16:39

mi chiedo come mai, nel mondo, gli stati monocamerali o comunque dove non è il popolo ad esprimere entrambi i parlamenti, siano una sparutissima minoranza, in gran parte molto democratici come Cina, Cuba, Turchia ed Ucraina. Forse perché non ovunque il popolo non è considerato, come da noi, così rozzo ed ignorante, da essere tenuto lontano da Senato e Provincie? Comunque sono elucubrazioni mentali, tanto il no vincerà a mani basse. Purtroppo Renzi resterà incollato alla poltrona, trovando chissà quale scusa, che tra un paio di settimane ci illustrerà con slide ed effetti speciali.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 21/11/2016 - 16:58

Giorgio Napolitano dopo il famigerato "alto tradimento" commesso ai danni dell'Italia nella persona del suo eletto Premier Berlusconi, si sente il fiato sul collo della Giustizia, e così pensa di fare un gran caos con l'assurdo referendum, onde non essere processato per i crimini di guerra commessi in Libia, ora che viene meno il suo protettore Obama.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 21/11/2016 - 18:05

Come al solito brilla la presenza di Napoletano, colui che ha accettato la rielezione a Presidente della Repubblica, erroneamente proposta e realizzata da chi si aspettava vantaggi. Un pericoloso precedente.

chiara63

Lun, 21/11/2016 - 18:14

In quanto a dinosauri lo schieramento del NO non è poi tanto da meno, evito l'elenco intanto li conosciamo bene tutti. La Bergamini non aveva qualcosa di più utile da fare?

buri

Lun, 21/11/2016 - 22:27

tutti giovanotti all'inizio della carriera politica, avanza il rinnovamento ah ah ah